Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
 FILM ITALIANI GIRATI IN BULGARIA - ELVJS E MERILIJN 
ELVJS E MERILIJN (1997)
di Armando Manni

Soggetto e Sceneggiatura

Armando Manni, Massimo Torre

Fotografia
: Renato Tafuri

Musica: Pivio & Aldo De Scalzi

Attori: Edyta Olszowka, Goran Navojec, Giorgio Faletti, Toni Bertorelli, Julietta Koleva, Sasa Vulicevic

Costumi: Metella Raboni

Scene: Marco Dentici

Montaggio: Ugo De Rossi

Durata: 93’

ELVJS E MERILIJN

ELVJS E MERILIJN

Quasi tutto il film è stato girato a Sofia nel quartiere "Mladost" e "Zaharna fabrika"

Trama

Mentre il vento freddo dei Carpazi soffia per le strade di Bucarest, Elvis e Marilijn scatenano gli entusiasmi di una folla di giovani con le loro canzoni. In realtà Elvis è Nicolaj (Goran Navojec), un bulgaro di Sofia. mentre Marilijn è Ileana (Edyta Olszowka), una rumena di Bucarest. Sono i vincitori dei concorso "SOSIA '95" organizzato da una società italiana rappresentata a Bucarest da Gino (Giorgio Faletti). Il premio prevede la scrittura per una serie di spettacoli: "Elvjs & Merilijn in tour" al Crudité‚ di Riccione per l'estate del '95. 

E' l'occasione che aspettavano da una vita. Ileana fa la spazzina e vive con la madre. Il padre è sparito quando lei era ancora bambina e già la chiamavano la piccola "Marilijn". Nlcolaj è meccanico in un cementificio di Sofia ed "integra" il salario con piccoli traffici di pezzi di ricambio. E' sposato e padre di due gemelline. Alla partenza dall'aereoporto di Bucarest, per un problema burocratico, ad Ileana e Nicolaj vengono sequestrati i passaporti. Nicolaj ha amici che lo possono aiutare. Decidono così di uscire clandestinamente dalla Romania, di attraversare parte della Bulgaria e della ex-Jugoslavia e di raggiungere l'Italia attraverso il Mar Adriatico. Con la speranza di una vita migliore, lasciano tutto. Non si conoscono, non possono arrivare in Italia l'uno senza l'altra, parlano lingue diverse e comunicano in un rozzo italiano imparato alla TV. 

Sul grosso macchinone nero di Eva Petrova (Julietta Koleva), un'amica di Nicolaj che fa contrabbando, varcano il confine ed iniziano il lungo viaggio nella ex-Jugoslavia. Non c'è più guerra ma è una terra di nessuno, deserta, martoriata, avvolta nel silenzio che talvolta diventa violenza e colpisce anche Ileana e Nicolaj, segnandoli e cambiandoli. Poi finalmente la vista del mare li avverte che il sogno è a portata di mano. Dall'altra parte c'è l'Italia. A Riccione, accolti gentilmente da Gino e dalla proprietaria dei Crudité, i due tornano ad essere Elvjs & Merilijn. Credono di aver raggiunto ciò che volevano. E in più, tra loro è nato l'amore. 

Malgrado le prove vadano benissimo ... lo show si rivela un terribile fiasco. A Nicolaj e Ileana viene offerta allora un'altra chance: esibirsi in uno spettacolo porno. Ileana si rifiuta, mentre Nicolaj, terrorizzato dal fallimento, tace confuso. Ileana è pronta a morire pur di non rinunciare alla stia identità: nn vuole più essere Merilijn. Questa dà la forza a Nicolaj di ribellarsi agli italiani. Rifugiatisi sulla spiaggia, vengono raggiunti da Gino e da un suo uomo. Volano pugni, spunta una pistola. Alla fine i due balordi sono però costretti alla fuga da Nicolaj. Con i volti segnati dalle percosse sono finalmente solo Ileana e Nicolaj e miracolosamente sereni, si avviano insieme verso una nuova vita.

Pagina a cura di Iva Panzeri




Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)