Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Legge Bossi-Fini: l'opinione di Krassimir Ivanov

11.07.2002

La Bossi-Fini è legge dello Stato. Alla vigilia dell’approvazione definitiva della nuova legge sull’immigrazione al Senato, l’Associazione Bulgaria-Italia ha invitato alcune personalità del mondo della cultura, sia italiane che bulgare, ad esprimere la loro opinione sulla nuova legge.

Abbiamo chiesto a Krassimir Ivanov, regista, già aiuto regista nel pluripremiato film “Il Mestiere delle Ormi di Ermanno Olmi:

Considera utile un dibattito sulla legge Bossi-Fini, e quali sono, a suo avviso, gli aspetti più rilevanti?

Credo che sia inutile ora, post factum, quando la legge è già in vigore discuterne, perché anche se sono contrario, su questo punto sono (siamo) con le mani legate. Mio nonno diceva che la DEMOCRAZIA, non esiste, essa è niente altro che dittatura della maggioranza. E visto che gli extracomunitari sono senza voce in capitolo, cioè una minoranza. Mi sembra strano che l'Italia, che qualche anno fa ha votato la legge della privacy (una delle più rigide nel mondo), ora con apposite leggi entra con tale prepotenza nella vita privata dei cittadini, anche se extracomunitari e in Italia per vari motivi. Trovo assurdo il capitolo nel quale per ottenere la cittadinanza italiana, dopo essersi sposati, la coppia debba avere dei figli. Inutile commentare questa volgarità, che potrebbe nascere solamente nelle teste malate, che sono purtroppo tante, al mio avviso, in questo governo. E come faranno gli impotenti, i gay, le copie che comunque si amano ma di nazionalità diversa, che non possono o non vogliano avere dei figli?

Debbano avere per forza un contratto per poter continuare ad amarsi??? "Mogli e buoi, dai paesi tuoi!", diceva un vecchio proverbio italiano, ma bisogna considerare che stiamo vivendo in una epoca di totale globalizzazione, voluta tra l'altro dalla stessa gente come il primo ministro italiano Berlusconi. Certi signori come lui, Fini e Bossi fanno capire che vogliano gestire l'Italia come una azienda, dove tutto è programmato e lo stato influisce prepotentemente nella vita privata dei singoli cittadini. Sì, ma se in una azienda il proprietario deve sempre guadagnare, in un stato bisogna pensare anche alle fasce deboli e fare anche una politica sociale (e per farlo non bisogna essere per forza comunisti). Mi chiedo quale sarà il guadagno dei nuovi "padroni" d'Italia?!? Questa purtroppo è una cosa che mi ricorda tanto i metodi del regime comunista, nel quale sono cresciuto. Spero che gli italiani si sono già resi conto della incapacità di questi signori, che badano solo a loro propri interessi. Quelli come me, che hanno scelto o sono stati costretti vivere lontano dal proprio paese sono abituati alla volgarità della burocrazia italiana, ma se oggi sono in pericolo i diritti degli extracomunitari, domani toccherà agli italiani stessi!


Nella legge Bossi-Fini, la permanenza legale del migrante sul territorio nazionale è subordinata all'esistenza di un "contratto di lavoro". Ritiene che questo metta in discussione i diritti civili, vincolati ad un contratto privato, come è il rapporto di lavoro?

A parte che il contratto privato di lavoro tra l'azienda e il lavoratore dovrebbe essere un segreto professionale (e in questo caso mi chiedo dove sono i famosi garanti della privacy?!?) mi chiedo come faranno tutti quegli extracomunitari come me, presenti in Italia, impiegati nello spettacolo. Mi sono laureato in regia cinematografica, ma il mio è un mestiere - lavoro autonomo. Io non potrei avere mai un contratto fisso con una casa di produzione cinematografica.
Non conosco bene la legge, ma spero che qualcosa sia previsto per questi casi, altrimenti per forza dovrei trovare qualche amico che mi assuma come collaboratore domestico per accontentare lo stato italiano. Ma poi escono fuori un sacco di domande per esempio: "Che fine farà la liberta di espressione?", non parlando delle umiliazioni.


Secondo Lei, la nuova legge sarà un passo in avanti nel risolvere la questione immigrazione in Italia, oppure no?

Non credo proprio che questa legge possa migliorare i problemi con la emigrazione in Italia. Anzi può solamente peggiorare la situazione. Perché secondo me, i problemi in Italia li creano soprattutto gli emigranti clandestini e non quelli legali, contro quali sembra scritta questa legge. Le leggi precedenti erano in favore della legalizzazione degli extracomunitari e invece ho la sensazione che lo scopo della nuova legge è di “sregolarizzare” quelli onesti e precisi e rimandarli a ogni costo a casa.


L'immigrazione è un problema di molti paesi. Si può considerare la nuova legge un contributo alla costruzione dell'Europa?

Bella domanda, ma purtroppo la risposta non è altre tanto. Al mio avviso, questa legge ricorda in qualche punto le leggi razziali voluti dai fascisti, contro gli ebrei negli anni 30-40 del secolo scorso. Se i popoli europei non imparano ad essere tolleranti contro gli emigranti, come faranno a sopportarsi in una Europa Unita?


Autore: Associazione Bulgaria-Italia



Links


Commenta questa notizia

12.07.2002Commento [michele2]
Complimenti! Sei opinioni pubblicate sulla legge Bossi-Fini, e tutte a senso unico... eppure qualcuno a cui la legge piace o che comunque non la considera tutta da buttare a priori ci sarà!

Credo che questo modo di procedere non contribuisca in alcun modo al confronto costruttivo ed alla risoluzione dei problemi e che, alla fin fine, non possa che ritorcersi contro chi lo pratica...

Michele.
12.07.2002Chiarimento [associazione bulgaria-italia]
Abbiamo scelto di contattare una ventina di persone di varia estrazione. Queste sono quelle che ci hanno risposto fino ad oggi, e che qui ringraziamo. C’è inoltre una bella intervista con Moni Ovadia che pubblicheremo quanto prima.

Naturalmente non eravamo a conoscenza della loro opinione prima di ricevere le risposte e quindi l’esito é, da questo punto di vista, del tutto casuale. C’è stato poi chi non ha avuto tempo di rispondere, chi non ci ha dato r ...
leggi tutto
17.07.2002Commento [shumen]
Il fatto non è se gli italiani siano a meno fascisti, ma bisogna mettere una regola a questa invasione di extracomunitari. Poi nturalmente ecco che si hanno i problemi di malavita e terrorismo.
27.05.2004Sembra di leggere una pagina dell'UnitÓ [dariocerquetti]
MI sembra proprio che i giudizi sull'attuale governo trascendano dal tema specifico. Non credo sia molto corretto accusare la maggioranza degli italiani ( ....ricordo che l'attuale governo è frutto di una votazione LIBERA e DEMOCRATICA ) di essere miope e credulona. Personalmente ho una discreta conoscenza degli usi e dei costumi dei paesi dell'est europeo e non mi sembra che attualmente siano all'avanguardia in fatto di di democraticità ed accoglienza (per entrare nella confederazion ...
leggi tutto
30.05.2004Commento [michele2]
Condivido in pieno l'opinione espressa da Dario, in ogni caso iperboli assurde del tipo "la legge Bossi-Fini è paragonabile alle leggi razziali di Mussolini" non giovano a nessuno...


Notizie

14.07.2002Intervista a Moni Ovadia sul tema dell'immigrazione
12.07.2002Interviste sulla Legge Bossi-Fini
12.07.2002Bulgaria: gli orsi ballerini saranno solo un ricordo
11.07.2002Legge Bossi-Fini: l'opinione di Krassimir Ivanov
11.07.2002Legge Bossi-Fini: l'opinione di Giuseppe Cossuto
11.07.2002Legge Bossi-Fini: l'opinione di Giampaolo Caselli
11.07.2002Legge Bossi-Fini: l'opinione di Elena Shahanova



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)