Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
Italiano Benvenuti nel forum: è a vostra disposizione per porre delle domande, raccontare storie, scambiare opinioni sulla Bulgaria e i suoi rapporti con l'Italia, conoscere nuovi amici...  Informazioni e regolamento del Forum Bulgaro Добре дошли в форума! Той е на ваше разположение за вапроси, мнения, срещи с нови приятели, така както и за запознаване на обикновения италианец с България... Информация и правилник за Форума
 Club | Utenti | A-Z | Cerca | Statistiche | Il tuo profilo | Chat | Incontri | Annunci | Forum 
Nome utente:
Password:
Selezione lingua
Salva la password     Hai dimenticato la Password?

Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
 Tutti i forum
 Forum in lingua italiana
 In Italia e nel Mondo
 Infermiere prigioniere in Libia
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione precedente Discussione Discussione successiva
Pagina di 8

klaudio
Utente

Messaggi 4621

Spedito - 08/02/2007 :  19:03:44  Rispondi allegando il testo
Bello il coinvolgimento delle varie confessioni religiose,la sofferenza e la voglia di giustizia sono universalmente conosciute.
Approfitto dell'occasione per comunicare che l'associazione romana dei bulgari medita una seconda manifestazione,se qualcuno fosse interessato a partecipare posso aggiornare in forum.

Prinz: hai novita da Amnesty sul piano giudiziario?

Klaudio
Vai ad inizio pagina

prinz_eugen
Utente

Messaggi 444

Spedito - 09/02/2007 :  12:05:17  Rispondi allegando il testo
Da Amnesty nessuna novità.

3 marzo o altro, Claudio, cerca di farti dire eventuali iniziative della comunità bulgara di Roma.
Sono interessato eccome!
Pronto a marciare col bojno zname spiegato
Vai ad inizio pagina

klaudio
Utente

Messaggi 4621

Spedito - 13/02/2007 :  12:47:06  Rispondi allegando il testo
quote:
Inviato in origine da prinz_eugen

Da Amnesty nessuna novità.

3 marzo o altro, Claudio, cerca di farti dire eventuali iniziative della comunità bulgara di Roma.
Sono interessato eccome!
Pronto a marciare col bojno zname spiegato






Domenica 11 c.m. sono andato a pranzo con un gruppo nutrito,circa un centinaio,di bulgari romani. Si festeggiava Trifon ecc. ma poi che ve ne frega,si festeggiava... L'unica cosa che non mi aggrada,di queste riunioni,è che tra l'irrinunciabile insalata e l'obbligatorio caffè trascorrono,mediamente,dalle 3 alle 4 ore. Che ve lo dico a fare...
Per il resto,allegria,musica a volume sufficientemente alto da farne partecipi anche i parenti rimasti in Bulgaria,Horo a tutto spiano e Chalga. A proposito,in genere le donne bulgare increspano la bocca in segno di disprezzo,quando si nomina la Chalga,per via di un flusso turistico turco che si protrasse per qualche secolo di troppo... ma poi finiscono per ballarla con un entusiasmo tale che nei (rari) intervalli passa un individuo in tuta con un secchio e una grossa spugna,incaricato di raccogliere e imbottigliare l'adrenalina lasciata in pista.
Come dice Krassi,il lupo perde il pelo ma non il vizio...vabbè torno serio.
I bulgari di Roma,abbastanza infuriati per l'assistenza rifiutata loro dalla locale Ambasciata che non gli ha voluto prestare nemmeno le bandiere,si dicono intenzionati a replicare la manifestazione. Se alle parole seguiranno i fatti non mancherò d'informare tempestivamente soci e simpatizzanti di Bulgaria-Italia tramite questo forum.
Sono stato chiamato al microfono,per cui ho improvvisato (gli italiani sono un popolo d'improvvisatori) un discorso sulle ragazze prigioniere in Libia e l'inderogabile necessità di non far raffreddare l'argomento. Man mano che parlavo mi sono accalorato e ho visto persone sinceramente commosse. Dopo,alcune sono venute al tavolo a ringraziarmi e insomma hanno fatto commuovere anche me,accidenti a loro!
Klaudio
Vai ad inizio pagina

krassi
Utente

Messaggi 1549

Spedito - 13/02/2007 :  17:40:55  Rispondi allegando il testo
quote:
Inviato in origine da klaudio

[

Domenica 11 c.m. sono andato a pranzo con un gruppo nutrito,circa un centinaio,di bulgari romani. Si festeggiava Trifon ecc. ma poi che ve ne frega,si festeggiava... L'unica cosa che non mi aggrada,di queste riunioni,è che tra l'irrinunciabile insalata e l'obbligatorio caffè trascorrono,mediamente,dalle 3 alle 4 ore. Che ve lo dico a fare...
Per il resto,allegria,musica a volume sufficientemente alto da farne partecipi anche i parenti rimasti in Bulgaria,Horo a tutto spiano e Chalga. A proposito,in genere le donne bulgare increspano la bocca in segno di disprezzo,quando si nomina la Chalga,per via di un flusso turistico turco che si protrasse per qualche secolo di troppo... ma poi finiscono per ballarla con un entusiasmo tale che nei (rari) intervalli passa un individuo in tuta con un secchio e una grossa spugna,incaricato di raccogliere e imbottigliare l'adrenalina lasciata in pista.
Come dice Krassi,il lupo perde il pelo ma non il vizio...vabbè torno serio.
I bulgari di Roma,abbastanza infuriati per l'assistenza rifiutata loro dalla locale Ambasciata che non gli ha voluto prestare nemmeno le bandiere,si dicono intenzionati a replicare la manifestazione. Se alle parole seguiranno i fatti non mancherò d'informare tempestivamente soci e simpatizzanti di Bulgaria-Italia tramite questo forum.
Sono stato chiamato al microfono,per cui ho improvvisato (gli italiani sono un popolo d'improvvisatori) un discorso sulle ragazze prigioniere in Libia e l'inderogabile necessità di non far raffreddare l'argomento. Man mano che parlavo mi sono accalorato e ho visto persone sinceramente commosse. Dopo,alcune sono venute al tavolo a ringraziarmi e insomma hanno fatto commuovere anche me,accidenti a loro!
Klaudio





Ma avete festeggiato o protestato???

Comunque ci credo che hai commosso, perche la storia e’ cosi -commovente…..sia per le nostre infermiere, sia per quelli poveri bambini.. speriamo nel happyend,almeno per loro.
La cosa che mi ha commosso di piu’ dalla manifestazione di sofia e' , quando gli studenti hanno deposto un fiore, per ogni bambino infettato

Modificato da - krassi on 13/02/2007 17:42:41
Vai ad inizio pagina

prinz_eugen
Utente

Messaggi 444

Spedito - 13/02/2007 :  21:45:40  Rispondi allegando il testo
quote:

>Domenica 11 c.m. sono andato a pranzo con un gruppo nutrito,circa un >centinaio,di bulgari romani. Si festeggiava Trifon ecc.

Lo vedi, ecco Marinoooo...!!!

>I bulgari di Roma,abbastanza infuriati per l'assistenza rifiutata >loro dalla locale Ambasciata che non gli ha voluto prestare nemmeno >le bandiere,si dicono intenzionati a replicare la manifestazione. Se >alle parole seguiranno i fatti non mancherò d'informare >tempestivamente soci e simpatizzanti di Bulgaria-Italia tramite >questo forum.

>Klaudio




Va bene, se ben ti ricordi, una bandiera la posso portare io
A presto!

Vai ad inizio pagina

klaudio
Utente

Messaggi 4621

Spedito - 14/02/2007 :  13:24:44  Rispondi allegando il testo
quote:
Inviato in origine da prinz_eugen

quote:

>Domenica 11 c.m. sono andato a pranzo con un gruppo nutrito,circa un >centinaio,di bulgari romani. Si festeggiava Trifon ecc.

Lo vedi, ecco Marinoooo...!!!

>I bulgari di Roma,abbastanza infuriati per l'assistenza rifiutata >loro dalla locale Ambasciata che non gli ha voluto prestare nemmeno >le bandiere,si dicono intenzionati a replicare la manifestazione. Se >alle parole seguiranno i fatti non mancherò d'informare >tempestivamente soci e simpatizzanti di Bulgaria-Italia tramite >questo forum.

>Klaudio




Va bene, se ben ti ricordi, una bandiera la posso portare io
A presto!









Certo che mi ricordo: una pagnotta,un fiasco di Chianti,un salame e una bandiera. Di quest'ultima potresti fare delle fotocopie?
Klaudio
Vai ad inizio pagina

prinz_eugen
Utente

Messaggi 444

Spedito - 17/02/2007 :  22:05:15  Rispondi allegando il testo
[/quote]
Certo che mi ricordo: una pagnotta,un fiasco di Chianti,un salame e una bandiera. Di quest'ultima potresti fare delle fotocopie?
Klaudio
[/quote]

...Speriamo non piova!

Oggi, nell'ultimo giorno utile, ricorso in cassazione. Si prevedono almeno tre mesi prima che venga preso in considerazione. Quindi o conferma del verdetto, o nuovo processo. In caso di conferma del verdetto sarà possibile appellarsi ad un'ulteriore commissione presieduta dal ministro della giustizia, non ho capito bene se per la grazia o ancora una ripetizione del processo.
Vai ad inizio pagina

klaudio
Utente

Messaggi 4621

Spedito - 09/03/2007 :  13:49:19  Rispondi allegando il testo
Dal vecchio forum:

http://www.bulgaria-italia.com/bg/forums/topic.asp?TOPIC_ID=1909&SearchTerms=la,posta,bulgara



Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
Forum in lingua italiana / In Italia e nel Mondo
Condannate a morte 5 infermiere bulgare Klaudio interventi 234 letture 6777


Modificato da - klaudio on 09/03/2007 13:56:40
Vai ad inizio pagina

prinz_eugen
Utente

Messaggi 444

Spedito - 10/03/2007 :  12:46:21  Rispondi allegando il testo
L'avvocato italiano Giovanno [sic. !] di Stefano [sarà parente del tenore? NdR], che eserciterebbe in Inghilterra, esperto in casi eclatanti [così è riportato dall'articolo al quale faccio riferimento], ha dichiarato che il colonnello Gheddafi gli ha personalmente assicurato che, indipendentemente dal verdetto dei giudici, la condanna a morte per le infermiere ed il medico, non verrà mai eseguita. Il di Stefano avrebbe espresso gratitudine al capo libico per la sua generosità.
Beh, l'importante è aver capito che gli ostaggi servono solo vivi, fucilare le infermiere non fa comodo a nessuno!

http://tinyurl.com/2qahmb
Vai ad inizio pagina

klaudio
Utente

Messaggi 4621

Spedito - 10/03/2007 :  18:19:02  Rispondi allegando il testo
Questo illustre sconosciuto è,secondo evidenza,uno che cerca pubblicità a buon mercato. Ritengo molto improbabile che sia in confidenza con il colonnello Gheddafi,ma anche ammesso non potrebbe permettersi di rivelare un colloquio privato. Per scoprire l'acqua calda,oltre tutto: è stato chiaro fin dall'inizio che la sentenza di morte non sarebbe stata eseguita. La pena di morte prevista in Libia - non la fucilazione ma l'impiccagione - ch'io sappia non è mai stata eseguita a carico di nessuno fin dal tempo di re Idris Aual. Il punto è un altro e sarebbe bene non dimenticarlo: restituire la libertà a quelle sventurate e al loro sfortunato compagno. Costi quel che costi,non so se mi spiego.
Klaudio
Vai ad inizio pagina

prinz_eugen
Utente

Messaggi 444

Spedito - 10/03/2007 :  19:18:45  Rispondi allegando il testo
quote:
Inviato in origine da klaudio

Questo illustre sconosciuto è,secondo evidenza,uno che cerca pubblicità a buon mercato.[...]Il punto è un altro e sarebbe bene non dimenticarlo: restituire la libertà a quelle sventurate e al loro sfortunato compagno. Costi quel che costi,non so se mi spiego.
Klaudio



Sì, Claudio, hai tradotto quella che era la mia intenzione nel riportare questa notizia (poi ci potremmo anche sbagliare!).

Il problema è che qui si andrà avanti chissà per quanto ancora... Fino a quando farà comodo al...
Vai ad inizio pagina

krassi777
Utente

Messaggi 119

Spedito - 11/03/2007 :  20:15:39  Rispondi allegando il testo
http://www.nestesami.bg/main/index.php
Vai ad inizio pagina

krassi777
Utente

Messaggi 119

Spedito - 11/03/2007 :  20:22:56  Rispondi allegando il testo
http://www.nestesami.bg/main/home.php?lang=_en
Vai ad inizio pagina

prinz_eugen
Utente

Messaggi 444

Spedito - 14/04/2007 :  19:09:58  Rispondi allegando il testo
Nessuna novità concreta sulle infermiere, ma se non altro tanto rumore.

Di concreto c'è che sono state condannate anche per calunnia a fine marzo, per via del processo per le torture: "non" sono state torturate, quindi hanno calunniato i carcerieri...
Beffa ulteriore, mi pare di capire che i giudici libici non considerino ancora scontata questa pena dopo tutti questi anni di reclusione.
In Bulgaria stanno pensando di incriminare i polizziotti libici.
C'è poi chi vorrebbe istituire un controprocesso al tribunale internazionale dell'Aja.

In questo periodo si sono susseguite molte visite eccellenti, non ultima la ex-moglie di Mick Jagger... Ultimamente anche il nostro ministro degli Esteri, D'Alema, è stato in Libia... Qualcosa avrà pur detto a Gheddafi.

La politica si sta interessando della sorte delle infermiere... Pannella avrebbe dedicato a loro la marcia di Pasqua contro la pena di morte. In patria un partito, lo SBS (alleanza per i bulgari nel mondo)sarebbe intenzionato a candidarle come eurodeputati alle imminenti elezioni, con l'auspicio che così possano meglio difendersi (una volta elette). Il partito GERB sta candidando l'infermiera che, arrestata con le altre, è stata scarcerata: Maria Krasteva Gramatikova, con l'intento che una volta eletta si occupi del caso.

Sto facendo un po' di sarcasmo, ma almeno, lo ripeto, il caso sta finalmente avendo un po' più di visibilità è questo non è molto, ma è comunque importante dopo tanti anni di, non so quanto non voluto, disinteresse.
Vai ad inizio pagina

klaudio
Utente

Messaggi 4621

Spedito - 08/05/2007 :  11:50:45  Rispondi allegando il testo
Un estratto del discorso di Sarkozy dopo la vittoria alle presidenziali in Francia:

"Voglio lanciare un appello a tutti coloro che nel mondo credono ai valori della tolleranza, della libertà, della democrazia e dell'umanesimo, a tutti coloro che sono perseguitati dalle tirannie e dalle dittature, a tutti i bambini e le donne martirizzati nel mondo voglio dire di essere certi che la Francia sarà al loro fianco. La Francia sarà al fianco delle infermiere bulgare ingiustamente condannate a morte in Libia, sarà al fianco di Ingrid Betancourt, sarà al fianco delle donne condannate al burqa, la Francia sarà dalla parte della libertà. La Francia sarà dalla parte degli oppressi del mondo. E' il messaggio della Francia. E' l'identità della Francia. E' la storia della Francia".

Klaudio
Vai ad inizio pagina

pishta
Utente

Messaggi 164

Spedito - 08/05/2007 :  13:43:23  Rispondi allegando il testo
Belle parole. Suggestive: queste poche parole fanno venire i brividi per la loro forza. Purtroppo la storia recente e attuale francese indica tutt’altro. Dalle colonie all’Algeria, per finire ai sans papier e alle banlieue, a Le Pen… insomma, c’è da dubitare, a parte il benservito a Bush sull’Iraq da parte di Chirac. Ma non è mia intenzione fare polemica: è sbagliato diffidare a prescindere, qualsiasi sia l’orientamento politico personale. Se è veramente ciò che Sarkozy pensa, crede e farà, allora “chapeau, Sarko”, datti da fare, perché le persone di buona volontà sono rare come le gocce di pioggia nel deserto.

Stefano
Vai ad inizio pagina

klaudio
Utente

Messaggi 4621

Spedito - 08/05/2007 :  22:05:05  Rispondi allegando il testo
Sarkozy è una persona seria,bisognerebbe cominciare a valutare gli uomini dal loro comportamento e non dall'appartenenza a un determinato schieramento politico. Alla candidata socialista,che nel confronto non ha sfigurato,credo abbia nociuto il suo essere visibilmente nervosa a fronte dell'imperturbabile avversario,ma soprattutto la carenza fisiologica della sinistra nei confronti della destra sul piano della legalità reclamata dalla coscienza di tanti cittadini,in Francia come in Italia.
Klaudio

Vai ad inizio pagina

prinz_eugen
Utente

Messaggi 444

Spedito - 19/06/2007 :  21:33:19  Rispondi allegando il testo
Riporto il link ad un'intervista a Zorka Val4eva, la madre di Hristiqna, una delle infermiere, segnalatomi da un'amica:

http://www.tearsofthemotherland.com/

Al di là della realizzazione e degli intenti dell'intervista, è una testimoniqnza che dice abbastanza...

Le novità gli interessati già le sapranno

Tra non molto uno dei figli di Gheddafi... Seif, quello che si è più volte occupato del caso, ha confermato che ci sarà il pronunciamento della "cassazione" libica. Il che di per sè non vuol dir nulla.
Il medico palestinese, Ashraf al-Hadjudj, ha ottenuto la cittadinanza bulgara un po per l'opportunità di una miglior tutela (europea), un po' anche per "solidarietà": la sua famiglia infatti avrebbe già la cittadinanza olandese.


Modificato da - prinz_eugen on 20/06/2007 08:18:47
Vai ad inizio pagina

prinz_eugen
Utente

Messaggi 444

Spedito - 21/06/2007 :  22:41:09  Rispondi allegando il testo
Ricevo tramite Paolo Pignocchi di Amnesty Italia:

AGI/AFP/EFE) - Tripoli, 20 giu. - Sara' emessa l'11 luglio la
sentenza
del processo d'appello alle 5 infermiere bulgare e al medico
palestinese condannati a morte, in Libia, perche' riconosciuti
colpevoli di aver contagiato 438 bambini con il virus dell'Aids
nell'ospedale libico in cui lavoravano.
Il processo si e' aperto oggi, accompagnato da una
manifestazione
all'esterno dell'aula organizzata dai genitori delle vittime, che
mostravano le foto dei loro bambini, 56 dei quali sono morti. Le
cinque infermiere e il medico palestinese, che si professano tutti
innocenti, non erano presenti in aula; e nemmeno i giornalisti,
costretti a seguire le udienze in una stanza attigua. La difesa degli
accusati ha insistito sulla mancanza di prove, sul fatto che le
dichiarazioni autoaccusatorie di una delle infermiera furono estorte
sotto tortura e che il primo bimbo contagiato di Aids risale a un
anno
prima che le bulgare cominciassero a lavorare nell'ospedale di
Bengasi.
I due processi conclusi con le condanne a morte, nel 2004 e nel
2006,
furono molto pubblicizzati dal regime libico, che arrivo' persino a
parlare di una cospirazione montata dal 'sionismo'. Il processo
d'appello si svolge sotto i riflettori e le pressioni internazionali,
soprattutto di Unione Europea e Stati Uniti, che hanno sollecitato la
testimonianza dei piu' noti esperti internazionali di Aids. Persino
Luc Montagnier, lo scienziato francese che ha contribuito alla
scoperta del virus, ha offerto un testimonianza clinica in cui ha
attribuito l'infezione dei bambini alle cattive condizioni igieniche
in cui versava l'ospedale pediatrico della citta' libica di Bengasi.
La Corte Suprema libica dovrebbe rovesciare la sentenza e il
verdetto
spianare la strada a una serie di misure compensative. La
conferma e'
arrivata nei giorni scorsi dalle dichiarazioni conciliatore fatte da
uno dei figli del leader libico, Moammar Gheddafi. Seif al Islam
Gheddafi, che dirige una fondazione umanitaria, ha detto recentemente
che il caso delle infermiere e del medico si trova sulla "dirittura
finale" e che potrebbe essere risolto favorevolmente. Una delle
possibilita' e' che si ricorra al trattato di estradizione esistente
tra Libia e Bulgaria e che l'eventuale ergastolo venga scontato a
Sofia. Ma un'altra ipotesi e' che il caso venga risolto positivamente,
grazie alle offerte fatte da Usa e Ue per trovare una soluzione.
In quel caso, uno dei problemi da risolvere sarebbe l'indennizzo
alle
famiglie dei bambini contagiati, che chiedono una compensazione
finanziaria per il crimine commesso simile a quello riservato ai
familiari delle vittime dell'attentato di Lockerbie. Come nel caso dei
primi due processi, alle udienze assiste un gruppo di diplomatici
internazionali autorizzati ad entrare come osservatori. Se dovessero
essere confermato le prime due sentenze, il caso potrebbe essere
trasferito al Consiglio giudiziario superiore libico, un organo
politico guidato dal ministro della Giustizia. (AGI)
Vai ad inizio pagina

prinz_eugen
Utente

Messaggi 444

Spedito - 25/06/2007 :  18:01:35  Rispondi allegando il testo
За българско-говорящи форумисти забележа интервю, от вестник "Стандарт", в един "италиянски адвокат" по темата-

http://tinyurl.com/2vzcjo

Intervista sull'argomento al quotidiano online "Standart" di uno dei forumisti.

Modificato da - prinz_eugen on 25/06/2007 18:02:22
Vai ad inizio pagina
Pagina di 8 Discussione precedente Discussione Discussione successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Vai a:
Forum Bulgaria-Italia © 2000-2019 Bulgaria-Italia Vai ad inizio pagina
 Modded By: Image Forums 2001 This page was generated in 0,09 seconds. Snitz Forums 2000


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo