Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
Italiano Benvenuti nel forum: è a vostra disposizione per porre delle domande, raccontare storie, scambiare opinioni sulla Bulgaria e i suoi rapporti con l'Italia, conoscere nuovi amici...  Informazioni e regolamento del Forum Bulgaro Добре дошли в форума! Той е на ваше разположение за вапроси, мнения, срещи с нови приятели, така както и за запознаване на обикновения италианец с България... Информация и правилник за Форума
 Club | Utenti | A-Z | Cerca | Statistiche | Il tuo profilo | Incontri | Annunci | Forum 
Nome utente:
Password:
Selezione lingua
Salva la password     Hai dimenticato la Password?

Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
 Tutti i forum
 Forum in lingua italiana
 Cultura
 Lore 2
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione precedente Discussione Discussione successiva
Pagina di 95

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 13/12/2013 :  18:02:33  Rispondi allegando il testo
iggiaHome
Collegamenti rapidi alla privacy
Impostazioni account
2013
Lorenzo Pontiggia / L'anno in breve
Uno sguardo ai tuoi 20 momenti più importanti su Facebook. Maggiori informazioni.
Condividi il tuo anno
I tuoi amici nel 2013
Uno sguardo ai momenti più importanti che i tuoi amici hanno condiviso con te su Facebook.



Lorenzo Pontiggia
3 gennaio
Ho perso un po' la vista, molto l'udito. Alle conferenze non vedo le proiezioni e non sento bene. Ma penso più adesso di quando avevo vent'anni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente.
(Rita Levi Montalcini)

Ora è nell'etere della Storia,
viva più che mai in RIFLENTE

il Poeta
42Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
17 gennaio
Movimento Pitigliano Cinque Stelle
INDRO MONTANELLI: "A me, invece, Grillo piace. Lo considero il piu' efficace comico in circolazione. Anzi: "comico" non e' la parola giusta. Grillo non e' un comico, non e' un moralista, non e' un predicatore: e' tutte queste cose insieme. Nel panorama dello spettacolo italiano . dove abbonda il bollito misto . e' un' eccezione ambulante (e urlante). Lei ha ragione quando dice che Grillo esagera. Non soltanto esagera; provoca anche, e insulta, e offende. Ma tutte le categorie di giudizio, con un tipo cosi' , risultano inadeguate. Grillo appartiene ad una specie animale particolare, formata da un solo esemplare: lui. O lo strozziamo o lo applaudiamo. Io, appena posso, lo applaudo. Perche' i suoi eccessi, a differenza di quelli di Sgarbi, odorano di bucato. (da Beppe Grillo, un incubo esilarante, corriere della sera, 11 gennaio 1996)"

Rispondo

Sgarbi l'ho incontrato due volte, ho notato che attacca solo persone che non riescono a contrastarlo che fa bella figura con le persone che hanno scarsa capacità critica da passare per un mente eccelsa, quando non lo è...

A Grillo ho parlato al Pala Firenze in camerino a tu per tu, circa 4 anni fa...
Gli dissi, tu non hai bisogni di voti... Per il Movimento devi scegliere uomini giusti al posto giusto che sentono la vocazione di operare per la Società... Poi è entrato Casaleggio e non so come andrà a finire... In Riflente gli faccio tanti auguri, perché gli onesti italiani hanno bisogno di gente ONESTA, CAPACE e di BUONSENSO.

Anche Indro Montanelli, lo conobbi ad un lunedì letterario in quel di Cortina d'Ampezzo, mentre parlavo con lui, mi si avvicina “belzebù” Giulio Andreotti e mi porge la mano…
non potei rifiutarla...
Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
63Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
21 gennaio
Ieri pomeriggio, a “Stadio Sprint”, canale RAI 2, è presente il Presidente degli arbitri Marcello Nicchi.
Il quale afferma che solo l'arbitro può sospendere le partite (caso Propatria Casale). Escursus storico: Campionato Provinciale Juniores Figc- COMO, 1966/7si disputava un derby tra due Presidenti di Erba, la squadra Aldap di Vanossi Albino giocava sul campo di Pontelambro, e la MaryLory di Pontiggia Lorenzo, Eupilio, squadra che avevo creato per coaugolare la rinascita dell'Oratorio di Eupilio, di cui ero il tuttofare. M’accorsi che l'arbitro (Polifemo), vedeva da un solo occhio, lo richiamai più volte, ma lui continuava imperterrito a non sentire. Non sapendo che fare gridai ai ragazzi di uscire dal campo, mi guardarono sbalorditi per la richiesta... Con voce forte lì richiamai all'ordine, aggiungendo: sono io che pago le spese! Capirono e malinconicamente lasciarono il campo. Lasciando esterefatti i presenti. La federazione mi penalizzò di un punto e non disse una “parola”. A fine campionato appesi le scarpe al chiodo... Anni dopo, in un ristorante incontrai il Vanossi con degli amici, Albino, ricordò quell'episodio, e aggiunse che l'arbitro andò da lui e gli spiegò: < Che aveva un debito per avergli fatto perdere una finale a Como contro la Regina di Como: l'”Ardisci Spera”...>.

