Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
Italiano Benvenuti nel forum: è a vostra disposizione per porre delle domande, raccontare storie, scambiare opinioni sulla Bulgaria e i suoi rapporti con l'Italia, conoscere nuovi amici...  Informazioni e regolamento del Forum Bulgaro Добре дошли в форума! Той е на ваше разположение за вапроси, мнения, срещи с нови приятели, така както и за запознаване на обикновения италианец с България... Информация и правилник за Форума
 Club | Utenti | A-Z | Cerca | Statistiche | Il tuo profilo | Incontri | Annunci | Forum 
Nome utente:
Password:
Selezione lingua
Salva la password     Hai dimenticato la Password?

Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
 Tutti i forum
 Forum in lingua italiana
 Cultura
 Lore 2
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione precedente Discussione Discussione successiva
Pagina di 95

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 22/02/2017 :  11:28:42  Rispondi allegando il testo
5 puntata VOLTAIRE

Ardisco pensare che chi legge con senno dica a se stesso: < Veder la 'terra' coltivata con Amore da gente felice di dare il meglio in Armonia coinvolgendo con l'esempio il Popolo per uno Stato più fiorente? >.
La Germania sarebbe un deserto coperto dalle ossa di cattolici, evangelici, riformati, anabattisti trucidatasi a vicenda, se la pace di Vestfalia non avesse accordata la libertà di coscienza.
Ci sono ebrei a Bordeaux, a Metz, in Alsazia; ci sono luterani, molinisti, giansenisti; perché non possiamo tollerare dei calvinisti alle condizioni uguali ai cattolici tollerati a Londra? Più le sette sono numerose, son meno pericolose, essendo indebolite dalla molteplicità, e sorvegliate da giuste leggi che proibiscono le assemblee tumultuose, le ingiurie, e le sedizioni sempre valide e coattive...

Questo tempo di disgusto, di sazietà o, diciamo meglio di ragione è quindi da considerare un'epoca e un pegno di pubblica tranquillità. La controversia è una malattia epidemica che sta scomparendo... e che non domanda altro che un 'regime' di dolcezza
L'interesse dello Stato è che i figli esiliati tornino nella casa del padre; lo chiede l'Umanità, la ragione lo consiglia, e la buona politica ne farà tesoro...

Il Diritto Naturale dell'Uomo è la procreazione o la continuità della specie coltivando la terra Madre, usando la RIFLENTE, affinché tutto Viva in Armonia nel creato della Natura Umana... Ma in tanti Paesi: < Credi ciò che io credo o ti farò tutto il male possibile... Da far orrore ai vicini, alla città, alla provincia...>.

Il diritto dell'intolleranza è quindi assurdo e barbaro; è il diritto delle tigri, anzi più orribile perché le tigri sbranano per mangiare, mentre noi ci siamo sterminati per dei paragrafi...

Seguirà 6 puntata

La RIFLENTE: Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 22/02/2017 :  18:17:01  Rispondi allegando il testo
6 puntata VOLTAIRE

I POPOLI dei quali la Storia ci ha trasmesso alcune deboli notizie hanno considerato tutte le varie religioni come dei nodi che li univano in un' associazione (per Del...) del genere umano... Se uno straniero arrivava in una città, adorava gli dei del luogo, e i suoi; arrivando a non tralasciare i dei suoi nemici. I Troiani rivolgevano preghiere agli dei che combattevano per i Greci...
Morale: la religione univa gli uomini, e ne mitigava i furori, se pure talvolta induceva a commettere azioni disumane...

Colui che più si accostò alla conoscenza del 'Creatore' fu SOCRATE, che Amando il prossimo muore martire della divinità 'umana' difendendo le sue opinioni, le quali erano solo a vantaggio del Popolo. I nemici invidiosi erano intolleranti nei suoi riguardi, anche per aver scolpito due Grazie con il velo all'entrata del Partenone, e saper leggere avendo imparato dal padre SOFRONISCO l'alfabeto, e messo in piedi la Scuola SOCRATICA...

Se c'era PERICLE, suo amico questo non succedeva... Gli invidiosi c'erano ieri ci sono oggi!
E' chiaro che fu vittima dei sofisti, oratori, poeti, precettori e invidiosi...
Così agiscono ogni giorno i calunniatori di questo mondo: ma in un tribunale ci vogliono prove concrete...
Verso Socrate non esistevano... Melito, il principale accusatore nel giro di poco tempo fu condannato a morte. Gli altri banditi...
Gli ATENIESI per ripagare all'errore edificarono un Tempio a SOCRATE...
.
L'esempio di SOCRATE è l'argomento più terribile che si possa allegare contro l'intolleranza... ed è sempre ATTUALE...

La Filosofia non fu mai così ben vendicata e Onorata...

La RIFLENTE: Lorenzo Pontiggia

seguirà la 7 puntata
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 23/02/2017 :  16:02:34  Rispondi allegando il testo
7 puntata VOLTAIRE

Presso gli antichi romani, da Romolo fino ai tempi in cui i cristiani disputarono con i sacerdoti dell'impero, non si trova un uomo perseguitato per i suoi sentimenti.

Cicerone dubitò di tutto; Lucrezio negò tutto; e non ebbero il benché minimo rimprovero... Plinio naturalista comincia il suo libro negando dio, e dicendo che se mai ce n'è uno, quello è il Sole. (Dovevo farmi prete, per errori dei dottori, ringrazio che non mi hanno preso... E nella mia maturità son arrivato alla stessa conclusione non solo di Plinio...). Giovanale, dice: < Non ci credono nemmeno i fanciulli>.

Tertulliano nella sua 'apologetica' dice che i cristiani erano considerati faziosi,era un accusa ingiusta...
Domiziano fu il primo a usare giuridica severità contro i cristiani... Lattanzio, tipo focoso, ammette che da Domiziano fino a Decio la Chiesa fu tranquilla e florida.
Questa lunga Pace fu interrotta quando Decio, esecrabile animale, oppresse la Chiesa. Ci furono in seguito martiri cristiani. ma non si sa per quale ragione furono condannati: credo che nessuno fu martirizzato sotto i primi Cesari per motivi di religione, le quali tutte erano tollerate (come oggi...)?.
I Tito, i Traiano, gli Antonini, i Decio non erano dei barbari di negare ai soli cristiani la libertà di cui godeva la Terra intera? Come mai li avrebbero accusati di praticare dei misteri segreti, mentre quelli di Iside, di Mitra, quelli della dea di Siria, erano estranei al culto romano, erano permessi senza nessuna restrizione ?... Quando san Lorenzo rifiuta al prefetto di Roma, Cornelio Secolare, il denaro dei cristiani che aveva in deposito, è naturale che il prefetto e l'imperatore si adirarono: non sapevano che san Lorenzo aveva distribuito quel denaro ai poveri, compiendo un'azione caritatevole e santa; lo considerarono renitente e lo fecero perire...

E' vero che negli antichi martirologi si collocano quasi tutti i primi papi, ma la parola <Martire> non aveva allora che il suo primitivo significato: < martirio> voleva dire < testimonianza > e non <supplizio>. E' difficile mettere d'accordo quel furore di persecuzioni con la libertà con la quale i cristiani poterono indire cinquantasei concili, registrati dagli scrittori ecclesiastici nei primi tre secoli...

Origene insegnò pubblicamente ad Alessandria, parlando sia ai Pagani che ai Cristiani e non fu messo a morte...

Segue 8 puntata

La RIFLENTE: Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 24/02/2017 :  15:31:57  Rispondi allegando il testo
LA FILOSOFIA nasce nel Guardarsi attorno e Capire nell'Intuire ciò che ci Circonda, Soprattutto
L'UMANO, Incominciando da Noi, nel Conoscersi, nel dare un Senso al VIVERE da chiamarlo SESTOSENSO che l'Umano Possiede al Concepimento: la RIFLENTE...
Il Primo Filosofo che Scrive è ESIODO VIII-VII a. C.. La sua Fortuna è data dalla prepotenza e ignoranza di suo fratello, che alla morte del Padre, lo manda a controllare i contadini sul M. OLIMPO presso il Fiume ELICONA... Avendo avuto L'AIO che gli insegnò a Leggere e Scrivere... e tempo da perdere si mise a Scrivere: I CANTI OMERICI, LE NOVE MUSE: “LA TEOGONIA”, e “ I GIORNI E LE OPERE”, che inizia nel dire: < C'è da vergognarsi che noi figli non portiamo rispetto ai padri...>. Purtroppo nulla è cambiato, anzi è peggiorato! Un GRAZIE di Rispetto lo Merita... Faccio notare che i grandi filosofi non hanno fatto corsi di Filosofia: la Filosofia sboccia Naturale nell'Umano nell'essere Vivo e attento all'Evolversi del Sociale...
ESIODO è maestro di SAPIENZA “DIDASCALICA” che nella prassi è Politica Democratica = sintesi di Vita basata sul BUONSENSO al Servizio UMANO...

Il Primo Filosofo che Scrive è ESIODO, la sua Fortuna è data dall'ignoranza di suo fratello, che alla morte del Padre, lo manda a controllare i contadini sul M. OLIMPO presso il Fiume ELICONA... Avendo avuto L'AIO che gli insegnò a Leggere e Scrivere... Avendo tempo da perdere si mise a Scrivere: I CANTI OMERICI: “LA TEOGONIA”, e “ I GIORNI E LE OPERE” da dirgli GRAZIE!

ARISTOTELE 335 circa a.c. Presenta TRE SCIENZE:

La Prima Scienza è la NATURALE:
Minerale, Vegetale e Animale = BIOLOGIA, aggiungo ENERGIA! 

La Seconda Scienza è la MORALE: 
è insita nella cellula della Vita Sociale dell'Uomo la RIFLENTE, e non abbisogna di fondamentalismi, causa l'abbruttirsi della vita...

La Terza Scienza è la SPECULATIVA: 
Aristotele spiega di usare i doni della Scienza Naturale di cui l'Umanità è titolare e responsabile del Pianeta Terra, da vivere decentemente senza guerre e altre sventure nocive all'ambiente Naturale che ci è stato assegnato per essere consegnato alle Progenie...
Occorre superare l'egoismo che si appropria della ricchezza di TUTTI travisando il senso della scienza SPECULATIVA DI ARISTOTELE che è diventata speculazione tutto campo!

Le TRE SCIENZE ARISTOTELICHE, ben interpretate ci conducono alla RIFLENTE, unica possibilità di FUTURO al UMANITÀ! 

Lorenzo Pontiggia LA RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 10/03/2017 :  18:06:03  Rispondi allegando il testo
L'ETERNO ATTIMO

VIVERE, APPRENDERE
VERIFICARSI CON I SE'...

ARMONIA SOCIALE
DONO E RICCHEZZA

DI VITA UMANA NEL
RICEVERE E DARE

UN SEGNO D'AMORE
IN RIFLENTE...

il Poeta Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 11/03/2017 :  19:23:28  Rispondi allegando il testo
L'AMORE

DESIDERIO
CHE NASCE IN RIFLENTE:
VOGLIA DI DARE/RICEVERE
AMORE...


IN RIFLENTE...

Modificato da - lore on 11/03/2017 19:24:45
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 13/03/2017 :  19:07:15  Rispondi allegando il testo
Ho conosciuto Giovanni TESTORI, nell'Auditorium di COMO. Nessuno prendeva parola... Lasciai passare 7 minuti circa e dall'ultima fila in alto presi la parola... Feci un sunto sulla CULTURA POPOLARE... Testori, mi chiamò Amico e m'invitò a scendere e prendere posto vicino a Lui... Rifiutai, Rifiutai e Rifiutai ringraziando... Dopo il mio intervento, i presenti cominciarono a porre domande... E Giovanni, rispondeva a TUTTI: < Come ha detto l'Amico... >.

ll sottoscritto Pontiggia Lorenzo, nato a Erba provincia di Como il 27/02/41, domiciliato a Zingonia, Corso Asia 8 e residente a Albese (CO) viale Lombardia 37, essendo stato indetto un concorso per opere editate dall’Aprile 1988 all’Aprile 1989 dal Comune di Vailate (Cr), seconda edizione, “1989 premio Vailate”, di Poesia, Saggistica, con Orfeo d’oro, borsa di studio, e 14 milioni di premi, avente come giuria tecnica: Guido Bezzola, Giuliano Gramigna, Lorenzo Mondo, Alberico Sala, Presidente: Giovanni Testori, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Ministri, del Ministro del Turismo e dello Spettacolo, del Ministero della Pubblica Istruzione, della Regione Lombardia, della Provincia di Cremona, l’Amministrazione dell’omonimo comune della Gera d’Adda (Allegato Nr.1), si è iscritto il 7/4/1989 per la sezione Poesia con il libro : “ PENSIERO CRISTIANO “ Lorenzo, edito Luglio 1988 (allegato Nr.2).
In occasione della proclamazione dei vincitori del medesimo (invitato dal sindaco di Vailate e dalla giuria) il 03/06/1989 alle ore 17.00 ( Allegato Nr.3 ), riscontravo i seguenti fatti: la mia richiesta ( prima della premiazione ) di poter visionare l’opera premiata, richiesta fatta sia a un organizzatore e poi al sindaco, richiesta sostenuta da reverendo Don Ettore Macchi e da Cecchinelli Maestro Emilio (ex sindaco ), fu elusa. Inoltre si avvicinò il Maggiore Andrea Pavone
Della Benemerita, comandante della Tenenza di Crema ed io lo ragguagliai sulla mia richiesta e Lui mi garantì che dopo la proclamazione dei vincitori, avrei avuto la possibilità di prendere parola.
Nella giuria mancava, Giovanni Testori, dichiarato assente ingiustificato. Vennero chiamati i vari vincitori, ma un acquazzone ci fece spostare dal giardino all’aperto in un salone contiguo.
Vedendo il signor Silvio Ramat vincitore del premio di poesia di L. 4 milioni, mi avvicinai a Lui. Gli chiesi di mostrarmi il suo libro vincente e invece di essere felicitato dalla richiesta se lo strinse al petto.
Gli domandai di leggermi delle poesie o delle strofe, e Lui mi guardò come se avesse paura.
Ai presenti non sfuggi la mia richiesta fatta al vincitore del libro di poesie e si creò un silenzio d’attesa...
L’anfitrione della premiazione il Sig. Alberico Sala riprese in mano la situazione facendomi capire che poi sarei stato accontentato. Si riprese; Sala, passò il microfono a Vittorio Franchini, il quale illustrò i meriti del vincente” la sezione
cantautori Fabrizio De Andrè “...
Ripreso il microfono, l’Alberico Sala lesse la motivazione del premiato del libro di poesia ( vedi allegato Nr4 ).

Al termine, notando che nessuno s’apprestava a declamare poesie del vincitore e che la premiazione sarebbe finita così, salvo i pasticcini, mi feci avanti; l’Alberico mi offri la mano ma non il microfono e disattese le mie richieste di esplicitazione del criterio di valutazione. Alle mie rimostranze più che naturali e civili fui fatto allontanare forzatamente mediante i Carabinieri nonostante il Maggiore m’avesse garantito il diritto di parola. Mi allontanai, applaudito dai presenti a cui testimoniavo il senso delle mie proteste.

Tutto ciò mi ha reso evidente la non oggettività della scelta vincente, poiché soggiacente è stato prediligere il loro collega di lavoro e amico Silvio Marat: vedi Corsera 02/04/1989 e del 07/06/1989 (Allegato Nr.5 e 6 ). All’interno
di questa constatazione porgo DENUNCIA di non OBBIETTIVITA’ nella valutazione del libro “ Una fonte “ edito da Crocetti, vincitore del premio Vailate seconda edizione premio di L. 4 milioni , di NEPOTISMO LETTERARIO nei riguardi dell’autore del libro menzionato, di MANCANZA DI RISPETTO verso uno degli iscritti che chiedeva soltanto delucidazioni.
Chiedo che sia notificato l’atto di DENUNCIA non solo alla Giuria ma per concomitanza anche all’Ente, che avendo bandito il concorso non ha garantito l’oggettività dello stesso e la sua Democraticità.

Pregiatissimo Sig. Giudice, a suffragare la mia denuncia, mi avvalgo di personaggi della cultura, che denunciano e nello stesso tempo auspicano maggior obbiettività nei concorsi, ed una rivalutazione dei valori culturali per risollevare la cultura Italiana che è in caduta libera(vedi Allegati Nr.7 e 8 ).
Propongo anche in nome dei partecipanti che se Lei Sig. Giudice dovesse ritenere fondata la mia denuncia, i 4 milioni siano devoluti ad una casa per anziani indigenti.

In tutto ciò mi creda Sig. Giudice, è lungi da me la gelosia nel non essere stato prescelto ma ciò lo faccio perché amo la POESIA...

Insieme agli allegati N. 1/2/3/4/5/6/7/8, includo libro premiato “Una fonte” di Silvio Ramat e il “Pensiero Cristiano” del sottoscritto.

Con osservanza, Lorenzo Pontiggia.

Zingonia, il 20/07/1989
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 15/03/2017 :  18:20:38  Rispondi allegando il testo
DON ERMINIO CASATI
Nel Ricordo d'un Santo UOMO.
“Ul Mee PREVOST
Un Buun OM”...
Negli anni 40/45 e dopo
Aiutò con tanto AMORE
La sua Popolazione senza
guardare in faccia Nessuno...
Per lui erano Tutti Uguali...
Pur Anziano Sperava
Di chiudere gli 'occhi' a ERBA
il PAESE che AMAVA...
Dall'alto lo rispedirono al paesello
Natio: VERANO B. Fu Accompagnato
Da una moltitudine di ERBESI...
E Quando Spirò a VERANO:
Lo seguimmo col Pensiero e Presenza
VIVA per AMOR di Riconoscenza...
Grazie Don ERMINIO per aver
Insegnato il VIVERE SOCIALE...
il Poeta in RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 16/03/2017 :  18:15:55  Rispondi allegando il testo
USATE LA RIFLENTE?

PER VOLERE UNA
SOCIETÀ MIGLIORE?
NON C'È DA FAR ERRORI
LA RIFLENTE È
LA PANACEA E VA
USATA PRIMA DI AGIRE!

LA RIFLENTE
È BASE DEL VIVERE:
APPRENDERE...
INSEGNARE AI FIGLI
PER LA CONTINUITÀ
DELLA PROGENIE...

IL POETA IN RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 17/03/2017 :  18:53:21  Rispondi allegando il testo
2 parte: L'UOMO NON SI CONOSCE
La quale va usata nel farsi un introspezione del Conoscersi Personalmente in Positivo, per migliorare la condizione psicomotoria o di psicologia dinamica nell'Essere di riflesso ai Preposti dello studio Umano, stimolo affinché capiscono la RIFLENTE, d'apprenderla e saperla spiegare...
La Riflente si Evolve nell'Evolversi del Vivere quotidiano, dando un senso al proprio Vivere da non vegetare... Da sentirsi Vivi e veri Uomini: Uno per Tutti, Tutti per uno... Principio di FRATELLANZA UMANA..
.
I Responsabili non solo della Cultura UMANA: i Dottori a cui noi ci affidiamo, se non usano i Valori della Riflente vanno a tentoni... Mancando completamente al giuramento d'IPPOCRATE!
E chi paga è Pantalone!
Si ripete il ritornello: <... Non si poteva far meglio... ?...>.
N.B. Tante guarigioni (miracoli) avvengono per reazione Naturale del Corpo Umano...
(segue 3 parte)
il Poeta in RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 18/03/2017 :  20:31:31  Rispondi allegando il testo
FESTA DEL PAPÀ


FESTA FAMILIARE
VITA PERPETUA
DELLA PROGENIE
UMANA...



PRINCIPIO D'OGNI
CELLULA VIVENTE:
< DOVE OGNUNO
SERVE ALL'ALTRO...>



FESTA DELLA RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 19/03/2017 :  19:10:45  Rispondi allegando il testo
NESSUNO È PERFETTO


MOLTE SONO LE CAUSE
CHE DIVIDONO LE PERSONE...

USANDO LA RIFLENTE
I TASSELLI S'AGGIUSTANO...

OGNUNO HA PIACERE
DI SERVIRE L'ALTRO...

ARMONIA SOCIALE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 20/03/2017 :  20:03:35  Rispondi allegando il testo
DEMOCRITO E IL SAPERE

LA MATERIA È ENERGIA:
L'ATOMO, NEUTRONI,

PLUTONI = MOVIMENTO:
GUERRA CHIMICA...

LA PAROLA È LUCE
SINTESI DI PACE...

LA RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 21/03/2017 :  17:56:20  Rispondi allegando il testo
L'UOMO NON SI CONOSCE
3 parte
La quale va usata nel farsi un introspezione del Conoscersi in Positivo o Negativo, accettandosi per migliorare la condizione psicomotoria o psicologia dinamica, e di riflesso ai Preposti allo studio Umano, basta capire la RIFLENTE, e saperla spiegare che si Evolve nell'Evolversi del Vivere quotidiano, dando un senso al proprio Vivere e non vegetare...
Incominciamo dai ''Dottori', che non avendo la Vocazione non usano la Riflente... Ma lo fanno perché è un "mestiere" nobile, inoltre il guadagno è più facile... Da tradire il Giuramento d'IPPOCRATE nell'illudere i pazienti che credono in Loro... Chi paga è 'Pantalone', e le conseguenze più volte son 'disastri irrimediabili'... Come alibi è che qualche malato guarisce; non per il medico ma per reazione Naturale del Corpo Umano... La Medicina a 360°, cammina lentamente non usando la RIFLENTE. E di Dottori che la usano son pochi... Prendiamo l'esempio del Dottor Prof. VERONESI, appena 'dipartito': dopo 15 anni che operava al seno le donne per tumore s'accorge che era meglio curare l'ammalata col vecchio sistema che piano piano s'innovava... (Lascio a Voi lettori: ha fatto bene o ha sbagliato continuare 15 anni ad operare al seno le donne...?).
Ritornando al Maestro IPPOCRATE di Coo, 460 (periodo di SOCRATE).
Il Corpo Umano è Animato da una Forza Vitale: < LA NATURA È IL MEDICO DELLE MALATTIE >
È LO STILE DI VITA DELL'AMMALATO CHE CREA LE MALATTIE...
Purtroppo son pochi i Dottori che s'impegnano a Capire gli errori che fanno... La causa è che dovrebbero usare la RIFLENTE: Riflessione-Mente, con l'aggiunta di AMORE SOCIALE. Nel Capire che ripetere gli errori senza innovare è 'diabolico': sbagliare è Umano, ma perseverare, RIPETO è DIABOLICO! Basta accettare il trantran di studi teorici, e pratici superati per tanti motivi... Da dire: "Indovina indovinello..." ESSERE Preparati vuol dire AVERE IDEE CHIARE, per Operare nel campo specifico in cui si è Preparati a 360° (nel detto meglio pochi ma buoni in ogni campo, affinché i sani insegnamenti prolificano a vantaggio di Tutta la Società). Così inizierà il cambiamento che TUTTI vorremmo.
Oggi, con la TECNOLOGIA e L'USO della RIFLENTE, il campo della Medicina d'IPPOCRATE E LA TECNOLOGIA DELLA SCIENZA NUOVA ALLA CUI BASE C'È SEMPRE LA RIFLENTE può Tranquillamente fare MIRACOLI.... Se ciò non avviene.... Pantalone si lamenterà e pagherà di persona per l'incapacità dei Preposti che non usano la RIFLENTE: la facile Scienza che ci fa conoscere Noi stessi... da rompere l'Incapacità o Ignoranza di chi Opera nell'ambiente Professionale UMANO nella Professione d'IPPOCRATE...
il Poeta in RIFLENTE
seguirà 4 parte
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 22/03/2017 :  11:08:05  Rispondi allegando il testo
LA SCIENZA

L'ENORME PROGRESSO:
< CONOSCI TE STESSO >
SUL TEMPIO DI DELO,
CIRCA 3000 ANNI,
BASE DEL SOCIALE...

CIVILTÀ MODERNA
SAPERE, SCRIVERE
POESIE DEL VIVERE:
IMPRESSIONISMO,
EVOLUZIONE UMANA...

RICCHEZZA DELL'UOMO:

LA RIFLENTE...

IL POETA IN RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 22/03/2017 :  19:07:18  Rispondi allegando il testo
IN RICORDO DON GIUSEPPE PREATONI
(Op.Don Guanella-S.Chiara Albese)

L'immagine Tua...
Si Rispecchia nel mio Pensiero!

Sei Luce, Divino è stato
Il Tuo Operare...

Pane dei Poveri,
Amico degli Infermi...

Lottatore dei vizi,
Amico degli Ammalati,

Nel Tuo profondo
Vedevi il Bene e il Male...

Esempio di Virtù:
Donarsi ai Bisognosi...

La Tua Strada Esempio
Per varcare la Porta ETERNA...

In PACE Vive nel Tuo Spirito,
E la Tua Semina Germoglia...

Sei il mio Santo nel Dono
D'AMORE: io Tendo a TE...

(tratto dal libro 1970...)
PERLE AI PORCI

Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 23/03/2017 :  18:27:31  Rispondi allegando il testo
LA MADRE TERRA

È UN TESORO DI RICCHEZZA
DI COSE SCONOSCIUTE...

L'UOMO CON L'INTUIZIONE
E IMMAGINAZIONE

RELAZIONA I VARI FENOMENI
DI BIOCHIMICA O FISIOLOGIA...

E TRAMITE L'ENERGIA O
INTELLIGENZA VIVA ESPLORA

CON LA RIFLENTE COGLIENDO
IL BELLO DEL VIVERE...

DANDO GIOIA AL REAME
OLTRE LA CREAZIONE...

IL POETA IN RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 24/03/2017 :  17:48:05  Rispondi allegando il testo
POESÌ

DALLA FILOSOFIA
SBOCCIA LA POESIA:

BENESSERE SOCIALE NEL
CREDERE AL DIVENIRE,

CULTURA DEL VIVERE,
ARMONIA DI VITA...

POESIA...


IN RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 25/03/2017 :  11:09:04  Rispondi allegando il testo
SOFFIO DI VITA


SPAZIO VITALE
DI MADRE TERRA...

SENZA POESIA
MANCA IL SOLE:

IL GIORNO È BIGIO
NON SI VIVE

MANCA L'INFINITO...

CALLIOPE DONA
IL RAGGIO POETICO:

SORRIDE LA VITA
TUTTO ESISTE

NEL SOFFIO DI VITA...


LA RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 26/03/2017 :  20:18:59  Rispondi allegando il testo
DAL COSMO IL DIVENIRE

DAL PIANETA TERRA
FIORISCE L'UMANO...

SBOCCIA LA RIFLENTE:
ACQUA CALDA, I SEGNI

RUPESTRI, I DIALOGHI
PRINCIPIO DEL VIVERE...

BIOS: ETERNITÀ...

IL POETA IN RIFLENTE
Vai ad inizio pagina
Pagina di 95 Discussione precedente Discussione Discussione successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Vai a:
Forum Bulgaria-Italia © 2000-2020 Bulgaria-Italia Vai ad inizio pagina
 Modded By: Image Forums 2001 This page was generated in 0,11 seconds. Snitz Forums 2000


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo