Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
Italiano Benvenuti nel forum: è a vostra disposizione per porre delle domande, raccontare storie, scambiare opinioni sulla Bulgaria e i suoi rapporti con l'Italia, conoscere nuovi amici...  Informazioni e regolamento del Forum Bulgaro Добре дошли в форума! Той е на ваше разположение за вапроси, мнения, срещи с нови приятели, така както и за запознаване на обикновения италианец с България... Информация и правилник за Форума
 Club | Utenti | A-Z | Cerca | Statistiche | Il tuo profilo | Incontri | Annunci | Forum 
Nome utente:
Password:
Selezione lingua
Salva la password     Hai dimenticato la Password?

Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
 Tutti i forum
 Forum in lingua italiana
 Cultura
 Lore 2
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione precedente Discussione Discussione successiva
Pagina di 95

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 14/05/2015 :  10:39:00  Rispondi allegando il testo
LA RIFLENTE X DIVENIRE

Avere un'Idea in fieri,
Capirla, Ampliarla,
Realizzarla, Donarla
Al Vivere Sociale:
Meravigliosa STORIA

il Poeta MaryLory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 15/05/2015 :  14:37:42  Rispondi allegando il testo
USANDO LA RIFLENTE


L'UOMO è Eterno,
Non si Autodistrugge...

Coglie l'Essenza,
La chiave Cosmica...

L'IO diventa Universale,
Comunità Giuridica Culturale...

Somiglianza, Simpatia,
Vero Amore Sociale...

Sapere: Metafisico,
Tecnico...

Usando la RIFLENTE
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 15/05/2015 :  17:48:50  Rispondi allegando il testo
Mamma Piera (una Santa) dopo la quinta elementare, voleva che imparassi un mestiere, e solo a diciott'anni potevo scegliere... Essendo alquanto sportivo, delle volta acquistavo il giornale rosa, poi finiva come carta al W.C., negli annunci trovai: < Cercasi abile venditore per vendere elettrodi per saldare, scrivere a Fusarc, viale Monza 274 Milano. Conoscevo l'articolo usandolo presso la ditta LEVA, via Mazzini ERBA, come apprendista fabbro, e la paga era di 40 lire all’ora.... Dichiarai d'avere diciott'anni tenendo conto dei 9 mesi in grembo e aggiungendo + i 4 mesi dal compleanno...
Risposi all'inserzione e fui invitato...
Mi diedero dei campioni, un copia commissioni, e tanti auguri.
Toccavo il cielo con un dito... Ritornai al Paese felice come una pasqua... Il giorno dopo, visitai la ditta Fratelli Rusconi, via Mainoni (ex “Raten”). Giulio, Maestro fabbro, provò gli elettrodi e mi fece la commissione, in pochi giorni riuscii a vendere elettrodi per la cifra di circa mezzo milione, correva l'anno 1958. Spedii gli ordini in busta, dopo due giorni ricevevo da parte della Fusarc: < Ha seguito del dialogo intrapreso, riteniamo di soprassedere e annullarlo >. Ma, quando nella posta trovarono la busta con gli ordini scritti, in modo chiaro, con tutte le indicazioni e la relativa modalità di pagamento, mi assunsero a prescindere dall'età che per la legge italiana avevo solo 17 anni...
Un perenne grazie ai fratelli RUSCONI di Via C. PORTA, ERBA
Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 15/05/2015 :  20:03:30  Rispondi allegando il testo
INTELLETTUALIZZARE

LA RIFLENTE È LA SCIENZA
Per CONOSCERE a 360°.
ARISTOTELE con le Tre SCIENZE:
NATURALE, MORALE, SPECULATIVA...

INTELLETTUALIZZANDO la NATURA:
R. Minerale 1 Senso, R. Vegetale 3 Sensi,
R. Animale 5 Sensi, all'Uomo 6 Sensi.
La Morale e la Speculativa è già in NATURA!


Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 16/05/2015 :  10:40:48  Rispondi allegando il testo

L'AMICA RIFLENTE

LEGGERE SAPERE SCRIVERE
AMORE FELICITÀ NATURALE
UNIVERSALE VIVENDO IL FUTURO


IN COMPAGNIA DELLA RIFLENTE...

Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 17/05/2015 :  11:27:47  Rispondi allegando il testo
LA LETTURA

FILTRATA DAL CERVELLO
È VIVERE CRESCERE ESISTERE,

BASE DELL'EVOLVERSI
SODALE UMANO...

