Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro

Subscribe
Share/Save/Bookmark
     




           Utente: non registrato, entra

Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on Google+   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
    Notizie


 
• Bulgaria: se essere un buon postino non basta
• Sofia: Conferenza sulla Proprietà intellettuale - progetto MAPPING
• Stage di polifonie bulgare tradizionali: Casperia, 6 e 7 maggio 2017
• Bulgaria: le aziende donano cibo senza pagare l'Iva
• Cresce il numero delle aziende italiane registrate in Bulgaria
•
   
Tutte le notizie

    Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura
• Arte in Bulgaria
• Biblioteca
• Cinema bulgaro
• Lingua e cultura italiana
• Storia della Bulgaria
• Letteratura
• Lingua Bulgara
• Monasteri
• Musica
• Poesia
• Teatro
• Traci

Cittΰ e Localitΰ
• Sofia
• Plovdiv
• Varna
• Burgas
• Koprivshtitza
• Bansko
• Borovets
• Pamporovo

Economia
• Agricoltura
• Banche e Finanza
• Energia
• Fiere
• Infrastrutture
• Investimenti
• Telecomunicazioni

Folklore
• Cucina bulgara
• Fiabe
• Nestinari
• PopFolk e Chalga
• Valle delle Rose
• Vampiri

Informazioni
• Mappa
• Inno Nazionale
• Scheda Paese
• Dizionario IT-BG

Notizie

• Ambiente
• Cultura
• Cronaca
• Economia
• Esteri
• Lavoro
• Immigrazione
• Politica
• Sport

Bulgaria e ...
• Iraq
• Libia
• NATO
• Basi USA
• Unione Europea
• Monografie

Politica e Governo
• Ambasciate
• Ambasciata di Bulgaria
• Ambasciata d'Italia
• Istituzioni
• Politica ed Elezioni
• Legislazione italiana

Societΰ
• Bulgari in Italia
• Diritti umani
• Informazione
• Radio Bulgaria
• Sindacati
• Sport
• TV Bulgaria

Turismo
• Alberghi
• Appunti di Viaggio
• Fai da te
• Informazioni Valutarie
• Montagna
• Viaggio in Aereo
• Viaggio in Auto
• Viaggio in Bici
• Viaggio in Camper

 MUSICA IN BULGARIA 
 Arte | Cinema | Cucina | Lingua | Letteratura | Musica | Politica | Storia | Sport | Turismo  

LA MUSICA POPOLARE

Recente è in Bulgaria lo sviluppo di una musica colta mentre ricco e antico è il patrimonio di musica popolare, conservatosi intatto, anzi accresciuto durante i secoli di dominazione turca. Basate sugli antichi modi o lad le canzoni bulgare, di cui oltre quarantacinquemila sono state oggi raccolte, presentano una grandissima varietà di ritmi e di metri, e sono tutte monodiche, tranne alcune a due voci appartenenti ad alcune regioni della Bulgaria occidentale. Più antiche devono considerarsi le canzoni fondate sull'intervallo di quarta; più vicine a noi, invece, quelle in cui l'intervallo di terza prevale e dove perciò si rivela l'influenza della melodia dell'Europa occidentale.

LA MUSICA COLTA: OTTOCENTO E PRIMA METÀ DEL NOVECENTO

Con la fine della dominazione turca, durata cinque secoli, comincia a svilupparsi anche in Bulgaria una produzione musicale colta, sia pur limitata all'inizio quasi esclusivamente alla musica corale, data la scarsa pratica strumentale esistente nel Paese. In campo vocale si distinguono particolarmente Dobri Hristov (1874-1941) e Panajot Pipkov (1871-1942); ma già questi, direttore del coro dell'Opera di Sofia, si fa anche apprezzare per alcuni gradevoli pezzi per pianoforte. L'affermazione di una scuola strumentale bulgara avviene però soprattutto ad opera di Georgi Atanasov, detto il Maestro (1881-1931), che scrive nel 1912 la prima sinfonia bulgara, e che è inoltre considerato il fondatore del melodramma nazionale. Inizia gli studi a Bucarest e li perfeziona poi a Pesaro con Mascagni; rimane perciò influenzato dalla scuola verista italiana, rivolgendosi in seguito al folklore nazionale. Scrive due opere teatrali, Borislav (1910) e Gergana (1917), che è il suo capolavoro, e diverse operette, fra cui Il mulino abbandonato, Per gli uccellini, La sorgente della Samodiva.

Dopo la prima guerra mondiale si nota la tendenza a svincolarsi sempre più dal folklore nazionale per dar luogo ad una produzione aggiornata quanto più possibile alle contemporanee esperienze della musica europea. Sopra tutti i compositori di questa generazione si distingue Ljubomir Pipkov (1904-1974), figlio di Panajot, che ha studiato a Parigi con Dukas, Lefébure e D'Indy, ed è autore di varia musica sinfonica corale e da camera oltre che delle opere I nove fratelli di Jana (1937) e Momchil (1948).

Dopo la seconda guerra mondiale una fiorente scuola di composizione si è venuta formando al Conservatorio di Sofia, attorno alla personalità di Pancho Vladigherov (1899-1978), pianista e direttore d'orchestra oltre che insegnante ed autore dell'opera Zar Kalojan (1936), del balletto La leggenda del lago, e di diversa musica sinfonica e da camera.


PROFILI


LA PRODUZIONE DELL'ORIENTE - Un'interpretazione della musica popolare bulgara

di Vesa Kurkela (Trad. di Valerio Guagnelli Scanzani)

0.  Introduzione
1.  Retroterra: il nazionalismo monoetnico e  il pop-narodna jugoslavo
2.  La produzione dell’oriente
3.  Stilemi orientali nei maggiori successi Folkpop bulgari: le due correnti principali
4.  Miti e stereotipi orientali
5.  Conclusione: popolaritΰ dello stile orientale
6.  Riferimenti

LINKS MUSICALI



Home | Notizie | Forum | Club | Associazione | Annunci | Directory | Biblioteca | Meteo | Foto del giorno | Immagini | Parole famose | Cerca
Turismo | Hotel | Shop | Traduzioni | Appunti di Viaggio | Bulgari in Italia | Cartoline | Sondaggi | Dicono di noi | SocNet  Български English Русский Franηais Български (Автоматичен превод)
Contattaci Bulgaria-Italia