Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
Il Forum 2000-2002 e il Forum 2002-2005 sono chiusi. Scrivi nel nuovo Forum 2005-2020
 Club | Utenti | A-Z | Cerca | Statistiche | Il tuo profilo | Incontri | Annunci | Forum 
Oggetto: Musica "chalga": che ne pensate?   Autore: andrea   Data: 25.03.2001 04:39
Rispondi | Tutte le discussioni
Sto preparando per una rivista una serie di materiali sulla musica chalga (e anche sul turbofolk jugoslavo). In alcuni materiali che ho raccolto, si afferma (riassumo) che i bulgari più colti si vergognano in una certa misura di questa musica "pop-dance-folk" per la sua volgarità. Inoltre, alcuni intellettuali del paese hanno addirittura stilato degli appelli per chiedere al governo di limitare la diffusione di questa popolare musica, a causa degli influssi "non nazionali" che conterrebbe (tonalità rom, turche, serbe ecc.).
Confesso che a me la musica "chalga" diverte molto, a livello di svago: la trovo spesso originale musicalmente (certo, come italiano c'è il particolare che per me è molto "esotica") e anche spiritosa. Rispetto al suo analogo jugoslavo, cioè il "turbofolk" (per intenderci, Lepa Brena, Ceca, Dragana ecc.), la chalga ha il particolare positivo che non si ispira a temi di guerra o di violenza, e che non rientra in un "business musicale-mediatico" legato a un regime (al business del "turbofolk", in Jugoslavia, partecipavano direttamente alti esponenti dell'establishment, ivi compresi la figlia e la moglie di Milosevic).
Al di là del divertimento all'ascolto, ci sono cose che invece trovo insopportabili, come per esempio il forte maschilismo che traspare dai testi e la visione della donna solo come oggetto manipolabile a piacere dall'uomo.

Scusate per l'argomento poco "serioso", ma mi sembra comunque che la chalga, che la si ami o meno, sia un fenomeno rilevante nella Bulgaria di oggi. Sarei curioso di sentire qualche opinione sulla chalga, sia di bulgari, sia da italiani che la conoscono. La ascoltate, o la ignorate totalmente? Vi piace? Non la sopportate? Perché? E cosa ne pensate delle cose a cui accenno sopra?

Andrea
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: emilio rigatti   Data: 25.03.2001 04:57
Rispondi | Tutte le discussioni
Andrea, io non la conosco per niente. DAmmi il titolo di tre CD che vorresti salvare da un ipotetico naufragio globale. Sono curioso, siccome mi piace molto la musica balcanica vorrei ascoltare qualcosa.
Grazie

emilio
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: loris   Data: 25.03.2001 22:40
Rispondi | Tutte le discussioni
Ne penso tutto il male possibile! Non per essere altezzoso, ma è una delle poche musiche che mi urta il sistema nervoso.
E' un parere personale, non vuole essere un giudizio universale.
Loris
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: andrea x emilio   Data: 26.03.2001 09:49
Rispondi | Tutte le discussioni
Di titoli di CD da consigliare non ne ho - io ho tutte compilation o simili. Tra i nomi più noti ti posso citare Desi Slava, Sofi Marinova, Gipsy Aver, Rumiana, Kamelia, Tania Boeva, Orkestar Kristali, Petra. Cercando un po' su Internet e/o Napster dovresti trovare senza problemi.

Andrea
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: medi    Data: 27.03.2001 04:06
Rispondi | Tutte le discussioni
Ciao, Andrea!
Hai aperto un argumento molto interesante!!!
Dico questo perche per la Chalga è sempre stata molto discussa conme tipo di musica.
Quello che posso dirti e di non credere a nessuno che ti dice che non gli piace - è un tipo di musica che tanta gente a vergogna di dire che ascolta, ma dal altra parte la ascoltano tutti!
Ci sono testi brutissimi che veramente non sono da ascoltare, ma negli ultimi anni sono cambiati tante cose e per bene. E' musica "da tavola", perche si sente molto in quelli pab bulgari ( Kracimi )ma anche nelle discoteche e un po da per tutto. E' una musica che ( ci piace o no ) a un grandissimo sucesso. I cantanti che dici tu sono famosissimi e hanno anche delle belle canzoni.
Io personalmente posso dire che non è la mia musica preferita , ma quando stiamo in compania e magari stiamo "degustando" qualche bevanda non mi dispiace sentire qualche bella chalga.



Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: maurizio   Data: 30.03.2001 14:46
Rispondi | Tutte le discussioni
Brava Medi! Tutti dicono che è una orribile musica ma quando parte il ritmo non resistono alla voglia diseguirne le "vibrazioni"

Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: francesca    Data: 31.03.2001 06:34
Rispondi | Tutte le discussioni
Io faccio parte di quelli che si vergognano di dire che mi piace la musica chalga, perchè mi guardano storto.
Per le parole, non posso dire niente perchè non le capisco ...
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: vania   Data: 31.03.2001 11:26
Rispondi | Tutte le discussioni
Forse non troverete la mia opinione giusta perche' sono una musicista professionale ma al livello professionale la trovo bruttissima,elementare, con testi volgari e schifosi.Pero' non mi fa arrabiare, proprio non la sento mai se non sono costretta (come succede nei mezzi di trasporto pubblici e nei taxi).
Se esiste pero',significa che c'e' gente che ne ha bisogno.Ma non e' vero per niente che l'ascolta tutta la Bulgaria!Nel mio ambiente,fra i miei amici e colleghi non viene ascoltata mai.Prima,nel comunismo, non esisteva la chalga e pure si sentiva a tavola...la musica serba.E l'ascoltava la stessa gente che adesso ascolta la chalga. Poco e' cambiato.
Come c'e' gente che compra dai mercati per poverta' materiale, cosi c'e' gente che ascolta la chalga per poverta' spirituale.Certo,negli uni ne gli altri sono colpevoli della loro situazione.
LASCIATELI ASCOLTARLA.
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: j. kolev   Data: 31.03.2001 14:28
Rispondi | Tutte le discussioni
Zdraveite!
Imam jelanie da vzema otnoshenie po temata, no tui kato bi mi bilo trudno da se izrazia na visok stil na italianski ste pisha na bulgarski, a ako niakoi ima jelanie i vreme moje da prevede dumite mi.
Absoliutno NE e viarno kakto niakoi tuk tvurdiat, che niama chovek, koito da ne haresva chalgata. Az kategorichno zaiaviavam, che ia mrazia I sum siguren, che ne sum edinstven.
Razbiram, che italiancite kolkoto I dobre da sa zapoznati s obstanovkata tuk, niama kak da prozrat istinskiat problem, do koito vodi chalgata, no mi e chudno kak bulgarite ne go zabeliazvat, a imenno - izkriviavane na zenostnata sistema I degradazia na moralnite ustoi pri nai-mladite(12-16 godishni). Pesnite izdigat v kult mobilniat telefon, merzedesut I seksut v nai-primitivnia I jivotinski smisul na dumata. Osnovna jiteiska cel na momchetata tineiguri v Bulgaria e da imat kola I mobilen telefon, a na momichetata da hvanat gaje postignalo tazi "cel na jivota", a susto na 12 godini veche da vladeiat perfektno frenski(sestate se za kakvo stava vupros). Sigurno ste kajete, che sum zinichen, no bulgarskata deistvitelnost sled poiavata na chalgata e tochno takava I vobste ne preuvelichavam. Predi niakolko sedmizi vuv vestnik "24 chasa" publikuvaha istoriata na 14 godishno momiche, koeto zapochva da prostituira, zastoto iskala da hodi chesto v Mc'Donalds, no roditelite I niamali finansovata vuzmojnost da I go pozvoliat. Tova sus sigurnost ne e edinichen sluchai I pri tova ne stava v semeistvo koeto e kraino bedno, a v edno sredno statistichesko bulgarsko semeistvo. Momicheto ne trugva po tozi put, zastoto niama kakvo da iade, a zastoto s mesezi nared v glavata I se nabiva, che niama nisto losho v tova "batko da gi machka do zori", zadna prashka, rusa pichka, Radka piratka da si razdrusa…….. I t.n. V chalgata dostoinstvoto, chuvstvata, moralut I principite ostavat na zaden plan, vajno e materialnoto. Italianzite edva li ste vuzpriemat, che niakakva si muzika(ako moje vobste da se nareche chalgata muzika) bi mogla da okaje takova vlianie vurhu niakogo - eto, na zapad imat Prodigy I drugi chiito tekstove ne sa mnogo po-razlichni, no ne vodiat do takiva posledstvia. Da, obache tam edva li mogat da si predstaviat, che e vuzmojno dete na roditeli s po dve visshi obrazovania da ne moje da si pozvoli da stupi v Mc'Donalds. Taka bednostta suchetana s "chalgadjiiskata zenostna sistema I moral" dokarvat do prostituzia edno bulgarsko momiche.
5-6 godishni deza peiat nai-populiarnite(sledovatelno I nai-vulgarnite) tekstove I ako za vuzrastnite tezi tekstove sa samo fon na porednata piandurska vecherinka, to za malkite hora sa faktor vliaesht na tepurva izgrajdashtiat im se mirogled.
Chalgata poradi popoliarnostta si se prevurna v sozialen faktor I v momenta raste edno chalga pokolenie, zatova triabva da se vzemat neobhodimite merki, bili te radikalni I ne dotam demokratichni kato nalaganeto na zenzura.


Oggetto: Musica chalga: che ne pensate? x J.Kolev   Autore: sonia    Data: 31.03.2001 22:01
Rispondi | Tutte le discussioni
Ako tova e viarno, a nianam motiv da ne ti viarvam ,sashtoto niakakva idea imam i az : gorkata mi Bulgaria !
Se questo è vero e non ho nessun motivo per non crederti,perché qualche idea avevo anch'io : povera mia Bulgaria !
Con dolore, Sonia
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?    Autore: francesca    Data: 01.04.2001 00:19
Rispondi | Tutte le discussioni
Certo che se questo è il tipo di testo, hanno tutti avuto ragione di gardarmi storto quando dissi che mi piaceva la musica.
Io che credevo fossero frasi allegre !
Difficile conoscere un paese, una lingua !
Questo comunque succede anche con musica inglese, americana, di successo di cui spesso non si conosce il significato delle parole.

Oggetto: musica chalga: che ne pensate?    Autore: antinoia   Data: 01.04.2001 08:29
Rispondi | Tutte le discussioni
Ciao Andrea, å' da tempo che volevo farti complimenti per il tuo bellissimo sito NotizieEst.
In merito alla chalga, mi ricordo di essere capitata un paio di anni fa in una compagnia di "intellettuali" che avevano organizzato un "movimento contro la chalga" la quale ritenevano fosse "l'emanazione della mediocrità' del popolo bulgaro". Confesso di non ascoltare questo genere di musica, ma non riesco a capire come mai questo odio per la chalga... Certo che una parte dei testi parla di "mobifoni", "pachki v zeleno" (leggi dollari americani), "mercedes", oppure: "vsichki praseta na mezeta" (lascio a te la traduzione :=)) Esse semplicemente rispecchiano la vita difficile dei bulgari... Ma non tutte le canzoni sono cosi': prendiamo ad esempio Sofi Marinova, una zingara, adorata dalle minoranze rom la quale ha fatto di recente un album insieme ad una cantante lirica: sia i testi che la musica sono abbastanza professionali e lei ha una bella voce. Nel passato, quando non esisteva ancora questo "fenomeno" chiamato chalga che non lascia dormire tutti i cantanti di musica leggera in Bulgaria i quali adesso non riescono a guadagnarsi il pane per via della concorrenza che la stessa chalga ha imposto sul mercato, allora il popolo, le masse, ascoltavano la musica serba e quella greca. Io credo che in questo caso sia molto meglio ascoltare una musica "fatta in casa" che ascoltare gli stessi prodotti serbi o greci, i testi di cui rimangono incomprensibili per la maggior parte dei bulgari. Inoltre credo che pian piano questa musica sara' "nobilitata" ed i testi (che ora sono ispirati dalla misera vita della gente che sogna dollari, portatili, mercedes, ecc.), pian piano le cose torneranno al loro posto, vedi per esempio Slavi Trifonov ed il suo show sulla privata BTV (un personaggio che io personalmente ammiro e il cui pubblico ogni sera e' di circa 4 milioni di persone, cioe' la meta' della Bulgaria). Saluti, Antonia.

Oggetto: musica chalga: che ne pensate?    Autore: j. kolev   Data: 01.04.2001 13:49
Rispondi | Tutte le discussioni
Vi prego di non racontare favole - non posso acettare che la chalga si e fatta per bene. La musika cerba e greca non e stata mai cosi populari come la chalga - si ascoltava a casa dagli adulti, inveche ora la chalga si sta cantando dagli bambini appena cominciati a parlare.
Scuzate per l'oribile italiano!
Oggetto: musica chalga: che ne pensate?    Autore: medi    Data: 02.04.2001 12:19
Rispondi | Tutte le discussioni
Per J.Kolev: Non scrive cosi male in Italiano cone pensa lui stesso.
Non sono assolutamente daccordo con le cose che dice perche non si puo prettendere che non professionisti come me e perso tanti di noi possano essere in grado di valutare lae qualità della cantante!!!
E puo sono "scochezze" questi raconti che scrive: Carissimo sig. Kolev secondo lei, sè nei testi di questi e altri generi musica ( RAP MUSIC ) si cantava che dobbiamo essere tutti credenti,ammare il vicino, che dobbiamo essere bravi e di andare ogni giorno in chiesa ha pregare per la salveza dei nostri animi, e esistevano questi ristoranti come Mc.Donald's è i genitori di un bambino non avevano la possibilità di portarlo la a mangiare il bambino non faceva la stessa cosa!!!! Ma per favore!!!!!! Ma non pensa che si mischiano un po nella sua "recità" i temi! Ma io non ci credo, sà! Ma non ci credo!
Sà cosa le dico - anche sè i bambini cantano questi canzoni, non voldire che sanno il sinificato delle parole. Come non lo sapevamo noi quando eravamo bambini,tutte quelle parole "porche" che sapevamo non avere nè anche idea cosa voldire.
Si, ci sono tanti testi che fanno scifo e io non ho detto che loro sono delle belle canzoni!Assolutamente!
Solo che si come le cose negli ulimi anni sono cambiate, dobbiamo imparare accetare e dividere anche le cose belle dalla scifeza. Perche assolutamente non si puo dire che tutta chalga è una scifeza.
Sicuramente è una musica che fà anche payra in senso degli guadani che riesce ha ottenere. E questi guadagni hanno fato nascere anche tanta invidia da parte di gente che fà altri tipi di musica.
Oggetto: musica chalga: che ne pensate?    Autore: medi    Data: 02.04.2001 12:25
Rispondi | Tutte le discussioni
Scusate per tutti erori che ho fato,ma queste cose mi fanno arabbiare e scrivendo veloce della rabbia, facio piu sbagli. Nella apen'ultima frase volevo dire che sucuramente è un tipo di musica che fà PAURA....
Spero che si pu beccare il senso di quello che ho scrito, ma sono tropo arabiata! Scusate!
Oggetto: musica chalga: che ne pensate?    Autore: j. kolev   Data: 02.04.2001 15:49
Rispondi | Tutte le discussioni
Prima voglio dire, che non se ne valga la pena di arabbiarsi.

Tranquigliamente mi puo dare il "tu" - sono siguro che lei e piu grande da me.

E non posso esatamente capire che cosa vuole dire con questo:
Non sono assolutamente daccordo con le cose che dice perche non si puo prettendere che non professionisti come me e perso tanti di noi possano essere in grado di valutare lae qualità della cantante!!!
E puo sono "scochezze" questi raconti che scrive: Carissimo sig. Kolev secondo lei, sè nei testi di questi e altri generi musica ( RAP MUSIC ) si cantava che dobbiamo essere tutti credenti,ammare il vicino, che dobbiamo essere bravi e di andare ogni giorno in chiesa ha pregare per la salveza dei nostri animi, e esistevano questi ristoranti come Mc.Donald's è i genitori di un bambino non avevano la possibilità di portarlo la a mangiare il bambino non faceva la stessa cosa!!!! Ma per favore!!!!!! Ma non pensa che si mischiano un po nella sua "recità" i temi! Ma io non ci credo, sà! Ma non ci credo!

Mi sono perso in questo lungo pensiero:-)

Oggetto: musica chalga: che ne pensate?    Autore: milena   Data: 02.04.2001 23:23
Rispondi | Tutte le discussioni
La chalga colpisce ancora...
Tutte le volte in cui torno in BG, rimango sconvolta dalla chalga. Quando sono partita nel 93, non c'era. Si è diffusa intorno al 95-96, soffocando qualsiasi altra musica. Persino nelle discoteche, dominio indiscusso della musica leggera occidentale, oggi si sente chalga.

