Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Altzek

30.08.2001

Passava l’estate, le foglie dei pioppi cominciavano a diventare gialle e a cadere per terra. Io sentivo il cambiamento e con questo veniva il momento di andare a scuola. I giochi d’estate e i racconti dei contadini sull‘orso che era sceso in paese durante l’ultimo inverno e mi facevano tanta paura, lasciavano spazio alle lezioni e ai compiti a scuola. Così erano passate due o tre estati ed ero arrivato forse in terza elementare, quando cominciavamo a studiare anche la storia bulgara. Uno dei primi capitoli narrava le vicende dei Protobulgari e del loro condottiero Asparuch i quali dopo aver raggiunto il Danubio, lo avevano attraversato per unirsi agli Slavi e ai Traci e fondare il loro regno sui Balcani nel 681 D. C. Questo nuovo popolo non aveva ereditato semplicemente la cultura bizantina ma la arricchiva con le sue tradizioni pagane. La Bulgaria dopo tante battaglie gloriose diventò un Paese grande e forte. Ma al delta del Danubio il han bulgaro Asparuch non era arrivato da solo. Con lui c‘era anche il suo fratello minore Altzek. E se il mio insegnante raccontava nei dettagli e con entusiasmo la storia di Asparuch, di Altzek non diceva niente. Però a me incuriosiva più di tutto la storia di quel fratello minore, anche più di quella dell‘orso sceso in paese durante l’inverno. Con la forza della sincerità di un bambino domandavo cosa era successo con Altzek. La risposta era molto breve: è andato in Italia, là si sono perse le sue tracce e non si è sentito più niente di lui e dei suoi uomini. Ero triste per la fine di Altzek partito per l’Italia. Così l‘Italia della mia infanzia non era un posto tanto buono perché rappresentava la fine di Altzek.

Questa storia mi aveva colpito a tal punto da riemergere altrettanto forte dopo vent’anni e in circostanze diverse. Stavo per diventare italiano e mi chiedevo quanti bulgari facevano e fanno parte di quel misterioso popolo italiano di Altzek. Era di nuovo estate e il golfo di Baratti si stendeva calmo e rotondo davanti a me. Improvvisamente venne una piccola e forte brezza che turbò le calme acque marine; così in un attimo pensai che forse erano i miei pensieri intensi sui bulgari passati tanto tempo prima da quelle parti. Vicino non si trovava solo la Populonia degli etruschi, ma anche Bolgheri con le sue dimenticate guardie bulgare, che non solo dovevano difendere le frontiere dei Longobardi, ma anche lavorare la terra paludosa per nutrire le loro famiglie e assicurare la loro discendenza.

Ho cominciato a raccogliere informazioni sui miei predecessori bulgari in Italia. Andando avanti nelle mie ricerche, scoprivo tanti paesi e paesini cominciando dal comasco, passando dal Piemonte e andando poi verso Marche, Molise e beneventano, terre che portano in sé antichissime tracce dei bulgari di Altzek che si vedono ancora nelle feste popolari, costumi tradizionali e nei modi di dire. Come il sangue non diventa acqua, così le tracce lasciate da Altzek e dai suoi uomini non potevano sparire nel nulla. Loro hanno fatto e fanno parte della popolazione italiana, mischiandosi e riproducendosi con essa.

Come possiamo far rivivere la memoria di questo popolo a distanza di tanti secoli?! L‘interessante sito Bulgaria-Italia potrebbe forse essere la base ideale per dare inizio a un progetto di ricerca sulla storia dei bulgari in Italia nel medioevo, che avevano attraversato tutta l‘Europa pur senza avere il „diritto di libera circolazione“ e si erano stabiliti in Italia. Si sono già effetuati studi su questo argomento (i più conosciuti sono quelli di V. D’Amico, A. Baldacci, M. Fonzo). Ma erano altri tempi e le motivazioni per scriverli mi sembra fossero anche altri.

Mai come oggi si sono presentati tempi più favorevoli per studiare l‘Europa così com‘era senza avere interessi altrove, per farla diventare così come la vogliamo tutti noi.


Autore: Erik Evtimov, avvocato




Commenta questa notizia

31.08.2001Commento [chuvalka]
Io sarei interessata a una ricerca del genere.
03.09.2001Commento [ambra]
Signor Evtimov, Io personalmente mi sono occupata di questo problema che mi e' parso piuttosto interessante. Ho fatto le mie ricerche sulla presenza dei bogomili in Italia ma mentre scrivevo il mio tema sono riuscita a leggere tutto quello che ho trovato a disposizione in Bulgaria. Se voglio approfondire le mie nozioni invece dovro' cercare dei documenti anche in Italia dove mi trovo adesso.
Saluti da Ambra
24.03.2002Commento [piko]
Anch'io mi sto' occupando dei Proto-bulgari nel Molise e credo di essere su una buona traccia. Ho identificato dei siti che potrebbero corrispondere ad una necropoli turanica e preso contatto con alcune municipalità.
Bisognerebbe stringere dei contatti più stretti, oltre che tra di noi a livello personale, anche a livello istituzionale e accademico.

Pino Cossuto (Università "La Sapienza", Roma; Istituto per l'Oriente "C.A. Nallino", Roma)
18.06.2004Saperne di pi¨ [darian]
Da anni mi interesso alla genealogia della mia famiglia. I nostri tratti somatici denunciano una remota origine "mongolica" tipica delle stirpi protobulgare. Per di più l'ultimo centro di irradiazione dei miei antenati documentato è la zona tra Sepino, Campochiaro e Bojano(1600). Non esistono documenti antichi (sul tipo dello "Scadenziere" di Federico II) dove siano rintracciabili gli antroponimi di questi primi discendenti dei protobulgari?
Il nome che dà ...
leggi tutto


Notizie

13.09.2001Simeon Sakskoburggotski: un profilo biografico e politico
06.09.2001Scoperta in Bulgaria la barca pi¨ antica del mondo
30.08.2001Il 70% dei bulgari dice di essere povero
30.08.2001Altzek
23.08.2001Il Papa a Sofia nel Maggio 2002
23.08.2001Adozioni, in calo del 20% i bambini stranieri in Italia
06.08.2001Un governo "reale"



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)