Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
 FILM ITALIANI GIRATI IN BULGARIA - IN FONDO AL CUORE 
IN FONDO AL CUORE (1997)
di Luigi Perelli

Soggetto:
Francesco Scardamaglia

Sceneggiatura:
Giorgio Mariuzzo, Francesco Scardamaglia

Scenografia:
Mauro Passi, Luigi Marchione

Costumi:
Andretta Ferrero

Montaggio:
Gino Bartolini, Emanuele Foglietti

Musiche
: Ennio Morricone

Personaggi e interpreti
(Laura) Barbara De Rossi, Gunter Maria Halmer, Christine Boisson, Sonja Kirchberger, (Masera) Luigi Diberti, Anita Zagaria, Stefan Danailov, (Anna) Giorgia Minnella, Enrico Mutti, Marcello Tusco, Renato Cecchetto, Domenico Fortunato, Fabio Bussotti, Izhak Finzi, Jacques Perrin



Girato a Sofia... nel ruolo del cattivo Stefan Danailov

Trama

La vita di Laura, trentacinque anni, un marito architetto e due figli, sembra scorrere normalmente. Eppure dentro di sé rimangono una certa amarezza e un'insoddisfazione di fondo. Laura infatti ha da qualche anno abbandonato il suo lavoro di psicologa in un dipartimento di salute mentale per la cura di pazienti in età evolutiva.

Abbandono provocato dalla morte di una paziente anoressica, fatto non certo eccezionale, ma che Laura ha sentito come segno di una sua inadeguatezza professionale. Dover rinunciare a questo lavoro le è costato molto, tanto da renderla sempre più chiusa ed incapace di reagire. Così quando Giulia Mariani, giudice istruttore presso il Tribunale di Milano, le chiede di collaborare per risolvere un caso estremamente difficile, Laura risponde negativamente.

Si tratta di un orribile delitto: una ragazza diciassettenne è stata assassinata da un maniaco e la sua compagna quattordicenne, Anna, ritenuta morta dall'assassino, ha riportato un fortissimo shock che le ha causato la perdita della memoria e l'ha resa incapace di comunicare. Il giudice ha affidato tutte le sue speranze a Laura poiché Anna, in passato, è stata sua paziente ed è stata da Laura aiutata a superare il trauma per la separazione dei genitori. Se Anna ritrovasse la memoria e riuscisse nuovamente a parlare, il pericoloso maniaco potrebbe essere catturato.

Laura è combattuta: memore del passato non si sente all'altezza del compito ma gli sguardi di Anna, che chiedono disperatamente aiuto, la convincono ad accettare. Scattano così due diversi tipi di inchieste. La prima di carattere tecnico, condotta dal giudice Mariani e dal commissario Gennari, basata su fatti, testimonianze e confronti. La seconda, in cui Laura, oltre a confrontarsi con il suo passato, deve superare la difficile prigione mentale di Anna, cogliendone le minime emozioni e spiragli. Il compito di Laura è complicato anche dalle diffidenze e dalle ostilità del Prof. Silvestri, direttore del Centro, che vede in lei un pericolo ed un elemento di disturbo.

Ma Laura, collaborando attivamente e non senza qualche attrito, con il giudice ed il commissario, riesce a smascherare una torbida rete di deviati che soddisfano i propri istinti bestiali sfruttando persino le più moderne tecnologie telematiche. La vera vittoria di Laura sarà tuttavia quella di ritrovare fiducia e sicurezza in sé stessa e restituire a sé e ad Anna la voglia di vivere e lottare.



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)