Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro
Subscribe
Share/Save/Bookmark
     
           Utente: non registrato, entra
 TURISMO IN BULGARIA - INFORMAZIONI GENERALI 
DOCUMENTI NECESSARI ALL'INGRESSO NEL PAESE

Passaporto

Le Autorità bulgare hanno decretato che i cittadini dei Paesi membri dell'Unione Europea, dei Paesi dello Spazio Economico Europeo nonché della Federazione Svizzera, possono transitare e permanere in Bulgaria fino ad un massimo di 90 giorni all'interno di un semestre, con la sola Carta d'Identità valida per l'espatrio.

COME ARRIVARE IN BULGARIA
  • AEREO

    L'aereo rimane il mezzo preferibile per andare in Bulgaria. Alitalia e Bulgaria Air hanno voli diretti da Milano Malpensa e Roma Fiumicino per Sofia. Anche altre europee (Air France, Austrian Airlines, Czech Airlines, Malev, Lufthansa, Olympic Airways, etc) assicurano il collegamento con la Bulgaria. Alcune compagnie lowcost (Air Italy e Wizzair) hanno attivato voli.

    Motore di ricerca voli: trova le offerte più convenienti
  • AUTOBUS

    Due compagnie offrono la tratta Italia-Bulgaria, con partenze da diverse città italiane ed arrivo a Sofia, tutti i giorni della settimana: Eurolines e Florentia Bus. Il costo del biglietto è generalmente più conveniente di quello dell'aereo.
  • AUTO - Informazioni per gli automobilisti

    Vie d'accesso stradali:

    1) Trieste - Lubiana - Zagabria - Belgrado - Nis - Sofia - km 1.018
    2) Brindisi - traghetto per Igoumenitsa (GR) - Salonicco - Kulata - frontiera con BG - Sofia - km 620
  • TRENO

    Accessi ferroviari: Venezia - Trieste - Lubiana - Zagabria - Belgrado - Nis - Sofia (tempo di percorrenza: 25 ore circa, a causa delle numerose frontiere nella ex-Jugoslavia)

PERMESSI DI SOGGIORNO

I cittadini Europei, dello Spazio Economico Europeo nonché della Federazione Svizzera che intendano soggiornare in Bulgaria per periodi superiori ai 90 gg. , devono presentare apposita domanda per il soggiorno di lunga durata ( fino a 5 anni ) al Servizio Nazionale di Polizia. Il permesso di soggiorno è rilasciato per motivi di lavoro dipendente o autonomo, per motivi di studio oppure per comprovata disponibilità dei mezzi finanziari necessari a coprire le spese di soggiorno per sé e per la propria famiglia nonché il possesso di una polizza assicurativa sanitaria.

Il cittadino dell’UE può richiedere anche il soggiorno permanente nella Repubblica di Bulgaria, tramite il Servizio Nazionale di Polizia del Ministero dell’Interno, a condizione che abbia soggiornato cinque anni ininterrottamente in Bulgaria e sia in possesso di uno dei seguenti requisiti:

· aver lavorato durante l’ultimo anno, a far data dalla rescissione del contratto di lavoro, quale dipendente o lavoratore autonomo, che abbia raggiunto l’età pensionabile o che si trovi nella condizione di pre-pensionamento ma che abbia soggiornato ininterrottamente nella Repubblica di Bulgaria per più di tre anni;
· sia dipendente o lavoratore autonomo con riduzione della abilità al lavoro, ma che ha soggiornato ininterrottamente nella Repubblica di Bulgara più di due anni;
· sia dipendente o svolge attività autonoma e l’inabilità al lavoro è derivante da infortunio sul lavoro o da malattia professionale;
· eserciti attività di lavoro dipendente o autonomo e nell’arco di tre anni abbia soggiornato e lavorato ininterrottamente nella Repubblica di Bulgaria e che attualmente sta lavorando in un altro Paese membro dell’UE, conservando il diritto di soggiorno nella Repubblica di Bulgaria, tornandoci almeno un volta alla settimana. In quest’ultimo caso, il periodo di lavoro in un altro Stato membro dell’UE sarà considerato lavoro svolto nella Repubblica di Bulgaria, equiparando i periodi di disoccupazione o di sospensione del lavoro per malattia o per infortunio.

NORMATIVE E COSTUMI LOCALI

Non vi sono particolari differenze nel regime delle pene rispetto al codice penale italiano. Tuttavia, per alcuni reati, come il traffico di stupefacenti (particolarmente perseguito) la detenzione in attesa del processo può durare anche due anni. Sono state introdotte nel codice penale bulgaro pene e ammende più severe relative ai reati connessi a fabbricazione, detenzione, trasporto, spaccio e utilizzo di stupefacenti. Ad esempio, il trasporto di stupefacenti è punibile con pene dai 10 ai 15 anni (oltre a multe da 50.000 a 100.000 euro circa).

La guida di autoveicoli in stato di ebbrezza o sotto l'azione di stupefacenti è punibile fino a due anni di reclusione, ovvero tre anni se tale circostanza ha causato incidenti. Nei casi di trasporto di stupefacenti, l'auto in cui è rinvenuta la droga viene confiscata.

Le autorità sono particolarmente attente al traffico di valuta e di opere d'arte, specialmente icone. A tale proposito si rammenta che non possono essere esportati dalla Bulgaria oggetti di valore artistico che risalgono ad un periodo anteriore a 60 anni. Esiste, inoltre, una lista di artisti "di interesse nazionale" per le cui opere d'arte non è consentita l'esportazione se non previa autorizzazione del Ministero della Cultura.

La pena massima per il reato di atti di libidine violenta è da due a otto anni di reclusione, mentre lo stupro e lo sfruttamento della prostituzione sono puniti con pene fino a dieci anni.
Per quanto riguarda i reati contro i minori, la pedofilia è punita con pene fino a dieci anni; gli atti di libidine verso minori con pene da tre a dieci anni. La pena massima per il reato di maltrattamenti è di un anno di reclusione.


CRIMINALITÀ

La situazione relativa ai fenomeni della microcriminalità (scippi, furti) appare in via di miglioramento, sebbene continuino a registrarsi episodi nei confronti degli stranieri, soprattutto turisti.

Sono ancora presenti gruppi di criminalità organizzata con forti legami con l’estero, collegati soprattutto con il traffico di stupefacenti.
Si consiglia, pertanto, cautela e prudenza, soprattutto se si viaggia da soli e con mezzi propri. Al di fuori delle grandi città e dei principali centri turistici è ancora ristretto il numero di persone che parlano lingue straniere veicolari. Si sconsiglia di affrontare lunghi percorsi extraurbani nelle ore serali e notturne, in particolare a bordo di veicoli di lusso o con targhe estere.

Carte di credito o travellers cheques: la diffusione ed il loro utilizzo sta aumentando, anche se è ancora al di sotto dei livelli europei.
Si sconsiglia di usare le carte di credito al di fuori dei grandi alberghi, dei ristoranti e degli esercizi commerciali più importanti. Gli sportelli Bancomat sono attivi presso le maggiori Banche e per i circuiti delle carte di credito più diffuse.

Furto di documenti: in caso di furto del passaporto occorre presentare al più presto denuncia presso la locale autorità di Polizia. Si fa presente che le autorità di Polizia non accettano denunce di smarrimento ma solo di furto di documenti. In entrambi i casi, occorre recarsi tempestivamente alla Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d'Italia (Ul. Shipka, 2 – Sofia), che rilascerà il documento di viaggio per consentire il rientro in Italia.

Opere d’arte: le Autorità locali sono particolarmente attente al traffico di opere d’arte (specialmente icone). Si ricorda che non è consentita l’esportazione dalla Bulgaria di oggetti che risalgano ad un periodo anteriore ai 60 anni. Esiste, inoltre, una lista di artisti considerati di interesse nazionale, le cui opere d’arte non possono essere esportate se non previa autorizzazione del Ministero della Cultura. In genere, gli oggetti d’arte che dispongono di un certificato di autenticità potrebbero essere dichiarati presso le autorità doganali ed esportati.

Non fermarsi su invito di persone che non indossino l’uniforme o siano a bordo di auto che non portino segni distintivi della Polizia chiaramente riconoscibili. Si consiglia di fornire solo i documenti necessari al controllo. Si eviti di mostrare denaro contante o esibire gioielli o valori in genere. In caso di contravvenzione, è consigliabile farsi rilasciare ricevuta e annotare il numero di targa dell’auto della Polizia.


Fonte: Elaborazione su informazioni del Ministero Affari Esteri - ACI


 Turismo in Bulgaria | Guida Turistica | Fai da te | Hotel | Cerca Volo | Località | Proposte | Appunti Viaggio | Libri 

Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
    Notizie
  Con l'estate torna la Festa del cinema bulgaro
Concerto a Milano: Bora–Gli slavi
Premio "Nicola Ghiuselev" 2019
Import-Export della Bulgaria dei primi mesi del 2019
Teatro: "Scaramouche" a Sofia e Sozopol

Tutte le notizie
    Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura
Arte in Bulgaria
Biblioteca
Cinema bulgaro
Lingua e cultura italiana
Storia della Bulgaria
Letteratura
Lingua Bulgara
Monasteri
Musica
Poesia
Teatro
Traci

Città e Località
Sofia
Plovdiv
Varna
Burgas
Koprivshtitza
Bansko
Borovets
Pamporovo

Economia
Agricoltura
Banche e Finanza
Energia
Fiere
Infrastrutture
Investimenti
Telecomunicazioni

Folklore
Cucina bulgara
Fiabe
Nestinari
PopFolk e Chalga
Valle delle Rose
Vampiri

Informazioni
Mappa
Inno Nazionale
Scheda Paese
Dizionario IT-BG

Notizie

Ambiente
Cultura
Cronaca
Economia
Esteri
Lavoro
Immigrazione
Politica
Sport

Bulgaria e ...
Iraq
Libia
NATO
Basi USA
Unione Europea
Monografie

Politica e Governo
Ambasciate
Ambasciata di Bulgaria
Ambasciata d'Italia
Istituzioni
Politica ed Elezioni
Legislazione italiana

Società
Bulgari in Italia
Diritti umani
Informazione
Radio Bulgaria
Sindacati
Sport
TV Bulgaria

Turismo
Alberghi
Appunti di Viaggio
Fai da te
Informazioni Valutarie
Montagna
Viaggio in Aereo
Viaggio in Auto
Viaggio in Bici
Viaggio in Camper

    Notizie
  Temi
Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Esteri
Lavoro
Migrazioni
Politica
Sport

Speciali
Presidenza UE2018
Iraq
Libia
NATO
Basi USA
Unione Europea
Due operaie morte
1989-2009
Parole Famose

News Feeds
(rss)
Italiano
Inglese
Bulgaro

Media bulgari
(english)
BTA
Sofia News Agency
Sofia Globe

Новини на Български
 
Tutte le Notizie | RSS