L'INDIRIZZO DI MADRE:
USARE LA RIFLENTE

Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 18/05/2015 :  13:56:22  Rispondi allegando il testo
LA NUOVA RIVOLUZIONE!

La RIFLENTE è la Vera Rivoluzione o ultima Speranza che l'Uomo ha per creare un futuro umano ai figli.
La RIFLENTE è la base del Umano teso al Futuro o Nuova visione del Mondo per le future generazioni, tramite la Cultura della RIFLENTE (Riflessione-Mente o Sesto Senso) che appartiene al Uomo “Nuovo”.
L'Uomo ha la Primaria responsabilità del Pianeta TERRA, tramite il Sesto Senso che l'evolversi della Storia ha fatto scaturire e scoprire la RIFLENTE, che tutti possiedono al concepimento. L'Uomo usando a 360°, con Purezza d'intenti pone la propria candidatura alla direzione della Società Umana, il cui fine è promuovere e far conoscere alle masse i principi della RIFLENTE, vaso comunicante, affinché diventi patrimonio Sociale, Internazionale, cioè di TUTTI!
Ovvio che i primi difensori tesi al cambiamento in RIFLENTE siano gli Intellettuali (anche non laureati), che scoprendo l'acqua calda e togliendosi di dosso i vestiti della superbia, dell'arrivismo sfrenato ecc., insegnino a chi incontrano l'importanza della RIFLENTE, cioè il bene Comune con il proprio esempio d'essere creduti senza spargimento di Sangue o altro...

Il Poeta è il cantore del rinnovamento dell'Armonia Sociale, preparato da padri responsabili per le Nuove Generazioni. Incominciando fin d'ora a mettere in pratica la tanta declamata Democrazia di solo parole, per un avvenire migliore ai Nostri figli...

-NON SIAM NATI PER VIVERE DA BRUTI MA PER CONSEGUIRE VIRTU' E CONOSCIENZA – BOEZIO DI DACIA...-


Lorenzo Pontiggia
il Poeta Marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 18/05/2015 :  19:47:00  Rispondi allegando il testo
CRITICA SOCIALE

IL CAPITALE CHE CIRCOLA
PROVIENE DAL POTERE SENZA “NOME”...

IL CUI FINE È LA SPECULAZIONE
DIUTURNA O NOTTURNA DEI “VIZI” CAPITALI...

LA POLITICA DI QUALSIASI COLORE
FA PARTE DEL GIOCO DEL POTERE...

CHI PAGA È IL SOLITO PANTALONE
CHE NON HA SANTI IN “PARADISO”...

L'UOMO NON USANDO LA RIFLENTE
È INFELICE PER NATURA!

IL POETA MARYLORY
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 19/05/2015 :  19:32:21  Rispondi allegando il testo
IL VEGETARE...

L'ASTROLOGIA, LE RELIGIONI,
L'ONTOLOGIA, LE FILOSOFIE,
LA LETTERATURA E L'ARTE NATURALE
NON CREANO BRIVIDI D'AMORE...

LA SCIENZA DILAGA, SPECULA,
LE GUERRE SI PERPETUANO,
GLI INNOCENTI PAGANO
PER L'ARRIVISMO DEL POTERE...

I MAS MEDIA CON “DROGHE”
OFFUSCANO LA RAGIONE,
L'UOMO NON USANDO
LA RIFLENTE SBAGLIA...

Lorenzo Pontiggia
il Poeta MaryLory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 20/05/2015 :  17:22:10  Rispondi allegando il testo
SCIENZA UMANA

DALL' INTELLETTO SBOCCIA
L'IDEALE PURO: LA RIFLENTE!

FERMENTO DEL VIVERE
ANALIZZANDO SENSAZIONI,

IDEE, PENSIERI DA CUI NASCE
L'IMMANENZA UTOPICA...

CONVIVENZA IN FAMIGLIA
IN ARMONIA CON NOI STESSI,

TRAMITE L'EVOLVERSI DI AZIONI
NATURALI DEL VIVERE UMANO...

Lorenzo Pontiggia
il Poeta MaryLory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 20/05/2015 :  19:29:41  Rispondi allegando il testo

PSICOLOGIA

MELODIE SPAZIALI RITMICHE
ATOMI NOTE PERCETTIVE
COLORI SUONI FORME
PENSIERO SENSORIALE
SVILUPPO VIVERE IN RIFLENTE
PSICOLOGIA DEL PENSIERO...


IL POETA MARYLORY
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 22/05/2015 :  12:22:38  Rispondi allegando il testo
Porto a Conoscenza che aprirà a COMO il primo Centro: “LA RIFLENTE, SESTO SENSO” di AMPIA CULTURA in via LAMBERTENGHI 20 COMO – POESIA FILOSOFIA ARTE di Riflesso alla Casa EDITRICE VILLA CALLIOPE ALBESE CON CASSANO Viale Lombardia 37 “ IL TEMPO NELL'ARTE” tel. 031- 421028
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 23/05/2015 :  11:29:54  Rispondi allegando il testo
L'INFINITO TEMPO CHE NON HA TEMPO

TALETE: < NULLA SI DISPERDE, TUTTO SI TRASFORMA E SI RICREA (tramite il calore e l'umido).
ARISTOTELE: Ripete il concetto di TALETE aggiungendo BIOS = BIOLOGIA...

Il Cosmo è Infinito, il calcolo infinitesimale del Come e del Quanto partendo dal numero “zero” all'Infinito Quantistico nel Principio di logica della teoria Quantistica...

La Scienza Umana è fallibile non usando la RIFLENTE, Pura ENERGIA o Intuizionismo che l'Umano possiede, e lo Responsabilizza sul Pianeta MADRE.

Lorenzo Pontiggia
il Poeta Marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 27/05/2015 :  17:21:02  Rispondi allegando il testo
IL GIRO D'ITALIA
Ritorno adolescente, giovane... nel ricordare Fausto Coppi in bicicletta al giro di Lombardia che sfrecciava sul Ghisallo in solitudine tra la folla impazzita vincendo il giro di Lombardia...

Fiorenzo Magni in una cronometro Erba-Como del Giro d'Italia, partenza alla Malpensata, garage BERETTA (Alfa Romeo), m'avvicinai e tranquillamente gli parlai e lui ascoltava...

Ricordo di persona Gino Bartali nella sua indimenticabile avvedutezza:
< … TUTTO DA CAMBIARE... >.

Ricordo Adorni, Motta, Zilioli e tanti altri... Tra cui Oreste Magni di Albese che anticipò il Campione Olimpico Fabio Casartelli nella genuinità della Terra di Albese: <... poche parole ma fatti, ambedue persone semplici....>.

Ricordo EDDY MERCHX che si fermo al RISTORANTE DAL POETA a mezzogiorno e sera a ZINGONIA (BG). La cuoca era mia moglie Mary (campionati del mondo dilettanti DALMINE), col suocero Driessen, moglie e figlio e tutti i campioni belgi anni 65/85.

A Eddy spiegai perché voleva sempre vincere: < Ognuno di Noi nell'essere se stesso vuol sempre vincere, ma il ricavato (premi) lì dà con AMORE SOCIALE alla squadra... >.
Questo avvenne ai campionati del mondo dilettanti su pista a Dalmine.
( Eddy, ringraziò mia moglie che pur girando " IL MONDO... " mai mangiò cosi bene...).

Contador, oggi dimostra d'essere il migliore, ma anche i nostri giovani son lì a diventare i campioni del futuro...
Auguri non solo al Ciclismo ma allo Sport... base per imparare ad essere veri, capaci di superare le difficoltà del vivere non solo sociale e questo è essere Vincenti nella Vita... Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 27/05/2015 :  20:07:37  Rispondi allegando il testo

LA MIA ROMANZESCA FUGA
Col. Ris. TIBURZIO RÈAN
PRIGIONIERO DI GUERRA DEGLI INGLESI
COLLANA DEI LIBRI AZZURRI N.4 Tip. E. DUC – AOSTA-


- Dedico questo racconto – un po lieto un po triste- ai compagni di prigionia del Kenia e dell'Uganda – con memore simpatia – T. R.
- Il giorno trenta settembre 1941 giungiamo a Mombasa, dopo otto giorni di navigazione da Berbera (Somaliland) migliaio di prigionieri di guerra, vittime della tragedia etiopica...
Quantunque il nostro animo sia ancora sconvolto per la triste fine della guerra africana... non possiamo astenerci dall'ammirare la natura che ci circonda.-

È da parecchi mesi che non leggevo un libro di letteratura, e tra i miei tanti libri ho scelto questo libro di Storia vera, gustando non solo i meravigliosi quadri e il susseguirsi della fuga, ma per la semplicità dello scrittore, per le situazioni che incontra, e di riflesso il mondo naturale che lo circonda...

Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 28/05/2015 :  09:45:46  Rispondi allegando il testo
CAMICI e PIGIAMI: Editori Laterza – Medicus Medicorum ( Paolo Cornaglia Ferraris).

- Già da tantissimi anni criticavo apertamente le colpe dei medici per il disastro della sanità italiana.
Ricordo la Signora Angela Cattaneo che andò all'Ospedale per l'operazione al “gozzo”e morì. Tornando da scuola (3 elementare) lanciai un urlo e piansi a dirotto, d'affermar che non ho più pianto...
Mamma Piera andò in Ospedale, mandai a visitarla l'amico Cardiologo Dottor Fuschini, e mi garantì che non stava male. Ma il giorno dopo morì... A parte papà Luciano che mori per un operazione di un male... -

Questo libro mette a nudo la miseria umana che persiste non solo per gli inefficaci dottori in camice bianco...
È inutile che i medici si lagnino di questo o di quell'altro Ministro o Riforma, se continuano a non avere il coraggio di fare pulizia all'interno della propria categoria, lasciando ai margini i colleghi che operano in modo scorretto... -

LA VERITÀ NON FA MALE È IL MALE CHE S'IRRADIA SEMPRE PIÙ NEL SOCIALE...

Un libro che denuncia Verità per vivere meglio o saper Vivere responsabilmente...
Cercatelo: < LA SALUTE È IL MIGLIOR INVESTIMENTO...>

LORENZO PONTIGGIA
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 28/05/2015 :  09:59:44  Rispondi allegando il testo
CAMICI e PIGIAMI: Editori Laterza – Medicus Medicorum ( Paolo Cornaglia Ferraris).

- Già da tantissimi anni criticavo apertamente le colpe dei medici per il disastro della sanità italiana.
Ricordo la Signora Angela Cattaneo che andò all'Ospedale per l'operazione al “gozzo”e morì. Tornando da scuola (3 elementare) lanciai un urlo e piansi a dirotto, d'affermar che non ho più pianto...
Mamma Piera andò in Ospedale, mandai a visitarla l'amico Cardiologo Dottor Fuschini, e mi garantì che non stava male. Ma il giorno dopo morì... A parte papà Luciano che mori per un operazione di un male... -

Questo libro mette a nudo la miseria umana che persiste non solo per gli inefficaci dottori in camice bianco...
È inutile che i medici si lagnino di questo o di quell'altro Ministro o Riforma, se continuano a non avere il coraggio di fare pulizia all'interno della propria categoria, lasciando ai margini i colleghi che operano in modo scorretto... -

LA VERITÀ NON FA MALE È IL MALE CHE S'IRRADIA SEMPRE PIÙ NEL SOCIALE...

Un libro che denuncia Verità per vivere meglio o saper Vivere responsabilmente...
Cercatelo: < LA SALUTE È IL MIGLIOR INVESTIMENTO...>

LORENZO PONTIGGIA
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 28/05/2015 :  15:36:06  Rispondi allegando il testo
Un poco di Storia erbese scritta nel 2000 e la Bella Figura di Padre Aristide

Erba, fu coinvolta dopo l'Armistizio del 8 Settembre 1943 dall'occupazione delle forze tedesche e dalla nascita della Repubblica Sociale Italiana (R.S.I) di Benito Mussolini...
• La zona dell'Erbese era sede d'operosità antifascista fin dall'Ottobre 1943; il Paese, servito dalla ferrovia NORD Milano, circondato da laghi e dalla catena delle Prealpi, era meta domenicale per grandi narcisate, funghi e castagne, ed anche sciare non solo in Preaula ai piedi della cima più alta il Palanzone 1.300 metri xx, la Salute, Alpe Vicerè il Campeggio poi bombardato xx, Capanna Mara, Bolettone, il Crocione e l'Eremo di San Salvatore sopra Crevenna frazione di Erba. In questa zona, qualcuno nel cercare castagne/funghi notavano dei giovani sbandati/partigiani. Questo incontro innocente, dalla passa parola, ci scappò la delazione e di riflesso un rastrellamento di tedeschi S.S. così un qualche renitente che non voleva arruolarsi nella R.S.I. fu preso...
• L'organizzazione antifascista di zona, pensò di prendere un ostaggio, per scambiarlo con i giovani partigiani presi nella zona dell'Eremo; la scelta per diversi motivi, cadde sul cassiere del Banco Ambrosiano Pontiggia Ugo (personalmente non s’interessava di politica), padre di Pontiggia Giuseppe, vincitore Premio Strega 1989, e il Campiello col libro "Nato due Volte"...
• Chiese la partecipazione al gruppo antifascista della bassa Brianza, di mandare per detta operazione persone sconosciute nell'Erbese, affinché l'operazione riuscisse al meglio e, il 13 Novembre del 43, di pomeriggio, tre persone si misero in viaggio per prelevare il Pontiggia.
• Il piano era ben studiato, la banca s'affacciava (ora) al Corso XXV Aprile e piazzetta Giancarlo Puecher (prima medaglia d'oro della resistenza antifascista) Via A. Volta e la Via privata Argimira, la quale illuminata all'inizio da una sola lampadina di 10 watt, avente possibilità di posteggiare tranquillamente al buio con motore spento, senza ostruire il passaggio nel caso che qualche privato transitava, mentre i due complici attendono l'uscita del Pontiggia dal lavoro pomeridiano alle 17, affiancarlo con pistola puntata e con un secco comando: - venga con Noi!- Così fu.
• Il cassiere comprese la situazione e s'incamminò, attraverso la piazza, imboccando la via privata.
• Il fato o l'imprevisto volle che da Via Volta, salisse verso la piazzetta nel recarsi al bar "la Lola" per bersi un bicchiere, il signor Angelo Pozzoli (sua abitudine dopo il lavoro). Il Pontiggia, mentre si trova vicino alla macchina, nota la sagoma ben conosciuta del Pozzoli (per lui era l'ancora di salvezza) chiama: -POZZOLI POZZOLI!-.
• Il Pozzoli, - Chi è? - fece dei passi in direzione della richiesta d'aiuto. Il comando naturalmente sapeva che a 50 metri abitava il Questore di Como Pozzoli, pensarono a Lui, ebbero paura? Spararono a bruciapelo uccidendo il Pontiggia Ugo e il Pozzoli morì dopo qualche ora (anche il Pozzoli non s’immischiava nella politica ma di far funzionare la fabbrichetta di stufe "la Brianzola"). L'autista accese il motore e sparì senza lasciare traccia. Di questa pagina di storia ci fu solo silenzio e omertà.
Il fatto successe a due passi dove abitavo, casa del Questore Lorenzo Pozzoli (porto il suo nome da primo nipote della zia Pontiggia Virginia in Pozzoli, -chiamata la bella Spagnola-), Di quella sera, ho impresso nei ricordi il trambusto e l'andirivieni di gente che piangeva...

• Dal mio libro "Dal ventre della terra" lettera indirizzata al giornale "La Provincia" di Como per la fotografia "La fucilazione del Questore", in prima pagina, del 20/09/1990, articolo di Gustavo Selva: far luce anche ai misteriosi casi di gente uccisa da parte di partigiani...
• Dopo l'otto Settembre del 43 (a quel tempo nella nostra zona, un militare di carriera che aveva servito l'ITALIA con onore, che poteva scegliere?), il Colonnello Pozzoli (sollecitato da amici), e per mantener fede al giuramento dato ad un codice militare, accettava la nomina a Questore di Como, della nuova Repubblica di Salò.
• Al Pozzoli gli attribuiscono la colpa per la firma che a malincuore dovette fare dopo aver cercato inutilmente di salvare la vita alla giovane figura d'Eroe Giancarlo Puecher, diventato capo di un gruppo di partigiani, bloccato una sera al ritorno di una riunione antifascista in quel di Ponte Lambro frazione Lezza, in compagnia e in possesso d'armi (dopo la tragica fine del fratello del Questore Angelo e il cugino Pontiggia Ugo, da quella sera, il comando delle S.S. mise il coprifuoco).
• So con certezza che ha salvato e tratto dagli "impicci" partigiani Erbesi e non, l'aiuto lo esercitava con discrezione e in modo disinteressato...
• Dai miei casuali scandagli soprattutto tra ex partigiani, la figura del Pozzoli è sempre uscita nitida e trasparente (Se c'era nella zona Erbese dell'invidia era per il successo che la divisa otteneva con le donne...).
• Nel 1960, casualmente visitando un cliente in quel di Capiago, capii di trovarmi con il Senatore Martinelli, e senza presentarmi chiesi di parlarmi dell’ex Questore Pozzoli: - Era una persona a modo e poteva salvarsi. Io, Lorenzo Spallino ed altri, amichevolmente al Pozzoli, per gli eventi in corso, la cosa da fare, rifugiarsi in Svizzera...-.
• - Lo zio (per Logica Razionale), non prese in considerazione il consiglio per tre motivi: il primo per il giuramento fatto non volle abbandonare Como, il secondo non aveva figli, il terzo, il suo comportamento lo assolveva...- E se l'avesse fatto si sarebbe sentito un traditore (voltagabbana).

Spedii una seconda lettera al Direttore del giornale "La Provincia", del 29/11/2000, a seguito degli articoli apparsi sul giornale per la lapide ai quattro fucilati al Tempio Voltiano.
Ho ritenuto che fosse d'utilità storica offrire uno stralcio dello scritto, soprattutto oggi, per le revisioni dei testi scolastici tutti di parte.
Il Pozzoli, era stimato non solo dagli allora capi partigiani, Lorenzo Spallino e Martinelli, poi Senatori e Ministri della Repubblica Italiana. Il Questore Pozzoli rimase al suo posto e sorrise alla morte...

Il 20 Dicembre nel centro di Erba, in pieno giorno, ci fu un fattaccio di spavalderia nell'uccisione dello squadrista Germano Frigerio (Beccalli), giusta o sbagliata, la popolazione più filo fascista reclamava l’ordine…
Le S.S., tramite il Commissario Saletta, volevano una dimostrazione di forza con lo scopo di calmierare il malcontento: l'uccisione di detenuti non solo presi con le mani in pasta. Il processo farsa, avvenne di sera dello stesso giorno, (ex municipio di Erba) e si protrasse oltre la mezzanotte. Il Questore pur soffrendo lutti freschi in famiglia da parte partigiana, tentò invano di salvare la vita di Giancarlo Puecher, riuscì con gli altri detenuti. A malincuore mise la firma per la fucilazione al giovane Eroe.
Nacque, la Brigata "Giancarlo Puecher", esempio di sacrificio, d’essere additato ai giovani come esempio...
La sentenza fu eseguita alle prime luci della mattina del 21 Dicembre 1943, fuori del Cimitero Maggiore di Erba.
Il giovane Giancarlo, lasciò un testamento di Donazione da vero Cristiano...
Il Questore – pur salvando Como e altro…-subì l’onta d'essere fucilato da traditore con la schiena rivolta al plotone d'esecuzione, non volle la benda e gridò "Viva l’Italia!". In questo visse i medesimi ideali di Giancarlo Puecher, pur se da una sponda opposta, anche per lo scritto che ricevette il Capellano di S. Donnino da consegnare alla moglie (zia), prima d'essere fucilato.
- Ad Erba nel 1944 dopo il caso Puecher, la vita scorreva paradossalmente tranquilla pur avendo tra i piedi le S.S.
-Si può pensare che gli animi dei partigiani per la presenza del giovane coadiutore aggiunto a Don Erminio Casati (Sant'uomo) Prevosto di Erba, Don Aristide Pirovano, (tra i fondatori del C.N.L. locale, nel portare la Parola Cristiana, evitava odio e inutile spargimento di sangue...
Nei giorni del 25 aprile 1945, con i tedeschi in fuga, in Erba centro, fermò la colonna tedesca e con la bandiera bianca s’accordò di lasciarli passare senza far scorrere sangue...
La sua Vita, è stata un’Ascesi di virtù Cristiana, al servizio dei bisognosi di Marituba, Brasile (è in corso la beatificazione).
Tra i quattro fucilati c'era il Commissario Saletta, il fascista delle S.S. figura che ancor oggi nel Comasco fa ricordare i tristi giorni che disonorò i valori umani e i veri fascisti di Como. La sua presenza sul banco degli imputati equivaleva la condanna a morte del processo farsa che dopo 48 ore era annullata...
I libri sulle ultime 48 ore di Mussolini riportano che in questura a Como, il questore Pozzoli disse: - a Benito Mussolini, Duce, la guerra è persa. Non vada in Valtellina, ma a Chiasso e si consegni agli Svizzeri/americani…- (dal mio punto di vista, non era facile accettare il consiglio perché se fosse stato con poche persone poteva rischiare, ma è probabile che il C.N.L. l'aspettasse al confine per fargli la festa prima di riuscire a consegnarsi agli americani. Invece se fosse riuscito ad andare in Valtellina con un gruppo d’uomini, poi con gli americani avrebbe trattato la resa. I Tedeschi, sconvolgendogli i piani, si può affermare che siano stati fino in ultimo la sua rovina. Questa lettera è riportata come testimonianza che la Storia deve essere luce, ricerca di verità nel tener conto delle "forze" che con opposti ideali promuove la contesa. Da ciò dovrebbe scaturire la DEMOCRAZIA, la quale si basa sulla Verità, base d’insegnamento a non ripetere errori adoperando il DONO della RIFLESSIONE, per vivere una vita da Uomini non da bestie...
Direttore: mi rifaccio alla richiesta di Nicollini ( rappresentante Comasco della R.S.I.) per una lapide in memoria dei quattro fascisti fucilati al tempio Voltiano, richiesta che ha suscitato scalpore, perché il Saletta viene ancor oggi ricordato dalla popolazione d'allora e dai figli della popolazione d'allora come un essere "immondo", la richiesta di Nicollini fa acqua, salvo discernere, quanto dice l'articolo di Giorgio Cavalleri, studioso di storia locale…Il Cavalleri ha ammesso che la figura di Pozzoli non va confusa con quella degli altri tre.

Albese 29/11/2000, Lorenzo
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 30/05/2015 :  14:49:48  Rispondi allegando il testo
LA RIFLENTE
L'Intelligenza: chi più chi meno ogni individuo la possiede, infatti è Partecipazione, suddivisione di ruoli in cui ognuno è protagonista del ”Sociale DEMOCRATICO”.
Parlare dei test attitudinali in libertà di crescita è usare la RIFLENTE o SESTO SENSO, che l'animale uomo possiede, non per se stesso ma in equilibrio col Regno Minerale, il quale ha un SENSO: base dello sgretolamento che dà ENERGIA al Tutto, e a sua volta il TUTTO è ENERGIA: < TALETE Presocratico VII/VI a. C. - NULLA SI DISPERDE, TUTTO SI TRASFORMA E SI RICREA >.
Il Regno VEGETALE 3 SENSI: Vivono, Crescono e si Sviluppano...
Il Regno Animale 5 Sensi, è l'insieme di tutte le specie animali, il cui corpo è tutto chimica, ma l' UOMO possiede il Sesto Senso la RIFLENTE, il cui FINE è coagulare i tre REGNI usando la RIFLENTE a vantaggio di tutti i 3 REGNI.
Segue... Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 30/05/2015 :  15:08:31  Rispondi allegando il testo
LA RIFLENTE
L'Intelligenza: chi più chi meno ogni individuo la possiede, infatti è Partecipazione, suddivisione di ruoli in cui ognuno è protagonista del ”Sociale DEMOCRATICO”.
Parlare dei test attitudinali in libertà di crescita è usare la RIFLENTE o SESTO SENSO, che l'animale uomo possiede, non per se stesso ma in equilibrio col Regno Minerale, il quale ha un SENSO: base dello sgretolamento che dà ENERGIA al Tutto, e a sua volta il TUTTO è ENERGIA: < TALETE Presocratico VII/VI a. C. - NULLA SI DISPERDE, TUTTO SI TRASFORMA E SI RICREA >.
Il Regno VEGETALE 3 SENSI: Vivono, Crescono e si Sviluppano...
Il Regno Animale 5 Sensi, è l'insieme di tutte le specie animali, il cui corpo è tutto chimica, ma l' UOMO possiede il Sesto Senso la RIFLENTE, il cui FINE è coagulare i tre REGNI usando la RIFLENTE a vantaggio di tutti i 3 REGNI.
Segue... Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina
Pagina di 95 Discussione precedente Discussione Discussione successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Vai a:
Forum Bulgaria-Italia © 2000-2020 Bulgaria-Italia Vai ad inizio pagina
 Modded By: Image Forums 2001 This page was generated in 0,12 seconds. Snitz Forums 2000


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo