Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro

Subscribe
Share/Save/Bookmark
     




           Utente: non registrato, entra

Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on Google+   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
    Notizie


 
A Sofia un edit-a-thon Wikipedia sulla libertà di stampa
Bulgaria, svastiche su monumento sovietico a Plovdiv: Ambasciata russa chiede giustizia
La BERS rivede in rialzo la crescita dell'economia bulgara
La rivoluzione d'Ottobre nei monumenti bulgari
Importanti finanziamenti per lo sviluppo delle PMI
   
Tutte le notizie

    Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura
Arte in Bulgaria
Biblioteca
Cinema bulgaro
Lingua e cultura italiana
Storia della Bulgaria
Letteratura
Lingua Bulgara
Monasteri
Musica
Poesia
Teatro
Traci

Città e Località
Sofia
Plovdiv
Varna
Burgas
Koprivshtitza
Bansko
Borovets
Pamporovo

Economia
Agricoltura
Banche e Finanza
Energia
Fiere
Infrastrutture
Investimenti
Telecomunicazioni

Folklore
Cucina bulgara
Fiabe
Nestinari
PopFolk e Chalga
Valle delle Rose
Vampiri

Informazioni
Mappa
Inno Nazionale
Scheda Paese
Dizionario IT-BG

Notizie

Ambiente
Cultura
Cronaca
Economia
Esteri
Lavoro
Immigrazione
Politica
Sport

Bulgaria e ...
Iraq
Libia
NATO
Basi USA
Unione Europea
Monografie

Politica e Governo
Ambasciate
Ambasciata di Bulgaria
Ambasciata d'Italia
Istituzioni
Politica ed Elezioni
Legislazione italiana

Società
Bulgari in Italia
Diritti umani
Informazione
Radio Bulgaria
Sindacati
Sport
TV Bulgaria

Turismo
Alberghi
Appunti di Viaggio
Fai da te
Informazioni Valutarie
Montagna
Viaggio in Aereo
Viaggio in Auto
Viaggio in Bici
Viaggio in Camper

  


Vice Primo Ministro bulgaro condannato per discorsi di odio contro i rom

01.11.2017

Due giornalisti rom hanno vinto una causa contro un politico di estrema destra che tre anni fa tenne un discorso di odio al Parlamento. Il leader del Partito ultranazionalista Fronte Nazionale per la Salvezza della Bulgaria, Valeriy Simeonov, che è anche l'attuale vice primo ministro e presidente del Consiglio Nazionale per la Collaborazione in materia di integrazione delle minoranze, è stato condannato dal Tribunale Regionale di Burgas per un discorso di odio contro i rom. Ha tenuto questo discorso il 17 dicembre 2014, dalla tribuna dell'Assemblea Nazionale.

Questa è la dichiarazione per cui Simeonov è stato condannato:

"Indubbiamente, la maggior parte delle etnie gipsy vive ben al di là delle leggi, delle regole o delle più comuni norme di comportamento: semplicemente le leggi non si applicano nei loro confronti. Le tasse e le spese sono astrazioni che non capiscono. Le bollette di elettricità e acqua, nonché le assicurazioni sociali e sanitarie sono sostituite dalla convinzione di avere solo diritti. Non hanno alcun obbligo né responsabilità. Furti e rapine sono gli unici metodi che utilizzano per guadagnarsi da vivere. Violare la legge fa parte del loro normale comportamento. Il parto è un business redditizio a spese dello stato. Per loro, prendersi cura dei figli significa allevare minori per l'elemosina e la prostituzione. Insegnano ai loro figli come diventare ladri e come vendere droga. I baroni gipsy impongono uno stile di vita che contraddice gli standard di legalità della società bulgara. La Bulgaria è al centro di una crisi etnica. Nel nostro tormentato paese convivono due società inconciliabili tra loro che si escludono vicendevolmente. Da un lato abbiamo i poveri pensionati che pagano i loro debiti e si impiccano ad un cappio improvvisato agganciato al soffitto della loro casa, perché malati e senza soldi. Dall'altra parte abbiamo ladri aggressivi e stupratori che, mentre sono ubriachi, ricevono i loro benefici sociali mensili o i soldi che lo Stato dà loro per crescere i propri figli. La domanda è, quali sono le ragioni che rendono una parte dell'etnia gipsy una forza in grado di distruggere il nostro stato e la nostra legislazione? Perché persone che fino a 25 anni fa lavoravano e mandavano i loro figli a scuola e contribuivano alla creazione di beni pubblici durante il socialismo, ora sono diventate così arroganti, umiliati e crudeli? Queste persone si aspettano di essere pagate senza l'obbligo di lavorare. Vogliono incentivi per la salute anche quando non sono ammalate. Chiedono allo Stato soldi per crescere i loro figli per poi lasciarli giocare con i maiali nelle strade. Pretendono i benefici della maternità per donne che hanno istinti da prostitute da strada. Che cosa ha creato nei nostri scuri connazionali la convinzione che tutto è permesso, che hanno l'autorizzazione a fare ciò che vogliono e che tutti sono obbligati a nutrirli, vestirli e trattarli gratuitamente?"

Due giornalisti rom, Kremena Budinova e Ognian Isaev, hanno intentato una causa contro Simeonov. Il Bulgarian Helsinki Committee li ha rappresentanti in tribunale nell'ambito del programma legale dell'organizzazione.

La Corte ha rilevato che queste parole costituiscono persecuzione ai sensi della legge sulla protezione contro la discriminazione, in quanto "offendono la dignità della persona e creano un ambiente ostile, degradante, oltraggioso e offensivo. Chiunque appartenga all'etnia rom può subirne le conseguenze. Non è necessario che l'affermazione faccia riferimento all'intera comunità rom, perché sia pregiudizievole per la dignità di qualunque individuo che si definisca come rom".

A Simeonov è stato intimato di cessare con questo comportamento offensivo e di astenersi da ogni ulteriore forma di abuso in futuro. I ricorrenti non vogliono alcun risarcimento.

La decisione è soggetta ad appello.


Fonte: liberties.eu




Commenta questa notizia



Notizie

07.11.2017La rivoluzione d’Ottobre nei monumenti bulgari
06.11.2017Importanti finanziamenti per lo sviluppo delle PMI
02.11.2017Sofia: Emanuela Degli Esposti e gli allievi della masterclass di arpa
01.11.2017Vice Primo Ministro bulgaro condannato per discorsi di odio contro i rom
31.10.2017Conferenza: il patrimonio culturale tra eredità materiale e saperi
26.10.2017IDE in Bulgaria in drastico calo
23.10.2017L’arte della traduzione. Viaggio nelle traduzioni bulgare della letteratura italiana


Ambiente | Cronaca | Cultura | Economia | Esteri | Lavoro | Migrazioni | Politica | Sport
Speciali: Iraq | Libia | NATO | Basi USA | Unione Europea | Due operaie morte | 1989-2009
News Feeds: Italiano | Inglese | Bulgaro
Tutte le Notizie | Новини на Български | Parole Famose | RSS
    Notizie
  Temi
Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Esteri
Lavoro
Migrazioni
Politica
Sport

Speciali
Iraq
Libia
NATO
Basi USA
Unione Europea
Due operaie morte
1989-2009
Parole Famose

News Feeds
(rss)
Italiano
Inglese
Bulgaro

Media bulgari
(english)
BTA
Sofia News Agency
Sofia Globe

Новини на Български
 

 Tutte le Notizie | RSS


Home | Notizie | Forum | Club | Associazione | Annunci | Directory | Biblioteca | Meteo | Foto del giorno | Immagini | Parole famose | Cerca
Turismo | Hotel | Shop | Traduzioni | Appunti di Viaggio | Bulgari in Italia | Cartoline | Sondaggi | Dicono di noi | SocNet  Български English Русский Français Български (Автоматичен превод)
Contattaci Bulgaria-Italia