Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
 La Biblioteca di Bulgaria-Italia 


Ordina su
 & OrderFrom &
 & OrderFrom &
 & OrderFrom &


BREVE STORIA DEL RAZZISMO

Autore: Fredrickson George M.

Anno: 2002

Editore: Donzelli

Pagine: 187

Traduzione di: Merlino A.

Prezzo: EUR 11,00

ISBN: 9788879896924

L’antisemitismo e la supremazia dei bianchi sono manifestazioni di un unico fenomeno generale? Perché il razzismo non è emerso in Europa prima del XIV secolo e come mai ha raggiunto il suo apice nei secoli XVIII e XIX? Perché il XX secolo ha conosciuto il razzismo istituzionalizzato nelle sue forme più estreme? Perché le società egualitarie sembrano essere particolarmente suscettibili al razzismo più violento? Che cosa hanno in comune il Sudafrica dell’apartheid, la Germania nazista, gli Stati Uniti del Sud di Jim Crow? In che modo l’Olocausto ha contribuito ad accrescere i diritti civili in America? Con una rara miscela di capacità divulgativa, sintesi e intuito tagliente, George Fredrickson ripercorre la storia del razzismo in Occidente dalle sue origini nel tardo medioevo sino ai giorni nostri. Prendendo le mosse dall’antisemitismo medievale, che escludeva gli ebrei dall’umanità, Fredrickson ricostruisce la diffusione del pensiero razzista sulla scia dell’espansionismo europeo e dell’inizio della tratta degli schiavi in Africa, fino a mostrare come l’Illuminismo e il nazionalismo di matrice romantica del XIX secolo abbiano creato un nuovo contesto intellettuale per il dibattito sulla schiavitù e l’emancipazione degli ebrei. Fredrickson arriva poi a tracciare, per la prima volta negli studi su questo fenomeno, un confronto articolato tra il razzismo legato al colore della pelle dell’America del XIX secolo e il razzismo antisemita sorto in Germania più o meno nello stesso periodo. Il paragone mette in luce sufficienti somiglianze nei due fenomeni da giustificare un’etichetta comune, ma anche profonde differenze nella natura e nella funzione degli stereotipi evocati. Quest’opera illuminante è il primo studio a trattare il fenomeno del razzismo in una tale estensione storica e geografica. Essa spicca non solo per l’originale paragone tra le due più significative forme del razzismo moderno – la supremazia bianca e l’antisemitismo – ma anche per la sua estrema leggibilità.

George M. Fredrickson è professore ordinario di Storia degli Stati Uniti all’Università di Stanford e condirettore dell’Istituto di ricerca per gli studi comparativi sulla razza e l’etnicità. È autore di cinque precedenti lavori sulla storia delle ideologie razziali: The Black Image in the White Mind, White Supremacy, The Arrogance of Race, Black Liberation e The Comparative Imagination.

Introduzione

I. La religione e l’invenzione del razzismo

II. La nascita del razzismo moderno: la supremazia dei bianchi e l’antisemitismo nei secoli XVIII e XIX

III. Ascesa e crollo. Il razzismo nel XX secolo

Epilogo

Appendice

Clicca su IBS o Feltrinelli o Webster per verificare il prezzo e le eventuali offerte speciali


Altri volumi di Società



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Citt e Localit Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Societ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)