Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro

Subscribe
Share/Save/Bookmark
     




           Utente: non registrato, entra

Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on Google+   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
    Notizie


 
A Sofia un edit-a-thon Wikipedia sulla libertà di stampa
Bulgaria, svastiche su monumento sovietico a Plovdiv: Ambasciata russa chiede giustizia
La BERS rivede in rialzo la crescita dell'economia bulgara
La rivoluzione d'Ottobre nei monumenti bulgari
Importanti finanziamenti per lo sviluppo delle PMI
   
Tutte le notizie

    Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura
Arte in Bulgaria
Biblioteca
Cinema bulgaro
Lingua e cultura italiana
Storia della Bulgaria
Letteratura
Lingua Bulgara
Monasteri
Musica
Poesia
Teatro
Traci

Città e Località
Sofia
Plovdiv
Varna
Burgas
Koprivshtitza
Bansko
Borovets
Pamporovo

Economia
Agricoltura
Banche e Finanza
Energia
Fiere
Infrastrutture
Investimenti
Telecomunicazioni

Folklore
Cucina bulgara
Fiabe
Nestinari
PopFolk e Chalga
Valle delle Rose
Vampiri

Informazioni
Mappa
Inno Nazionale
Scheda Paese
Dizionario IT-BG

Notizie

Ambiente
Cultura
Cronaca
Economia
Esteri
Lavoro
Immigrazione
Politica
Sport

Bulgaria e ...
Iraq
Libia
NATO
Basi USA
Unione Europea
Monografie

Politica e Governo
Ambasciate
Ambasciata di Bulgaria
Ambasciata d'Italia
Istituzioni
Politica ed Elezioni
Legislazione italiana

Società
Bulgari in Italia
Diritti umani
Informazione
Radio Bulgaria
Sindacati
Sport
TV Bulgaria

Turismo
Alberghi
Appunti di Viaggio
Fai da te
Informazioni Valutarie
Montagna
Viaggio in Aereo
Viaggio in Auto
Viaggio in Bici
Viaggio in Camper

  

"Con determinazione sul cammino di Lenin" (poster bulgaro del 1985)

La rivoluzione d’Ottobre nei monumenti bulgari

07.11.2017

Gli eventi legati alla rivoluzione sovietica del 1917, di cui oggi ricorre il centesimo anniversario, non vengono commemorati in modo diretto e puntuale nei monumenti bulgari di epoca socialista. Quella storica vicenda compare comunque sottesa, ad esempio, nei numerosissimi manufatti celebrativi della amicizia bulgaro-sovietica o della Armata Rossa.

Tra i protagonisti di quella epopea, ricordati spesso in occasione della nascita o della scomparsa, particolare attenzione venne dedicata allora, naturalmente, alla figura di Lenin. In questa prima parte vengono segnalati esempi di monumenti ancora presenti in Bulgaria magari dimenticati o vittime del tempo che passa.

Buzhludza - Lenin a mosaico



Tra i 1000 metri quadrati di sfavillanti mosaici che coprivano le pareti del Casa del Partito di Buzludzha, compariva in posizione dominante il volto di Lenin, primo discepolo posto, sullo sfondo di rosse fiamme, al fianco dei padri nobili del comunismo mondiale: Marx e Engels.

Da pochi anni l'ingresso all'edificio è interdetto. Si è interrotta quindi la pratica usuale tra i rari turisti che, dopo il 1989, hanno continuato a visitare il singolare "disco volante" abbandonato nel mezzo dei Balcani: bastava staccare qualche tessera del mosaico per procacciarsi il più facile dei souvenir.

Oggi, inevitabilmente, anche l'immagine fiera e pensosa di Lenin ha perso buona parte dei tratti del viso, destino comune alla maggior parte dei mosaici voluti dal Partito per ricostruire la storia del Paese secondo i dettami del regime socialista.

Banya - Lenin e Dimitrov


Questo grande gruppo monumentale venne inaugurato, nel 1967, a Banya, una cittadina che sorge nella parte sud-orientale del Paese. In una raffigurazione unica e originale, la figura di Lenin compare accostata a quella di Dimitrov, storico, indiscusso, leader, del partito comunista bulgaro. Si riallaccia all'incontro avvenuto tra i due personaggi nel 1921, ai margini del terzo Congresso del Comintern.

Lenin, nell'immagine proposta. Poggia quasi affettuosamente una mano sulla spalla del più giovane compagno: è un plastico, esplicito, invito a perseguire l'edificazione di una società socialista anche in Bulgaria, operazione certamente complessa ma facilitata dall'appoggio incondizionato dell'Unione Sovietica che quel gesto paterno metaforicamente simboleggia. Profezia concretizzatasi inevitabilmente solo pochi anni dopo: nel "1944" come suggerisce una vicina lapide.

Shumen


In questa inconsueta rappresentazione, Lenin viene ripreso mentre abbraccia e copre con un mantello due bambini, proteggendoli così dai rigori del inverno. La scultura che voleva rappresentare il nobile carattere della rivoluzione russa e del suo leader, oggi è interpretata, per scherno, in altro modo: alcuni abitanti del quartiere attribuiscono infatti a quel bronzo tendenze pedofile.

La relativa modestia delle dimensioni del manufatto abbinata alla posizione appartata, celata come è dai fitti cespugli di un giardinetto, hanno probabilmente salvato questa atipica rappresentazione di Lenin dal destino comune a molti monumenti dedicati al leader sovietico che comparivano in epoca socialista nel cuore delle grandi città del Paese: lo smantellamento e il ricovero in qualche magazzino della periferia. La si incontra infatti ancor'oggi ai margini di un grande viale del centro di Shumen. Fino al 1990 era conosciuto, non a caso, come Boulevard Lenin.

Novgrad - Lenin sul Danubio


Questo imponente Lenin di bronzo domina l'unica piazza di Novgrad, piccolo centro abitato che sorge, isolato, nelle immediate vicinanze del Danubio.

Il manufatto commemorativo venne inaugurato nel 1975, finanziato localmente tramite un prelievo del 2% sugli stipendi degli abitanti, deciso, naturalmente all'unanimità, dal consiglio comunale.

Il tempo sembra essersi fermato in questa cittadina: la retorica rigidità del gesto immortalata nel monumento si conforma quindi perfettamente ad un ambiente urbano rimasto, negli anni, immobile.

Nikolayevo - Lenin dimenticato nel cortile di una fabbrica

Questo busto di Lenin troneggiava su una base posta al centro del villaggio. Venne rimosso dopo il 1989; ora è custodito nel cortile di una fabbrica e viene mostrato come curiosità ai pochi turisti che passano.


Autore: Luca Ponchiroli


Per approfondire: Testimoni di pietra - Monumenti della Bulgaria socialista



Commenta questa notizia



Notizie

15.11.2017A Sofia un edit-a-thon Wikipedia sulla libertà di stampa
12.11.2017Bulgaria, svastiche su monumento sovietico a Plovdiv: Ambasciata russa chiede giustizia
10.11.2017La BERS rivede in rialzo la crescita dell’economia bulgara
07.11.2017La rivoluzione d’Ottobre nei monumenti bulgari
06.11.2017Importanti finanziamenti per lo sviluppo delle PMI
02.11.2017Sofia: Emanuela Degli Esposti e gli allievi della masterclass di arpa
01.11.2017Vice Primo Ministro bulgaro condannato per discorsi di odio contro i rom


Ambiente | Cronaca | Cultura | Economia | Esteri | Lavoro | Migrazioni | Politica | Sport
Speciali: Iraq | Libia | NATO | Basi USA | Unione Europea | Due operaie morte | 1989-2009
News Feeds: Italiano | Inglese | Bulgaro
Tutte le Notizie | Новини на Български | Parole Famose | RSS
    Notizie
  Temi
Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Esteri
Lavoro
Migrazioni
Politica
Sport

Speciali
Iraq
Libia
NATO
Basi USA
Unione Europea
Due operaie morte
1989-2009
Parole Famose

News Feeds
(rss)
Italiano
Inglese
Bulgaro

Media bulgari
(english)
BTA
Sofia News Agency
Sofia Globe

Новини на Български
 

 Tutte le Notizie | RSS


Home | Notizie | Forum | Club | Associazione | Annunci | Directory | Biblioteca | Meteo | Foto del giorno | Immagini | Parole famose | Cerca
Turismo | Hotel | Shop | Traduzioni | Appunti di Viaggio | Bulgari in Italia | Cartoline | Sondaggi | Dicono di noi | SocNet  Български English Русский Français Български (Автоматичен превод)
Contattaci Bulgaria-Italia