Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
 Commenti alla notizia 
02.06.2008 - RESOCONTO DEL "POMERIGGIO BULGARO SUL LAGO MAGGIORE" (24 MAGGIO)

Autore: gaby (Non Verificato) - Data: 10.06.2008
Oggetto: Commento

Ho letto con interesse il resoconto del “Pomeriggio bulgaro sul lago Maggiore” (24 maggio) scritto da Roberto Adinolfi.
Mi sarebbe piaciuto sentire tutte le relazioni sulla storia e cultura bulgara, ma la notizia dell’evento mi è giunta tardi e ormai avevo già preso un impegno.

Sono rimasto alquanto sorpreso dal rammarico espresso dal sig. Adinolfi circa la scarsa notorietà e conoscenza della Bulgaria, della sua posizione geografica, della sua storia, lingua, cultura, patrimonio archeologico ed artistico e così via.

Nel maggio del 2007 uscì per i tipi della R.C Edizioni – La Casa di Matriona, sotto la redazione del compianto professor Leonardo Pampuri, la “Storia della Bulgaria – dall’antichità ai giorni nostri” di ben 512 pagine, completa di illustrazioni a colori che colma tutte le lacune lamentate nel resoconto delle giornate di Nebbiuno. Non è un libro storico, ma parla della storia della Bulgaria, è una traduzione dalla seconda edizione del testo francese di Dimitrina Aslanian. All’autrice e marito, per meriti eccezionali per la diffusione dei progressi della cultura e delle scienze bulgare, è stata assegnata la targa onorifica “Marin Drinov” da parte dell’Accademia delle Scienze bulgara.

Fa veramente meraviglia che il signor Adinolfi del libro non sapesse proprio niente, anche perché è in offerta in questo sito.

Aggiungerei che oltre a completare le già citate lacune di conoscenza, il volume solleva anche il problema della translitterazione della lingua bulgara in lingua italiana. Si continua a scrivere (vedi giornate del libro bulgaro a Torino) Georgi invece di Gheorghi, Vapcarov (il lettore italiano lo legge Vapkarov) invece di Vaptsarov e cosi via(vedere http://transliteration.mdaar.government.bg).

Da più di un anno dalla sua uscita il libro non ha mai suscitato, da quel che ne so, neanche un minimo commento, un’osservazione, una critica da parte di qualche istituzione bulgara o italiana, dalle numerose cattedre di filologia slava e bulgara, dagli ambiti universitari e accademici, dai centri culturali, dalle associazioni bulgaro-italiane, dalla “ristretta cerchia degli studiosi e degli specialisti” menzionati da Adinolfi ecc.

La cosiddetta “intellighenzia” non ha niente da dire? E’ solo una distrazione o una svista?

Gavrail Nenov



Aggiungi il tuo commento | Leggi la notizia




Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)