Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
Italiano Benvenuti nel forum: è a vostra disposizione per porre delle domande, raccontare storie, scambiare opinioni sulla Bulgaria e i suoi rapporti con l'Italia, conoscere nuovi amici...  Informazioni e regolamento del Forum Bulgaro Добре дошли в форума! Той е на ваше разположение за вапроси, мнения, срещи с нови приятели, така както и за запознаване на обикновения италианец с България... Информация и правилник за Форума
 Club | Utenti | A-Z | Cerca | Statistiche | Il tuo profilo | Incontri | Annunci | Forum 
Nome utente:
Password:
Selezione lingua
Salva la password     Hai dimenticato la Password?

Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
 Tutti i forum
 Forum in lingua italiana
 Cultura
 Storia personale e riflessioni su cultura bulgara
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Autore Discussione precedente Discussione Discussione successiva  

desdemona
Utente

Messaggi 1

Spedito - 28/07/2015 :  18:19:05  Rispondi allegando il testo
Buonasera a tutti. Approdo su questo forum perché traboccante di dubbi e curiosità su quello che è il meraviglioso, sconosciuto e contraddittorio popolo bulgaro.
Sono agli albori di una storia assurda, dolce e un po' balorda con un ragazzo di Varna, ci troviamo entrambi in terra straniera (Germania) e ci siamo conosciuti a lavoro.
Ho 25 anni, lui 19. Non starò a sciorinare tutti i dettagli su come abbia scoperto della sua giovane età solo per puro caso, su come mi avesse detto di averne 23, su quanto possa essere eticamente corretto frequentare un adolescente, perché al momento non è questo che mi interessa. Non me lo devo sposare domani, mi piace e ci passo insieme delle giornate meravigliose. Per il momento mi basta.
Sperando di non essere tacciata di classismo o xenofobia o semplicemente snobismo, cercherò di tracciare un quadro sintetico ma chiaro circa la sua persona. La sua estrazione sociale è a dir poco modesta, non ha studiato, né coltiva interessi particolarmente aulici (e chi se ne frega dico io). E' la persona più dolce e gentile che abbia mai conosciuto, ed è questo che al momento mi lega profondamente a lui. Lavora come un matto, è sempre disponibile con tutti, premuroso e ingenuo che quasi non ci si crede. Tuttavia alcuni episodi mi hanno lasciata a dir poco basita, e vorrei, col vostro aiuto, capire se ricondurli alla sua cultura (a me TOTALMENTE sconosciuta), al suo personale background culturale o semplicemente alla sua tenera età.
Primo argomento, per me prioritario: omosessualità. Siamo in questo bellissimo parco avvinghiati l'una all'altro, a ridere e scherzare, tutto è a dir poco perfetto quando passa una semplice coppia di uomini, non mano nella mano, non nudi, non vestiti di latex, non con strap-on alla vita, insomma nulla e dico NULLA suggeriva un qualche legame amoroso. Subito lui si ricompone, guardingo, quasi allarmato e parte il commento "Questi sono froci". Io perplessa "Come lo sai?", "Questo parco è pieno di gay". Con uno sguardo duro, severo. Da lì chiaramente si apre una diatriba sugli omosessuali, ma solo gli uomini naturalmente, perché le lesbiche sono sexy e possono fare quello che vogliono. Mi dice che ha un parente gay, che "Ok sa cucinare, ma per il resto deve starmi alla larga".
Ora, per quanto lui abbia un certo humor e alla fine la cosa sia finita in caciara, con una bella risata e un po' di autoironia, è inutile nascondere che ci sia rimasta veramente male. Che abbia la terza media, che fumi marijuana, e che lo zio l'abbia portato a mignotte a 16 anni non mi interessa. Sono fatti suoi. Ma che debba essere omofobo, questo mi dà parecchia noia.
Secondo episodio, altrettanto agghiacciante. Tira fuori il telefono, mi sorride e dice "Ti faccio vedere una cosa". Io dopo quel sorriso e quegli occhi splendidi da cerbiatto mi aspetto come minimo la foto di qualche gattino, ma ecco la doccia fredda: apre un video dove ci sono lui e alcuni amici a casa di uno di loro con della cocaina sul tavolo. Insomma questi qua ascoltano musica e dispongono la coca a strisce mentre uno filma (forse proprio lui). Finito il video. E lui è veramente divertito da questa cosa. Già, esilarante. Ancora una volta mi vedo in difficoltà, stupita, quasi turbata. Non sono una bacchettona, se una sera con gli amici ti abbandoni ad eccessi goliardici non sono nessuno per giudicare. Ciò che mi ha sconvolta e che non gli sia neanche passato per la testa che la cosa potesse risultare di dubbio gusto.
Terzo ed ultimo: dopo un po' di sano stalking, arrivo per vie traverse a tutta una serie di siti di incontri dove era registrato anni fa. Roba volgare e desolante, che mi vergogno anche di spiegare. Lui irriconoscibile, una specie di truzzo di quelli che non vorresti incrociare per strada. Una faccia patibolare, completamente diverso da chi mi ritrovo davanti adesso: uno che dopo 11 ore di lavoro viene da me e mi chiede se ho bisogno di aiuto, uno che prende 700€ al mese e davanti ai miei occhi regala 10€ a un barbone qualunque, uno che sacrifica un intero stipendio per comprare dei vestiti nuovi a sua madre.
Ora voi direte: ti sei solo scelta un coglione omofobo e cocainomane, con uno squallido passato di adescatore di donne su internet. Eppure sento che sotto le ceneri di questa orrenda apparenza si celi parte (quella marcia) della sua cultura, come segni di una infanzia un po' misera, "picaresca", trascorsa in mezzo a gente poco affidabile, in un ambiente sudicio e umile; perché di fondo lui è una persona buona e timida, con un'innocenza negli occhi che mi stringe il cuore ogni volta.
So che i bulgari sono molto legati alla propria alla madre. A quanto pare la sua è una specie di matrona con una smaccata preferenza per lui rispetto al fratello maggiore che "A 23 anni ancora non si decide a mettere su famiglia". Bene, io ne ho 25, il sabato vado ancora a ballare e figli, per il momento, non voglio vederne neanche col binocolo.
Concludo con la sua ostinata gelosia per le cose più banali: una scollatura, una scarpa col tacco. Ogni volta che esco con gli amici è un continuo "Sono uomini o donne?". Una volta per scherzo (...) mi ha detto "Vorrei che tu uscissi col burqa. Esatto. Coperta della testa fino ai piedi". Un umorismo un po' strano se non altro, a me abbastanza sconosciuto.
Sento che qualcosa di meraviglioso può nascere dall'incontro tra due culture, (e questo forum ne è un esempio lampante) ma che succede quando queste culture sono totalmente differenti e l'incontro si trasforma invece in uno scontro feroce, duro, brutale?

Spero di non aver offeso nessuno con questo post. Vengo da una terra d'Italia malvista e bistrattata, so cosa significa essere discriminati in base al proprio luogo di appartenenza. Non voglio giudicare nessuno, le mie perplessità sono da attribuire alla semplice disinformazione, non al pregiudizio verso gli uomini bulgari. Soprattutto perché al momento ne amo uno.

Qualsiasi riflessione o delucidazione sarà ben accetta.

Modificato da - desdemona on 28/07/2015 18:25:26

webmaster
Forum Admin

Messaggi 1171

Spedito - 28/07/2015 :  22:42:33  Rispondi allegando il testo
Ciao Desdemona,
storia interessante ed a tratti inquietante. Alcune considerazioni: mi pare difficile fare delle generalizzazioni partendo da casi singoli. In generale in Bulgaria, come in Italia c'è un po' di tutto. Stiamo parlando di un 19-enne. L'età può essere un fattore decisivo, è possibile che ci sia una certa immaturità di fondo, non credo sia impossibile trovare coetani italiani con le stesse attitudini.
Ad esempio l'omofobia. Sicuramente ci sono giovani progressisti, rispettosi della dignità della persona, ma purtroppo c'è ne sono altri retrogradi.
Se come dici si tratta di una persona dall'animo buono forse gli si può provare a spiegare le cose. Di omofobia si può guarire. Anche le cattive abitudini possono passare. Buona fortuna
Vai ad inizio pagina

brando_giuseppe
Utente

Messaggi 83

Spedito - 10/08/2015 :  23:15:49  Rispondi allegando il testo
Desdemona buonasera,
concordo con ogni parola del webmaster, e credo che l'immaturità e l'educazione di questo "adolescente" di 19 anni potrebbero nuocerti. Capisco l'infatuazione, ma da come scrivi, come esponi, mi sembri una donna consapevole e i dubbi che nutri in merito a certi suoi comportamenti o affermazioni non sono trascurabili.
Più che augurarti "buona fortuna", vorrei suggerirti di pensarci bene. Un flirt è fisiologico, ma, da quanto descrivi, il ragazzo ha bisogno di una tutrice: quale ruolo ti sei prefissato in questa relazione?
Vai ad inizio pagina

gdg612
Utente

Messaggi 1

Spedito - 26/08/2015 :  23:30:39  Rispondi allegando il testo
I Bulgari come gli Ukraini, i Russi e altri popoli non sopportano l'omofobia. Non sono rari episodi in cui due gay in pubblico vengano picchiati, a Sofia l'anno scorso un ragazzo straniero con una ragazza bulgara fu picchiato perchè disse Obicham te(Ti amo).
Per la droga non è che tutti si drograno, non è assolutamente normale, così come non è normale che te lo mostri divertito, questa è immaturità. Per il burca sono senza parole, non si fida di te? lo sa che il burca se lo mettono quei pezzi di m**** dei turchi che per 500 anni hanno tenuto il controllo della Bulgaria?
In sintesi il suo comportamento generale è ben lontano da quello che potrebbe essere un ragazzo fortemente coinvolto dalla sua cultura e tradizioni, è solo un muccusiello.
Vai ad inizio pagina
  Discussione precedente Discussione Discussione successiva  
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Vai a:
Forum Bulgaria-Italia © 2000-2020 Bulgaria-Italia Vai ad inizio pagina
 Modded By: Image Forums 2001 This page was generated in 0,05 seconds. Snitz Forums 2000


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo