Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro

Subscribe
Share/Save/Bookmark
     




           Utente: non registrato, entra

Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on Google+   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
    Notizie


 
Theodosii Spassov al Mittelfest - sabato 22 luglio 2017
Aeronautica Militare Italiana rinforza la Difesa Aerea Bulgara nella missione "Bulgarian Horse"
160 nuovi posti di lavoro saranno creati da due nuove società
Nel giugno 2018 Lili Ivanova in concerto a Milano
Andrea De Sica al Burgas Film Festival
   
Tutte le notizie

    Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura
Arte in Bulgaria
Biblioteca
Cinema bulgaro
Lingua e cultura italiana
Storia della Bulgaria
Letteratura
Lingua Bulgara
Monasteri
Musica
Poesia
Teatro
Traci

Città e Località
Sofia
Plovdiv
Varna
Burgas
Koprivshtitza
Bansko
Borovets
Pamporovo

Economia
Agricoltura
Banche e Finanza
Energia
Fiere
Infrastrutture
Investimenti
Telecomunicazioni

Folklore
Cucina bulgara
Fiabe
Nestinari
PopFolk e Chalga
Valle delle Rose
Vampiri

Informazioni
Mappa
Inno Nazionale
Scheda Paese
Dizionario IT-BG

Notizie

Ambiente
Cultura
Cronaca
Economia
Esteri
Lavoro
Immigrazione
Politica
Sport

Bulgaria e ...
Iraq
Libia
NATO
Basi USA
Unione Europea
Monografie

Politica e Governo
Ambasciate
Ambasciata di Bulgaria
Ambasciata d'Italia
Istituzioni
Politica ed Elezioni
Legislazione italiana

Società
Bulgari in Italia
Diritti umani
Informazione
Radio Bulgaria
Sindacati
Sport
TV Bulgaria

Turismo
Alberghi
Appunti di Viaggio
Fai da te
Informazioni Valutarie
Montagna
Viaggio in Aereo
Viaggio in Auto
Viaggio in Bici
Viaggio in Camper

 BULGARIA: IL SETTORE ENERGETICO 
Nel ’95 la dipendenza energetica del paese, cioè il rapporto tra produzione e consumo lordo energetici, è stata pari al 46,31%; inoltre essa è in aumento costante dal ’91 (40,11%). Il settore energetico sarà interessato fino al 2001 ad un piano di ristrutturazione approvato dal governo a settembre ’98 che prevede fra l’altro la chiusura degli impianti di estrazione del carbone non efficienti. I prezzi dell’energia elettrica e del riscaldamento verranno progressivamente aumentati (sono previsti in tutto 5 aumenti). Il piano prevede sul periodo ‘98-2001 un impegno pari a 946 milioni di dollari.

Per quanto concerne l’energia elettrica la dipendenza dalle importazioni è bassa (nel ’95 è stata pari al 4,5% dei consumi totali) e la produzione è in aumento: nel ’96 sono stati prodotti 42,71 miliardi di KW (un aumento del 2,2% rispetto al ’95). La Compagnia Elettrica Nazionale ha presentato un programma di investimenti per 370 milioni di dollari per rafforzare la rete di distribuzione e produzione del paese entro la fine del ’98, di cui 80-120 milioni dovrebbero essere investiti nell’anno; entro luglio ’99 dovrebbe essere finalizzata la prima fase della sua privatizzazione grazie alla società di investimento Credit Swiss First Boston.

L’impianto nucleare di Kozodluj ha coperto nel ’96 circa il 42,1% della produzione di energia elettrica con una produzione di 18 miliardi di KWh; un consorzio franco-tedesco vede coinvolte la tedesca Siemens e la Francese Framatome nell’ammodernamento, il cui programma (costo previsto: 300 milioni di dollari) doveva partire entro la fine del ’98, dei reattori 5 e 6; a settembre ’96 il terzo reattore è rientrato in funzione dopo interventi di ammodernamento che sono durati otto mesi. I reattori 1 e 2 di Kozodluj dovrebbero, secondo il parere delle ultime commissioni di sicurezza dell’UE, essere chiusi tra il 2004 ed il 2006 mentre il 3 e 4 tra il 2008 ed il 2012; questa posizione dell’UE, per la quale Kozodluj è un impianto che comunque non può garantire adeguati livelli di sicurezza, trova forti resistenze nel governo bulgaro, confortate dai pareri di società operanti nel settore; la Siemens ha ad esempio dichiarato che l’unità 2 potrebbe operare fino al 2009. La parte di energia elettrica di origine nucleare dovrebbe passare al 38,6% nel 2.000 ed al 32,6% nel 2010 ma c’è comunque la necessità di nuovi 600 mW di capacità generativa (nuovo reattore a Kozodluj o il completamento di Belene). A giugno’98 la IAEA aveva approvato un documento in cui si afferma che l’impianto soddisfa i criteri tecnici per la sicurezza. Nella seconda centrale nucleare a Belene, i cui lavori di costruzione erano stati interrotti nel ’90, i lavori di costruzione per un primo reattore sono condizionati alla conclusione di un accordo con la controparte russa.

La capacità generatrice delle centrali idroelettriche ammontava a metà ’97 a circa 2 miliardi di KW, pari al 40% del potenziale. Vi è la possibilità reale di costruire centrali di dimensioni medio piccole (da i 10 a 50 MW) per una capacità generatrice di circa 0,3 miliardi di KW ed una serie di micro centrali per 200 miliardi di KW complessivi. Le centrali termoelettriche esistenti necessitano un upgrading che sarà facilitato dal prestito di 220 milioni di dollari concesso dalla Banca Mondiale; a giugno ’98 era stato annunciato un tender per la riabilitazione di tre unità della centrale di Varna mentre due imprese americana e inglese avevano espresso interesse per la centrale di Maritsa Iztok.


milioni di tonnellate Petrolio Gas Carbone Elettricità Altro Totale
Produzione primaria 0,0 0,0 4,6 4,8 0,2 9,6
Importazioni 8,0 3,8 2,4 0,5 0,0 14,7
Consumo finale 4,8 2,6 2,0 2,7 0,2 12,3

Bilancia energetica 1997 (tonnellate equivalenti di petrolio)


La Bulgaria possiede inoltre importanti giacimenti di carbon bruno e riserve di antracite. L’importazione di carbone per l’industria metallurgica e la generazione di energia copre circa il 33% del consumo. A metà ‘95 la Commissione incaricata della regolamentazione del settore energetico statale ha approvato un piano di sviluppo fino al 2010 che prevede l’aumento della produzione dai 28,7 milioni di tonnellate del ’94 a 35 milioni per la fine del programma.

Relativamente al petrolio ed al gas naturale la dipendenza dalle importazioni è alta, in quanto la produzione copre meno dell’1% del consumo totale ed è in continua diminuzione; tuttavia per quanto concerne il gas naturale se verranno sfruttati i giacimenti presso il Capo Galata sul Mar Nero, scoperti dalla Texaco e da novembre ’98 utilizzati da una joint venture bulgaro-statunitense (la Petreco S.a.r.l. detiene il 65%), la copertura del consumo domestico potrebbe salire entro il 2.000 al 7%. La Bulgaria infatti dipende totalmente dalla Russia per i circa 6,5 miliardi di metri cubi consumati annualmente. Gli effetti del cambiamento di governo intervenuto lo scorso anno si sono fatti sentire anche nel settore energetico con la polemica, iniziata nella seconda decade di ottobre del ’97, in merito alle negoziazioni per modalità e termini della fornitura (l’accordo tra la russa Gazprom e la bulgara Bulgargas prevede la fornitura per un periodo minimo di 10 anni estensibili a 15) di gas naturale russo tra la Gazeksport (braccio commerciale della russa Gazprom e la Bulgargas). L’accordo è stato firmato ad aprile del ’98 ed è divenuto operativo da giugno dopo la ristrutturazione di Topenergy la ex joint-venture russo-bulgara che oltre alla stessa Bulgargas vedeva la partecipazione del discusso gruppo Multigroup e di Overgas con due quote del 16,5%.

Sono stati individuati sinora 6 giacimenti di gas naturale commercialmente sfruttabili che potrebbero coprire tra il 15% ed il 20% della domanda del paese. Fino ad oggi sono stati investiti da parte di imprese straniere circa 140 milioni di dollari per attività esplorative ma solo la Texaco (che a fine ’96 aveva investito 35 milioni di dollari) ha trovato nei pressi di Varna (Capo Galata) un giacimento di gas naturale a 1.036 metri sotto il livello del mare potenzialmente sfruttabile da un punto di vista commerciale. A fine settembre ’96 erano iniziate le perforazioni per una valutazione definitiva. La Legge per le concessioni recentemente adottata è stata aspramente criticata in quanto non garantisce alla compagnia che ha implementato le operazioni di esplorazione il diritto a svolgere l’attività estrattiva; per ottenere la concessione di estrazione è prevista infatti una seconda gara di appalto.

Per quanto riguarda le infrastrutture, in seguito all’accordo russo-bugaro dell’aprile del ’97, la joint-venture russo-bulgara Topenergy, la russa Gazprom ed un gruppo di imprese e banche bulgare sono impegnate nello sviluppo di un gasdotto che da Yamal (Siberia), passando per l’Ucraina e la Bulgaria, dovrebbe fornire circa 115 milioni di metri cubi di gas nei prossimi 15 anni all’area dell’Europa sud-orientale (Turchia, Grecia, Albania, Serbia e Macedonia). La Bulgaria dovrebbe divenire nel prossimo futuro un importante nodo per lo stoccaggio e la distribuzione di gas naturale e la capacità deve arrivare a 30 miliardi di metri cubi di gas. La Bulgargas ha annunciato ad ottobre ’98 un piano di investimento per 400 milioni di dollari per le linee di transito con Russia, Turchia, Grecia e Macedonia che entro il 2001 aggiungerebbe 186 km alla rete attuale di 2.200 km di oleodotti, 685 dei quali di transito.

Vi sono infatti almeno due progetti che prevedono il transito sul territorio del paese: il primo prevede la costruzione di un gasdotto Iran - Turchia - Bulgaria - Romania - Ungheria - Slovacchia - Germania che, secondo la compagnia inglese Penspan, sarebbe lungo 4.800 km (680 km sul territorio bulgaro) e costerebbe 12 milioni di dollari. Il secondo progetto concerne un gasdotto tra il Turkmenistan e l’Europa Occidentale e utilizzerebbe l’attuale gasdotto greco-bulgaro. Il gasdotto, lungo 3.800 km, si estenderebbe da Shatlik (Turkmenistan orientale) ed attraverserebbe Iran, Turchia, Bulgaria e Germania. La Shell International Gas Ltd. aveva firmato a settembre ’98 un memorandum per uno studio di fattibilità.

Lo sviluppo delle attività nel ramo saranno anche influenzate dalle ricadute dell’attuazione del progetto per la costruzione di un oleodotto di 920 km in cui è impegnata la joint-venture bulgaro-macedone-albanese AMBO. L’oleodotto trasporterebbe tra i 600 ed i 650mila barili al giorno (400 milioni di tonnellate all’anno) di petrolio grezzo russo, azero e del Kazakhstan al porto di Burgas e poi a quello albanese di Valona. Il progetto, completo di studi di fattibilità e tracciato, e valutato in 850 milioni di dollari, è stato presentato a settembre ’97 e la costruzione dovrebbe concludersi entro il settembre del 2000. L’oleodotto Burgas-Alessandropoli, bloccato fino a settembre ’96 per il disaccordo sulle quote azionarie tra Bulgaria (25%), Russia (50%) e Grecia (25%), aveva visto ad ottobre’96 la sottoscrizione del protocollo per lo studio, la progettazione e la costruzione. A gennaio del ’97 le tre parti si erano dichiarate pronte a formare la joint-venture che si doveva chiamare TransBalkanNeft. Il petrolio russo verrebbe trasportato con tankers dal porto russo di Novorosslisk a quello di Burgas. La russa Gazprom, tre compagnie greche e compagnie bulgare (ma non si può escludere la futura partecipazione di imprese giapponesi ed americane) erano interessate al progetto di costruzione (il cui costo si situerebbe attorno ai 690 milioni di dollari) dell’oleodotto, che si svilupperebbe per 285 km (nella versione bulgara in cui la sezione bulgara sarebbe lunga 166 km) e avrebbe una capacità annua di 35 milioni di tonnellate. A metà maggio ’98 la parte russa attraverso il presidente della Gazprom aveva avanzato critiche di base al progetto; dubbi anche da parte greca. A fine ’98 sono state selezionate per l’indagine sul progetto le società Brown & Root e ILF.

Fonte: Task Force Balcani - Ottobre 1999


AGGIORNAMENTI

12.09.2016Bulgaria, vice premier lancia allarme: "trovare subito soldi per risarcire la Russia"
01.09.2016Bulgaria, presentazione delle opzioni per il hub del gas "Balkan"
12.08.2016Stanziamenti europei per la costruzione di elettrodotto in Bulgaria
07.08.2016La mobilità elettrica in Bulgaria
02.04.2016Bulgaria: dal 1 aprile il prezzo del gas diminuito del 23%
09.03.2016Bulgaria: Esplorazione gas offshore Mar Nero
09.01.2016Bulgaria: energia, commercio e terrorismo al centro del dialogo con l’Iran
31.12.2015Overgas Bulgaria nega che le forniture di gas russo siano a rischio
10.12.2015Bulgaria: liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica
17.10.2015Inaugurazione impianto trattamento rifiuti di Sofia
30.08.2015Bulgaria, ripartono le trivellazioni nel Mar Nero?
31.05.2015Sicurezza energetica in Europa orientale, lanciato il progetto "Eastring"
29.04.2015Al via gasdotto Grecia – Bulgaria (IGB)
28.04.2015Accordo sul gas. La diversificazione per i Balcani orientali passa da Baku
16.03.2015Bulgaria: l’occasione perduta di South Stream per il settore energetico
25.02.2015Sicurezza energetica UE: Bulgaria in primo piano
10.02.2015Rinnovabili in Bulgaria: i paradossi del successo
12.01.2015Bruxelles: Boyko Borissov incontra i commissari per la Programmazione finanziaria e l’Unione energetica della UE
06.12.2014Bruxelles: South Stream può andare avanti ma secondo le regole UE. Mosca sarà d’accordo?
03.12.2014Le reazioni bulgare alla presa di posizione di Putin sul progetto “South Stream”
26.11.2014La centralità della Bulgaria nelle strategie eurasiatiche della Russia
18.11.2014La nave italiana Saipem 7000 realizzerà la sezione offshore del South Stream
01.11.2014Serbia-Bulgaria: progetto di interconnessione del gas può ottenere ulteriori fondi
03.10.2014Gasolio adulterato: dalla Bulgaria a Caserta - La tratta dell'oro nero
01.10.2014Bulgaria: aumento dei prezzi dell'energia a pochi giorni dalle elezioni
17.09.2014Serbia: a ottobre comincerà la costruzione del South Stream
10.09.2014La guerra del gas: la Bulgaria al centro del braccio di ferro tra Russia e UE
03.09.2014Bulgaria: revocata tassa 20% sui ricavi da impianti fotovoltaici ed eolici
31.08.2014Bulgaria: istituito Consiglio energetico
25.08.2014Bulgaria e Turchia discutono la costruzione di un gasdotto comune
18.08.2014Il gas bulgaro potrebbe far rivivere il South Stream
08.08.2014Sanzioni alla Russia: gli effetti sul Sud Est Europa
05.08.2014La Bulgaria non darà il via libera a "South Stream" senza il consenso UE
10.07.2014South Stream: in Bulgaria solo uno stop momentaneo
20.06.2014Daniela Bobeva: senza il gas russo la Bulgaria può resistere 3-4 mesi
14.06.2014Chi ha sabotato il gasdotto South Stream
10.06.2014South Stream: reazioni bulgare, americane, serbe e russe
09.06.2014Gas: Ue, Sofia e gli amici russi
05.06.2014La posizione della Bulgaria sulle questioni riguardanti il South Stream
31.05.2014Bulgaria, scintille su South Stream
10.04.2014Bulgaria: la lunga battaglia tra Nabucco e South Stream
30.03.2014South Stream: la Commissione Europea domanda chiarimenti a Sofia
19.03.2014A Kladnica la migliore casa passiva della Bulgaria
14.02.2014Bulgaria, in primavera il via ai lavori di costruzione di "South Stream"
07.02.2014Bulgaria: ultimi aggiornamenti sul settore energetico
18.01.2014La posizione bulgara sul gas di scisto è irremovibile
18.12.2013Bulgaria: centrale nucleare di Kozloduy
02.12.2013Serbia: il costo politico del gas russo
04.09.2013South Stream Bulgaria: approvata valutazione impatto ambientale (VIA)
23.08.2013Romania-Bulgaria: progetti bilaterali
16.05.2013Azione d'intervento per il clima: la Commissione europea organizza dibattiti pubblici
30.03.2013Smaltimento dei rifiuti radioattivi della Bulgaria, dall'Ue arriva l'ok al piano per la centrale di Kozloduy
15.03.2013Anche Slovenia e Bulgaria sono vittime della strategia dell'UE della "terra bruciata"
14.03.2013Bulgaria: approvati emendamenti legge sull’efficienza energetica
10.03.2013La Bulgaria abbandona l'oleodotto voluto dalla Russia
19.02.2013Bulgaria, l'elettricità fulmina il governo Borisov
17.02.2013Bollette lievitate a dismisura e la Bulgaria scende in piazza contro il caro-elettricità
30.01.2013Bulgaria, dopo il referendum il nucleare a Belene in sospeso
28.01.2013Bulgaria, fallito referendum pro-nucleare: affluenza a poco più del 20%
24.01.2013Nucleare, in Europa si sceglie di nuovo: il referendum dimenticato della Bulgaria è alle porte
19.01.2013Rai3-Bulgaria: referendum sul nucleare ed antica città di Provadia ad "EstOvest"
07.01.2013Bulgaria e Serbia avviano una partnership energetica
15.11.2012“Gazprom” e Bulgaria hanno preso la decisione definitiva sul “South Stream”
10.11.2012Gli accordi sul gas con Sofia: un finale difficile
10.11.2012Gazprom nei Balcani via South Stream
01.11.201236 borse di mobilità nel settore energia - progetto You EnEf
29.09.2012Borissov ad Euronews: "Bulgaria nodo strategico del gas europeo. L'Ue ci dia fiducia"
26.09.2012Energia: Bruxelles contro Gazprom, Davide contro Golia
24.09.2012Plovdiv: Fiera Tecnica Internazionale dal 24 al 29 settembre
24.09.2012Apertura filiale di Care-Energy a Sofia
21.09.2012Settore energie rinnovabili: in vigore nuova tassa per accesso alla rete
04.09.2012Bulgaria: con Bruxelles non si arriva a fine mese, Sofia attratta dalle sirene russe
25.08.2012Energia: movimenti nel mercato delle energie rinnovabili in Bulgaria
23.08.2012Energia: concessioni per il gas naturale nel Mar nero ed investimenti nelle rinnovabili
04.07.2012Bulgaria: tariffe preferenziali settore energia rinnovabile
26.06.2012Il "divide et impera" energetico di Mosca è sempre più pressante
12.04.2012Bulgaria: pubblicate le modifiche alla Legge sulle energie rinnovabili
29.03.2012La Bulgaria abbandona il progetto nucleare di Belene
16.03.2012Inaugurato il più grande impianto fotovoltaico in Bulgaria
13.03.2012Gas di scisto: una fonte di energia senza rischi?
08.03.2012Scienziati bulgari ricavano combustibile dai rifiuti
05.03.2012Bulgaria: emendamenti alla legge sulle fonti rinnovabili
17.02.2012"Nabucco" e "Southstream" – la lotta continua
10.02.2012USA–Bulgaria: l’importanza dell’indipendenza energetica
06.02.2012Burgas-Aleksandropolis in ibernazione
29.01.2012Technip Italia, commessa in Bulgaria da Lukoil
20.01.2012Parlamento bulgaro vota contro la fratturazione idraulica
03.01.2012Guerra energetica: la Russia apre il fronte sud-orientale
05.12.2011South Stream sempre più prioritario
23.11.2011Serbia: interconnessione di gas con la Bulgaria
07.10.2011Un nuovo contenzioso Russia-Bulgaria
16.06.2011Energia nucleare: Memorandum tra la Energy Holding Bulgaria (BEH) e la Westinghouse
04.06.2011Bulgaria: avvierà i lavori per il South Stream nel Mar Nero
17.03.2011Nucleare in Bulgaria, tempo di scelte
09.02.2011Anche Rosatom abbandona il pasticcio nucleare bulgaro di Belene?
10.01.2011Un nuovo obiettivo per il consumo energetico nella UE
21.12.2010La Bulgaria redige gli standard nazionali per l'edilizia sostenibile
01.12.2010Sofia: vertice Romani-Borisov su cooperazione
30.11.2010Energia: siglato accordo a Sofia per bretella gasdotto Itgi
13.11.2010Putin a Sofia
12.10.2010Energie rinnovabili I sindaci in Bulgaria salgono in cattedra
01.10.2010Bari - Fiera Tecnica Internazionale di Plovdiv - Avviata la collaborazione con la Bulgaria
24.09.2010Workshop sulle opportunità nel mercato bulgaro nel campo dell'ambiente
06.09.2010Gasdotto Nabucco: la Commissione si rallegra per il profondo impegno delle istituzioni finanziarie
04.03.2010Edison, BEH e DEPA: intesa per costruzione gasdotto Grecia-Bulgaria (IGB)
18.02.2010Europa: si pensa ad un deposito unico per le scorie nucleari (più quelli di Francia, Inghilterra...)
16.02.2010Paesi europei e obiettivi 2020 sulle rinnovabili
16.02.2010Gas: Miller (Gazprom) incontra presidente bulgaro su South Stream
03.02.2010Nabucco: Bulgaria, parlamento Sofia ratifica accordo
14.12.2009UE: Visita Van Rompuy a Sofia, incontra dirigenti
13.12.2009Questione energetica: intervista al primo ministro bulgaro Bojko Borissov
26.11.2009Potenziamento del risparmio energetico in Bulgaria
05.11.2009Programma fonti di energia rinnovabili del comune di Sofia
21.10.2009I generali della guerra del gas si preparano alla battaglia più dura
20.10.2009Nuova fabbrica di pannelli fotovoltaici
19.10.2009Crescita dell’interesse degli investitori verso le fonti rinnovabili
16.10.2009Inaugurato il primo parco eolico di Enel
14.10.2009Italia-Bulgaria: domani Berlusconi a Sofia, risalto sui media
06.10.2009Enel Green Power esporta l'eolico in Bulgaria
29.09.2009Partecipazione alla fiera tecnica autunnale di Plovdiv 2009
27.09.2009Bulgaria: la crisi è l'energia
24.09.2009Bulgaria: l'Italia alla fiera della meccanica di Plovdiv
21.09.2009Contrordine (ex)compagni: pace energetica tra Bulgaria e Russia
18.09.2009La Bulgaria disposta a vendere ai russi il 30% della sua centrale nucleare "non necessaria"
16.09.2009Fiera del Levante: la Puglia leader nel fotovoltaico
04.09.2009Dal 1 settembre 2009 eliminate dal mercato le lampade ad incandescenza da 100 watt
30.07.2009Il governo di destra della Bulgaria non vuole più la centrale nucleare di Belene
23.07.2009Accordo Edison, BEH e DEPA per la costruzione del gasdotto tra Bulgaria e Grecia
15.07.2009Play to stop: Ue e Mtv insieme per mobilitare i giovani contro i cambiamenti climatici
14.07.2009Gas, accordo per il Nabucco
13.07.2009È nato ufficialmente il progetto Nabucco
25.06.2009Firmato in Russia l’accordo per Iujen Potok (South Stream)
25.05.2009Sofia: Perrault firma la Cittadella del Governo
19.05.2009Enel: Completata ristrutturazione centrale Maritza East 3
15.05.2009Gas: Putin, serve ''passo supplementare'' per South Stream
06.05.2009Accordo raggiunto per Iujen Potok/South Stream/
30.04.2009Nabucco vs. South Stream
29.04.2009Gas: la Russia corteggia la Bulgaria per contrastare il progetto Nabucco
24.04.2009L’Europa fa proseliti alla conferenza sul gas
31.03.2009La Bulgaria in transizione energetica
19.03.2009Energia: Dopo la Russia anche la Germania non "suonerà" il Nabucco
17.03.2009Bulgaria: ENEL realizzer due parchi eolici sul mar Nero
05.03.2009Bulgaria: Enel ha concluso il progetto di ammodernamento della Maritza East 3
23.02.2009Energia: ministri Ue non trovano accordo su fondi per progetti chiave
16.02.2009Bulgaria: Investimenti per l’Energia eolica
11.02.2009Geotermia, in Europa un potenziale ancora tutto da scoprire
02.02.2009Quando l'energia rima con solidarietà
29.01.2009Balcani: UE sostiene i gasdotti per la Bulgaria e la Grecia
23.01.2009Bulgaria: Parlamento approva piano accensione reattori nucleari
23.01.2009Bulgaria: Parlamento approva piano accensione reattori
14.01.2009Putin riceve bulgari, slovacchi e moldavi
14.01.2009Bulgaria: l'industria soffre per la crisi del gas russo
13.01.2009Bulgaria: premier, oltre gelo danni ingenti a economia
12.01.2009Gas: Bulgaria, opposizione accusa e chiede dimissioni
12.01.2009Accordo Russia-Ucraina sul gas: un passo avanti e due indietro
10.01.2009Il gas divide "vecchia" e "nuova" Europa
08.01.2009A secco
07.01.2009La crisi del gas colpisce la Bulgaria
05.01.2009Russia: Gazprom riduce gas anche verso i Balcani
02.01.2009Bulgaria, minacce di morte ai critici del nucleare
17.12.2008Macedonia e Bulgaria unite in energia e infrastrutture
16.12.2008Energia: Bulgaria; accordo per parco eolico, maggiore paese
13.11.2008Bulgaria: ENEL vuole produrre energia da fonti rinnovabili nel paese
24.10.2008Bulgaria: parchi eolici da 170 MW entro fine anno
14.10.2008Un futuro da Mar Nero
30.09.2008Bulgaria: presto la nuova holding energetica
29.09.2008Si apre oggi la Fiera Internazionale Tecnica di Plovdiv
19.09.2008Bulgaria: inaugurato il più grande terminal per oli raffinati sul Mar Nero
04.07.2008Bulgaria: Enel e Ciccolella Group investiranno 150 milioni di euro nella coltivazione di rose
26.06.2008Bulgaria: governo pensa costruzione nuovi reattori nucleari
26.05.2008Il nucleare e il terremoto, dalla Cina alla Bulgaria, passando per Bnp Paribas
26.03.2008Col cuore e con la testa
13.03.2008Lazio: Politiche energetiche sostenibili
27.02.2008Bulgaria: energia elettrica, discussioni sulla privatizzazione di Toploficatzia Sofia
13.02.2008Kozloduy "reloaded"
31.01.2008Bulgaria: credito BERS e finanziamenti a fondo perduto per l'efficienza energetica
22.01.2008Il ponte
21.01.2008Nucleare: Bulgaria; abbiamo scelto energia atomica, premier
18.01.2008Eni: firma dell'accordo Bulgaria-Russia gasdotto South Stream
11.12.2007La nostalgia del nucleare per Eni ed Enel e la nuova pista bulgara
15.11.2007Greenpeace protesta contro la politica nucleare dell'Enel in Europa Orientale
25.10.2007Il freddo inverno nucleare di Enel
30.07.2007Bulgaria: licenza per la fornitura di gas naturale alla Burgasgas
12.06.2007Bulgaria: Enel investe 286 milioni di euro
22.02.2007Un oleodotto tutto Ortodosso
02.02.2007Romania: cuore energetico del sud-est?
20.12.2006Energia elettrica, la Bulgaria protesta
18.12.2006Gas: intesa Gazprom e Bulgaria su graduale adeguamento prezzi
14.11.2006Centrale nucleare di Belene: il ritorno della Russia
20.10.2006CRBM: Unicredit e Deutsche Bank escono dal nucleare bulgaro
17.10.2006Bugie bulgare sul nucleare di Kozlodui
16.10.2006CRBM: no a finanziamento Unicredit a centrale nucleare bulgara
12.10.2006Record di visitatori per "Centrali Aperte" in Bulgaria
11.10.2006Bulgaria: stampa denuncia grave incidente centrale nucleare
09.10.2006Bulgaria: progetti energetici locali di aziende italiane
12.09.2006Bulgaria: aumento tariffe elettriche da ottobre
05.06.2006Bulgaria: impegno a smantellare due vecchi reattori nucleari
27.02.2006Bulgaria: VIII seminario sulla partecipazione privata ai servizi idrici
06.01.2006Gas, Bulgaria respinge proposta Gazprom di aumentare tariffe
07.12.2005Bulgaria: per la bassa efficienza energetica si perde mezzo miliardo di euro l'anno
26.08.2005Energia pulita? Non proprio
16.08.2005Bulgaria: Lipu, con eolico a rischio 1,5 mln uccelli
04.08.2005Bulgaria: finanziamento BERS destinato a progetti energetici
01.07.2005Sulle tracce dell'oro nero
18.05.2005Bulgaria: in corso 12 progetti di riduzione delle emissioni di gas serra
01.04.2005Bulgari in bolletta
30.03.2005L'italiana AMGA investe 2,3 milioni di euro per gasificazione città di Shumen
03.03.2005Fumi e gas sulla via della Bulgaria verso l’UE
07.01.2005Società di Varna costruisce prima centrale eolica nel paese
22.12.2004Belene: da lager a centrale nucleare
20.10.2004Bulgaria: approvati dal programma Phare sei progetti per il nucleare per 7 milioni di euro
28.09.2004Il governo bulgaro cerca costruttore per centrale nucleare di Belene
10.09.2004Bulgaria: investimenti nel settore energetico entro il 2007
01.07.2004Bulgaria: forti aumenti di luce, gas e riscaldamento
25.11.2003Bulgaria in Europa col nucleare?
18.11.2003Nucleare: ministri litigano su chiusura 2 reattori
18.06.2003Bulgaria: radiazioni criminali
11.06.2003Verranno privatizzate le società per la distribuzione elettrica
08.05.2003Enel diventa azionista di maggioranza del progetto Marica Iztok 1
03.04.2003Bulgaria: il nucleare allontana l’UE
08.03.2003Collaborazione con la Russia nel settore energetico
06.03.2003ENEL produzione diventa proprietaria di Marica-Iztok 3. Un affare da 580 milioni di euro
24.01.2003Bulgaria: AMIU di Genova punta ad Est attraverso Italeko
14.01.2003Bulgaria: integrazione UE sotto l’ombra dei reattori
31.12.2002Chiuso primo reattore obsoleto centrale Kozloduj
19.12.2002Nucleare: riparte costruzione centrale Belene
09.12.2002Romania-Bulgaria: accordo di cooperazione per energia
19.11.2002Bulgaria-UE: chiude capitolo energia, accordo su Kozlodui
10.10.2002Aziende USA cercano partner per lavori Maritza Est
27.09.2002Bulgaria: nucleare o UE?
26.09.2002Nucleare: Bulgaria chiede a UE rinvio chiusura reattori
30.08.2002Nucleare: Bulgaria tentenna su chiusura reattori Kozloduj
02.08.2002Bulgaria: BERS finanzia maxi centrale elettrica
28.07.2002L'Amga "sbarca" sul Mar Nero
16.07.2002Le Ong contro il sostegno Sace al nucleare in Romania
11.07.2002Nuove richieste di connessione alla rete Elettrica dell’Europa
18.06.2002Investimenti e rincari nel settore idrico
14.06.2002È cominciata la battaglia per i corridoi petroliferi
11.06.2002Amga in Bulgaria con gas, acqua e luce
04.06.2002BERS, 30 milioni di euro a Toplofickacia Sofia
17.04.2002Bulgaria: deciso processo liberalizzazione settore energia
15.04.2002In Bulgaria si riapre il dibattito sull’energia nucleare
11.04.2002Chiesta dalla UE la chiusura della centrale nucleare di Kozloduj
14.03.2002Enel punta a uno sviluppo nei Balcani
06.02.2002Bulgaria: accordo con Russia e Grecia per oleodotto
27.12.2001BERS finanzia la ristrutturazione del settore elettrico in Bulgaria
11.01.2001Fondi Europei: parte il programma ISPA
15.12.2000Bulgaria: progetto idroelettrico ENEL HIDRO per fiume Arda
22.11.2000Elettricità: il ruolo della Bulgaria e la liberalizzazione dei mercati
09.11.2000Bulgaria: investitori cercasi per strada e impianto energia
19.08.2000Bush jr. e il petrolio
05.08.2000L’ENEL mette le mani sulla produzione di energia elettrica in Bulgaria?
30.05.2000Air Liquide si espande in Europa centrale
21.02.2000Energia: AES (USA) 750 mln dollari per centrale in Bulgaria
02.02.2000Edilizia: Salini, accordo per rifiuti, acqua e gas in Bulgaria
19.07.1999Bulgaria: prestito BEI per rete ferroviaria e impianti idrici
29.05.1999La Bulgaria e la Gazprom
25.06.1998Europa dell'est: il ricatto nucleare
30.11.1997Kostov: "Basta con il gas russo!"

ECONOMIA - Agricoltura | Banche e Finanza | Energia | Investimenti | Trasporti | Telecom


 Arte | Cinema | Cucina | Lingua | Letteratura | Musica | Politica | Storia | Sport | Turismo  

Home | Notizie | Forum | Club | Associazione | Annunci | Directory | Biblioteca | Meteo | Foto del giorno | Immagini | Parole famose | Cerca
Turismo | Hotel | Shop | Traduzioni | Appunti di Viaggio | Bulgari in Italia | Cartoline | Sondaggi | Dicono di noi | SocNet  Български English Русский Français Български (Автоматичен превод)
Contattaci Bulgaria-Italia