Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
 Gli italiani visti da Assen Marchevski 
di Assen Marchevksi
"Dieci anni dopo, quando ero diventato un interprete ed avevo conosciuto bene gli italiani già sapevo che in Italia, che aveva dato al mondo Dante, Petrarca e Boccaccio, Michelangelo e Fellini su 57 milioni di popolazione un milione e mezzo d'italiani erano completamente analfabeti e firmavano con una croce (secondo dati di 1991), che l'italiano era più inventivo dello "sciop" [contadino bulgaro della provincia di Sofia] nell'eludere le leggi e nell'illuderti con qualcosa, che la maggior parte degli italiani non avevano visto Pompei, il Colosseo e Napoli non a causa di mancanza di tempo e soldi, ma perché non si interessavano all'antichità; (sapevo) che su 100 italiani 61 non avevano letto alcun libro negli ultimi 12 mesi (dati dal 1995); che secondo la statistica 18 milioni di cittadini italiani avevano fatto solo la quarta elementare; che l'83 per cento della popolazione romana non era mai andata in Vaticano e in Villa Borghese e che in tutti i casi per loro la capitale della Bulgaria era Bucarest o Budapest e in generale "Bulgaria" o "Ungheria" per l'italiano medio erano la stessa cosa.." p. 6-7

"Per l'italiano medio la Bulgaria e' un paese esotico dell'Oriente, lontano all'Ovest, al di là della Turchia. Gli sembra incredibile che il volo Roma-Sofia duri un'ora e mezzo e che da Trieste a Sofia ci siano 650 chilometri di strada. Mi ha fatto una grande impressione la domanda di una contessa italiana (intellettuale, la cui figlia era una pianista famosa e così via) che ad un ricevimento in occasione dei 1300 anni [della fondazione dello stato bulgaro] in mezzo del nostro salotto a Roma mi ha chiesto: " Eppure signor Marchevski ci sono ancora cannibali in Bulgaria?" " p. 7

"La nozione "slavo" è incomprensibile per la gran parte degli italiani. Loro la collegano coi zingari che vengono in Italia a gruppi dalla Jugoslavia, pertanto per loro "slavo" significa "zingaro". Le spiegazioni che riguardano la presenza di popolazioni slave meridionali, occidentali ed orientali e' incomprensibile per la maggior parte degli italiani, anche il fatto che il paese bulgaro e' fondato dall'unione di slavi e protobulgari. … L'italiano medio non conosce la propria storia gloriosa." p. 7

"Certo, credendo di essere molto furbi e intraprendenti gli italiani sono un popolo troppo ingenuo: ogni annuncio nella stampa viene considerato la pura verità; la TV può modellare l'opinione pubblica italiana come vuole. La loro ingenuità e' proverbiale e per loro la posizione geografica di Bulgaria e' "lontano da qua, da qualche parte del Sud". p. 8

"Certo, ci sono italiani colti, nobili e bravi, non tutti sono come i sopraesposti. Anche noi, i bulgari non siamo da meglio, specialmente quando siamo all'estero…" p.10

"La lingua italiana non e' una delle lingue più facili. Nella sua grammatica c'è un'anarchia, gli italiani stessi non la conoscono bene". p. 10

"Tutto in questo paese si realizza con l'aiuto di conoscenze, amicizie e bustarelle. Anche io ho preso la patente a Roma grazie al fatto che al capo della commissione ha telefonato il capo del protocollo del Ministero degli esteri." p.21

Questi brani, tratti dal libro "Italianski potajnosti" (I misteri italiani), Ed. Hemus - Sofia, hanno lo scopo di illustrare l'opera.

Selezione e traduzione dal bulgaro di Ambra


MISTERI ITALO-BULGARI

Autore: Marchevski Assen
Anno: 2002
Editore: Stango
Prezzo: EUR 1.033,00

L'autore del libro Assen Marchevski (1934-2012) è stato un noto interprete di lingua italiana, che ha lavorato per lunghi anni nell'ambasciata bulgara di Roma. Grazie al suo incarico e ai suoi impegni professionali diventa testimone oculare di molti degli avvenimenti che caratterizzano i rapporti fra Italia e Bulgaria, incontra molte persone importanti e personaggi famosi, e ha la possibilità di penetrare nell'intimo della mentalità e nello spirito italiani scoprendo alcune curiose somiglianze fra italiani e bulgari. Di particolare interesse sono le pagine dedicate al "caso Antonov" e all'attentato al Papa Giovanni Paolo II, ne è dedicato un intero capitolo del libro, che per l'intensità dell'azione si avvicina ai migliori gialli con il pregio però di essere indiscutibilmente veritiero. Interessante, fresco e scritto con buona dose d'ironia, "I misteri italiani" è alla seconda edizione in Bulgaria, dove è diventato subito best-seller. È pubblicata ora l'edizione italiana dell'opera.

Ordina su IBS | Feltrinelli | Webster




Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)