Io sarò una vecchia romantica, ma la mia infanzia è passata sotto il segno di Tsurtsite (I Grilli), FSB, Diana Express e naturalmente, Tonika SV, Vassil Naidenov.
Adesso non voglio dire che i giovani per forza debbano sentire questa misica, ma la chalga mi sembra un po' esagerata. E' peggio pure della musica serba, che almeno non era tanto volgare. Quella greca nessuno l'ha mai capita, poteva avere anche testi liturgici...
Secondo me, la chalga, così come il linguaggio giornalistico atualmente in uso in BG, è un chiaro segnale di impoverimento spirituale della popolazione.
D'altra parte, lo spirito e il consumismo non sono due cose che vanno proprio a braccetto.
Milena
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: dani   Data: 03.04.2001 02:54
Rispondi | Tutte le discussioni
sono apena tornata dalla bulgaria-sono rimasta per 10 giorni dai miei genitori-è vero ,la chalga si sente 24 ore,ci sono almeno 20-30 tv canali dove la chalga è sempre presente-le cantanti quasi nude,i testi sono stupidi e senza senso.a me personalmente mi fanno schifo(scusate la parola),ma la cosa più strana che ho sentito in un programma tv era che tanti dei cantanti di chalga ogni tanto vanno addirittura negli stati uniti!per cantare,che hanno anche li gran successo-roba da matti!come ho capito tutti sono miliardari,guidane le mercedes,insomma-guadagnano bene,ovviamente la chalga si ascolta da tanti,piace a tanti e la cosa più strana che piace ai giovani-io l'ho sempre considerata tipo di musica addatta a un certo livello di persone,non capisco com'e possibile ad una persona intelligente di piacergli questo tipo di musica.e poi tutte le cantanti-sono molto volgare nel vestire-anche questo fa parte della chalga.
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: antinoia   Data: 03.04.2001 06:32
Rispondi | Tutte le discussioni
scusate, ma se devo scegliere tra la chalga e le Spice Girls o Ricky Martin o qualche altra pop-"bozà" del genere, sceglierei la chalga.
Oggetto: musica chalga: che ne pensate?    Autore: medi    Data: 04.04.2001 11:46
Rispondi | Tutte le discussioni
Buona sera, sig. Kolev. Ti do del "TU" , grazie. Non sò come hai fato a essere sicuro che sono piu "vecchia" di te. Per precisione - io nè ha 21 anni. Tu quanti nè hai?
Allora mi spiego con calma e senza rabbia ( come mi consigli tu ).
Dico che da parte professionale ( non sò sè si puo dire cosi in Italiano ) una non prafessionista come me e penso tanti altri, non è in grado di coppire le qualita o le cappacità di un qualsiasi cantante di chalga. ( questo non lo dici tu di preciso, ma lo fai cappire. E' stato deto nelle "repliche" di gente che la pensa come te - cioè - assolutamente contro la chalga. ).
Le "sciocezze" come dico ( senza assolutamente voler offenderti ) in qui non ci ctedo, sono le cose che scrive per la ragazza 14enne che per via delle canzoni con testi cosi "sporche" è andata a prostituire per poter andare a mangiare in Mc. Donald's ( perche i genitori non potevano permeterselo ). Allora, la idea e la domanda erano - secondo te sè nei testi di questo genere di canzoni si cantavano le cose che dicevo - che dobbiamo essere buoni cristiani, che dobbiamo andare in chiesa e ammare il vicino ( insomma - tutte cose sante ), la ragazza non andava a prostituire lo stesso? Volevo dire che i testi bruti, con la mancanza di soldi di parte dei genitori non centra niente. Che sono due temi di discussione completamente diversi. La ragazza ha avuto sogni non realizzati. Ma questo è una tema per un nuovo argomento. Volevo dire che non ci credo che le cose sono andati cosi per colpa della chalga come dici tu. Adesso spero di essere piu chiara.
E un altra cosa - la musica "nera" - RAP MUSIC che è cosi famosa nel mondo e cosi ammata, ha dei testi magari piu volgari della nostra chalga, ma è ammata lo stesso! Era questo l'esempio che avevo dato.
Spero di essermi chiarita. Lo vedrò nella tua risposta!
Saluti! Medi

Oggetto: musica chalga: che ne pensate?    Autore: j. kolev   Data: 04.04.2001 14:09
Rispondi | Tutte le discussioni
Te lo dico come ho indovinato che sei piu vecchia da me - nella tua risposta dici che le chalga canzoni(il testo, il vestiti che stanno indosando le cantatrici e altri) non riflettano alla psihica delle ragazze bulgare alla eta di 12-16 anni. Questo lo puo dire solo una persona che non ha raporti vicini con le ragazze di questa eta. Io ne ho 18 anni e so esattamente come stanno le cose sulla "strada bulgara".
Grazzie per le spiegazioni che mi ai dato, adesso mi si e chiarito tutto, ma per dispiacere, non penso che ti potro rispondere in italiano. Acetti una risposta in bulgaro? Se do fastidio agli altri con le mie risposti in bulgaro per favore dite me lo - mandro la risposta alla e-mail.

Scusate per gli errori ma ho studiato la lingua dalla televisione e non ho mai letto libri e quasi mai manuali(o solo letto una volta il manuale di Katerinov)
Oggetto: Articoli sulla rivista BALKAN   Autore: webmaster   Data: 05.04.2001 15:46
Rispondi | Tutte le discussioni
Sull'argomento chalga e popfolk ho appena pubblicato questi due articoli

http://www.bulgaria-italia.com/bg/info/musica/chalga.asp
http://www.bulgaria-italia.com/bg/info/musica/popfolk.asp

Ringrazio Andrea Ferrario e la redazione della rivista "Balkan" per averci permesso la loro ripubblicazione.

Colgo l'occasione per invitare gli amici di "Bulgaria-Italia" a visitare il sito delle la rivista "Balkan", Trimestrale di analisi politica sui Balcani, dove potranno trovare interessanti articoli di approfondimento sulla attualità e sulla storia recente dei Balcani.

http://www.ecn.org/balkan/

Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: vesselina   Data: 05.04.2001 23:23
Rispondi | Tutte le discussioni
Ciao a tutti :))) favorevoli alla chalga o no.
Sono d'accordo con Antinoia che meglio una chalga bulgara piuttosto che come una volta lepa brena, le canzoncine greche simili ecc... dei due mali meglio quello fatto in casa, in fondo questa specie di pseudofolk balcanico lo sanno fare anche i bulgari. I testi fanno schifo, anche quando non vanno nell'osceno, e non c'è modo di assolverli, ma il ritmo sa diventare irresistibile, perche negarlo?
forse in italia tutte le canzoni che diventano popolari hanno dei testi stupendi? mah...
Complimenti vivissimi ad Anfrea per l'articolo e il materiale.

p.s. samo za gospodin Zeko, ne znam dali si poluchil moja mail za Bocconi? mojat mail besce izvyn uprotreba, pozdravi

Vesselina
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: andrea   Data: 06.04.2001 02:05
Rispondi | Tutte le discussioni
Più sotto segue un mio intervento, ma innanzitutto desidero inviare ua traduzione informale del primo intervento di JKolev, che mi sembra importante possa leggere anche chi non sa il bulgaro - mi scuso con lui se in qualche punto non mi è riuscito di rendere perfettamente le sue parole. JKolev, non condivido le tue opinioni, ma ti faccio i miei complimenti per il tuo impegno nello studiare da solo l'italiano. Ecco la traduzione:

Salve,
desidero esprimere la mia posizione riguardo all'argomento, ma poiché sarebbe difficile per me esprimermi in alto stile in italiano, scriverò in bulgaro e, se qualcuno ne ha il desiderio e il tempo, può tradurre le mie parole. NON è assolutamente vero che, come alcuni qui affermano, non vi sia persona alla quale la chalga non piaccia. Io dichiaro categoricamente che la detesto e sono sicuro di non essere l'unico. Comprendo che gli italiani, per quanto conoscano bene la situazione qui, non riescano a individuare il vero problema a cui porta la chalga, ma mi meraviglio del fatto che non lo rilevino i bulgari, e più precisamente - la deformazione del sistema di valori e la degradazione dei principi morali tra i più giovani (12-16 anni). Le canzioni fanno un culto del telefono cellulare, della mercedes e del sesso nel senso più primitivo e animalesco della parola. L'obiettivo di vita fondamentale dei teenager in Bulgaria è quello di avere un automobile e il cellulare, e anche le ragazze sono prese dal desiderio di raggiungere questo "obiettivo della vita" e anche di parlare già perfettamente francese a 12 anni (vi ricordate di cosa si tratta). Direte di sicuro che sono cinico, ma la realtà bulgara dopo l'emergere della chalga è proprio questa e non sto assolutamente esagerando. Alcune settimane fa nel giornale "24 casa" hanno pubblicato la storia di una ragazza di 14 anni che ha cominciato a prostituirsi, perché voleva andare spesso al McDonalds, ma i suoi genitori non avevano la possibilità finanziaria per consentirglielo. Di sicuro non è l'unico caso. E oltretutto questo non succede in una famiglia che è estremamente povera, bensì in una famiglia bulgara statisticamente media. La ragazza non ha preso questa strada perché non ha da mangiare, ma perché per mesi di seguito nella sua testa viene inculcato che non vi è nulla di male nel fatto che [... seguono un po' di frasi più o meno intraducibili (almeno per me), il cui succo è, in parole decenti: avere rapporti sessuali] E così via. Nella chalga la dignità, i sentimenti, la morale e i principi rimangono in secondo piano, quello che importa sono gli aspetti materiali. Gli italiani difficilmente accetterebbero che una musica (se si può in genere chiamare la chalga musica) possa esercitare una tale influenza su qualcuno - ecco, in occidente hanno i Prodigy e altri i cui testi non sono molto differenti, ma non portano a tali conseguenze. Sì, ma lì difficilmente possono immaginarsi che sia possibile che il figlio di genitori con due lauree a testa non possano permettersi di entrare a McDonalds. Una tale miseria, unita al "sistema di valori e alla morale della chalga" portano alla prostituzione una ragazza bulgara. Bambini di 5-6 anni cantano i testi più popolari (ovvero i più volgari) e se per gli adulti tali testi sono solo lo sfondo di una normale seratina di bevute, per i piccoli sono un fattore che influisce sulla loro visione del mondo che si sta ancora formando. La chalga, a causa del suo fattore, si è trasformata in un fattore sociale e attualmente sta crescendo una generazione chalga, per questo bisogna adottare le misure indispensabili, per quanto siano radicali e non completamente democratiche, come l'imposizione della censura.
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: andrea   Data: 06.04.2001 02:08
Rispondi | Tutte le discussioni
Intervengo molto in ritardo, causa lavoro, ma devo dire che trovo molto interessante questo dibattito. Nel frattempo ho terminato di lavorare ai materiali su chalga e turbofolk per la rivista "Balkan", che potete trovare in questo sito (e ringrazio il webmaster per l'ospitalità). Segnalo in particolare l'articolo di una musicologa bulgara (Kler Levi) che racconta, anche in maniera spiritosa, alcuni aneddoti e fa alcune riflessioni che magari non sono condivisibili, ma mi sembrano comunque stimolanti. Il webmaster ha trovato anche un altro articolo (in inglese) più approfondito.

Sinceramente, come risultava chiaro dal mio primo intervento, mi sento più vicino a posizioni come quelle espresse da Antonia e Medi. Non condivido il collegamento che fa J.Kolev addirittura tra la canzone chalga "Radka Piratka" e la storia di una ragazzina che si prostituisce per potere andare a McDonald's! Quando io ero un ragazzino era pieno di gente che diceva che ascoltare la musica rock, come da parte mia ho sempre fatto in grande quantità, non portava ad altro che a diventare dei drogati e dei pervertiti - la cosa che più mi dava ai nervi era il fatto che era come darci degli scemi, cioè considerarci come delle macchinette a gettone, prive di intelligenza, che sentono una canzone perché la trovano bella ed emozionante, ma poi corrono subito a mettersi una siringa nelle vene come degli automi solo perché la canzone parla di droga. E queste cose ci venivano dette magari da persone che erano cresciute sentendo "Mamma, mormora la bambina", ma poi avevano sostenuto Mussolini e gli squadristi, per fare solo un esempio.

E' vero che i testi della chalga sono volgari, che parlano di aspirazione alla ricchezza ecc. Sinceramente trovo un particolare da non trascurare che il più delle volte lo facciano in maniera spiritosa e ironica, anche se sempre pesante.

Vorrei fare alcune osservazioni, magari un po' provocatorie: in realtà il modello di vita proposto dalla chalga non differisce molto (cellulari e mercedes) da quello che è implicito nei programmi politici di Kostov, dei banchieri bulgari e stranieri (anche italiani) che lo sostengono ecc. La chalga lo fa in maniera più diretta, ironica e popolare - fa finta che queste cose siano davvero ottenibili - cioè prende i discorsi falsamente seri e reticenti del potere e li prende "sul serio", mettendoli in musica e rendendoli ballabili, o ascoltabili con una bella bevuta. E' secondo me a suo modo una critica, molto primitiva e rozza, ma pur sempre una critica, del potere. Anche per il sesso vale la stessa cosa: dopo svariati decenni di politica "bacchettona" della famiglia Zivkovi il sesso in Bulgaria rimane in larga parte un argomento pubblicamente tabù (confinato nelle trasmissioni erotiche notturne o negli articoli scandalistici sulla prostituzione) - la chalga anche su questo va a toccare, in maniera, è vero, estremamente rozza e spesso anche inaccettabile, un capitolo "censurato" della vita bulgara. Caro JKolev, concordo con Medi che se la ragazza ha scelto di prostituirsi (sempre che la notizia sia vera - 24 casa è ben poco affidabile), non è certo per avere ascoltato "Radka Piratka": io mi chiederei piuttosto come è possibile che in un paese si crei una situazione in cui i giovani hanno così poche possibilità di scelta, mi chiederei dove sono andati a finire i soldi che i suoi genitori che hanno due lauree si meriterebbero: se stai in Bulgaria avrai visto che mercedes e cellulari sono sì un sogno per moltissimi, ma sono anche una realtà per pochi eletti. Insomma, si vogliono scaricare sulla chalga "colpe" che non trovano certo origine in questa musica. E concordo con Antonia che la musica chalga è almeno più divertente di tanta musica occidentale, con la quale nessuno se la prende e che nessuno si vergogna di ascoltare.

Nello studiare un po' l'argomento mi sono posto un'altra domanda, più "tecnica", alla quale non riesco a darmi una risposta. In tutto il mondo in questi anni ha avuto un grande successo la "world music". Si tratta di una formula con cui l'industria musicale occidentale è riuscita a rinnovare la propria produzione, ormai sempre più monotona, integrando tonalità e ritmi delle musiche dei paesi meno sviluppati o più piccoli. Mi chiedo perché, nonostante questa sistematica opera di "vampirismo" con cui si succhia il "sangue musicale" di altre tradizioni a fini commerciali, la chalga e il turbofolk rimangono completamente ignoti in occidente - e questo in un momento in cui i media di mezzo mondo seguono quotidianamente quanto avviene nei Balcani, che sono diventati abbastanza "di moda". Non penso che il motivo sia la (vera o presunta) bassa qualità della musica chalga o turbofolk, perché la world music ha riciclato anche generi di musica bassa e rozza come la musica dei film indiani, per esempio. Qualcuno ha qualche idea in proposito?
Oggetto: Testi chalga   Autore: andrea   Data: 06.04.2001 02:19
Rispondi | Tutte le discussioni
Scusate l'invadenza di questo terzo messaggio, ma penso che magari possa fare piacere anche leggere qualche testo di canzone chalga tradotto in italiano, seppure un po' approssimativamente. Mi sono divertito a tradurre le due cose qui sotto, tratte dal libro "Kamenite padat" di Nedjalko Nedjalkov, nel quale l'autore ha ripreso molti testi di canzoni chalga, facendoli seguire da sue analisi fintamente "serie", che in realtà sono una presa in giro sia dei testi della chalga, sia del linguaggio dei critici "ufficiali". Purtroppo non sono riuscito a rendere in italiano le rime dei testi, che sono essenziali (per chi conosce il bulgaro, suona molto diverso leggere, nella seconda canzone: "tri kila cici - kato ljubenici" e "tette da tre chili - come cocomeri")

RAGAZZO SPARTAKUS di Saska Vaseva

Come ti chiami, dimmi? Non ho capito.
Nella discoteca "Spartakus" ti ho visto.
Avevi l'orecchino e buone maniere.
Mi hai detto: "Penso di essere gay!"

(Ritornello)
Dolce piccolo uomo,
uomo, uomo, uomo,
una ragazza tu non sei
e non far finta di esserlo.
Sei semplicemente uomo
come avvolto in tenera pioggia.
Non sei una donna, toglitelo dalla testa.

Come ti chiami dimmi? Non ho capito.
Nella discoteca "Spartakus" ti ho visto.
Porti degli onesti occhiali azzurri,
le tue maniere sono quelle di una stella.


SII UOMO! NON DIVENTARE GAY!
"Ragazzo Spartakus" costituisce un contributo innovatore alla costruzione di situazioni di dialogo nella lirica bulgara. Il soeggetto, apparentemente, appropriandosi per intero delle funzioni di parte narrante. riproduce un monologo teatralizzato: cerca di assemblare l'identità sessuale frammentata dell'eroe lirico, frequentatore della discoteca "Spartakus".

Ma a un altro livello semantico il testo funziona sul piano della comunicazione. Costruisce legami dialoganti impliciti che si possono percepire nel peculiare espressionismo della realtà artistica. Secondo il quadro tracciato dall'autore, l'eroe è bipolare, un personaggio sdoppiato. Da una parte, viene tratteggiato come omosessuale ("aveva l'orecchino e buone maniere"). Dall'altra, la sua manifestazione verbale esprime incertezza: "PENSO di essere gay!".

Sì, l'eroe si limita a PENSARE, ma non è del tutto sicuro. E probabilmente si trova alla "Spartakus" per verificare. Sa (cioè ha sentito dire) che è il migliore posto per una verifica. In questo senso l'idea che egli ha della "Spartakus" è folclorizzata. E' una punta estrema nella raggiungibilità della sua nuova specificità pederastica. (In questa specificità, il dettaglio più naturale, secondo la poetessa, è il suo guardare al mondo attraverso "onesti occhiali azzurri", vale a dire che per il gay è imbarazzante guardare la gente negli occhi e quindi si maschera con degli occhiali. Oltretutto - azzurri, in armonia con la congiuntura politica [è il colore del partito di governo - N.d.T.]. Sappiamo tutti che gli invertiti sono eccezionalmente manovrabili).

All'entrata della discoteca, tuttavia, l'eroe si scontra con l'"io" lirico - un personaggio eterosessuale di sesso femminile, dalla grande coscienza civile. L'"io" si appella al frequentatore confuso affinché prenda rapidamente coscienza: "...una ragazza tu non sei / e non far finta di esserlo!". In questo momento decisivo della scelta del soggetto viene inserito per una migliore argomentazione anche il motivo della pioggia tenera. Com'è questa pioggia? No, non si tratta delle lievi piogge paesaggistiche di Liliev, né della pioggia come metafora oggettuale-sensitiva di Hancev. La pioggia di Saska Vaseva è un'allusione scioccante, che deve raffreddare come una doccia gelata le ambizioni omosessuali del frequentatore confuso.

Ma la pioggia è anche un'invenzione lirica che porta in direzione di un mondo migliore di quello della "Spartakus", un mondo di legami armonici e naturali - simile al toccarsi delle gocce d'acqua e della terra.

Il finale della poesia rimane aperto. L'ennesima pecora disonorata verrà infine strappata al gregge della depravazione? E come riusciremo mai a disperdere questo intero gregge, i cui pastori spirituali si riproducono come la coda della lucertola? Solo una buona attività educativa e un'alta morale pubblica, come quelli del soggetto predicante di "Ragazzo Spartakus", possono contribuire alla normalizzazione dei disequilibri sessuali in Bulgaria.



ZUPPA DI TRIPPA di Rado Sisarkata

La camicetta trasparente, il sedere di fuori.
Tette da tre chili - come cocomeri.

(Ritornello)
Questa è la mia cameriera,
beve birra "Zagorka".
Macarena, Macarena.

Il massimo per me è, la mattina presto,
quando sono ancora ubriaco,
buttar giù un po' di trippa,
con molto aglio in birreria.

E' così, fratello, che fa l'orientale,
per l'Europa noi siamo draghi.
Gli italiani e i francesi
mangian solo guance di maiale.


UNA SVENTOLA PROFUMATA D'AGLIO
Il soggetto lirico di "Zuppa di trippa" mette in funzione i postulati del pensiero primitivo - egli in apparenza sminuisce l'immagine dell'amata, alludendo alla bellezza femminile con coloriti attributi culinari ("tette come cocomeri"). Si tratta tuttavia di un tipico riflesso psicologico del folclore cantato. Sul piano dei contenuti, il folclore da secoli segue il principio: l'amore del bulgaro passa attraverso lo stomaco (e in tale ordine rientrano anche gli idiomi e gli epiteti da tempo affermati quali "il volto bianco come formaggio", "occhi ciliege", "guance come pesche").

L'autore costruisce il suo spazio artistico lungo due strategie contrastanti - da una parte, la figuratività e la composizione tipicamente folcloriche e, dall'altra, la poetica modernista-fattuale. Nell'armamentario del testo viene integrato anche un lessico censurabile ("sedere", "tette"). Ma non è tutto - tale lessico è caricato di funzioni aggiuntive che generano senso - il sedere è di fuori (è così grande, che non riesce a stare dentro la gonna?!), le tette sono, né più né meno, 3 chili (3 chili di norma è il peso di una sola anguria!! Qui il poeta evidentemente ha fatto un errore di misurazione, poiché indica il peso complessivo delle tette, che di norma sono due. Sarebbe stato più giusto: tette da tre chili ciascuna, come un cocomero).

Così Sisarkata penetra anche negli strati del naturalismo, solo e unicamente per raggiungere un maestoso apice filosofico: solo l'eroina piena di temperamento, dal petto fiorente, solido e pesante come un cocomero, profumata d'aglio, di trippa e di birra, si merita metafore generose e una resa poetica di talento. L'autore non ha timore nemmeno a indicare un epigono - una Macarena francese o italiana, tirata su a malapena con guance di maiale.

L'opera concettuale "Zuppa di trippa" gravita verso il genere dell'idillio, ma in un altro contesto linguistico potremmo definirla anche una "love cookery" (ovvero, "gastronomia dell'amore").
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: medi    Data: 08.04.2001 07:54
Rispondi | Tutte le discussioni
Ciao a tutti!

C O M P L I M E N T I per Andrea e Webmaster per questi articoli!

Per Kolev : Avevi raggione che sie piu piccolo!
Non ho ricevuto niente nel mio e-mail. Poi scrivere tranqulamente in bulgaro anche nel sito senza preocuparti ( a me farà piacere, Kolev, certo - sono una bulgara ).
Sei stato bravissimo imparare italiano.
Per adesso non sò cosa altro posso dirti. Su questo argumento la pensiamo tropo diverso, ma per me è stato piacere discutere con te. Aspeto la tua risposta! Ciao Medi
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: valyo   Data: 05.06.2001 10:41
Rispondi | Tutte le discussioni
Ciao a tutti/e,
Volevo dire in sintesi anche la mia opinione:Viva la chalga!Basta con questi "intelettuali" che vogliono far bella figura propagando un finto patriotismo con l'unico risultato di essere ridicoli.La chalga e' una musifca molto allegra ed e' molto cambiata da un paio di anni a questa parte(ormai il prerogativo nei testi non e' piu' il gsm la jeep e altre idiozie,almeno non sempre).Sicuramente piuttosto che andare in una discoteca tecno con ritmi pari a martellamenti sulla testa preferisco una chalga-discoteca.Insomma questa musica moderna aiuta anche la popolarizzazione della folk music autentica tra le altre cose.Infatti e' giusto che ci siano reti tematiche tra le tv via cavo che si trasmettono in BG tanto cosi ognuno puo' ascoltare e guardare quello che gli piace,non e' giusta invece la censura anti-chalga di una rete come "MM" di Kamen Vodenicharov che non passa mai popfolk,oppure quella della radio nazionale"Horizont" che lo stesso non passa la musica piu' popolare perche' catalogata come"oscena"e"dannosa".Ciao.
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: chuvalka   Data: 05.06.2001 12:49
Rispondi | Tutte le discussioni
?!
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate? X Andrea   Autore: elitza   Data: 06.06.2001 08:06
Rispondi | Tutte le discussioni
Mitico!
Complimenti veramente!
E' da un po' che sono fuori "del giro" di questa saggezza della chalga. E' veramente fenomenale. Devo dire che si potrebbe identificare un notevolissimo sviluppo degli argomenti trattati.

A me questo miscuglio pittoresco di melodia e parole fa solo ridere e a volte disperare, perchè lo trovo patetico. Di professionalità non ne parliamo neanche perchè essa semplicemente non esiste...
I personaggi che creano questo "genere" raramente hanno avuto a che fare con la musica professionale, e del "do" del pianoforte sanno che è "quel tasto che si trova vicino alla serratura del coperchio".

Pero,ragazzi,ognuno è libero di fare e per lo più di ascoltare quello che gli piace.
D'altronde se rende felice la gente perchè no? Loro la ascolteranno e quelli come me continueranno a ridere...
Tutto qui!


Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: danidani   Data: 12.06.2001 05:01
Rispondi | Tutte le discussioni
Mi dispiace non sopporto...ma i gusti son gusti!
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: danidani   Data: 12.06.2001 05:01
Rispondi | Tutte le discussioni
Mi dispiace non sopporto...ma i gusti son gusti!
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: ivan   Data: 13.06.2001 01:57
Rispondi | Tutte le discussioni
Io ho impresione che chalga oggi e differenta di chalga 10 anni fa.
In ultimi tempi molto buoni musicisti e scrittori lavorano in chalga e di livello е crescuto.
Molti buoni e famosi cantatori lavorano in chalga solo per soldi, perche la publica e grande
( purtroppo ). Molto spesso dopo soldi e publicita loro cantano folk naturale, pop, soul o
altra musica per soddisfazione. Io lavoro con musicisti e 90 % di loro giocando
chalga senza piachere solo per mangiare.

Pecato, ma per stranieri e difficile capire la verita. Noi abbiamo perso molto di nostra
unicita, molto bulgari non conoscono nostra storia, cultura e musica, non chercono nostra strada.
Quando ognuno ascolta "Space Girls" o "Metalica", lui sa chi canta, ma chalga sembra come
musica bulgara, lei e come fungi pericolosi che si puo sbagliare. Di paroli in questa musica
molto spesso sono stupidi e brutti, si canta per MERCEDES, porchi, soldi, prostituti, mafioti,
grapa...... Che tipo di allegria e
questo? E questo nostra strada? Io dubito, che chalga sia nostra scelta di civilta!

E importante non solo quanti percenti di gente ascoltano chalga. E importante che tipo
di gente amano chalga, perche loro preferiscono chalga, loro conoscono altro tipo di
musica o no, quanti percenti sono musicisti.
E vero, che 70 % di gente con educazione e cultura pensano come me. Molti gente in mondo
solo consumare musica come snacks, senza emozioni e sono contenti, chercano solo ritmica.
Eminem in mio opinione e come Kondjo o Rado Shisharkata, probabile dopo 2 anni nessuno puo
ricordarsi chi e Kati, Lia o NEW KIDS ON THE BLOCK e SNAP.

Finallmente, io racontero uno scerzo. Due personi dovevano morire. Il primo ha detto:
"Mio ultimo desiderio e ascoltare chalga!".
Il secondo ha detto:"Ti prego, Signore, io voglio morire primo!".


Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: max   Data: 05.08.2001 05:00
Rispondi | Tutte le discussioni
Ciao, sono stato in Bulgaria e questa musica é disprezzata molto da i giovani, ma io non la trovo per niente male. Quando parte il ritmo, non riesco a star fermo:
MAX
Oggetto: Musica chalga: che ne pensate?   Autore: valyo   Data: 05.08.2001 07:42
Rispondi | Tutte le discussioni
Infatti,e' fortissima!
Oggetto: x max   Autore: chuvalka   Data: 05.08.2001 11:58
Rispondi | Tutte le discussioni
infatti: tu non capisci le parole.ma purtoppo noi non possiamo ignorarle:(
pero' e' vero che il ritmo e' invitante.
Oggetto: chalga   Autore: valyo   Data: 06.08.2001 13:13
Rispondi | Tutte le discussioni
Ciao chuvalka,
Non cerchiamo per forza la polemica,ma sinceramente quando scelgo una musica da ascoltare,almeno io,non vado a cercare una che abbia nel suo testo dei significati profondamente filosofici e un mucchio di frase colte...Parlando del folk il linguaggio nella maggior parte dei testi e preso dal frasario popolare,sono cose che divertono e che si sentono ovunque tra la gente,non penso che dobbiamo storcere il naso quando sentiamo dalla autoradio di qualche macchina l'ultimo pezzo per esempio di Toni Storaro,quando tra di noi si sentono cose molto peggiori.E forse come al solito chi critica il popfolk non sa contro cosa esattamente protesta,ma e' contrario lo stesso...
Ciao
Oggetto: x valyo   Autore: chuvalka   Data: 07.08.2001 12:02
Rispondi | Tutte le discussioni
grazie, valio, ma almeno per quanto riguarda me IO parlo solo quando ho le idee chiare sulla cosa.
e' cio' che nella chalga mi disgusta sono appunto le idee e immagini porno e perverse , e cio' che ti posso garantire e' che tutti qualli che conosco la odiano appuntop per questa-per questa mancanza di cultura. per il modo di rappresentare la realta' solo pewr accativare il pubblico di bassa cultura
e se tu ascolti musica...non ho capito per cosa???
io la ascolto per trarre del piacere e delle idee che mi metterebbero sulla strada per capire questo assurdo mondo,
...lasciamo perdere non credo che potrei spiegare con le parole i miei sentimenti contro la chalga, meglio non nominarla nemmeno
cmq io non lo faccio soltanto per discutere..la chalga e' una cosa mi disgusta davvero!
e mi ha scioccato il modo in cuiviene mentito agli italiani sul valore della chalga!!!!
Oggetto: x valyo   Autore: deiana   Data: 08.08.2001 11:47
Rispondi | Tutte le discussioni
Secondo me nessuno ha íl ragione a caratterizzare i valori del nostro popolo e dire che i testi della "chalga" vengano dal nostro linguaggio! Non è vero!!! Anche a nessuno dai miei conoscenti e amici (GRAZIE A DIO) piace ascoltare questa musica! E cerco sempre a spiegarmi: Ma perchè la chiamano "popfolk"? Comunque, spero che questa passione sia temporale.....
Oggetto: x valyo   Autore: salusti carlo   Data: 09.08.2001 03:20
Rispondi | Tutte le discussioni
Chalga= prostutia
Oggetto: Dischi d'oro   Autore: valyo   Data: 11.08.2001 11:21
Rispondi | Tutte le discussioni
Comunque il tempo mostrera' come andranno le cose,non so se la gente non ascoltera' piu' chalga,per ora di certo c'e' che gli album folk vendono molto-Nel 2000 gli album di Gloria,Desislava e Kamelia solo per quanto riguarda i CD e solo per la compagnia Payner hanno raggiunto il traguardo DISCO D'ORO(per Bulgaria fissato a 10 000 copie vendute,non parliamo di audiocasette) per vendite.I cantanti folk sanno come costruire grandi successi che piaciono al pubblico.
Il resto e' questione di gusti personali.
Ciao.
Oggetto: Dischi d'oro   Autore: ambra   Data: 13.08.2001 11:50
Rispondi | Tutte le discussioni
Il VERO problema e' che i cd cialga piacciono tanto...io sono completamente d'accordo con quelli che diccono che la cialga rappresenta una certo modo di pensare. Mi fa schifo la superfacilita' della gente comune. Credo che sia vero quello che ha detto Kolev anche se ha un po' esagerato ...non penso che questo tipo di 'musica" debba educare i giovani ma e' questo che succede.
saluti a tutti
Ambra ( lontana dalla cialga)



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)