Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro
Subscribe
Share/Save/Bookmark
     
           Utente: non registrato, entra
 GEO MILEV (1895-1925) 

Geo Millev, autoritratto del 1918
Georghi Milev Kassabov (1895 - 1925), chiamato Geo Milev, poeta, critico letterario, traduttore da nove lingue, redattore, pittore, regista, modernista.

Il sottotenente che nel 1917, durante la Prima Guerra Mondiale, a ventidue anni, fu trovato vivo tra i cadaveri dei suoi compagni vicino a Doiran, gravemente ferito alla testa; perse il suo occhio destro e fu sottoposto a undici operazioni del viso.

Il poeta che nel 1924, nel poema "Settembre", descrisse la tragica, cruenta sconfitta della rivolta degli operai ed i contadini del 1923, organizzata dal Partito Comunista.

Il poeta trentenne che, per aver scritto "Settembre", fu processato e condannato a un anno di reclusione il 14 maggio 1925.

Il trentenne che uscì di casa il 15 maggio 1925, accompagnato da un agente della Sicurezza Civile, e non tornò più, scomparendo senza lasciar tracce e notizie.

Il poeta il cui occhio di vetro fu trovato in una fossa comune nel 1954, trent'anni dopo la sua scomparsa.


Dipinti e disegni di G.Milev
Nell'immagine un autoritratto del 1918


GENNAIO

In questo giorno sono nato io.
In questo giorno, tra i denti gelidi del freddo, si smorza trattenuto
l’ultimo urlo delle bufere di neve. L’Orsa Maggiore rabbrividisce
irrigidita, bianca, di ghiaccio; tra i suoi denti sfavillanti trovo il
disco spezzato della Stella Polare.
Silenzio e immobilità sul ghiaccio azzurro; sotto le albe impassibili
dell’Aurora Boreale.
Sulla soglia del mio destino sta il vecchio Acquario: il flusso
ininterrotto del mio destino che egli fa sgorgare - si è agghiacciato -
il destino mio.
In questo giorno sono nato io e il mio cuore neonato, ad un tratto, si è
raggelato: un pezzo di ghiaccio, enorme e lucido.
Io credevo che un angelo soave e trasparente avesse portato con le sue dita
delicate il mio cuore - lontano dai beati orizzonti. Egli non è giunto: è
morto il mio tenero cuore tra gli artigli gelidi del ghiaccio.
In questo giorno sono nato io. Il mio cuore si è raggelato: un pezzo di
ghiaccio, enorme e lucido.
Non amo io. Il mio cuore è di ghiaccio - una pietra - spietato - come il
ferro. Non amo niente e nessuno. Non amo!
Oh, libro delle inimicizie!
Io strappo e prendo in mano il mio cuore - una pietra enorme e gelida - in
attesa - pronto a combattere!
Guai alle fronti fragili!

(1920)


DIARIO (DNEVNIK)

ORMAI E’ TROPPO TARDI. ADDIO.
(Perché ti amo troppo io!)
Ma non ti adornerò con la passione.
(Sono sbiadito. Troppo. Troppo.)
Ormai è troppo tardi. Tutto tarda.
Il giorno. La notte. Io. Tu.
Tarda anche il sorriso
versato con dolore dai vasi
del tuo sguardo...

Che sterile notte!
Il mio cuore non attende nessun segreto.
(io o questa sera pallida -
ma il pallore è infinito!)
Intendo. So. Non c’è nessun segreto.
Ormai è troppo tardi. Già.


IL GEMITO

Nereggia, foresta, nereggia, sorella mia, nereggiamo in due con te…


D'inverno la fredda foresta
mi apre dinanzi tristi sentieri
si spegne profondo tra le nere fronde
l'alba - precoce - una piaga.

Mi porta il mondo in posti tremendi
me - ansiosa e fumida, in paludi deserte
- oh foresta mia nera sorella!
Il tuo nero fogliame,
le mie lacrime piangon - ripetono, con lentezza, con amarezza
la preghiera, il gemito, il mio richiamo:
Ohimè, dov'è lui!

(Laggiù - mi chiama forse la tomba del mio amor dolente.)
Giorno e notte
senza requie
dappertutto io lo cerco
e nel mondo
avanzo
coi piedi lacerati, senza vigore
- in fondo alla notte è il cuore -
notte e giorno
senza requie
mille anni
mille secoli:
ohimè, dov'è lui?

E lancia il vento invernale
un grido gelido e affliggente
- un gemito pietrificato -
nel buio del dolore senza sofferenze
svanisce - la terra - allontanata.

Oh foresta mia nera sorella!

Il sole in caverne mute lo ammazza:
in notti orrende senza luce, senza stelle
egli risorge e nel sangue sguazza
agli incroci intrecciati nelle basse valli.
Il mio dolore lo raggiunge
- un incorporeo fantasma.
Rosso dagli omicidi, nero dalla nebbia morta,
egli entra nel mio sogno

(mentre dormono le icone)

sul far dell'alba - uno straniero atroce

(mentre dormono le icone)

e getta ai miei piedi
camicie insanguinate, teste nere

(mentre dormono le icone).

Non ho più viso - non ho più occhi
- oh sorella mia nera foresta!
Dinanzi a me il sentiero si torce
in una spirale amara, sotto l'alba funesta.

Note biografiche e traduzione dal bulgaro: Antonia Tzenova



Richiedi le pubblicazioni dell'Associazione Bulgaria-Italia
Antologia della Poesia Bulgara - a cura di
Leonardo Pampuri
Antologia del Racconto Bulgaro -
a cura di Giuseppe Dell'Agata


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
    Notizie
  • Premio "Nicola Ghiuselev" 2019
• Import-Export della Bulgaria dei primi mesi del 2019
• Teatro: "Scaramouche" a Sofia e Sozopol
• Alberto Gandolfo con "Quello che resta" al Fotofabrika Festival Sofia
• Bulgaria: investimenti nella tutela ambientale e innovazione

Tutte le notizie
    Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura
• Arte in Bulgaria
• Biblioteca
• Cinema bulgaro
• Lingua e cultura italiana
• Storia della Bulgaria
• Letteratura
• Lingua Bulgara
• Monasteri
• Musica
• Poesia
• Teatro
• Traci

Cittΰ e Localitΰ
• Sofia
• Plovdiv
• Varna
• Burgas
• Koprivshtitza
• Bansko
• Borovets
• Pamporovo

Economia
• Agricoltura
• Banche e Finanza
• Energia
• Fiere
• Infrastrutture
• Investimenti
• Telecomunicazioni

Folklore
• Cucina bulgara
• Fiabe
• Nestinari
• PopFolk e Chalga
• Valle delle Rose
• Vampiri

Informazioni
• Mappa
• Inno Nazionale
• Scheda Paese
• Dizionario IT-BG

Notizie

• Ambiente
• Cultura
• Cronaca
• Economia
• Esteri
• Lavoro
• Immigrazione
• Politica
• Sport

Bulgaria e ...
• Iraq
• Libia
• NATO
• Basi USA
• Unione Europea
• Monografie

Politica e Governo
• Ambasciate
• Ambasciata di Bulgaria
• Ambasciata d'Italia
• Istituzioni
• Politica ed Elezioni
• Legislazione italiana

Societΰ
• Bulgari in Italia
• Diritti umani
• Informazione
• Radio Bulgaria
• Sindacati
• Sport
• TV Bulgaria

Turismo
• Alberghi
• Appunti di Viaggio
• Fai da te
• Informazioni Valutarie
• Montagna
• Viaggio in Aereo
• Viaggio in Auto
• Viaggio in Bici
• Viaggio in Camper

    Notizie
  Temi
• Ambiente
• Cronaca
• Cultura
• Economia
• Esteri
• Lavoro
• Migrazioni
• Politica
• Sport

Speciali
• Presidenza UE2018
• Iraq
• Libia
• NATO
• Basi USA
• Unione Europea
• Due operaie morte
• 1989-2009
• Parole Famose

News Feeds
(rss)
• Italiano
• Inglese
• Bulgaro

Media bulgari
(english)
• BTA
• Sofia News Agency
• Sofia Globe

• Новини на Български
 
Tutte le Notizie | RSS