Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
Italiano Benvenuti nel forum: è a vostra disposizione per porre delle domande, raccontare storie, scambiare opinioni sulla Bulgaria e i suoi rapporti con l'Italia, conoscere nuovi amici...  Informazioni e regolamento del Forum Bulgaro Добре дошли в форума! Той е на ваше разположение за вапроси, мнения, срещи с нови приятели, така както и за запознаване на обикновения италианец с България... Информация и правилник за Форума
 Club | Utenti | A-Z | Cerca | Statistiche | Il tuo profilo | Incontri | Annunci | Forum 
Nome utente:
Password:
Selezione lingua
Salva la password     Hai dimenticato la Password?

Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
 Tutti i forum
 Forum in lingua italiana
 Cultura
 Lore 2
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione precedente Discussione Discussione successiva
Pagina di 95

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 15/11/2016 :  18:03:32  Rispondi allegando il testo
TALETE E LA COSMICITÀ

L'IMMENSITÀ È IL DILATARSI
DEL TUTTO CHE NON HA FINE...
LA RIFLENTE È EQUILIBRIO
COSMICO CHE TALETE

RICONOSCE NELL'ENERGIA:
<NULLA SI DISPERDE TUTTO
SI TRASFORMA E SI RICREA
TRAMITE IL CALORE E L'UMIDO>.

IL POETA IN RIFLENTE ENERGIA...
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 16/11/2016 :  18:09:47  Rispondi allegando il testo
TRE UOMINI IN BARCA – J. KLAPKA JEROME – C.E-MI-RIZZOLI.
- Eravamo in quattro, seduti nella mia camera, e parlavamo delle nostre cattive condizioni dal nostro punto sanitario...
È una cosa straordinaria, ma non mi succede mai di leggere la pubblicità di un prodotto medicinale senza essere portato a concludere che soffro proprio del malanno che la pubblicità descrive, e nella sua forma più virulenta.
In ogni singolo caso, la diagnosi sembra corrispondere con esattezza a tutte le sensazioni da me provate.
Un giorno andai a documentarmi alla Biblioteca del Museo Britannico sulla cura di un malanno... febbre del fieno...
Lessi ciò che mi riguardava... Poi senza riflettere voltai le pagine e cominciai distrattamente a scorrere le pagine sui “sintomi premonitori” da sentirmi affetto da quella malattia.
Rimasi a lungo paralizzato dal terrore, disperato cominciai a voltar le pagine del libro. Alla voce del tifo, lessi i sintomi,
constatai che avevo il tifo e dovevo averlo da mesi e mesi senza saperlo... Mi domandai che altro potevo avere addosso; passai al ballo di San Vito e scoprii come prevedevo, di avere anche quello. Cominciai a interessarmi del mio caso... Ricominciai daccapo, in ordine alfabetico. Lessi la descrizione della malaria e seppi che l'avevo in pieno; lo stadio acuto sarebbe sbocciato di lì a quindici giorni... Il colera l'avevo, con gravi complicazioni; quanto poi la difterite, sembrava addirittura che l'avessi dalla nascita...
Conclusi che la sola malattia che non ero affetto era “ il ginocchio della lavandaia”.
Mi sentii quasi offeso, perché non avevo la malattia del ginocchio del lavandaio...-
Un libro leggero piacevole che fa riflettere sulla situazione medica, che prendendo l'esempio di Veronesi che per un certo tempo curò il tumore operando... per poi passare a curare i pazienti, ovvio migliorando la terapia...
Il libro su questo argomento dimostra l'impreparazione dei dottori (salvo eccezioni) che ancor oggi son pochi che si salvano: si salvano per intuizione Carismatica alla propria professione per creare una Società migliore...
Un libro da leggere...
N.B.
Esempio Personale: nel 1954 a tredici anni per febbre, girai tre ospedali, al primo a Como S. Anna, mi curarono per tifo, Dopo quindici giorni la febbre da 37,7 era scesa a 36,9 mi mandarono a casa... Passarono dei giorni la febbre cominciò a riprendere la corsa andai al piccolo ospedale di Garbagnate/Bosisio P. Il primario allargò le braccia...
A Dicembre Ospedale FATEBENEFRATELLI di ERBA, girava la voce che la prima agonia che sarebbe suonata in quel di Erba era la Mia!
Io ero all'oscuro che la febbre era a 41,7. Alla antivigilia di Natale come Regalo: mi diedero una brocca d'acqua e frutta cotta...
Alla mattina l'infermiera che provava la febbre ebbe un sussulto, senza dirmi nulla se ne andò... Dopo circa quattro ore venne il dottore e disse: domani mattina può uscire...
MIRACOLO o IGNORANZA?
Era stata l'acqua che casualmente mi diedero la sera prima a mandarmi a casa guarito... Rispondo sì, Erano ghiandole linfatiche che totalmente sparirono... Miracolo o culo o ignoranza dei medici? D'allora non ho avuto altri mali, da Credere in ME STESSO!
Un libro da leggere...
IL POETA in RIFLENTE ENERGIA
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 16/11/2016 :  19:01:11  Rispondi allegando il testo
INDOVINA INDOVINELLO


VIBRA IL DESIDERIO

IL FOSFORO È NELL'ARIA...
LA COLT È OLIATA

D'ENERGIA:

BRILLA L'AMORE
SBOCCIA LA VITA:

FELICITÀ...



LA RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 17/11/2016 :  09:25:29  Rispondi allegando il testo
L'EVOLVERSI SOCIALE...

LA CRITICA È STIMOLO A NON SBAGLIARE,
E SE C'È DESIDERIO DI FARE NON STARE
A RIMIRARE FAI UN PASSO AVANTI,
ESPRIMENDOTI GUARDANDO IL FUTURO...

LA CRITICA È STIMOLO A FAR MEGLIO,
È ASCESI PER CRESCERE IN MATURITÀ
NELL'EVOLVERSI IN RIFLENTE
RAGGIUNGENDO L'EQUILIBRIO UMANO...

IL POETA IN RIFLENTE ENERGIA
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 17/11/2016 :  17:45:05  Rispondi allegando il testo
PRESENTARSI AL POPOLO


NESSUNO È PERFETTO
PUR AMANDO IL VICINO...


L'AMORE AL SOCIALE
NASCE IN FAMIGLIA...


SI SPANDE NELLA GRANDE
UMANA SOCIETÀ...


NESSUNO PUR AIUTANDO
IL PROSSIMO È PERFETTO...


PERCHE' NON SI PUO'
ACCONTENTARE IL 'LONTANO'...


IL POETA IN RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 17/11/2016 :  19:47:35  Rispondi allegando il testo
< UN BEL TACERE... > INSEGNA A CAMBIARE NON PERSEVERARE...
ROSY BINDI: SEGRETARIA DI VITTORIO BACHELET, UCCISO DALLE “FANTOMATICHE BRIGATE ROSSE”, era una persona ONESTA e senza “grilli” per la testa, ma Responsabile nel suo operare per il Bene degli Italiani. insegnò alla sua segretaria Rosy Bindi: < CHE L'ONESTÀ NON HA PREZZO! >. E pagò con la Vita... Nell'esempio di BACHELET la brava segretaria Rosy Bindi, nel silenzio continua la linea del suo Professore...
Così anche la 'Rossa' ILDA BOCASSINI, 'integerrima' si da fare per il bene dell'Italia... Oggi: L' EX Sindaco di Napoli, INQUISITO per 'interessi' dalla ILDA BOCASSINO è PROSCIOLTO... Ma la 'tracotanza' del Governatore della Campania discredita l'Onesta ILDA BOCASSINI e il suo operare...
IL POETA IN RIFLENTE ENERGIA SAGGEZZA
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 18/11/2016 :  09:26:44  Rispondi allegando il testo
Paola Corbo Il caro ingegnere Mino Gaffuri mi ha insegnato tante cose! Un grande!!! Un Signore d'altri tempi!
Mi piace · Rispondi · 13 h
Lorenzo Pontiggia la Riflente
Lorenzo Pontiggia la Riflente Sai che quel signore: VITTORIO BACHELET, conosciuto a Villa MONASTERO VARENNA. essendo consigliere Comunale di ERBA negli anni 70, potevo partecipare agli Studi di ALTA MAGISTRATURA... Dal primo giorno sentendomi parlare, volle dialogare... Finito il dialogo mi chiese degli scritti... Gli diedi "L'Amico Giornale" di poche pagine che pubblicavo... e uno dei primi 18 libri che ho scritto... Era una persona semplice, spontanea che non voleva apparire che non ho mai chiesto come si chiamava... Per tre anni di seguito Lui voleva avere i miei scritti... Di Lui: pensavo che vedeva in me suo figlio che aveva lasciato a Roma... Potrei raccontare delle belle situazioni che mi son trovato con tutti i partecipanti, ma apprendevo poco o nulla che non ritornai più a Varenna... Ricordo i giovani addetti all'organizzazione, qualcuno era di Bosisio P., più di uno trovandomi in giro mi chiedevano come mai non vieni più? Rispondevo: Non ho niente in pratica d'apprendere... Quando i Giornali e la TV parlò dell'uccisione di VITTORIO... Nella foto, riconobbi l'Amico.... e non mi deluse per la sua semplicità e Onestà, come il suo Amico Aldo MORO, che ad Assisi alla PRO CIVITATE CRISTIANA, durante il mese d'Agosto si tiene un Convegno di Studi... Essendo un "personaggio" quando parlo, subito a pranzo mi misero con le persone importanti... Venne da me il cameriere, mandato da Aldo Moro che m'invitava se volevo sorseggiare il caffè... Morale due Amici che son sempre nella mia Mente e che non mi lasceranno mai... Lorenzo Pontiggia il Poeta
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 18/11/2016 :  12:50:55  Rispondi allegando il testo
MODESTO VARISCHETTI

Nato a Gorno -BG- Vedovo
Con 5 figli, per fame va a Bonnievale
Australia: Miniera dell'Oro
Per aiutare la famiglia...

Dopo 30 giorni di lavoro
Un nubifragio, lo intrappola
Per fortuna si creò una bolla d'aria
A 300 m. Lui con 5 ceri poco cibo...

Siamo nel 1907: come farlo uscire?
La magnifica idea la dà il FIGLIO del
Responsabile Cantiere di 7 anni:
Usare i scafandri e aver fortuna...

Hughes scese tante volte
Per passargli cibo e candele...
Dopo 206 ore uscirono
DUE EROI... MIRACOLO!

Lorenzo Pontiggia il POETA
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 19/11/2016 :  12:24:20  Rispondi allegando il testo
SORGENTE DI VITA

BACIO STELLATO
BRILLIO NOTTURNO

SPRIGIONANTE AMORE
GIOIA INFINITA

NEL CANTICO D'AMORE
POESIA SOLARE

IN SORGENTE DI VITA...


LA RIFLENTE ENERGIA
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 19/11/2016 :  15:35:46  Rispondi allegando il testo
OGGI, ho saputo della Morte di LUCIANO LOTTICI di PONTELAMBRO...


Pubblicato il 30 luglio 2012 da Lorenzo Pontiggia il poeta Mary Lory

- Da come ti firmi "Mary Lory" poeta Lorenzo, se non sei quello che vendevi elettrodi per saldatura in Via Volta a Erba vicino alla gelateria Sartori .In quanto che ti ho visto qualche volta proporre i tiui prodotti a Sergio Pirovano alla Resiga di Arcellasco dove io in quel lontano facevo il garzone.
sai Sergio Pirovano é un tipo che voleva sempre dominare ed avere ragione anche quando aveva torto.Il periodo che ho fatto il garzone con Sergio e suo padre Guido non é che ho belli ricordi,i calci nel sedere e sgridate gratuite mi hanno lasciato in me tanta amarezza e tanta tristezza.
La sfortuna e la fortuna di essere di una famiglia povera,non mi sento disonorato.Il peggio che ho vissuto lo vissuto in Africa incontrando falsi religiosi il che nell'essere dei missionari erano dei mercenari.Di quanto ho visto e costatato é stato di un vero disgusto e di uno stimolo di non frequentate la chiese il che lo fatto senza rimorso di coscienza.
Oggi mi sono sbilanciato nel scriverti queste informazioni senza pretesa di essere compreso e consolato,il che a modo mio credo in Dio.
Buona serata.
Luciano Lottici dal Togo-




Complimenti, caro Luciano, correva l’anno 1959/62, tu, apprendista saldatore da Pirovano Guido, il miglior saldatore della zona.
A 13 anni iniziai regolarmente a lavorare alla Cedit di Lurago d’Erba, reparto officina, Mamma Piera voleva che imparassi un mestiere,anche se la mia passione al lavoro era fare il rappresentante, conoscere gente, per apprendere, servire; la mamma disse: < Prima impara un lavoro, poi a diciotto anni, farai ciò che ti piace>- Essendo alquanto sportivo, delle volta acquistavo il giornale rosa, poi finiva come carta al W.C., negli annunci trovai: < Cercasi abile venditore per vendere elettrodi per saldare, scrivere a Fusarc, viale Monza 274 Milano. Era circa nove mesi che lavoravo dalla ditta LEVA, via Mazzini ERBA, apprendista fabbro, la paga 40 lire l’ora.
Mi dissi: ho diciassette anni + 9 mesi in grembo e aggiungendo i 3 mesi + 1 Giorno dal compleanno, la mamma non può che dirmi di sì. Scrissi, m’invitarono in sede, dichiarai di avere 18 anni. Mi diedero dei campioni, un copia commissioni, fecero gli auguri ed io felice e beato ripresi il treno e ritornai al Paese. Il giorno dopo, visitai la ditta Fratelli Rusconi, via Mainoni (ex “Raten”). Giulio, Maestro fabbro, provò gli elettrodi e mi fece la commissione, in pochi giorni riuscii a vendere elettrodi per la cifra di circa mezzo milione 1958.
Spedii gli ordini in una busta, e il giorno dopo ricevevo da parte della Fusarc: < Ha seguito al dialogo intrapreso, riteniamo di soprassedere e annullarlo!>. Ma, quando nella posta trovarono la busta con gli ordini scritti, in modo chiaro, con tutte le indicazioni e la relativa modalità di pagamento ,mi assunsero a prescindere dal età.
Il signor Guido aveva due figli, Angelo, il più semplice, Sergio, un po’ saputello, ma buono anche lui, frequentammo a COMO la scuola arti e Mestieri: “ La Castellini”, lui, già ci sapeva fare, invece a me serviva la scuola...
Caro Luciano, capisco in toto la tua posizione e condivido la tua rettitudine!
Ora vengo a sapere che sei nell'Etere, la Madre e Principio dell'Eternità... Dove tutti ci ritroveremo in ENERGIA ETERNA... CIAO...
Lorenzo Pontiggia la Riflente Energia...
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 20/11/2016 :  10:53:04  Rispondi allegando il testo
GIUSEPPE GUIN – IL SEGRETO DELL'ABBAZIA – A. DOMINIONI EDITORE
Sebastiano era stato iscritto all'anagrafe del Comune di Como il 20 gennaio del 1937, ma il registro, alla riga “figlio di”, c'era uno spazio vuoto e, come cognome di Dio- tallevi per i figli abbandonati o non riconosciuti...
Sebastiano a 43 anni volle conoscere la sua Storia. Si recò all'antica abbazia ALTAVIGNA. <Questa è la sua stanza per i giorni che il Signore le concederà di trascorrere nel nostro monastero>.
Era iniziata la sua prima lunga notte in abbazia. Ora i segreti e i misteri che cercava erano lì...
Sebastiano nel silenzio cercava di riempire lo spazio vuoto “ figlio di...” Durante una cena tra amici, udì una frase che lo raggelò: < Quello là è il figlio dell'Alfio Peduzzi>. Capì che stavano parlando di Lui. Quelle parole ebbero l'effetto di una fucilata... Chiese ma ci fu una omertà assoluta...
Inizia il libro e il difficile peregrinare...
Che dire l'autore con più semplicità riprende 'Eco', ma con una storia ben diversa, intrigante da scoprire...
IL Poeta in RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 20/11/2016 :  12:41:43  Rispondi allegando il testo
LA RIFLENTE: ENERGIA

STA ALLA BASE DI OGNI
SCIENZA UMANA
A SALVAGUARDIA DELLA
BIOLOGIA A 360°...

IL POETA ENERGIA IN RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 21/11/2016 :  18:35:56  Rispondi allegando il testo
M'ILLUMINO D'IMMENSO: UNGARETTI (CENT'ANNI FA).
La più sintetica POESIA che girava e gira in Italia di sole due parole che condensa un grande discorso: < M'ILLUMINO D'IMMENSO >. D'essere usata in tutti i Frangenti...
Quando scoprii la Nascita della frase, capii il grande merito che possedeva:
Ungaretti è militare alla Prima GRANDE GUERRA di cent'anni fa 1.916. Era giovane e impreparato, come tanti altri giovani 'mandati' con la “forza” paradossalmente al macello...
La guerra non insegna nulla all'uomo, è solo un numero che lo trasforma in 'bestia' al servizio di chi comanda...
Siamo sul Carso, è sera, tempo brutto con lampi tuoni e acqua a catenelle.
Il nemico Austroungarico dall'alto si 'scalda' mitragliando sui poveri Alpini innocenti giovani o padri di famiglia come 'pane quotidiano'...
La sensibilità di Ungaretti, mentre scrollava la testa per l'ignoranza e, la 'ridicola' situazione di trovarsi lì per l'arrivismo sfrenato di chi ordina a bacchetta, in quel caso per casa Savoia...
Il Poeta pur lungimirante non avrebbe scommesso un soldo di uscir fuori dalla drammatica situazione...
Spunta l'alba, avviene il Miracolo il cielo si rischiara, gli Austroungarici smettono di sparare...
Attorno vede amici di ventura morti e feriti...
Lui è VIVO... Sboccia la POESIA, ma non ha né carta né lapis, non vuole lasciar perdere l'Intuizione o momento magico, prende la baionetta e un bossolo usato e incide: < M'ILLUMINO D'IMMENSO>.
Chiamandola “MATTINO”
IL POETA in RIFLENTE ENERGIA SAGGEZZA VERITÀ
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 22/11/2016 :  10:34:08  Rispondi allegando il testo
IL BUONSENSO

DIPANA I NODI GIORNALIERI
CHE L'UOMO SI CREA
PRESO DALLA VITA
EDONISTICA CONSUMISTICA
DA NON CONOSCERSI...

CREDIAMO AI MASS MEDIA
CHE SANNO PRESENTARE
MEGLIO L'ATTRAENTE 'INTRIGO'...
POI CI LAMENTIAMO MA NON
MUTIAMO STRADA PER PAURA...

IL BUONSENSO IN UNA SOCIETÀ
GAUDENTE SENZA RIFLENTE
O 'BUSSOLA' LO GESTIAMO
COME MEGLIO POSSIAMO:
SENZA PRINCIPI, SALVO L'AVERE...

E POI CI LAMENTIAMO!

LA RIFLENTE ENERGIA VERITÀ
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 22/11/2016 :  15:15:02  Rispondi allegando il testo
LA RIFLENTE ENERGIA VERITÀ

IL PIÙ GRAVE PECCATO
È ARRENDERSI DAVANTI
ALLE AVVERSITÀ...


È LÌ CHE L'UOMO FA
ENTRARE IN CAMPO
LA RIFLENTE: L'ESSENZA VINCENTE...


IL POETA ENERGIA IN RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 24/11/2016 :  12:13:20  Rispondi allegando il testo
La curiosità è l'anima dell'ARTE...
la RIFLENTE...
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 25/11/2016 :  19:36:37  Rispondi allegando il testo
FESTA DELLA DONNA:

LA CULLA UMANA,
STABILITÀ ALLA PROGENIE...

NON 'L'ASINA' CHE FA
SOLO CRESCERE I FIGLI...

VA RISPETTATA E NEL
POSSIBILE SANTIFICATA...

LE IMPERFEZIONI ECCEZIONI:
LA PERFEZIONE È UTOPIA...

LA MADRE NEL DONO SOCIALE
È ESEMPIO E BASE DEL FUTURO...

NELL'EVOLVERSI GENERAZIONALE
PERFEZIONA LE REGOLE

DEL VIVERE TESE ALLA PACE
E CONTINUITÀ SODALE...


IL POETA IN RIFLENTE ENERGIA..
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 26/11/2016 :  18:32:00  Rispondi allegando il testo
LA NASCITA DELLA POESIA

TRA GAMETI UMANI SBOCCIA
LA VITA IN RIFLENTE: SESTO SENSO!

L'AMORE È L'ESSENZA DEL SOCIALE
IN CUI OGNUNO AIUTA L'ALTRO,

BASE DEL COMUNICARE
MIGLIORARE IL VIVERE SOCIALE

IN ARMONIA NELLA CONTINUITÀ
DELLA PROGENIE O STORIA...


IL POETA IN RIFLENTE ENERGIA
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 27/11/2016 :  11:19:57  Rispondi allegando il testo
L'AMORE GIOCO DI VITA

INTUIRE, CAPIRE,
ANDARE OLTRE

È MERAVIGLIOSA
SINTESI DI VERITÀ,

FIBRILLANTE APPAGANTE
GIOIOSA DOLOROSA...

ARRICCHIMENTO
O IMPOVERIMENTO?

SAPORE DI VIVERE
NELLA CONTINUITÀ

DELL'ESSERE NON ESSERE?!


IL POETA IN RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 27/11/2016 :  11:57:59  Rispondi allegando il testo
LA RIFLENTE INFINITA...

LA MIA SCUOLA
È STATA LA STRADA,

OGGI È UN AUTOSTRADA
SENZA CONFINI...

IL MERITO È USARE
CIÒ CHE HO SCOPERTO:

LA RIFLENTE...
Vai ad inizio pagina
Pagina di 95 Discussione precedente Discussione Discussione successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Vai a:
Forum Bulgaria-Italia © 2000-2020 Bulgaria-Italia Vai ad inizio pagina
 Modded By: Image Forums 2001 This page was generated in 0,09 seconds. Snitz Forums 2000


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo