Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Se scoppia la Macedonia, diventiamo una base della NATO

29.03.2001 - Sofia

"Se il conflitto in Macedonia subirà un'escalation, la Bulgaria diventerà una base della NATO", ha detto ieri l'ambasciatore bulgaro a Bruxelles, Konstantin Dimitrov. Egli ha detto che per ora non vi sono indicazioni di imminenti operazioni del patto nel nostro vicino occidentale. L'ambasciatore ha detto che il memorandum firmato con la NATO per una permanenza temporanea di contingenti del patto in Bulgaria é il preludio alla creazione di basi stabili nel nostro paese. La NATO segue con attenzione le forze politiche in Bulgaria e le loro reazioni al dibattito sull'accordo con il patto, ha detto ancora Konstantin Dimitrov. Egli ha reso noti i suoi colloqui con i capi dell'alleanza. é sicuramente possibile che parte dell'opposizione, o l'intera opposizione, vinca le elezioni che si svolgeranno in Bulgaria il 17 giugno prossimo e per noi é importante avere delle garanzie sulla continuità della politica del paese, hanno detto i dirigenti della NATO. [...]

[L'articolo prosegue segnalando come alla NATO siano lieti della posizione ufficiale del Partito Socialista Bulgaro (BSP), seconda forza politica del paese, favorevole all'entrata della Bulgaria nella NATO, ma esprimano preoccupazioni per la presenza nella coalizione elettorale incentrata sul BSP di forze che non sono favorevoli all'eventuale creazione di basi dell'alleanza in Bulgaria. Intanto il quotidiano "Trud" di oggi riferisce che ieri i massimi leader del BSP si sono recati in visita a Bruxelles, dove sono stati accolti dal segretario della NATO per le questioni politiche, Klaus Peter. Inoltre, secondo quanto riferisce oggi un altro quotidiano, "Sega", i leader della coalizione di governo, e in primo luogo il premier Kostov, hanno deciso ieri di inviare altre forniture militari alla Macedonia. Secondo il governo di Sofia, il conflitto in Macedonia durerà ancora a lungo e rischia di interferire con le elezioni che si svolgeranno in Bulgaria a metà giugno. Secondo le informazioni dei leader del governo di Sofia, l'esercito macedone non avrebbe munizioni a sufficienza per un tale lungo impegno: la Bulgaria riempirà quindi questo vuoto, di comune accordo con la NATO e con l'UE. Infine, i media bulgari riferiscono che in questi giorni il ministro della difesa bulgaro Noev si trova a Washington, dove ha discusso della crisi in Macedonia con il segretario alla difesa degli Stati Uniti Rumsfeld e diversi altri alti funzionari dell'amministrazione USA]


Fonte: 24 Chasa
Traduzione: Andrea Ferrario - Notizie Est


Per approfondire: La Bulgaria e la NATO | Le basi militari USA in Bulgaria

Per approfondire: Speciale Elezioni 2001



Commenta questa notizia



Notizie

02.04.2001Kornica divisa tra la battaglia per il pane e la guerra
30.03.2001Ivan Kostov denuncia falsi commenti sulla Bulgaria nei media italiani
30.03.2001Bulgaria: 17 giugno elezioni politiche
29.03.2001Se scoppia la Macedonia, diventiamo una base della NATO
29.03.2001L'entrata in gioco di Simeon II pu˛ fare crollare Kostov
28.03.2001La spiacevole favola raccontata a un popolo
28.03.2001K. Karakacanov: lo Zar unificatore Ú il nostro modello



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)