Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Bulgari: all'origine del pregiudizio

10.07.2002

Molto spesso ci si è chiesto il perché della diffusione attuale di molteplici luoghi comuni e cliché in riferimento ai Bulgari.

Se in Italia sono ben noti, in negativo, l'"architettura bulgara" e la "votazione alla bulgara" è in Francia che il termine "bulgaro" assume le sue connotazioni peggiori e più infamanti. Nel linguaggio comune dei Francesi abbiamo addirittura delle imprecazioni che fanno chiaro riferimento alla "bulgarità": Bougre d'idiot! ("pezzo d'idiota!"), l'avverbio bougrement ("maledettamente"), o quel "buon diavolo" (ma che sempre diavolo è!) di bon bougre e, non ultima, l'interiezione bigre! (caspita!).

Ben si sa che nell'Occidente medievale e moderno era comune accomunare agli avversari o a gruppi umani poco noti degli epiteti infamanti: i "Tatari" divengono "Tartari" (ovvero provenienti dal Tartaro, dall'inferno), gli Zingari "bohemiens"(ovvero Boemi: protestanti), gli Europei converti all'Islam "Turchi", solo per citare alcuni tra gli esempi più noti.

La stessa cosa è avvenuta per i Bulgari, ed è da mettere in stretta relazione con l'espansione dell'eresia "bulgara" per eccellenza, il bogomilismo.

Dal XIII secolo si assiste infatti alla proliferazione del termine "bulgaro" come variante di "eretico" in alcuni cronisti occidentali. Il primo a fare questo uso del termine "bulgaro" è il cronista Roberto d'Auxerre in relazione a talune posizioni eretiche di un tale Cavalier d'Evrand: "heieresis illius, quam Bulgarorum vocant", nel 1201.1

Da allora la "fortuna" del termine "bulgaro" (Bulgri, Bugari, Burgar, Bugares, Bugri, Bogri, Boulgres e altre varianti latino medioevali) come sinonimo di "deviante", di "uomo cattivo e perverso" sul piano umano, oltre che spirituale anche sessuale (dato che predicavano contro il matrimonio, i Bogomili non potevano essere altro che sodomiti, per i relatori cattolici!).

Il monaco Alberico del monastero delle Tre Fonti, nel 1239 d. C., scriveva nella sua cronaca: "Il 31 maggio, al monte Wimer [in Francia] furono bruciati molti Bulgari per compiacere Dio. Su un grande rogo si fecero ardere 183 Bulgari, al cospetto del re di Navarra, di numerosi baroni della Champagne e di molti vescovi...".2

Il pregiudizio anti-bulgaro in Occidente ha quindi radici molto antiche, così come gli altri pregiudizi in relazioni ad altre popolazioni dell'Est Europa.


1) D. Angelov, "L'influence du bogomilisme sur les Cathares dItalie et de France", in Id. Les Balkans au Moyen Age, Variorum Reprints, London, 1978, p. 186.
2) B. Primov, Les Bougres. Historie du pope Bogomil et de ses adeptes, Paris, 1975 (Sofia, 1970), p. 175-179.



Autore: Giuseppe Cossuto Ph.D., Istituto per l'Oriente "C. A. Nallino", Roma




Commenta questa notizia

11.07.2002Commento [milena]
In Grecia queli di Atene per offendere quelli di Salonicco li chiamano "bulgari"...
11.07.2002Commento [michele2]
Ribadisco che, a mio parere, non si deve dare un peso eccessivo a queste cose... di termini di nazionalità utilizzati in senso negativo o spregiativo se ne possono fare a centinaia per ciascuna lingua... in bulgaro, come in rumeno, "apache" (si tratta di un termine mutuato dall'argot francese antico, il cui significato era quello di "teppista parigino") è sinonimo di "delinquente".. eppure ci sarà bene qualche indiano apache onesto!

Si tratta ...
leggi tutto
11.07.2002Commento [piko]
Invece, caro Michele, secondo me qualcosa si può fare. Soprattutto a livello educativo e informativo e bisogna dare il giusto peso alle cose.
Una indagine della facoltà di sociologia dell'Università di Salonicco sui manuali scolastici di vari Paesi balcanici (Turchia, Bulgaria, Grecia, Rep. di Macedonia, Albania) ha dimostrato come in quei Paesi, a diverso livello, instillino nei bambani e nei giovani l'odio ed il disprezzo, ancor oggi, per il proprio vicino (e poi si lamentan ...
leggi tutto
11.07.2002Commento [marian]
Allora, cosi pensano in Francia e Italia.Noi a Bulgaria faciamo
altrettanto per voi...Posso dare molti esempi anche dati storici ma per me questo discorso e tropo scifoso,e mi fermo qui.
11.07.2002Commento [michele2]
Caro Piko, quelli che tu giustamente denunci sono abusi nell'impiego di certi termini, oppure parole coniate appositamente per incitare all'odio, mentre ribadisco che espressioni del tipo "percentuale bulgara" sono assolutamente innocenti e radicati nell'uso e che nulla si può fare al riguardo, se non accettare la cosa per quella che è, e cioè priva di un gran peso... "Non acquistare più le pubblicazioni che li usano" equivarrebbe in questo caso a non legg ...
leggi tutto
12.07.2002Commento [sonia]
Penso che i neologismi “parlamento bulgaro”, “doganiere bulgaro”, “percentuale bulgara”, “faccia bulgara”, abbiano un qualche nesso con la “pista bulgara” , cioè, l’arte di screditare e denigrare un paese che ha una storia e logica molto, ma molto recenti.

Sonia
12.07.2002Commento [piko]
Credo che per una persona un problema "vero" sia appunto essere giudicato (a posteriori) come essere umano e non pregiudizialmente per la propria nazionalità.
Ma questa è una mia opinione e le mie opinioni mi portano ad azioni personali, e per tanto, appunto, opinabili.
Per conto mio preferisco agire piuttosto che meramente constatare. Questione di carattere.

PiKo
12.07.2002Commento [michele2]
Anch'io preferisco agire piuttosto che semplicemente constatare, e credo che comunque una persona onesta, seria, capace e dotata di volontà non debba minimamente fare caso a stupidi preconcetti... la bravura è sempre la migliore garanzia contro gli sciocchi.

Michele.
13.07.2002Commento [jana]
secondo me le pregidizioni esistono per tutti i popoli. qualche volta i zingheri in bulgaria sono chiamati "italiani" in senso negativo. Esiste una certa "opinione pubblica" per le diverse nazionalita, qualche volta negativa che si esprime con frase da questo tipo,e normale
14.07.2002Commento [piko]
X Jana,
Sarebbe interessante sapere perchè gli Italiani sono detti "Zingari", se una cosa dei nostri giorni, o anche più antica.
Puoi spiegarlo?

PiKo
14.07.2002Commento [simeon]
la stessa origine legata alla eresia dei bogomili ha la parola 'burglar' nel inglese che vuol dire ladro che entra nelle case per rubare.
simeon
16.07.2002Commento [piko]
X Simeon.
Mi risulta poco probabile il collegamento "burglar" con "Bulgari". Si tratta, secondo me, di semplicissima assonanza.
"Burglar" (Scassinatore), infatti, sembra apparire nel 1541 nei testi inglesi, ovvero più di quattro secoli dopo l'entrata nel lessico di "Bulgari" nell'accezione negativa nei testi francesi e italiani (di diretta reazione al bogomilismo bulgaro).
"Burglar" è infatti la contrazione di "burgulat ...
leggi tutto
17.07.2002Commento [michele2]
Mi pareva che "burglar" non ci azzeccasse... di questo passo, tra poco sentiremo dire che anche la parola italiana "purgante" viene da "bulgaro"... se andiamo a cercare il pelo nell'uovo così, allora tanto vale abolire tutte le parole e utilizzare solo i gesti...

Se un termine non è di nostro gradimento, non è davvero il caso di scervellarsi: basta che non lo usiamo.

Saluti - Michele.


Notizie

11.07.2002Legge Bossi-Fini: l'opinione di Aldo Ferretti
11.07.2002La Bossi-Fini è Legge dello Stato
11.07.2002Nuove richieste di connessione alla rete Elettrica dell’Europa
10.07.2002Bulgari: all'origine del pregiudizio
07.07.2002Mar Nero
06.07.2002Principali indicatori economici della Bulgaria [06/2002]
04.07.2002Verso emendamenti alla Costituzione bulgara per adesione UE



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)