Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Bulgaria: Italiano trovato morto, probabilmente ucciso

21.11.2000 - Roma

Un italiano che lavorava da alcuni anni in Bulgaria è stato trovato morto, probabilmente ucciso, domenica mattina in una scarpata, lungo la strada che abitualmente percorreva per tornare dal luogo di lavoro, un calzaturificio di Kyustendic, e quello di residenza, a Dubinza, ad una novantina di chilometri da Sofia. Del delitto si è avuta notizia in Italia tramite colleghi di lavoro, i quali hanno identificato il corpo ed informato i familiari.

L'italiano, Giorgio Valentini, 53 anni, residente a Porto Sant'Elpidio (Ascoli Piceno)- a quanto è stato riferito dai suoi amici italiani in Bulgaria ad una giornalista di Verona- aveva lasciato sabato il calzaturificio dove lavorava diretto a Kyustendic dove aveva un appuntamento di lavoro.
Non vedendolo arrivare le persone che doveva incontrare hanno dato l' allarme alle autorità locali e cominciato ricerche presso gli ospedali. Il giorno dopo è stato comunicato loro che un uomo corrispondente alle loro descrizioni era stato trovato ucciso. Recatisi all' ospedale dove il corpo era stato portato i colleghi di Valentini lo hanno riconosciuto. A trovare il cadavere, gettato in una scarpata a poche decine di metri dalla strada, era stato domenica mattina un cacciatore il quale aveva notato sull' asfalto una macchia di sangue ed aveva pensato che fosse di un animale ferito.

Il cadavere aveva il volto completamente sfigurato ed era privo di qualsiasi oggetto personale. Risultava scomparso anche il cellulare con tessera italiana che Valentini usava. Anche l' automobile di Valentini, una «Jetta», a quanto hanno riferito in Italia i suoi colleghi- è scomparsa. La notizia è stata confermata in Italia dal figlio di Valentini, il quale, in attesa di partire per la Bulgaria, si è messo in contatto con l' ambasciata italiana a Sofia.

IL FIGLIO: "NON SAPREMO MAI LA VERITA'

«Non so se la verità verrà fuori, forse non la sapremo mai». È sconsolato e scettico Marco Valentini, 25 anni, sulle possibilità di ricostruire le modalità della morte del padre Giorgio, il marchigiano ucciso - secondo le prime ipotesi - in località Bobodol, in Bulgaria, dove si trovava da circa un mese per allacciare contatti nel tentativo di avviare un' attività in proprio. Marco, che vive a Porto Sant' Elpidio (Ascoli Piceno) con la madre Nella, diplomato e occupato in un settore completamente diverso da quello in cui lavorava il padre (calzature e componentistica per calzature), non è ancora riuscito a mettersi in contatto con l' ambasciata e dispera di venire a capo della vicenda.

«L' unico contatto che abbiamo è con un suo amico, anche lui di Porto Sant' Elpidio, che si trova sul posto, ma nessuno - dice - ha idea di quello che può essere successo». Giorgio Valentini, che sarebbe dovuto rientrare in Italia proprio domenica, secondo quanto riferito dal figlio aveva lavorato in Bulgaria per diversi anni - ma tornando spesso nelle Marche - come dipendente di una ditta di calzature, dopo aver gestito un' attività in proprio nello stesso campo, che però, sempre secondo il figlio, non aveva dato i frutti sperati.

Da qui l' intenzione di Valentini, attualmente disoccupato, di creare una società in Bulgaria, in un paese di cui conosceva la lingua e dove, a detta di Marco, si trovava molto bene, «meglio che qui da noi». Il corpo dell' uomo, stando a quanto riferito dai carabinieri di Porto Sant' Elpidio, che hanno messo il figlio in contatto con il ministero degli esteri, si trova ancora nell' ospedale di Pernik. Giorgio Valentini è il terzo marchigiano ucciso all' estero in meno di un mese, dopo Eliseo Socci, un autotrasportatore di Cupramontana (Ancona) assassinato in Romania il 5 novembre scorso, e Bruno Montesi, il tecnico di San Paolo di Jesi (Ancona) ucciso nei giorni scorsi a Baghdad.


Fonte: Il Resto del Carlino




Commenta questa notizia



Notizie

25.11.2000Il business greco in Bulgaria: dieci anni dopo
23.11.2000Festival di cultura zingara a Roma
22.11.2000Elettricitā: il ruolo della Bulgaria e la liberalizzazione dei mercati
21.11.2000Bulgaria: Italiano trovato morto, probabilmente ucciso
15.11.2000Esplosione in un albergo a Sofia: 2 morti
09.11.2000Bulgaria: investitori cercasi per strada e impianto energia
08.11.2000BALKANIKA 2000: fare festa tra le Antiche Montagne



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Cittā e Localitā Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Societā Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)