Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
Italiano Benvenuti nel forum: è a vostra disposizione per porre delle domande, raccontare storie, scambiare opinioni sulla Bulgaria e i suoi rapporti con l'Italia, conoscere nuovi amici...  Informazioni e regolamento del Forum Bulgaro Добре дошли в форума! Той е на ваше разположение за вапроси, мнения, срещи с нови приятели, така както и за запознаване на обикновения италианец с България... Информация и правилник за Форума
 Club | Utenti | A-Z | Cerca | Statistiche | Il tuo profilo | Incontri | Annunci | Forum 
Nome utente:
Password:
Selezione lingua
Salva la password     Hai dimenticato la Password?

Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
 Tutti i forum
 Forum in lingua italiana
 Cultura
 Lore 2
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione precedente Discussione Discussione successiva
Pagina di 95

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 19/08/2014 :  14:53:15  Rispondi allegando il testo
LA GINESTRA

Imperterrita sfida l'Universo
non teme il futuro
né l'arsura né il vento
nel suo seme c'è l'Eternità...

il Poeta
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 20/08/2014 :  14:18:12  Rispondi allegando il testo
Da “Caino” il primo dio assassino la strada del vivere è costellata solo da “guerre”, causa l'arrivismo sfrenato.

Le “religioni” hanno origine dello “sciamano” e non hanno mai affratellato (solo apparenza), ma esaltano l'ignoranza che non crea pace ma vede sangue da versare in nome di chi tende al potere...

L'uomo per sua natura non sente il richiamo del sangue, ma tende all'Amore al fratello, non alla speculazione o ambizione al potere temporale, ma ai figli, alla continuità della progenie, non alla propria vanità.
Le eccezioni durano un “giorno”. La macchina dello “Specambi” (speculazione-ambizione) lavora a 360°, e il grido d'AMORE dei puri e innocenti non è ascoltato ma calpestato. La Madre Terra si vergogna di ricevere sangue d'innocenti da far soffrire l'Umanità.

L'Uomo riceve nel concepimento il Sesto Senso, la RIFLENTE (Riflessione-Mente), per vivere in PACE, non usandola sarà sempre in guerra...

Oggi, l'ingenuità e l'ignoranza diversamente dall'antichità, è colpevole, complice e prona...

MARIO LUZI:
- < Le lacrime discese / per le rughe riportano le pene / dei tormenti lontani, delle offese >

< Gli sguardi si disciolgono e i tesori / intravisti dal rosso delle palpebre / sanguinano su Gaza, schiude i pori / delle mani una luce imprigionatavi >.

Qui richiamo le immagini di guerra della terra d'Oriente, Gaza, i luoghi del sacro, che noi pensiamo di pace e di opulenza mentre invece grondano di sangue a piene mani. Le immagine di morte si ripetono. Nei bombardamenti uso questi simboli:
< lunghi sorsi di febbre dai colori di Dite / che attraversano il cielo fulminando >.

( … ) la tristezza ramifica nel vuoto
del sangue, nel silenzio del cielo inamidato.
Dolori informi, grida, preghiere inoggettive! -

Lorenzo Pontiggia il Poeta Marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 22/08/2014 :  06:26:36  Rispondi allegando il testo
ERBA: O MONTI, MIE VALLATE, VOI SIETE IL MIO TESOR!

Seri giuven giravi la mia Nazion e
l'Europa nel 58/59/60, a cavaal

de la Lambreta a Testa Alta,
cool nom del mee Paes: ERBA.

Ma sun trovaa immurtalaa
sul fruntoon mensil Nasiunal du Motuciclism

a BRUXELLES, cun da dree
la fila dei amis e l'ATOMIUN...

Amavi ul mee Paes e seri semper cuntent
a daa tant pel fal puu se bel de quel che lè incoo...

Seri mingaa capii per l'argent viv
che gherii e che guu ancamoo adoss...

Eran pochi che ma capivan,
ma eran asee per daa tant al mee Paes!

Chi disevan de vuleé ben a ERBA
ma gardavan de travers da creaam ul desert...

Nel 63 ma sun sposà con Mary,
ul 2 genar del 65 è nasuu Doreno.

Per minga asfisiam u gardaa fora
dal mee bel Paes per guadagnam ul pan...

In fund al mee coor ghè semper
ul praa verd' ERBA...

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 24/08/2014 :  09:55:26  Rispondi allegando il testo


23/08/2014 12.11




Luca Loffredo



Perdonare è un dono della Riflente




.

Perdonare il prossimo è sempre dalla Riflente.




.

Perdonare se stessi in Riflente è la strada maestra.




.

Perdonare se stessi non in Riflente è menzogna, ipocrisia, furbizia...è giustificare il perpretare è reiterare aggravare le azioni sbagliate legalizzandole.




.

Mary Lory, il tuo dono alla mia vita del "TUO" libro sulla Riflente viene dalla Riflente.




.

Grazie




.

...
Oggi




Lorenzo Pontiggia


9.44




Lorenzo Pontiggia



... sono io a ringraziarti Luca da gridare al "mondo" la Vita in RIFLENTE è sempre Vincente... Grazie... lorenzo


Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 24/08/2014 :  11:07:37  Rispondi allegando il testo
CAMBIARE ROTTA È UN DOVERE SOCIALE = IMMANENZA UTOPICA (Realizzabile).

Tutti ci lamentiamo, ma imperterriti non cambiamo i nostri modi o stile di vita, pensando che debbano essere i preposti o altri a cambiare, mentre noi stiamo a guardare e criticare predicando solo a parole al vento che bisogna cambiare per andare avanti...

Madre Terra è stata generata dalla Trascendenza (non spiegabile), e il Regno Minerale ha dato i Natali al Vegetale e all' Animale da cui è sbocciato l'Uomo in Armonia nel giardino dell'Eden fornito di RIFLENTE (Sesto Senso).
Tutto è Biologia: Nulla si disperde, Tutto si Trasforma, e si Ricrea nell'evolversi della Riflente (TALETE, ARISTOTELE).
La base primaria è accettare il vicino e farlo partecipe all'evolversi del Nuovo Sociale, base del rispetto Umano verso i propri simili, la Madre Terra non ha preferenze, vuole la partecipazione di TUTTI al posto giusto, tramite i test attitudinali = Armonia di vivere nell'essere utili all'altro.

La prima regola è abolire le guerre a 360°, e le grandi proprietà devono funzionare come Cooperative di lavoratori, in cui Tutti devono aver rispetto l'un dell'altro nel sentirsi vivi felici di vivere il tempo dell'AMORE TERRENO, nel fare la Storia di cui Tutti siamo eternamente parte integrante nel dare e ricevere la propria fecondità...
Le fabbriche di armi devono cessare di esistere, e così cesseranno le guerre...
La seconda regola è che il lavoro e la “ricchezza” sia equa per Tutti...

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 24/08/2014 :  18:35:51  Rispondi allegando il testo
I Politichesi senza RIFLENTE...

Creano solo demagogia, e sono in continua espansione, ma chi paga è sempre “pantalone” se ha ancora il portafoglio o la forza di lavorare,,,

Gli attuali comandanti del vapore è solo gente “prezzolata”, presuntuosa e ignorante da poterli tranquillamente chiamare “preigni”, perché loro non pagano nulla, ma tassano gli onesti che faticano e strapagano le spese sociali, e soprattutto gli sperperi e le ricchezze indebite...

Inoltre sono incapaci di realizzare un'equa Società...

Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 25/08/2014 :  09:37:33  Rispondi allegando il testo
Mario Luzi – G. Tabanelli: Il lungo viaggio del Novecento

- Acciambellato in quella sconcia stiva,
crivellato di quei colpi,
è lui, il capo di cinque governi,
punto fisso o stratega di almeno dieci altri,
la mente fina, il maestro sottile
di metodica pazienza, esempio vero di essa
anche spiritualmente: lui - come negarlo? -
quell'abbiosciato sacco di già oscura carne
fuori da ogni possibile rispondenza
col suo passato e con i suoi disegni,
fuori atrocemente o ben dentro l'occhio
di una qualche silenziosa lungimiranza
-quale?-
non lascia tempo di avvistarla
la superinseguita gibigianna. -

Credo non sia estranea la volontà americana di mandare a picco il governo d'intesa che Moro voleva formare... Dal 1948 ad oggi si sta a “pietiner sur place”. Dopo la morte di Di Vittorio, un galantuomo e un sindacalista efficace, quante volte i sindacati si sono combattuti tra loro, hanno fatto politica più dei politicanti, più politica partitica che attività sindacale?-

Da questo marasma generale sboccia malamente l'idea di Moro che non era quella del Partito Democratico attuale che si è realizzato in seguito...

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 25/08/2014 :  19:13:39  Rispondi allegando il testo
STORIA e POESIA

La RIFLENTE fa sbocciare la POESIA che genera la FILOSOFIA e il fiore profumato è la POLITICA = POEFILOPOLI = REALTÀ che dà senso al Vivere Umano in armonia.

Esiodo, poeta, VIII/VII a.c., scriveva che la filosofia nella prassi è politica.

IPAZIA (filosofa) era in continua ricerca di verità da scontrarsi con i fondamentalismi delle religioni e potere.
Riuscì a salvare preziosi manoscritti al primo grande incendio - Aulo Gellio (123 - 169) dà la notizia di 700.000 volumi bruciati.-

Ipazia, scienziata del IV secolo, dimostro che i pianeti compiono un'ellissi intorno al sole, andando contro le teorie degli astronomi dell'epoca, d'essere messa a morte dall'integralismo-fanatico...

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 27/08/2014 :  15:15:18  Rispondi allegando il testo
POESIA

La RIFLENTE, ha in sé
la Memoria per non errare...

I Ricordi si materializzano
in attimi fuggenti...

Si,colora: < La nostra Storia... >
d''Immanenza Utopica...

Oggi, sembra ieri
nel non essere vissuti

in grembo alle Muse
alla Madre in TEOGONIA...

POESIA...

Lorenzo Pontiggia il poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 28/08/2014 :  09:50:56  Rispondi allegando il testo
MARIO LUZI – Giorgio Tabanelli “IL LUNGO VIAGGIO nel Novecento” Marsilio

Mario Luzi il 14 ottobre 2004 nell'imminenza del novantesimo genetliaco, riceve una telefonata dal presidente della Repubblica Ciampi che gli comunica la nomina a senatore a vita.

Mario Luzi si spegne a Firenze, nella sua casa di via Bellariva la mattina del 28 Febbraio 2005.
Il presidente del Senato Marcello Pera legge il testo del discorso d'insediamento che non avrà occasione di pronunciare:

- SALUTO AL SENATO:

Signor presidente, onorevoli colleghi, sento di dovere un ringraziamento dal profondo del cuore a quanti, e sono molti, si sono adoperati per questa nomina che mi onora superlativamente. Nella speranza di non deludere …
Rivolgo il pensiero al presidente della Repubblica che mi ha ritenuto degno di sedere in questo seggio...
Devo convincermi, io siedo dove hanno seduto Manzoni, Carducci, Montale, De Filippo, Bo, Bobbio, ma anche Garibaldi, Verdi, Verga. La Storia dell'Italia è salita fin qua, e addirittura qua è stata fatta...
Non sono un uomo di parte, sono però un uomo di pace...
Non devo dire molto di più su me stesso... L'Italia è un grande Paese “in fieri”, come le sue cattedrali. Lo è secolarmente, non discende da una potestà di fatto come altre nazioni europee, viene da lontani movimenti sussultori fino alla vulcanicità dell'Otto e Novecento.
La nazione si unisce e ascende a se stessa, la sanzione di quella ascesa è lo Stato, per il quale penso si debbano avere, data la nostra storia, speciali riguardi.
Révolution e amélioration possono equamente curarlo, ma tradirlo e spregiarlo non dovrebbe essere consentito a nessuno.
Con questi mpensieri e convincimenti mi associo a questo illustre consesso. -

Un discorso ancor oggi d'attualità da meditare per andare incontro ai bisogni della collettivita, eliminando i privilegi di chi non rende l'ITALIA UNITA e Grande.

Grazie Luzi

Lorenzo Pontiggia il Poeta
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 29/08/2014 :  12:43:54  Rispondi allegando il testo
LA POLITICA

L'ETERNO Evolversi
del VIVERE Umano in RIFLENTE,
Dono ai Figli dei Figli...

PRUDENZA, OCULATEZZA,
RAGIONEVOLEZZA, VIGILANZA,
BUONSENSO: PROGENIE

Lorenzo Pontiggia il Poeta MaryLory


Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 30/08/2014 :  10:31:30  Rispondi allegando il testo

Pd, Bersani: “Io se fossi diventato premier avrei lasciato segreteria del partito”
Il Fatto Quotidiano

Povero Bersani...
... è cilicio la sua "pena" per non essere stato capace di tirar fuori gli attributi che pretendeva di possedere, ma ha la fortuna d'essere in buona compagnia con i venditori di solo parole, da credersi vivo e pensare di resuscitare a danno della nostra Italia che non solo io AMO...


Lorenzo Pontiggia il Poeta
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 30/08/2014 :  19:42:16  Rispondi allegando il testo
Non passa giorno in cui non arrivi la notizia di un bambino ucciso: dai genitori o dalle guerre, insomma per mano intenzionale degli adulti. Questa, poi, è l’estate dei figlicidi, dalla strage di Motta Visconti in poi: e parlo di «figlicidio» ben sapendo che esiste una parola antica come «infanticidio», che da che mondo è mondo comprende persino gli omicidi rituali dei minori. Ma così come è stato coniato il neologismo «femminicidio», anche se da che mondo è mondo esiste l’«uxoricidio» per designare più o meno lo stesso crimine, sarebbe bene dare un nome nuovo (o quasi, se ne parla qua e là nel gergo tecnico-psicologico) a una pratica che ormai ha tutte le terribili qualità di un olocausto quotidiano e domestico…
PAOLO DI STEFANO

“FIGLICIDIO” da che mondo è mondo questo fenomeno c'è sempre stato...
Caino uccide Abele, Erode uccide i bambini metafore negative, poi stragi organizzate, guerre, famiglie distrutte, padri e madri che uccidono i figli, figli che uccidono i genitori...
La Bibbia copiosamente avverte:
Matteo 24:33, Marco 13:29, Luca 21:31 “Così anche voi, quando vedrete tutte queste cose, sappiate il regno di Dio è vicino.” proprio alle porte (la fine del mondo è sempre attuale!).
- Un giorno Abramo sente ancora la voce misteriosa, ferma e dolcissima, che lo chiama: - Abramo, Abramo! - Eccomi - risponde prontamente il vecchio patriarca. La voce riprende: - Prendi tuo figlio, il tuo unico figlio che ami e offrilo in olocausto su di un monte che io ti indicherò. L'olocausto consisteva nel sacrificare la vittima sgozzandola, dissanguandola e poi bruciandola completamente...-
La società fintanto che non usa la RIFLENTE (Riflessione-Mente) per combattere l'ignoranza, ma agisce solo per il potere speculativo, d'arricchirsi cainescamente creando invidia, gelosia, rivalità, rancore e guerra fratricida, creando la cultura “schiavista”, avvallata dalla furbizia delle religioni e di chi governa alla cui base c'è il dio denaro conquistato con l'inganno per ignoranza del popolo... ne consegue la tragedia del FIGLICIDIO.
Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 31/08/2014 :  17:43:47  Rispondi allegando il testo
LA SIGNORA BOVARY – G. FLAUBERT - A. M. E.

- L'ombrello di seta cangiante, attraversato dal sole, illuminava di mobili riflessi la pelle bianca del suo viso. La sotto, ella sorrideva al tepore dell'aria; si sentivano le gocce d'acqua cadere..

. Com'era triste, la domenica, all'ora del vespero! S'ascoltava squillare a uno a uno i tocchi fessi della campana.

< Mia moglie non se n'occupa affatto > disse Carlo; < ella preferisce, per quanto le si raccomandi il moto, di restar nella sua camera a leggere.> < Proprio come me > replico Leone; < e, davvero, cosa c'è di meglio che stare presso il caminetto, la sera, con un libro, mentre il vento batte alle finestre e la lampada splende! > < Non le pare? > diss'ella, fissando su lui i grandi occhi neri spalancati... Un uomo, almeno, è libero; può conoscere le passioni e i paesi, attraversare gli ostacoli, mordere alle felicità più lontane. Ma una donna è continuamente impedita. Inerte e flessibile, al tempo stesso, ha contro di se la mollezza della carne insieme con la soggezzione della legge. La sua volontà è come il velo del suo cappello, che palpita a tutti i venti ma è trattenuto da un nastro: c'è sempre qualche desiderio che vorrebbe portarla via, e qualche convenienza sociale che la trattiene... C'è l'orgoglio, la gioia di dirsi: “ Sono virtuosa “, e di guardarsi nello specchio prendendo le pose rassegnate...-

La lettura diventa appassionante, sconvolgente fino all'ultima pagina...

Lorenzo Pontiggia il poeta
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 01/09/2014 :  20:04:00  Rispondi allegando il testo
MANCANZA DI CULTURA

L'Invidia primeggia per emulazione,

nasce l'astio, sboccia la gelosia,

la rabbia ingrossa il fegato...

Così non è vivere

da umani per

MANCANZA DI CULTURA...

il Poeta Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 03/09/2014 :  20:56:55  Rispondi allegando il testo
CAMPIONE DI VITA

Lo conobbi al Bar DORENO
di ZINGONIA quando fu
girato all'ATALANTA...


La semplicità e le parole
le giocava sul velluto
del campo del Vivere,

nell'essere un esempio
rispettando le regole
nel più bel gioco Italiano...

A GAETANO SCIREA
Campione nel 25° ...
perennemente ci inchiniamo.

Lorenzo Pontiggia il Poeta
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 04/09/2014 :  08:20:37  Rispondi allegando il testo
ENERGIA

Vitalità, Prontezza,
Entusiasmo, Dinamismo,
Continuità, Operosità
Armonia POESIA:

ENERGIA


il Poeta
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 04/09/2014 :  09:58:24  Rispondi allegando il testo
La SCUOLA:
impreparata all'evolversi dei mezzi comunicativi, oggi, è ancor più in balia della demagogia speculativa (Demospecula) che crea presunzione e ignoranza (Pregnia) per sfruttare meglio il mercato degli "schiavi".

La scuola paradossalmente è la fucina dei creduloni che credono d'essere intelligenti, ma è solo piattezza non usando la Riflessione-Mente = RIFLENTE, da sconfiggere la presunzione e l'ignoranza o "Pregnia" da far danzare i falsi capi popolo con i mass media al loro servizio...

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory

Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 05/09/2014 :  09:20:03  Rispondi allegando il testo
ENRICO MOSSI

Da ragazzo saputello a personaggio
tagliente, affinità di barbiere
da guardare dall'alto in basso...

Nel 63 con Mary, fui coinquilino.
Oggi, casualmente la moglie
mi dà notizia che Vive nell'Etere...

Alle famiglie Mossi e
Molteni, nel ricordo
della mia Eterna primavera...

il Poeta MARYLORY
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 05/09/2014 :  15:08:16  Rispondi allegando il testo
DALLO “ZIBALDONE DEI MIEI PENSIERI” – LEOPARDI – U.T.E.T. * *

I. < MACHIAVELLISMO IN SOCIET.À > 1


pag. 455
XIII
A voler esser lodato o stimato dagli altri, bisogna per necessità intuonar sempre altamente e precisamente alle orecchie loro: io valgo assai più di voi, affinché dicono colui vale più di noi, o quanto noi.
La fama di ciascheduno, metaforicamente parlando, è sempre incominciata dalla bocca propria.
Qualsiasi cosa che fai al cospetto di gente, anche la più degna o lodevole che sia, gli altri non diranno bene di te... Guardano e tacciano eternamente, se tu non rompi il silenzio, e se non hai l'arte o il coraggio d' essere il primo a far questo. Ciò massimamente in questi tempi di perfezionato e purificato egoismo. Chi vuol vivere, si scordi della modestia.-

pag. 315
I CXI PENSIERI
XXIV
- O io m'inganno, o rara è nel nostro secolo quella persona lodata generalmente, le cui lodi non siano cominciate dalla sua propria bocca. Tanto è l'egoismo, e tanta l'invidia e l'odio che gli uomini portano gli uni agli altri che volendo acquistar nome, non basta far cose lodevoli, ma bisogna lodarle, o trovare, che torna lo stesso, alcuno che in tua vece le predichi e le magnifichi di continuo, intonandole con gran voce negli orecchi del pubblico, per costringere le persone sì mediante l'esempio, e sì coll'ardire e colla perseveranza, a ripetere parte di quelle lodi. Spontaneamente non isperare che facciano motto, per grandezza di valore che tu dimostri, per bellezza d'opere che tu facci. Mirano e tacciono eternamente; e, potendo, impediscono che altri non vegga. Chi vuole innalzarsi, quantunque per virtu vera, dia bando alla modestia. Ancora in questa parte il mondo è simile alle donne: con verecondia e con riserbo da lui non si ottiene nulla.-

Questi due brani sono la trafila al mio essere vivo:

LA GINESTRA

Imperterrita sfida l'Universo
non teme il futuro
né l'arsura né il vento
nel suo seme c'è l'Eternità...

Grazie Giacomo Leopardi

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina
Pagina di 95 Discussione precedente Discussione Discussione successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Vai a:
Forum Bulgaria-Italia © 2000-2020 Bulgaria-Italia Vai ad inizio pagina
 Modded By: Image Forums 2001 This page was generated in 0,11 seconds. Snitz Forums 2000


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo