Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
Italiano Benvenuti nel forum: è a vostra disposizione per porre delle domande, raccontare storie, scambiare opinioni sulla Bulgaria e i suoi rapporti con l'Italia, conoscere nuovi amici...  Informazioni e regolamento del Forum Bulgaro Добре дошли в форума! Той е на ваше разположение за вапроси, мнения, срещи с нови приятели, така както и за запознаване на обикновения италианец с България... Информация и правилник за Форума
 Club | Utenti | A-Z | Cerca | Statistiche | Il tuo profilo | Incontri | Annunci | Forum 
Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
 Tutti i forum
 Forum in lingua italiana
 La vita in Bulgaria
 Frontiere e Pensioni !!

Nota: Devi essere registrato per rispondere al messaggio.

Attenzione: nei campi sottostanti NON è consentito l'inserimento di link o messaggi a carattere pubblicitario o contrari al regolamento del sito.

NO PUBBLICITA'
NO ANNUNCI COMMERCIALI O PERSONALI
 
Внимание: в полетата, които следват, не се позволява вписването на съобщения или линкове от рекламенхарактер, нито на такива които са в контраст с правилника на този сайт.

НИКАКВА РЕКЛАМА
НИКАКВИ ЛИЧНИ ИЛИ ТЪРГОВСКИ СЪОБЩЕНИЯ
 
Risoluzione schermo:
Nome utente:
Password:
Messaggio:

* HTML non è attivo
* Il Codice Forum è disattivato
Faccine
Felice [:)] Molto Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [}:)] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla 8 [8] Infelice [:(] Timido [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]

  Sottoscrizione a questa Discussione.
 
 

R E V I S I O N E      D E L L A      D I S C U S S I O N E
maaric Inviata - 08/03/2013 : 11:13:01
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-03-08/schengen-stop-bulgari-rumeni-063848.shtml?uuid=AbD93zbH

"Un certo numero di Paesi hanno espresso preoccupazioni politiche all'ingresso di Bulgaria e Romania nello spazio Schengen, ambedue i Paesi hanno comunque soddisfatto agli impegni tecnici ..
Bucarest e Sofia non nascondono il fastidio per il veto di alcuni Paesi, tanto più che hanno investito molto denaro nel controllo delle frontiere esterne dell'Unione..."

E che devo dire ??
Che la romania e la bulgaria, si stanno comportando anche troppo bene, pero' potrebbero dare un segnale un po' piu' forte del loro malcontento..
Magari potrebbero eliminare le frontiere tra i loro due paesi ..
Volete, Romania e Bulgaria, che i vostri cittadini possano entrare senza nessun controllo negli altri paesi ??
E allora iniziate ad eliminare i controlli che vi fate reciprocamente ..
Volete NON essere controllati, ma voi due, continuate a controllarvi, e che minchiata e' questa ???
E questa e' la prima cosa, ovvia !!!
La seconda, e' l' eliminazione delle frontiere, delle VOSTRE frontiere, con i paesei dell' aera shenghen..
Uno che arriva dalla romania NON viene fatto passare senza controllo quando entra in ungheria ??
E voi Rumeni, invece, togliete la vostra dogana, e lasciate che chiunque arrivi dall' ungheria entri liberamente, voi rumeni non controllateli, se vogliono li controllino pure gli Ungheresi quando escono dall' ungheria, e ovviamente, lasciate che chiunque sia in territorio rumeno, lo lasci, senza subire controlli, per entrare in territorio ungherese, poi saranno gli ungheresi a farli entrare o meno, a controllarli o meno ..
Stessa cosa, per la bulgaria con le sue dogane frontiere con la grecia..
Se uno arriva dalla grecia, che ci pensino i doganieri greci ad evventualmente controllarlo in uscita, dal loro territorio o a controllarlo in entrata nel loro territorio..
Bulgaria e Romania e bulgaria, sono infastidite perche' hanno investito molto denaro per rinforzare le loro frontiere con i paesi extraUE, che alla fine non sono piu' solo le loro ma sono le frontiere di tutta la comunita' europea ??
E iniziate a recuperare qualche soldo, eliminando le vostre frontiere e i vostri controlli/controllori ...
Anzi, no', mi e' venuta un' altre idea ..
Al posto di eliminare completamente le vostre froniere, sostituitele con una specie di casello autostradale..
Esattamente come quelli che ci sono in autostrada...
Mai percorso un' autostrada in italia ??, ecco come quelli ..
Nessun controllo dei documenti, personali e/o del mezzo, nessun controllo del bagagliaio, una semplice sbarra che veloce veloce si apre quando dai 50 euro !!
Veloce veloce, ma roba di un minuto, massimo due se no ti trovi il portafoglio.., senza fare domande, senza dover dare risposte.., paghi e passi ..
20   U L T I M E      R I S P O S T E    (Ultimi inserimenti)
maaric Inviata - 03/05/2014 : 13:44:17
Al tuo precedente post, non ho replicato..
Ma adesso che sei andato sulla precisazione, non posso trattenermi..
Pero', mi devi svelare quale sono le tue fonti (*)..

"Pensione Sociale Europea" ??????

Mai sentita nominare !!!
Ed e' da un bel po', che non sento nominare, manco la "pensione sociale" italiana..
E' da mo', che si chiama "Assegno Sociale", e non e' solo una questione estetica, perche' quello NON e' UNA PENSIONE..
Ok, ci stiamo incasinando sui termini ??
Lato pratico, seguo il tuo esempio ..

"..bulgaro che viene in italia non deve godere di nessuna forma di pensione o di aiuto proveniente dalla bulgaria deve risedere almeno per 11 mesi in italia quindi con 400 euro .."

"Bulgaro che viene in Italia".., e sino a qui, siamo d'accordo !!
"non deve godere di NESSUNA " ??
"11 mesi" ??
"400 euro" ???

Allora..
Il bulgaro che viene in italia, puo' prendere l'assegno sociale, che e' pari a 5.819 euro annui, che sono divisi in 13 mensilita', quindi 13 mensilita' da 447,61 euro cadauna.
DEVE rimanere residente in Italia !!! (almeno per i famosi e fatidici 183 gg, durante l'anno).
Deve trovarsi in condizioni di indigenza..
Deve avere compiuto almeno 65 anni e tre mesi
Ed essere residente UFFICIALMENTE in Italia da almeno 10 anni ...
Questa cosa dei 10 anni, l'hanno aggiunta di recente, perche' prima, c'erano flotte di nonnini e nonnine, pensionati, provenienti da mezzo mondo (sopratutto dal terzo di mondo), che per la legge sul ricongiungimento familiare, andavano in Italia a "ricongiungersi" con il figlio/figlia, regolarmente soggiornanti in Italia.
Poi, appena arrivati firmavano qualche documento per avere l'assegno sociale italiano, delegavano il figlio/figlia a ritirarlo mensilmente, e poi il nonnino/nonnina, facevano rientro nella loro patria.
Alla faccia dei 183 giorni..
Pero', questa cosa dei 10 anni, dubito che sia in linea con le norme europee, perche' se il nonnino/nonnina, e' un cittadino comunitario, deve essere trattato dallo stato italiano, allo stesso modo che esso tratta i suoi cittadini residenti di nazionalita' italiana.
Quindi se un nonnino/a italiano, residente in italia e di nazionalita' italiana, vista la sua condizione di indigenza, ha diritto all'assegno sociale, ne ha diritto anche il cittadino residente in italia, di nazionalita' comunitaria (sempre se trovasi in situazione di indigenza..)..

Comunque sia..
Torniamo sempre, alla questione della doppia residenza e/o dei 183 gg.

Non e' che dopo che l' Italia, gli da' l'assegno sociale, e questo vale anche per gli italiani (assegno che serve per soppravivere in Italia, ma VIVENDOCI in Italia), lui (bulgaro, italiano, chichessia..), se ne va' in Bulgaria, dove 446,61 euro, sono una gran bella pensione e indubbiamanete piu' che sopravivere ci puoi vivere proprio ....
Se risiedi in Bulgaria, allora, se sei in stato di indigenza (per lo standard bulgaro..), ti fai dare l' assegno sociale bulgaro (che manco so' se esiste e di quanto sia...
Ma viste le cifre delle pensioni bulgare, se c'e', forse arrivera' a 100 euro ..
Ma FORSE !!

Cia'

(*) Quello che ho scritto, credo che ne troverai riscontro in vari siti, anche istituzionali, INPS e roba del genere, qui e' scritto in maniera molto semplice, perche' destinato agli stranieri che vivono in Italia ..:

http://www.stranieriinitalia.it/attualita-assegno_sociale._nel_2014_per_vivere_in_italia_servono_almeno_5.819_euro_18292.html

Maaric

P.S. Me n'ero dimenticato..
Se il residente in Italia (di qualsiasi nazionalita' sia), riceve (da qualsiasi parte sia), un reditto annuo, superiore ai 5.819 euro all'anno, e' ovvio che non ha diritto all'assegno sociale..
Ma, e questo potrebbe essere il caso del bulgaro..
Se costui, riceve (dalla Bulgaria, per esempio), una pensione pari a 200 lev al mese, cioe' 100 euro al mese, cioe' 1200 euro all'anno, costui ha diritto all'assegno sociale italiano di 5819 euro MENO 1.200, quindi 4619 euro annui, che gli verranno corrisposti in 13 rate da 355,30 euro..
Era forse ovvio ..
Ma mi sono ricordato dopo del "non deve godere di nessuna forma di pensione o di aiuto proveniente dalla bulgaria"..
kitchell Inviata - 01/05/2014 : 22:12:40
Citazione:
Originariamente inviato da kitchell

Il bulgaro che viene in italia non deve godere di nessuna forma di pensione o di aiuto proveniente dalla bulgaria deve risedere almeno per 11 mesi in italia quindi con 400 euro in Italia farà la fame se non lo aiuta qualcuno non è che stia bene. Sta come un pensionato bulgaro con 200 leva di pensione.




QUANTO SCRITTO SI RIFERIVA ALLA PENSIONE SOCIALE EUROPEA
kitchell Inviata - 07/04/2014 : 00:22:53
Il bulgaro che viene in italia non deve godere di nessuna forma di pensione o di aiuto proveniente dalla bulgaria deve risedere almeno per 11 mesi in italia quindi con 400 euro in Italia farà la fame se non lo aiuta qualcuno non è che stia bene. Sta come un pensionato bulgaro con 200 leva di pensione.
romasofia Inviata - 26/03/2014 : 15:33:40
ciao il modulo INPS che hai utilizzato è per caso questo: CI531 - EP-I/1 ingl.
ho letto sul modulo che la richiesta va presentata entro il 30 sett di ogni anno e che se si presenta dopo, slitta tutto di un anno....
maaric Inviata - 26/03/2014 : 12:06:04
Ciao, Carmabis.., anche io, in questo periodo, non posso partecipare tanto al forum, pero' era doveroso ringraziarti, per il tuo "illuminati" al riguardo dei miei interventi..
Non te la faccio lunga..
Hai fatto tutto quello che dovevi fare, quindi adesso devi solo attendere.., abbi un po' di pazienza..
Tutto il sistema e la procedura, oramai la conosco, pero' i tempi "di realizzo".., sono diversi.., non c'e' una "velocita'" standard.
Pero' su almeno 3 mesi di attesa, ci potrei mettere la firma..(mai sentito che abbiano fatto prima..)..
Ma mi raccomando, riscivi..
Cosi', metto una bandierina (di vittoria..), anche sul tuo nome !!

Cia'
camarbis Inviata - 26/03/2014 : 10:46:56
Mi scuso se sono sparito (ma ho avuto altri problemi da affrontare che avevano la priorità...)-
Ringrazio maaric per i suoi illuminanti interventi.
Seguendo le istruzioni dell'Inps della mia città e i suggerimenti del consolato di Sofia, ho mandato la pratica alla sede Inps di competenza.
- Per l'attestazione del Nap sul modulo Inps - interloquendo telefonicamente col Nap centrale di Sofia (ho stressato ma la funzionaria tutto sommato è stata abbastanza cortese) - sono riuscito a farmelo firmare dall'ufficio Nap di Vratza, documentando quindi che assolvo agli obblighi fiscali in Bulgaria e che ivi risiedo dal 2012.
- Ho inviato certificato della banca (per sicurezza con traduzione legalizzata) per l'accredito della pensione in Bulgaria.
Ci sto provando così, è un mese che ho inoltrato la pratica, sinora nessuna risposta, ma spero la diano! E non in tempi biblici...
Dalle istruzioni Inps non emergono alter cose da documentare. Non so se però verrà richiesto qualcos'altro...
Certo uno il c/c potrebbe averlo in qualsiasi paese comunitario, però visto che qui l'avevo già aperto da tempo non mi è costato niente. D'altronde ho un c/c in Italia dove attualmente mi viene accreditata la pensione, ma mi sembrava un'inconguenza manterlo in Italia.
Se qualcuno vuol fare osservazioni mi fa piacere...o chi ha già ottenuto questo mi dà ulteriori chiarimenti.
Far combaciare due burocrazie e soprattutto quella italiana così contraddittoria non è certamente facile, anzi!
Io ho richiesto il riconoscimento dall'1.1. sperando di incassare un po' di arretrati di quest'anno. Se mi viene riconosciuto tenterò, come segnalato dale istruzioni del modulo Inps di recuperare l'Irpef versata l'anno scorso con domanda presso l'agenzia delle entrate di Pescara. Non sono ottimista...ma ci proverò! D'altronde sarebbe giusto visto che ho qui residenza dal2012.

tommydrink Inviata - 22/01/2014 : 21:52:36
Maaric ricordo di preciso che sono solo 18 mesi e partono dalla comunicazione contemporanea iscrizione all'AIRE e all'INPS, se poi si svegliano e te l'accreditano in 2 mesi hai diritto solo a 2 mesi, spero di essere stato chiaro.
Cià
maaric Inviata - 22/01/2014 : 11:13:37
Ok, in effetti, la discussione sulle pensioni, residenti in bulgarie e tasse, e' tracimata, perche' abbiamo piu' parlato di pensionati del settore pubblico, che sono (ingiustamente..??) trattati in maniera diversa...
La tua situazione e' quella di un pensionato del settore privato (sempre stato INPS, giusto per capirci ..).
Per te, non ci sono problemi, a parte il dover girovagare un po' tra la burocrazia, uffici, ambasciate etc.etc.

Allora, l' INPS ti ha dato il SUO modulo da far firmare al NAP bulgaro..
Il NAP bulgaro, col cavolo che te lo firma, perche' quello e' un modulo UNILATERALE che si e' inventato l' INPS.
Alla Bulgaria quel modulo non gli rappresenta proprio un bel niente.
Il NAP bulgaro puo' darti, dietro tua domanda, un "certificato di residenza fiscale", che e', opportunamente tradotto e legalizzato in italiano (ambasciata italiana), equipollente, al modulo dell' inps.
So' per certo, che quel "CdRF", lo si puo' ottenere, esattamente come serve, con scritto quello che serve, niente di meno e sopratutto niente di piu'..

Guarda la risposta che hanno dato a Claudiovarna, quella qui sopra..
Togli tutta la prima parte, inutile, contradittoria, biografica e pedante ..
Quello che ti devono scrivere, e' soltanto, e tu soltanto quello chiedigli, la parte finale, da :

"Ai sensi dell’art.4 comma 1 della Legge per i redditi delle persone fisiche (ZDDFL), etc. etc.", in giu'..

In pratica : "Per la legge bulgara Lei e' obbligato a pagare le tasse, in Bulgaria.
Ve lo mettiamo per iscritto, e ne faccia l' uso che crede !!!."

Questo e' tutto..

DOPO che ti sei iscritto all'Aire, fatti tradurre il certificato di residenza fiscale, meglio se c/o la stessa ambasciata italiana a sofia, e allega il tutto c/o, e mandalo all' inps, con gli estremi del c/c dove ti devono mandare la pensione LORDA.
Adesso non mi ricordo l'esatta procedura, che avevano messo qui in questo forum, dei pensionati italiani emigrati in thailandia.
Che a frotte, sono riusciti a fare la pratica, ad ottenere la pensione lorda, e alcuni anche a farsi restituire le tasse precedentemente pagate..

E chi te l'ha detto che devi avere per forza un c/c in bulgaria ??
Quelli dell' inps ?
Cosi', grazie al c/c in bulgaria, sono sicuri che tu sei realmente residente in Bulgaria ??
Frega niente se la tua residenza bulgara, viene certificata sia dallo stato bulgaro (nap/polizia/comune) e sia dallo stato italiano (Ambasciata/aire) ??
Frega niente, se tu come cittadino comunitario, anche se sei italiano e risiedi in bulgaria, puoi avere un c/c in qualsiasi stato comunitario ??
NON HO PAROLE !!!
Ma si'.., fosse quello il problema..
E fagli contenti..., apriti un c/c in una banca bulgara, cosi' alle banche italiane gli togli pure la possibilita' di maneggiare i tuoi soldi e prendertene una parte per pagare le loro spese e interessi, bolli e balzelli ..

Per quanto riguarda le tasse sui dividendi societari..
Se sei residente in bulgaria, anche e sopratutto fiscalmente, e questo lo sa' sia la bulgaria e sia l'Italia, le tasse sui tuoi reditti, da qualsiasi parte del mondo provvengano, BULGARIA E ITALIA comprese, le devi pagare IN BULGARIA.
Quindi il 5%, sui dividenti societari, la societa' li versa (per conto tuo) in Bulgaria e alla Bulgaria, e quello che rimane, te lo incassi e non devi dare piu' un centesimo di tasse a nessuno, ne' un centesimo di lev alla bulgaria, ne' un centesimo di euro all' italia..

Ciao

P.S. Gli arretrati si possono chiedere (ricordo fino a due anni..), ma la data di partenza, mi sa' che e' quella relativa all'iscrizione AIRE, e non a quella in cui soltanto tu e la tutta la bulgaria, eravate al corrente che stavi risiedendo in bulgaria..
camarbis Inviata - 21/01/2014 : 20:22:49
Ho seguito questo dibattito sul pagamento delle imposte iscali sulla pensione INPS in Bulgaria ma alla fine non ho capito un tubo...
orse anche perchè si parla molto di pensionati che ricevono una pensione pubblica (es:ex-inpdap).
Io godo di pensione di anzianità "ordinaria" INPS dal 2010, mi sono trasferito in Bulgaria dalla netà del 2012 dove ho preso la residenza a lungo termine ed ora sto facendo pratica per iscrizione all'Aire.
Ho trascorso nell'ultimo anno solo, a rate, due mesi e mezzo in Italia. Il resto qui.
L'Inps della mia città mi ha dato il modulo di dichiarazione da far siglare al NAP che io assolvo le tasse in Bulgaria. dICENDOMI CHE DEVO ANCHE INVIARE LA DICHIARAZIONE DI UNA BANCA BULGARA DOVE DOMICILIARE LA MIA PENSIONE In realtà ho anche le quote di una societò e le tasse per eventuali ripartizione degli utili mi verranno naturalmente trattenute qui. Salvo poi con la dichiarazione dei redditi pagare la dierenza in Italia.
Detto questo. MI SEMBRA DI AVERE DIRITTO AD INCASSARE LA PENSIONE AL LORDO, vedendomela poi col fisco bulgaro.
L'Inps mi ha detto di inviare domanda a loro con la dichiarazione fermata dal Nap.
C'E' CHI HA GIA' FATTO QUESTA PRATICA CON SUCCESSO?
BASTANO QUESTI DOCUMENTI? SE SI', QUALI SONO I TEMPI DELL'INPS PER DARE ATTUAZIONE ALLA RICHIESTA? Si possono chiedere eventuali arreytrati dalla data del mio trasferimento di residenza(ho visto che parlano di un apposito modulo).
GRAZIE SE QUALCUNO E' IN GRADO DI DARMI RISPOSTE.
claudiovarna Inviata - 13/12/2013 : 06:56:21
Salve a tutti!!!

Riporto, di seguito, la traduzione della lettera ricevuta dal NAP a seguito della mia richiesta del Certificato di "residente" al fine di evitare la doppia imposizione fiscale.

Avrei bisogno di conoscere il Vostro parere se va bene per l'INPS per ricevere la pensione al Lordo.

AGENZIA NAZIONALE DELLE ENTRATE
DIREZIONE CENTRALE
OGGETTO: Vostra richiesta per il rilascio del Certificato di residente ai sensi dell’accordo per evitare la doppia imposizione di imposta (SIDDO) tra la Repubblica Bulgaria e la Repubblica Italia per il periodo relativo all’anno 2012 e 2013.

Egregio Signor xxxxxxx,
in riferimento alla richiesta fatta da Voi per il rilascio di un certificato di residente ai sensi del SIDDO con la Repubblica Italiana, Vi informiamo, che quel tipo di certificato non Vi può essere rilasciato.
Secondo l’art.1, comma 2, b.”a” della stessa SIDDO (convenzione), le persone fisiche possono essere residenti per quanto riguarda le tasse della Repubblica Bulgaria solo se sono in possesso della Cittadinanza Bulgara. Secondo la documentazione da Voi presentata si evince che Voi siete cittadino italiano e nonostante abbiate il certificato di residenza permanente in Bulgaria dal 15/05/2006, non siete in possesso dei criteri di cui sopra nel citato articolo della convenzione.
Dalla dichiarazione da Voi allegata per i periodi di residenza in Bulgaria e nell’altra nazione e dalle ulteriori informazioni comunicate invece si evidenzia che durante il 2012 Voi siete stato in Italia dal 1 gennaio al 12 giugno, dopo di che vi siete trasferito in Bulgaria dove vivete con la Vostra moglie XXXXXXXXXXX e con il Vostro figlio XXXXXXXXXXXXXX continuativamente dal 13 giugno 2012 sino a questo momento. Precedentemente al 2012 avete vissuto in diversi periodi in Italia e Bulgaria; avete a disposizione un appartamento in Bulgaria, ma non avete lo stesso nel territorio italiano per il periodo di cui sopra; rendete nota la Vostra attività lavorativa/commerciale in Bulgaria; nei Vostri programmi è previsto di continuare a vivere in Bulgaria anche nel futuro insieme alla Vostra famiglia. Per i motivi di cui sopra e condizioni, si può concludere che per il periodo interessato il centro dei Vostri interessi di vita si trovano anche in Bulgaria.
Ai sensi dell’art.4 comma 1 della Legge per i redditi delle persone fisiche (ZDDFL), persone fisiche locali per la Bulgaria, senza guardare la nazionalità, sono persone che alternativamente hanno l’indirizzo permanente in Bulgaria oppure risiedono nel paese più di 183 giorni nel periodo di ogni 12 mesi, oppure il centro degli interessi di vita si trovano in Bulgaria.
Tenuto conto di quanto esposto fin qui, Voi avete raggiunto la qualità di residente della Repubblica Bulgaria ai sensi dell’Art.4, comma 1 della ZDDFL e siete considerato in tale qualità per il periodo 2012-2013. Ai sensi dell’Art.6 della ZDDFL Voi siete obbligato a pagare le tasse in Bulgaria per le entrate a livello mondiale per l’intero periodo per cui vi viene riconosciuta la qualità di residente della Bulgaria.
Il riconoscimento dei fatti di cui sopra è necessario per servire di fronte all’Istituto Nazionale per le Pensioni (Italia) in vista di un suo utilizzo per gli sgravi fiscali.
ISKRA SLAVCHEVA
DIRETTORE DELLA DIREZIONE SIDDO
ZU NA NAP
tommydrink Inviata - 25/11/2013 : 07:59:26
Ricevuto passo e chiudo.
Cià
maaric Inviata - 24/11/2013 : 12:53:01
Ad una festa non ci rinuncio mai..
Ma non sentirtene obbligato, come ti ho detto, a me non interesserebbe niente di tutto questo argomento.
Non sono pensionato, e se mai lo saro' non saro' di certo un pensionato ex-dipendente statale..
Mi sto interessando, sia per l'amicizia nei tuoi confronti, e sia per una sporca dozzina di miei parenti, TUTTI con le stellette (un firmamento..), e con divise di tutti i colori, dal grigio al bluscuro, passando per il rosso e il mimetico..
A loro, non chiedero' niente, come non chiedero' niente neanche a te..
Pero' tu, potresti farmi una cortesia..:

Quando otterrai quel risultato, tienitelo per te..
Perche', sto gia' notando, che sono iniziati gli allenamenti per il salto sul carro dei vincitori..
Di sicuro, avrai gia' ricevuto delle richieste di prenotazione di un posto sul carro, o no ??
Io si, ma non puoi immaginare quante !!!!
Ma se vorranno salire sul carro, passando dalla mia scala, io, da lor signori, mi faro' pagare il biglietto, e per qualcuno, manco ne avro' di biglietti a disposizione !!!.
Il tempo e' denaro ..
Il tempo perso a fare ricerche non me lo ripotra' ridare indietro nessuno.
Denaro non ne ho perso, ma posso sempre guadagnarne, ovviamente il giusto, un importo ragionevole, non saro' esoso !!

E poi, c'e' anche un'altra ragione, di tenertelo per te..
Prima di tutto, perche' nel caso di esito favorevole c/o il giudice ordinario, questo risultato lo verranno a sapere in pochi..
E venendolo a sapere in pochi, magari lo stato italiano, il fisco, potra' reggere botta e lasciarti/lasciarli passare..
Ma se la cosa, diventa di dominio pubblico, allora per il fisco italiano, la botta sarebbe enorme, e sicuramente lo stato italiano, correra' ai ripari..

E credo di sapere, gia' come (conosco i miei polli..):

"L' europa mi obbliga a trattare i miei ex-dipendenti, pensionati, residenti in bulgaria, nello stesso modo, a prescindere se siano di nazionalita' italiana o/e di nazionalita' bulgara ??
Benissimo, l'europa comanda, e io stato italiano, eseguo ..
E lo sai che faccio ?:

Una bella legge, secondo la quale anche al mio ex-dipendete, pensionato, residente in bulgaria e di nazionalita' bulgara, sulla pensione che IO stato italiano gli do', gli faccio pagare le tasse in italia, trattenendole sulla pensione, uguale uguale a come mi comporto con quelli di nazionalita' italiana ..
Parita' ristabilita' !!!.
Trattati nello stesso modo !!!."

Quindi, tommy, io questa discussione, la terminerei qui..
Almeno, qui in pubblico..
In privato, fammi sapere cosa ti dice l'avvocato !!

Buona domenica !!
tommydrink Inviata - 24/11/2013 : 09:07:01
Lunedì vado dall'avvocato e gli faccio presentare l'istanza citando quello che hai scritto e trovato e se la va festa grande come quella e anche di più di questa estate. Che ne dici??? Ti va??? E se non la va io tutti i gradi non li faccio tra uno e l'altro, giudice ordinario, sentenza d'appello, corte di cassazione, consiglio di stato e forse anche il TAR, passeranno 15 anni faccio prima a prendere la cittadinanza bulgara anche se dovessi rinunciare a quella italiana.....
Cià
maaric Inviata - 23/11/2013 : 21:49:18
Stavo facendo i compiti, tommy.., e giuro che non ho copiato, ma credo di essere a buon punto..:

http://it.wikipedia.org/wiki/Preferenza_comunitaria

" ... il diritto dell'Unione europea prevale sul diritto interno dei suoi Stati membri.

In presenza di una legge nazionale che contrasti con una norma comunitaria, il giudice ordinario deve disapplicare la legge nazionale nel caso specifico e applicare il diritto dell'Unione, senza porre quesiti di incostituzionalità o attendere che il legislatore nazionale risolva il conflitto di giurisprudenza adeguandolo al diritto dell'Unione.

Gli atti comunitari prevalgono su quelli degli Stati membri, sia per quelli preesistenti all'approvazione della norma comunitaria che per quelli emanati successivamente. Si tratta quindi di una priorità ontologica, non temporale.

Ogni interessato deve presentare ricorso chiedendo che si applichi il diritto comunitario, disapplicando quello nazionale.

E qui torniamo a Bomba.., se nessuno presenta ricorso, continueranno a applicare la legge nazionale, cosi' come e' !!!!

E manco bisogna scomodare l'Europa e andare fino a Bruxell, almeno non subito..
Basta andare da un giudice ordinario, denunciare il fatto di essere trattati diversamente solo per il fatto di essere di nazionalita' italiana e non bulgara, e se la va', sara' il giudice a ordinare di disapplicare tale norma discriminatoria e a ordinare all' INPS di mandarti la pensione lorda senza procedere a nessuna ritenuta per le tasse italiane !!!

Se non la va'.., allora bisogna per sulserio, prima di arrivare alla corte dei diritti europei passare per tutti i gradi di giudizio in Italia, che sinceramente non so quali e quanti siano..

E giusto per tagliare la testa al toro, un accordo bilaterale, per essere valido, deve essere ratificato e quindi diventare legge nazionale.., e in quanto legge nazionale, deve sottostare alle norme comunitarie, che non prevvedono disparita' di trattamento se uno e' di nazionalita' italiana e un'altro e' di nazionalita' bulgara !!!

Ho trovato anche questa ..:

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServLexUriServ.do?uri=COM:2012:0153:FIN:IT:HTML

1.2. L'impatto della legislazione dell'UE sugli accordi bilaterali nazionali

La sentenza Gottardo

Gli accordi bilaterali nazionali, come tutti gli strumenti legislativi degli Stati membri, sono soggetti alla prevalenza del diritto dell'Unione europea. etc. etc..

Alla prossima puntata !!!
tommydrink Inviata - 23/11/2013 : 18:35:51
Mi sono ulteriormente informato con un avvocato in Italia e prima di arrivare alla corte dei diritti europei si devono definire tutti i gradi di giudizio in Italia " campa cavallo che l'erba cresce" però mi ha detto che esiste una remota possibilità che il giudice del primo grado applichi la direttiva europea se ve n'è una specifica, cosa che io sinceramente non ho trovato. Alla fine faccio prima a prendere la cittadinanza bulgara. Tu Maaric che ne dici ?????? c'è una specifica legge europea sulle pensioni e sui diritti dei cittadini europei pensionati?.?? A me sembra di no altrimenti quegli esperti indipendenti me l'avrebbero citata giusto?????
maaric Inviata - 23/11/2013 : 09:30:06
Grazie, Tommy, per aver messo la risposta che ti hanno dato ..
Interessante..

Pero' quella e' un' opinione di "esperti indipendenti", che vale quanto l'opinione di chiunque .., la mia, la tua, etc. etc.
Il problema non e' quello che c'e' scritto sull'accordo bilaterale italia-bulgaria..
Una legge, la so' leggere, il problema e se alcune parti dell'accordo, sono conformi alle direttive europee..
L'accordo, del 1988, e' un accordo tra uno stato comunitario (l'italia) e uno stato NON comunitario (la bulgaria).
Adesso, dal 2007, entrambi i paesi, sono comunitari, quindi l'accordo deve rispettare le direttive europee, cosi' come le devono rispettare, entrambi i paesi..
Puo' darsi che l'accordo le rispeti, ma puo' anche darsi di no.
E questo non lo decido io, ne tu, ne gli esperti indipendenti, e neppure i due stati..
E "L'EUROPA", attraverso i suoi organi ufficiali, che lo decide ..

Prendo solo un passaggio della lettera che ti hanno mandato :

"(quindi Lei dovrebbe avere la cittadinanza bulgara per ottenere la tassazione della sua pensione italiana esclusivamente in Bulgaria).

Che mi suona, molto simile a : "per avere la pensione lorda devi prendere la cittadinanza bulgara e rinunciare a quella italiana", che tanta ilarita' ha provocato in qualche nostro lettore ..

Comunque, e' questo, secondo me, perche' non lo decido io etc. etc., il passaggio NON CONFORME al diritto di uguaglianza, parita' di trattamento di qualsiasi cittadino europeo..

Se sei un cittadino comunitario, di nazionalita' bulgara, io Italia, paese comunitario, ti tratto in un modo.
Se sei un cittadino comunitario, di nazionalita' italiana, io Italia, paese comunitario, ti tratto in modo diverso.

Io ci vedo una discriminazione in base alla nazionalita' (cosa assolutamente non ammissibile a livello comunitario)..: "All' italiano si, al bulgaro no !!".

Ma io non ho il potere di giudicare se questa e' una discriminazione in base alla nazionalita', e sopratutto, di obbligare ad eliminare questa discriminazione..

Lo deve giudicare "L'europa"..
Ma nessun giudice puo' giudicare su un qualcosa di cui nessuno ha richiesto il suo giudizio..
E nessuno, cambiera' mai un qualcosa, o sara' obbligato a cambiarla, se nessuno ne chiede il cambiamento..

Mi pare ovvio !!
tommydrink Inviata - 22/11/2013 : 14:33:58
Questa è l'ultima risposta che mi hanno dato
Egregio signore/Gentile signora,

le inviamo la risposta alla sua domanda. Le ricordiamo che le risposte di La tua Europa - Consulenza sono formulate da esperti indipendenti e non possono essere considerate come una presa di posizione della Commissione europea, di una qualsiasi altra istituzione dell'UE o del suo personale, né tantomeno sono vincolanti per la Commissione europea o qualsiasi altra istituzione dell'UE o nazionale.

Gentile Sig. Xxxxxxxx
Grazie per aver contattato il Servizio di Consulenza “La Tua Europa”!

Come regola, le pensioni del settore pubblico sono tassate nel paese dell'amministrazione per la quale si è prestato servizio.

Per quanto concerne la fiscalità, non esiste alcuna armonizzazione tra i paesi membri dell’Unione Europea: la fiscalità diretta rimane di competenza esclusiva degli Stati membri. In materia di fiscalità diretta gli Stati membri hanno adottato convenzioni che consentono di evitare le doppie imposizioni: in alcuni casi è competente il paese di residenza, e in altri casi il paese di impiego. In alcuni casi, entrambi i paesi hanno diritto a tassare il reddito, in base alle loro norme interne o bilaterali; tuttavia il paese in cui si ha la residenza risiede potrebbe concedere un credito fiscale per le tasse pagate all'estero (anche se la doppia tassazione potrebbe non essere interamente compensata).

Vi sono tuttavia alcuni principi di base che si applicano nella maggior parte dei casi: se si trascorre più di 6 mesi all'anno nel paese di residenza (Bulgaria nel suo caso), quindi si ha qui il domicilio fiscale, potrebbe essere chiesto di pagare le imposte sul reddito complessivo, anche sulla pensione e su altri redditi che percepisce all'interno e al di fuori di quel paese (come la pensione in Italia, ad esempio).

Fanno eccezione le pensioni del settore pubblico, che generalmente sono tassate nel paese dell'amministrazione per la quale si è prestato servizio. Quindi la sua pensione ricevuta per gli anni di servizio nel settore pubblico italiano è tassata solamente in Italia.

Nel suo caso si applica la “Convenzione tra Italia e Bulgaria intesa ad evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio ed a prevenire le evasioni fiscali”, firmata a Sofia il 21 settembre 1988.
Art. 17(2)(a) della Convenzione concernente la tassazione delle pensioni stabilisce che le pensioni corrisposte da uno Stato contraente ad una persona fisica a titolo di servizi resi a detto Stato sono imponibili soltanto in questo Stato (quindi in Italia nel suo caso). Tuttavia tali pensioni sono imponibili soltanto nell’altro Stato contraente (Bulgaria) se il beneficiario è un residente di tale Stato e ne abbia la nazionalità (quindi Lei dovrebbe avere la cittadinanza bulgara per ottenere la tassazione della sua pensione italiana esclusivamente in Bulgaria).

Quindi nel suo caso, anche se residente in Bulgaria la sua pensione italiana ottenuta nel settore pubblico rimane tassata nel paese dell'amministrazione per la quale si è prestato servizio, quindi rimane tassata in Italia (e, personalmente, ci sembra difficile credere che l’INPS possa accettare a non tassare più la sua pensione in Italia). Comunque, Lei può insistere presso l’INPS per fare detassare la sua pensione in Italia.

Comunque, per evitare la doppia imposizione (cioè per evitare che la sua pensione venga tassata sia in Italia che in Bulgaria) si applica l’art. 24(a) della Convenzione che specifica che, se un residente della Bulgaria possiede redditi o un patrimonio che, conformemente alle disposizioni della presente Convenzione, sono imponibili in Italia, la Bulgaria esenta da imposte tali redditi o detto patrimonio.

Per maggiori dettagli può leggere la Convenzione al seguente link: http://www.fiscooggi.it/files/immagini_articoli/fnmold/bulgaria-it.pdf

Speriamo che queste informazioni le possano essere utili; per qualsiasi altro chiarimento non esiti a rivolgersi nuovamente al nostro Servizio.
Distinti saluti,
Il Servizio di Consulenza “La Tua Europa”!

Grazie per aver consultato La tua Europa – Consulenza. La sua opinione è importante per noi. Prema http://www.ghkint.com/surveys/yea-it/ per partecipare ad una breve indagine sulla soddisfazione degli utenti per aiutarci a valutare questo servizio..

Per inviare un'altra domanda, la invitiamo a tornare al sito La tua Europa - Consulenza. Si prega di non rispondere a questa e-mail.


Sei soddisfatto della risposta ricevuta? Per far conoscere il tuo parere a "La tua Europa — Consulenza" clicca qui.

Distinti saluti,

La tua Europa - Consulenza
tommydrink Inviata - 21/11/2013 : 20:27:15
Chiedi a Maaric che anche lui è di Varna e conosce molto bene la situazione e l'iter burocratico da seguire, poi se hai bisogno di ulteriori delucidazioni puoi mandarmi una mail. Praticamente, comunque c'è già scritto tutto su questo argomento nei post precedenti....
Cià
claudiovarna Inviata - 21/11/2013 : 15:17:43
Un sincero saluto a tutti i partecipanti al Forum

Mi chiamo Claudio e sono residente a Varna.
Pensionato e ... molto interessato a questa discussione.
Sono in procinto di predisporre la documentazione necessaria per richiedere l'accredito della pensione al lordo.

Oggi un mio amico, che è già in contatto con la sede INPS di Bolzano, mi chiedeva se conoscevo qualcuno che ha già definito la pratica positivamente perchè la sede di Bolzano aveva fatto questa specifica domanda.

Prego cortesemente di essere contattato direttamente al Tel. XXXX XXXXXX ... e se passate da Varna ... volentieri prenderemo insieme un caffè.
Grazie per l'ospitalità!!!
tommydrink Inviata - 11/11/2013 : 09:56:08
Io accetto le scuse, ma ripeto, ribadisco e sottoscrivo che vi dovete fare i ca...i vostri quando non sapete come stanno le cose, così come faccio io, chiaro ??? Siccome non sono mai venuto in questi anni a curiosare nel tuo forum che non mi interessa proprio, ti ho voluto offendere e l'ho fatto perchè avevo la certezza che avresti letto di persona e io non sono solito demandare di dire quello che penso di una persona ad altri. Comunque siccome in questo momento vivo più in Bulgaria che in Italia ci sará l'occasione di fare 4 chiacchiere di persona. Per quanto riguarda Maaric lui non c'entra nulla, ma io non devo giustificare il modo in cui sono venuto a sapere le cagate che scrivete e non ho dovuto chiedere scusa a nessuno, questa è la differenza tra me e te, sebbene tu abbia l'età di mio padre non sei per niente saggio e la vita probabilmente non ti ha insegnato nulla.
Cià la chiudo qui.
Un saluto agli amici....."

Forum Bulgaria-Italia © 2000-2020 Bulgaria-Italia Vai ad inizio pagina
 Modded By: Image Forums 2001 This page was generated in 0,09 seconds. Snitz Forums 2000


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo