Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Populismo e autoritarismo per reinstaurare la monarchia?

11.04.2001 - Sofia

Negli ultimissimi giorni lo spazio mediatico bulgaro è occupato quasi per intero dall'entrata in politica dell'ex zar Simeon. I due principali nuovi "capitoli" di questo ritorno sono stati il discorso da egli pronunciato il 6 aprile e la riunione dell'8 aprile con la quale è stato fondato il suo Movimento Nazionale Simeon II, attualmente in attesa di registrazione in vista delle imminenti elezioni parlamentari. Seguono qui alcuni brevi articoli su tali due eventi, e un commento del giornalista Georgi Koritarov. A quanto riportato, vanno aggiunte alcune osservazioni.

Innanzitutto, l'ex zar ha scelto chiaramente la strategia della "sfinge": nelle numerose interviste rilasciate a televisioni e radio lo zar risponde a monosillabi, e a ogni domanda precisa sulle sue intenzioni o sulle mosse politiche concrete che intende mettere in atto risponde, quasi meccanicamente, "lo dirò quando verrà il momento", "non posso dare una risposta", "come persona realista non posso pronunciarmi" ecc. Si tratta di una linea chiaramente studiata in anticipo, come testimonia il fatto che egli abbia dato risposte spesso letteralmente identiche in tre interviste diverse (alla "Darik Radio", alla trasmissione tv "Ekip 4" e al canale privato "bTV"). Particolarmente grottesca è stata, da questo punto di vista, l'ostinata reticenza di cui l'ex monarca ha dato prova nel corso della trasmissione "Ekip 4" di ieri sera. In questo momento di completo disorientamento degli elettori bulgari, le sue frasi vaghe sulla "rigenerazione morale" o sulla corruzione come principale causa della povertà del paese non mancheranno tuttavia di ottenere il loro effetto. Se Simeon è reticente nelle sue dichiarazioni, le modalità di fondazione del suo movimento e il testo del suo statuto sono invece una chiara espressione della sua adesione ai principi autoritari di delega totale a un capo e di rifiuto di ogni meccanismo democratico (si veda qui).

Un altro aspetto importante è costituito dal fatto che lo zar ha deciso di fondare un movimento proprio, invece di prendere la guida di una coalizione di partiti di destra e/o populisti, come sembrava in un primo momento. A parere di chi scrive, si tratta di una scelta tattica in vista delle elezioni. La soluzione del movimento consente a Simeon di darsi un'aria più indipendente e di raccogliere quindi un ampio voto di protesta. Con ogni probabilità dopo le elezioni il "movimento" dovrà consolidarsi e dotarsi di una struttura organizzata sul territorio e in tale momento torneranno utili i politici esperti e le collaborazioni con personalità del mondo della politica, con i quali Simeon ha avuto ampi contatti recentemente.

Tutto questo sembra confermato dal fatto che Simeon abbia comunque invitato all'assemblea costituente del suo movimento Hristo Biserov e Jordan Conev, due pezzi grossi della SDS al governo appena fuoriusciti dal loro partito. Ancora più inquietanti sono i rapporti dell'ex monarca con l'organizzazione "Zastita", che ricalca in parte il nome di un'organizzazione fascista d'anteguerra e che riunisce soprattutto ex alti ufficiali dell'esercito e dei servizi segreti di prima dell'89. Il leader di questa organizzazione, il politico Petar Beron, "pensionato" dalla SDS anni fa quando sono venute alla luce le sue collaborazioni con i servizi segreti del regime comunista, era anch'egli tra gli invitati all'assemblea costituente.

Alcune frasi pronunciate da Simeon lasciano intendere che egli non si preoccuperà più di tanto del passato delle persone che chiamerà a fare parte del suo movimento. Sarà infine interessante tenere d'occhio il ruolo che l'ex zar potrà avere nei rapporti tra l'Italia e la Bulgaria, già intensi a livello economico e politico. Simeon infatti è nipote di Vittorio Emanuele III e la sua comparsa sulla scena politica bulgara avviene più o meno in coincidenza di quella che si prevede sarà una vittoria della destra di Berlusconi (al cui modello in parte si richiama nei fatti), Fini & Co. alle elezioni di maggio in Italia - un fatto che non mancherà di avere la sua influenza.


Autore: Andrea Ferrario
Fonte: Notizie Est - Balcani


Per approfondire: Speciale Elezioni 2001



Commenta questa notizia



Notizie

17.04.2001Balkan Airlines riprenderà in maggio i voli per Londra e Dubai
12.04.2001Libera circolazione vietata nella UE ai lavoratori dei nuovi paesi membri
12.04.2001Economia: Bulgaria più vicina anche per Sace e Simest
11.04.2001Populismo e autoritarismo per reinstaurare la monarchia?
11.04.2001Censimento: in calo la popolazione in Bulgaria
09.04.2001Tutto il potere allo zar!
07.04.2001Sofia dice sì all'ingresso della NATO nel suo territorio



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)