La contestazione che viene dal basso per tutelare i valori di equità e giustizia è sempre positiva, ma dall'alto si manovra il calcio come la politica e gli arbitri quanto i politicanti accettano i giochi del malaffare a danno degli onesti cittadini che non sanno a chi votare... Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory 21-01-2013
35Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
16 febbraio
IL PREGIUDIZIO su MARX dal Libro “ L'AMORE PER LA VITA “ ERICH FROMM

- Ad attrarmi a Marx è stata la sua filosofia e la sua visione del socialismo che esprime, in forma laica, l'idea dell'umanizzazione dell'autorealizzazione dell'uomo la cui meta non sia costituita dall'avere, da ciò che è morto, semplicemente accumulato, bensi dalla vivente autoespressione.

Marx ne ha trattato a partire dagli scritti filosofici del 1844. E in effetti, se si leggono queste sue pagine ignorando da chi siano state redatte, e se non si è un profondo conoscitore di Marx, è difficile indovinarne l'autore. Non già perché sia un testo atipico di Marx, bensì perché da un lato gli stalinisti e dall'altro anche gran parte dei socialisti hanno a tal punto falsificato l'immagine di Marx, da farlo passare per un autore che aveva esclusivamente di mira un mutamento di carattere economico, laddove in realtà questo per Marx era solo un mezzo per raggiungere uno scopo, importandogli soprattutto la liberazione dell'uomo in senso umanistico.

Chi studi il pensiero di Goethe e quello di Marx troverà sorprendenti analogie.

Marx si colloca in pieno nella tradizione umanistica e, a mio avviso, anche in quella profetica; e se si leggono i discorsi di uno dei più acuti e radicati pensatori, Meister Eckhart, ancora una volta è dato scoprire molte e forse sorprendenti somiglianze. -

Sia la destra che la sinistra usano Marx per il loro precipuo interesse, l'opposto che Marx stesso pensava e voleva. Il numero di coloro che comprendono Marx è limitatissimo.

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
31Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
21 febbraio
Il Caso delle laure di Giannino.

Io son fiero di aver fatto la quinta elementare e non mi sarei mai sognato di dire falsità.

Quando a volte mi chiamano professore, io rispondo che son professore di vita per aver appreso dalla strada le conoscenze ed essermi applicato da autodidatta.

Giannino millantando le laure non conseguite è caduto nella banalità del vizio, tutto italiano, di considerare importante le persone non per quello che sono, ma per i titoli accademici, per le ricchezze che hanno.

Giannino è entrato in una profonda contraddizione tra quanto ciò che dice e ciò che è, in fondo è un uomo infantile e insicuro e per di più ha l'arroganza...

Lorenzo pontiggia il Poeta marylory
61Mi piace · · Promuovi · Condividi

44 amici hanno pubblicato qualcosa sul tuo diario per il tuo compleanno.
27 febbraio

Massimo Artini ha scritto sul tuo diario.
28 febbraio alle ore 17.27
Auguri Lorenzo
1Mi piace ·

Massimo G Carlino ha scritto sul tuo diario.
27 febbraio alle ore 23.08
Auguri, buon compleanno a 5 stelle_!!!!!
Mi piace ·

Stefano Colzani ha scritto sul tuo diario.
27 febbraio alle ore 21.45
ciao lorenzo ti faccio i miei migliori auguri per i tuoi 72 anni!
Mi piace ·
altri 41

Lorenzo Pontiggia
30 marzo
BUONA PASQUA 2013

Dall'uovo nasce la Vita
ogni alba è Festa...

Il Cielo è il “Padre”,
la Terra è Madre...

Ogni giorno
è inno pasquale...

il Poeta marylory
25Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
23 maggio
DON GALLO

Un veritiero Enea che amando

il prossimo navigava contro corrente

nell'essere un folle saggio!

Il suo testamento è Eterno:

Ognuno è arbitro di se stesso!

Ognuno si realizza se soccorre il vicino!

Fraternamente l'unica religione

è l'Umanità che ci rende vincenti...

Grazie Don Gallo

Lorenzo Pontiggia
32Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
12 giugno
Caro Beppe, è vero gli italiani soprattutto quelli che s'intrufolano in politica lo fanno solo per i soldi facili, scelgono il mestiere più redditizio e poco lavoro la pseudo-politica.

Ricordi che nel tuo camerino al Pala a Firenze dissi: stai attento a saper scegliere uomini giusti, né schiavi né predoni, ma che vogliono dare il meglio di sé alla Sfera dove ognuno vale uno e insieme Tutti, parlai dei Test Attitudinali alla cui base deve esserci la Vocazione di operare al benessere Sociale...

Purtroppo allo "zucchero" si son fatti avanti i predoni, i quali, delle persone oneste non sanno che farne...

TU SEI UN GRANDE PERSONAGGIO CHE COMPRENDI IL MIO DISCORSO, SCEGLITI GLI UOMINI GIUSTI FILTRANDOLI NON SOLO DAI MEETUP...

DOPO UNA VITTORIA C'E' SEMPRE QUALCHE SBANDAMENTO, TU SEI IN GRADO DI RADDRIZZARE LA BARCA E DI PORTARLA IN PORTO PER IL BENE DEGLI ITALIANI...



FORZA GRILLO, SELEZIONA UOMINI GIUSTI AI POSTI GIUSTI...

Grillino Lorenzo Pontiggia il Poeta
23Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
26 giugno
Una persona e libera quando usa la RIFLENTE, trova se stesso ed è auto sufficiente, sa organizzarsi ed è disponibile ad ogni lavoro, il suo psico equilibrio è benessere e gioia e ad ogni alba trova felicità nel verificarsi al dialogo quotidiano con se stesso, con gli internauti e chi incontra nel fare maieutica, migliorando il tessuto sociale...

il nostro governo è politichese, fa pena, fa acqua da tutte le parti, non conosce la filosofia politica, ma sa schiavizzare il suo popolo? Imperterrito aumenta il debito pubblico, e le loro prebende che il popolo paga! Le misure o manovre son parole manovrate a loro piacere! Così aumenta il costo della vita e di tutta la filiera sociale. In questo modo il popolo è inerme, disarmato,timoroso, i recenti suicidi dimostrano il grado di tensione che ogni persona che non usa la Riflente: Riflessione-mente, non sapendo come fare si porta dentro! Lo Stato burocratico sostiene le banche, le quali affamano chi veramente ha bisogno da farlo fallire (morte tua vita mia).
Ciao marchese e chi legge... lorenzo
432Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
29 giugno
TUTTI SIAM BAMBINI

Fin dal grembo si apprende,
in casa e fuori, all'asilo, a scuola,
vizi e virtù e senso di sé,
nella percezione della singolarità...
Basta un buon genitore a dar equilibrio
ai figli lasciandoli liberi con la propria
Riflente nella sincerità per realizzarsi...

il Poeta lorenzo Pontiggia
32Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
16 luglio
Il Clochard e la Bicicletta.
Piccolo personaggio maggiore di me, abitava 150 metri in via Licinio, Erba. Tipo indecifrabile, schivo, ma al saluto rispondeva.
Per alcuni anni lavorò in fabbrica, anticipò il progresso di cercare il cibo nei rifiuti di botteghe e mercati...
Presso la mia abitazione vicino ad una famosa gelateria, cercava nei cestini del gelataio i coni non finiti, e se li gustava...
Trasferitomi per lavoro sulla provinciale per COMO ad Albese con Cassano, lo vedevo passare felice curvo sulla bici...
Qualche anno fa ne parlai all'amico RE, il quale disse: < Un giorno andando a Como vidi un uomo caduto dalla bicicletta, di modeste condizioni,
lo aiutai a rialzarsi, gli chiesi se avesse bisogno, ringraziò e se ne andò nella storia di Erba del dopo guerra.

lorenzo pontiggia il Poeta
21Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
22 luglio
IL MOTOCICLISMO e le Gare...



Da rappresentante giravo in Lambretta,
alla domenica partecipavo ai raduni...



Nel 1959 a Bruxelles finii in copertina
del mensile Motociclismo e l'Atomiun...



Nel 1961, semifinale per il titolo Italiano
di gincana a COMO, rischiai...



Un gridò si levò dalla folla:
io, felice come se avessi vinto...



Dedico al ricordo di A.Moro, F. Casartelli...,
e a chi ha dato e chi Vive senza paura...





il Poeta lorenzo pontiggia
32Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
24 luglio
La "riflente", tanto cara al poeta Pontiggia.
Forse Pontiggia insinua - col suo cosiddetto neologismo (sillogismo, perché mai?) - che si può anche riflettere coi piedi e ce ne offre un esempio notevole... Antonio Giordano - Forum CORSERA - Paolo Di Stefano - 24/07



STRANO MA VERO



La Riflente ci rende grandi quando

impariamo a riconoscere la nostra essenza non

disgiunta da quella degli altri, in un'universale Sfera,

impregnati tutti di senso,

senza timori,

senza gelosie,

senza saccenteria,

senza falsa cultura,

dove la libertà creativa

non ha bisogno di appoggi,

perché ha senso di per sé,

senza religioni,

ideologie, falsità...

Con AMORE!



lorenzo pontiggia il Poeta marylory
32Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
29 luglio
Il Cavaliere azzurro sarà salvato per “Ragion di STATO?!”

Tutte le situazioni scabrose, specialmente in politichese si usa la "Ragion di Stato".
In nome della "Ragion di Stato" la DEMOCRAZIA (La Legge è uguale per Tutti) si affossa.
Così l'uomo dal naso più lungo continuerà a svolgere la sua matassa, togliendo ancor di più ossigeno alla sua bambola Italia...

-TEMO di essere ancora IO!

IO SONO IL CAPO:
QUELLO CHE SI ESPONE PER VOI!
QUELLO CHE PAGA!
QUELLO A CUI DOVETE UBBIDIENZA!
QUELLO CHE DECIDE!
QUELLO DA NON IMITARE!
QUELLO CHE TUTTI DEVONO VOTARE!
QUELLO CHE CREA IL NUOVO: FORZA ITALIA!-

il Poeta
lorenzo pontiggia
34Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
2 agosto
"LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI"

Il volpone
con i suoi volpetti
alfin è caduto
sulla buccia di "banana"
con una sacrosanta legge
emanata per i piccoli pesci
che si è ritorta
lasciandoci lo zampone...

il Poeta
33Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
3 agosto
-Il Quirinale: la grazia va chiesta dal condannato...-

La Legge è uguale per tutti?!
Se è stato condannato dalla Cassazione è perché è colpevole!
Sarebbe un paradosso che il volpone chiede la grazia per ragion di stato
e gli venga concessa!
Vorrebbe dire che tutta la cultura Italiana è cancellata in un sol colpo da ritornare nel Medio Evo dove il re faceva il bello e cattivo tempo...
Oggi i Paesi delle banane han fatto dei progressi, invece noi siam senza vergogna...

Lorenzo Pontiggia
33Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
27 agosto
I VALORI DELLA POESIA

Il Poeta nella sua fantasia responsabile intuitiva usa il dono che ogni uomo possiede la RIFLENTE, crea sublimi valori nel cielo stellato, e infiniti sono i messaggi che aiutano a ritrovarci nella musica del buon vivere...
La Poesia non ha discipline, essendo pura sfugge alle regole dell'imperante speculazione da non ripetersi essendo ARTE che fa bello il vivere, e fa sbocciare la Filosofia, base della Politica, non del politichese!
Tutto ciò che è “bello “ è emozione, spiritualità, intellettualità, morale, da sortire l'esclamazione o linguaggio poetico base della pedagogia...
Nell'infanzia ognuno è un puro poeta, poi entra a far parte della vita sociale contemporanea a debellare la schiavizzazione che il denaro opera sull'umano. Emergono i grandi sentimenti e il rapporto originario dell'uomo con la natura. Inoltre è terapia sociale e intellettuale nel mantenersi in contatto con il grande motore delle cose, le scienze nuove...
I Poeti sono il sale della Terra, delle Leggi, della Società civile, delle Arti, sono i Legislatori o Profeti che non vedono solo il presente, ma contemplano nelle Odi un futuro sempre vivente...

- Il Padre della Poesia scritta è ESIODO, VIII/ VII a. C.: “TEOGONIA”, le Nove Muse della Poesia!
Esiodo sa d'essere poeta, a differenza dei poeti tradizionali, egli è un puro genuino che non si mescola, e per sua avvedutezza socializzante è definito il poeta degli umili, da non essere apprezzato alle corti...
Fu il poeta a specificare il numero delle Muse, e dar loro il nome.
Calliope, ad esempio, è la musa della parola, dell'etica e della verità, la più illustre a contatto con l'autorità politica, la voce del sapere, dell'autorità e nel contempo la voce del piacere, del dare AMORE...-

Tratto dal mio libro: POEFILOPOLI – 2009 – Dedicato: … ai figli, non ancor concepiti... - Casa editrice Villa Calliope -

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
21Mi piace · · Promuovi · Condividi

Lorenzo Pontiggia
27 settembre
I Quattro Grandi della Storia UMANA (dal mio punto di vista).

ESIODO VIII/VII a.C.
Fu il primo scrittore a pubblicare libri di cui due son rimasti: LA TEOGONIA (le Nove muse della Poesia) e I GIORNI E LE OPERE (Filosofia Politica) che i presocratrici irradiarono all'Umanità...
La sua fortuna e la nostra, fu che alla morte di suo padre, il fratello maggiore si prese tutta l'eredità e la sperperò, mandando il fratello a pascolare gli armenti sul monte Olimpo, presso il fiume Elicona. Esiodo sapeva scrivere per aver avuto l'àio.
Da lasciarci la grande Poesia Bucolica e Pastorale...

SOCRATE, 470/399 a.C.

Non avendo frequentato “scuole”, ma dovendo aiutare il padre Sofronisco che lavorava per “l'architetto” Fidia come scalpellino, Pausania attesta d'aver visto due statue delle Grazie con il velo, agli angoli del Partenone scolpite da Socrate. A 28 anni s'arruolò da oplita e prese parte alla guerra dei vent'anni tra Grecia e Sparta, che fini nel 421 a.C.
In Atene per i suoi gesti eroici e di saggezza era avvicinato non solo dai giovani.
Il processo a Socrate: <Le leggi non sono ingiuste, ma è la loro applicazione da parte di uomini ingiusti>.
È il Padre della filosofia senza tempo:
Luce e Maestro di vita,
sorriso agli accusatori,
Dono all'Umanità,
esempio di Virtù,
Fortuna diuturna per chi Vive...

ARISTOTELE, 384/322 a.C.
Aristotele è il terzo Grande della filosofia della concretezza che sintetizza nelle tre Scienze:

Scienza NATURALE: regno Minerale, Vegetale e Animale, in sintesi Biologia/Energia.
L'Energia, oggi il top del bisnex, d'affermare che è il perpetuarsi della vita, e che ogni organismo fa Storia e la Storia è infinita tramite la progenie...

Scienza MORALE: il Comportamento Naturale dell'uomo per vivere in armonia tra gli uomini nel realizzarsi insieme in concordia...

Scienza Speculativa: il fine è usare a vantaggio di tutti ciò che l'Immanenza utopica usando la Riflente dona all'uomo, come le invenzioni per vivere in Armonia da Umani e non da schiavi...

VOLTAIRE, 1694/1778.

Si va strombazzando che la natura umana è essenzialmente perversa, che l'uomo è nato dal “peccato”-
Voi siete tutti nati buoni; guardate quanto sarebbe terribile corrompere la purezza del vostro essere.
Ogni essere vivente ha la sua dignità e non ha prezzo, nel ricordarlo salvi la dignità dell'uomo.
L'idea del caos messo in ordine dal potere a suo vantaggio si trova in tutte le teogonie. Esiodo ripeteva le credenze orientali quando diceva nella sua Teogonia che Il caos è ciò che è esistito per primo. >.
- È impossibile che ci sia sulla terra uno Stato che da principio non si sia governato a repubblica: è il cammino naturale della natura umana. Le famiglie cominciano a riunirsi contro gli orsi i lupi; quella che ha cereali ne dà in cambio a quella che ha soltanto legna...
… se domandate ai ricchi quale Stato, diranno l'aristocrazia, il popolo vuole la DEMOCRAZIA!
Chi si augura la grandezza della propria famiglia, vuole il “male” ai propri vicini.
Chi volesse che la sua Patria non fosse mai né più grande né più piccola, né più ricca né più povera, sarebbe cittadino del mondo.-

Povera Società che non usando la RIFLENTE, non troverà mai pace...

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 20/12/2013 :  10:59:48  Rispondi allegando il testo
ALCIDE DE GASPERI: il più grande statista dell'ultimo secolo.

De Gasperi nacque il 3 Aprile 1881 a Pieve Tesino, nel Trentino, sotto l'impero austro-ungarico, ma territorio di lingua italiana.
Il 26 luglio 1943, Alcide De Gasperi alla caduta del fascismo presenta il primo schema programmatico della futura Democrazia Cristiana per un nuovo confronto politico in Italia.
De Gasperi, fu l'ultimo segretario del Partito Popolare Italiano, lo preparò nei primi mesi del 43 con collaborazione di Bonomi, Campilli, Corsanego, Gonella, Grandi, Giovanni Gronchi, Riccio, Saraceno, Scelba e Spataro.
Fu distribuito in pochissime copie, e nel luglio del 43 stampato in diverse città italiane...
Poi aggiunse varie integrazioni e nel 44 divenne il programma della Democrazia Cristiana.
Alla base c'è la voce d'inserire la linfa vitale delle grandi masse nell'affermare la necessità di guardare ai consessi internazionali.
Creare le Regioni in enti autonomi per la soluzione di problemi specifici non solo del Mezzogiorno.
Un piano di riforme per recuperare l'industria “sgonfiata” dalla guerra... e recuperare l'agricoltura base per sopravvivere, e per far girare il “motore” di un serio regime tributario dove ognuno è partecipe all'altro, per poter entrare nel processo d'integrazione Europea che oggi sembra che vacilli...

Il papà Amedeo faceva lo spalatore di ghiaia per arginare l'Adige, fece domanda per entrare in gendarmeria, e fu accolta.
Fece il corso e fu inviato a Predazzo dove conobbe Maria Morandini.
Sì sposò quando fu promosso a capoposto della gendarmeria nel Tesino.
Si stabilì a Pieve Tesino, piccolo centro di 1600 “anime”.
Il 3 Aprile 1881 alle ore 4 sboccia alla vita Alcide, grande figura di Statista Europeo, che sognava l'Europa Unita non basata sulla speculazione dell'Euro, causa l'intrallazzo di pseudo banchieri approfittatori, che insieme alla “bolgia” di politichesi e portaborse utili all'accaparramenti delle risorse della povera gente in nome della globalizzazione.
De Gasperi è un esempio che perfino la chiesa vuol recuperare e farlo Beato per sfruttarlo ancora.
Dalla sua opera si evince la grande personalità Etica Morale del più grande Politico Italiano del dopoguerra...
Alcide De Gasperi, usava la Riflessione e la Mente = Riflente, lasciando ai posteri la scia da seguire.

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 22/12/2013 :  20:47:37  Rispondi allegando il testo
BUON NATALE a TUTTI...

Il Poeta è un bambino che si perpetua, e nel suo divenire si pone i perché dandosi risposte in Riflente.
L'uomo che si crede “maturo” se non usa la Riflente è un infelice.

Alla base della Natura c'è l'ordine meraviglioso del Creato.
La Scienza Naturale di Aristotele (335 a.C.) dice che Tutto si perpetua all'infinito e l'“alba” è NATALE.

Nella Scienza Morale del Filosofo c'è Tutto il Buonsenso dell'Umano Vivere senza "deità"

La terza Scienza Speculativa di Aristotele, ha alla base la Riflente che fa scattare l'idea di Immanenza utopica, base per andare oltre la conoscenza, in un continuo miglioramento a vantaggio di Tutti: progresso umano di cui Tutti sono partecipi e non appannaggio di pochi.

La Riflente è Pace, AMORE Sociale, Libertà dei Popoli, Responsabilità Civica, Operosità in cui ci si colloca nella sfera libera delle invenzioni etiche, utili all'Umanità, non calpestando il Regno Minerale e Vegetale e Animale, REGNO NATURALE che l'uomo deve preservare.

L'arte dell'insegnare è fare Maieutica nel risvegliare la gioia alla creatività e alla conoscenza.
La Riflente è il pensare naturale della Storia che fa Storia.

Buon fine Anno e un miglior 2014
Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 05/01/2014 :  11:23:02  Rispondi allegando il testo
GIUSEPPE GARIBALDI

Lee l'ultim dì del'ann del 13,
lee mesanott e me trovii a Niza
in piasa Giusepp Garibald.

I ricord van in Riflent,
ai mila garibaldett,
ai 500 lumbard,

ai brianzoo che gan daa
un scuson ai stranier che
ghera in Italia da padron...

Perfin duu d'Albes,
ul me nuv Paes...
Che gent la nostraa gent...

In coo en adurmentaa
dal fum che ven da l'alt:
parol, prumess dun dee...

La roda la gira semper per
disunest sensa vergugna
che prumetan per interess:

<Duman matina finirà
ul calvari, ghe sarà
la ripresa per tucc>.

Garibald le staa unich
ma anca lu el ga creduu:
<Obbedisco>.

La storia di Caino
continua ad ingannarci finché
il popolo non usa la Riflente!

BUON ANNO 2014

Lorenzo Pontiggia
il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 05/01/2014 :  17:34:58  Rispondi allegando il testo
In Brianza

Subit dopo la guera
nui bagai del quaranta
anche se la fam la ghera semper
sa lamentavum mai.

Giravum coi pezz al cuu
segund la stagiun
a piè biut o coi socher
o scarp rott,ma felix...

Visitavum i piant de fruta
e i ort abandunaa
per riempiee la pancia
da sentes cume i sciurii.

Incoo i “giarden” en recintaa
e chi gaa fam ruvistan
nei cassunett
cuntent dei avanz...

Lè la guera dei puverett
che ciamum “conquiste sociali”
che fan grand e
vanitus i politiches...

il Poeta Brianzolo marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 06/01/2014 :  11:52:43  Rispondi allegando il testo
LA BELA BRIANZA

La Bela Brianzaa dei culen, munt,
dal verd in fiur e i soo laghet, per mee
lè un ciel apert, un mund tutt da scupree...

Sun vegnu grand cul latt, salam nustran
e quai bicier de nustranel del ziu Carlen,
chel ma svezaa mandam ai loch

da cundutier cul carett tiraa dal caval.
Alura i straad ghera pusee cavaj
a biada, e bisiclett a pedal...

La strada lé ul prugress e la medaia
la ga ul so rovesc: i vill, i caa venivan suu
cume func per l'ingegn dei brianzoo e milanes...

lSa cunquista e sa perd cume la gueraa...
Ma la Brianzaa lè semper bela
minga apenaa ai mè occ...

Ghè dee piang e ghè de rid a pensaa
che causa i padron del vapur, la crisi
atireràa in Brianzaa gent nova.

Cume quand da piscinen la Nord ala
dumeniga la riversava valanga de gent
per i muntagn dela bela Brianza: speruma!

il Poeta Brianzolo marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 07/01/2014 :  20:47:57  Rispondi allegando il testo
NAPOLEONE BONAPARTE

Il grande sboccia in pieno estate: 15 agosto 1769 ad Aiaccio (Corsica Italiana) da Carlo Maria Bonaparte e Letizia Ramolino.
Napoleone è destinato all'Esercito, il primogenito Giuseppe alla Chiesa.
I due fratelli furono lasciati nel collegio di Autun, e in tre mesi dovette imparare il francese, lingua di coloro che avevano occupato l'isola.
Imparare,imparare stringendo i pugni, allontanando la tristezza, la nostalgia, il sentimento di abbandono, in quel paese di freddo, neve dove la terra odorava di humus e di fango e non di piante grasse.
S'impegna allo stremo da forgiarsi il suo futuro...

Era il 4 aprile 1805: albeggiava. Napoleone Bonaparte, Imperatore dei Francesi, in sella del cavallo arabo che scalpitava. Osservava gli edifici in rovina e tutto ciò che restava della scuola militare di Brienne, dove aveva vissuto dai dieci ai quindici anni, sbeffeggiato per quel nome buffo, un nome da straniero, col soprannome “Paglia al naso”.
Erano passati soltanto vent'anni, e il 2 dicembre 1804 riceveva dalle mani di Pio VII la corona d'Imperatore per incoronarsi da sé.
L'Imperatore lasciò Brienne diretto a Milano, dove lo aspettava la corona di re d'Italia.

- Su cosa potrebbero attaccarmi che uno storico non possa difendermi?- Napoleone Bonaparte

Lorenzo Pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 09/01/2014 :  08:46:06  Rispondi allegando il testo
AMORE ETERNO

Ogni attimo scintilla
l'attimo fuggente
descrivendo AMORE.

Lo scioglilingua
è spargere felicità
d'AMORE.

Nel sorriso c'è
l'Eterna luce
di MAMMA...

il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 09/01/2014 :  16:21:20  Rispondi allegando il testo
I DUE DI ALBESIO CHE ENTRARONO A PORTA PIA
- La recluta del 2° Reggimento Bersaglieri e il Veterano del 7° Reggimento Granatieri-

Alla presa di Roma del settanta “Porta Pia” c'erano due cittadini di Albesio, oggi, Albese con Cassano.
Il bersagliere Luigi Citterio di Giovanni della classe 1848, nato a Monguzzo e residente ad Albese di professione contadino, era una recluta ed era stato arruolato pochi mesi prima, il 18 gennaio 1870, nel 2° Reggimento Bersaglieri. Arrivò a Roma il 13 agosto 1870, un mese e sette giorni prima del famoso 20 settembre.
Venne congedato il 12 febbraio 1873.

Pietro Francesco Riva di Antonio classe 1844 di professione carrettiere, nato e residente in Albesio, fu arruolato nel 7° Reggimento Granatieri, e nel 1870 era ritenuto già un anziano.
Il suo valore è documentato dalle tre medaglie ricevute. La prima di bronzo con lo stemma capitolino e la scritta S.P.Q.R., sul retro: < Roma rivendicata ai suoi liberatori >.
Le altre due d'argento con l'effige di Re Vittorio Emanuele, guadagnate probabilmente durante le guerre per l'indipendenza e l'unità d'Italia, portano scritte: < Vittorio Emanuele Re d'Italia – guerre per l'indipendenza e l'unità d'Italia>, < Umberto I Re d'Italia – Unità d'Italia 1848 – 1870>.
I documenti che abbiamo osservato son stati raccolti da una giovanissima studentessa di Albese, appassionata di queste ricerche: Silvana Guanziroli che ha frequentato la seconda classe al “Teresa Ciceri” di Como.
Il personaggio Pietro Riva faceva il carrettiere e lo chiamavano pipetta per la pipa sempre in bocca...
I suoi genitori avevano un'osteria: <la Giordana>, nei pressi della strettoia del paese. Fu padre di cinque figli.

Scritto tratto dal volume XVIII del 1970 a cura degli “Amici della Brianza”, diretto dall'indimenticabile Alberto Airoldi dal giornalista e scrittore Emilio Magni.

Scritto a richiesta dei concittadini di Albese a seguito articolo su Giuseppe Garibaldi

Lorenzo Pontiggia
il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 12/01/2014 :  11:30:53  Rispondi allegando il testo
OMAGGIO a ARNOLDO FOÀ


Cogliere in lettura i valori della Storia,
sintetizzarli in Poesia, Filosofia, Politica.

Cultura che sviluppa la felicità in Riflente,
perenne AMORE all'Umanità...

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory

Modificato da - lore on 12/01/2014 18:35:39
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 14/01/2014 :  11:34:39  Rispondi allegando il testo
ROMA < La Corte Costituzionale, ha depositato le motivazioni della sentenza con cui ha dichiarato illegittima parte dell’attuale legge elettorale.  Si tratta di una sentenza di 26 cartelle, firmata dal relatore Giuseppe Tesauro, che è arrivata dopo 4 ore di Camera di Consiglio.
< Per quanto riguarda il sistema elettorale, abolite le parti illegittime del Porcellum, la sentenza stabilisce che di fatto in caso di elezioni si voti con un sistema proporzionale puro e una sola preferenza.
Ignazio Marino in bilico: se il Pd lo molla, election day a maggio
La sentenza della Corte Costituzionale, non si limita però a tagliare parti della legge precedente ma fissa dei paletti precisi per la legge elettorale che verrà. Nelle motivazioni  viene bocciato il premio di maggioranza previsto dal Porcellum, quello senza soglia di accesso.
Un premio di maggioranza che potrà esserci anche nella legge elettorale che verrà. Per ottenerlo servirà però una percentuale minima di voti e il premio non potrà essere sommato ad altri meccanismi maggioritari. >

mio commento:
il frazionamento c'era una volta, ma i furbi del politichese l'hanno tolto a loro vantaggio, mettendo lo sbarramento del 4%. Il caso Grillo è stata la reazione naturale per lo scempio non solo del “porcellum”. Che il sottoscritto in camerino al Pala Firenze era foriero al suo successo...

< Un’altra novità importante  riguarda un aspetto cruciale, quello delle preferenze e dei listini fissi che, sono ammessi nella misura in cui propongono pochi  nomi all’elettore. Le motivazioni. Il premio di maggioranza previsto dal Porcellum secondo la Corte“ è foriero di una eccessiva sovra-rappresentazione” e può produrre “una distorsione” -(stravolgimento, allontanamento)-, perché (paradossalmente) non impone “il raggiungimento di una soglia minima di voti alla lista”.>.

mio commento:
la libertà di fare Politica per il proprio Paese è la base della DEMOCRAZIA, della Partecipazione senza lacci o laccioli, se le persone che intendono portare il proprio contributo son degne sotto tutti i profili del BUON SENSO, dell'ONESTÀ e della CAPACITÀ senza arrivismo o speculazione in generale, il Popolo ne ha bisogno, si facciano avanti chi sente la Vocazione di servire il proprio Paese, nella Sfera Sociale c'è posto per Tutti!

<“Le Camere sono organi costituzionalmente necessari ed indefettibili

aggiungo:- che non possono sbagliare, che non possono mancare al proprio fine -

e non possono in alcun momento cessare di esistere o perdere la capacità di deliberare”.
Come previsto non c’è nessuna illegittimità del Parlamento vigente. Sul punto la Corte Costituzionale è chiarissima: indifettibile.

aggiungo: impegno che va subito rispettato per il PAESE.

.La sentenza, quindi, vale di fatto a partire dalle prossime elezioni:
“È evidente che la decisione che si assume, di annullamento delle norme censurate, avendo modificato in parte la normativa che disciplina le elezioni per la Camera e per il Senato, produrrà i suoi effetti esclusivamente in occasione di una nuova consultazione elettorale”.
 Non c’è invece quindi vuoto normativo:
“La normativa che resta in vigore per effetto della dichiarata illegittimità costituzionale” del Porcellum “è ‘complessivamente idonea a garantire il rinnovo, in ogni momento, dell’organo costituzionale elettivo’, così come richiesto dalla costante giurisprudenza di questa Corte”.
Sulle preferenze la Corte spiega:
“Per quanto riguarda la possibilità per l’elettore di esprimere un voto di preferenza, eventuali apparenti inconvenienti, che comunque non incidono sull’operatività del sistema elettorale”, “possono essere risolti mediante l’impiego degli ordinari criteri d’interpretazione” e “mediante interventi normativi secondari”

-BUON SENSO Sociale... 

Quindi il passaggio che apre ai mini listini bloccati:
Le liste bloccate lunghe previste dal Porcellum “rendono la disciplina in esame non comparabile né con altri sistemi caratterizzati da liste bloccate solo per parte dei seggi, né con altri” che prevedono un “numero dei candidati talmente esiguo da garantire l’effettiva conoscibilità degli stessi”.
Infine la bocciatura dell’attuale premio di maggioranza, definito non proporzionato:
 “Le norme censurate, pur perseguendo un obiettivo di rilievo costituzionale, qual è quello della stabilità del governo del Paese e dell’efficienza dei processi decisionali nell’ambito parlamentare – scrive la Consulta – dettano una disciplina che non rispetta il vincolo del minor sacrificio possibile degli altri interessi e valori costituzionalmente protetti”, ponendosi in contrasto con specifiche norme costituzionali.    
In definitiva  -aggiunge la Corte – “detta disciplina non è proporzionata rispetto all’obiettivo perseguito, posto che determina una compressione della funzione rappresentativa dell’assemblea, nonché dell’eguale diritto di voto, eccessiva e tale da produrre un’alterazione profonda della composizione della rappresentanza democratica, sulla quale si fonda l’intera architettura dell’ordinamento costituzionale vigente”.    In altri termini – precisa ancora la Corte – le disposizioni del Porcellum “non impongono il raggiungimento di una soglia minima di voti alla lista (o coalizione di liste) di maggioranza relativa dei voti; e ad essa assegnano automaticamente un numero anche molto elevato di seggi, tale da trasformare, in ipotesi, una formazione che ha conseguito una percentuale pur molto ridotta di suffragi in quella che raggiunge la maggioranza assoluta dei componenti dell’assemblea.
Risulta, pertanto, palese che in tal modo esse consentono una illimitata compressione della rappresentatività dell’assemblea parlamentare, incompatibile con i principi costituzionali.>

AMICI: SPERUMA...
Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 14/01/2014 :  18:45:47  Rispondi allegando il testo
VIVERE SENZA TEMPO

Le cellule si rinnovano
nell'attimo fuggente...

Il saggio è libero e
dà per il domani...

Ogni dì è vivere
l'avvenire in libertà...

La Progenie è Storia
d'ieri, oggi e futuro...

Lorenzo Pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 15/01/2014 :  19:38:00  Rispondi allegando il testo
UTOPIA d'IMMANENZA

La RIFLENTE è l'Intuizione
Immanente dell'IO,
di Tutte le Scienze Umane.


La Trascendenza perpetua
nel Ventre di MADRE
Vita perenne, Storia:

UTOPIA d'IMMANENZA


lorenzo pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 16/01/2014 :  15:21:38  Rispondi allegando il testo
ARTE PARTECIPATIVA

RIFLENTE, Arche',
d'Universale arcobaleno
in perpetuo movimento

di forme in divenire
nel caleidoscopio
di MADRE Natura:

ARTE PARTECIPATIVA
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 17/01/2014 :  11:43:16  Rispondi allegando il testo
LA VIA MAESTRA

NATURA = MADRE
UOMO = UMANITÀ
INTUIZIONE = IDEE
MOVIMENTO = AZIONE
FILOSOFIA = CULTURA
POLITICA = GIUSTIZIA
ONESTÀ = BUONSENSO
ARTE = STORIA
RIFLESSIONE = MENTE
RIFLENTE = SESTO SENSO

lorenzo pontiggia il Poeta marylory
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 18/01/2014 :  09:17:26  Rispondi allegando il testo
ALLA GRANDE MADRE

Quando tornerò nel seno Eterno,
più tardi possibile,
chi ho incontrato
nel peregrinare o scrivere,
dirà: < L'era un rumpi ball,
ma in fund un bun omm>...

Grazie MADRE..

lorenzo pontiggia
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 19/01/2014 :  17:56:55  Rispondi allegando il testo
Il MIO SOGNO

AMORE di Pace, azzurro iride...

Germogli di Vita:
Eterno AMORE...

lorenzo pontiggia

Modificato da - lore on 19/01/2014 17:57:18
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 20/01/2014 :  09:03:45  Rispondi allegando il testo
il mondo gira al contrario...
Gli uomini cercano la libertà nella ricchezza materiale....
Pensano che con i soldi ottengano potere e concio' creano,creano e creano ancora.. riuscendo solo ad auto infliggersi la galera psichica dove la mente viene isolata dalla fantasia...
Dove i colori diventano fasulli come le guerre di potere...
La salvezza e' un passo in dietro, non e' lontana e' già alle porte
La salvezza e' alzarsi il mattino, guardarsi gli occhi allo specchio e dire che bei colori...non, oggi devo saper fingere meglio..
La salvezza e' andare a letto la notte e dire voglio sognare perché chi non sogna: e' opera del male
Michele Gilardi

Rispondo in “poesia”



La logica e' utopia?

No! Immanenza utopica!
Il mondo è Libertà:
Regno Minerale,
Vegetale, Animale.

Non usando la RIFLENTE
l'uomo è schiavo di se stesso,
infelice, fuori orario
per l'avere non il dare...

Ciao lorenzo
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 20/01/2014 :  09:13:58  Rispondi allegando il testo
Il MIO SOGNO

AMORE di Pace nell'azzurro iride...

Germogli di Vita:
Eterno AMORE...

il Poeta
Vai ad inizio pagina

lore
Utente

Messaggi 5015

Spedito - 21/01/2014 :  11:44:49  Rispondi allegando il testo
MAESTRO ABBADO

Giovane astante
alla Scala di Milano,
affascinato dal battido,
s'innamora...

Gli studi, il coro, l'orchestra,
gli applausi, l'etere sublime,
l'ascesa ai Templi
dell'IMMORTALE MUSICA...

Grazie MAESTRO

lorenzo pontiggia
Vai ad inizio pagina
Pagina di 95 Discussione precedente Discussione Discussione successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Vai a:
Forum Bulgaria-Italia © 2000-2020 Bulgaria-Italia Vai ad inizio pagina
 Modded By: Image Forums 2001 This page was generated in 0,16 seconds. Snitz Forums 2000


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo