Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro

Subscribe
Share/Save/Bookmark
     




           Utente: non registrato, entra

Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on Google+   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
    Notizie


 
A Sofia un edit-a-thon Wikipedia sulla libertà di stampa
Bulgaria, svastiche su monumento sovietico a Plovdiv: Ambasciata russa chiede giustizia
La BERS rivede in rialzo la crescita dell'economia bulgara
La rivoluzione d'Ottobre nei monumenti bulgari
Importanti finanziamenti per lo sviluppo delle PMI
   
Tutte le notizie

    Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura
Arte in Bulgaria
Biblioteca
Cinema bulgaro
Lingua e cultura italiana
Storia della Bulgaria
Letteratura
Lingua Bulgara
Monasteri
Musica
Poesia
Teatro
Traci

Città e Località
Sofia
Plovdiv
Varna
Burgas
Koprivshtitza
Bansko
Borovets
Pamporovo

Economia
Agricoltura
Banche e Finanza
Energia
Fiere
Infrastrutture
Investimenti
Telecomunicazioni

Folklore
Cucina bulgara
Fiabe
Nestinari
PopFolk e Chalga
Valle delle Rose
Vampiri

Informazioni
Mappa
Inno Nazionale
Scheda Paese
Dizionario IT-BG

Notizie

Ambiente
Cultura
Cronaca
Economia
Esteri
Lavoro
Immigrazione
Politica
Sport

Bulgaria e ...
Iraq
Libia
NATO
Basi USA
Unione Europea
Monografie

Politica e Governo
Ambasciate
Ambasciata di Bulgaria
Ambasciata d'Italia
Istituzioni
Politica ed Elezioni
Legislazione italiana

Società
Bulgari in Italia
Diritti umani
Informazione
Radio Bulgaria
Sindacati
Sport
TV Bulgaria

Turismo
Alberghi
Appunti di Viaggio
Fai da te
Informazioni Valutarie
Montagna
Viaggio in Aereo
Viaggio in Auto
Viaggio in Bici
Viaggio in Camper

 BULGARIA: IL SETTORE BANCARIO E FINANZIARIO 

Un sistema bancario a due livelli è stato introdotto nell’89 ma il quadro legislativo in cui il sistema doveva operare è stato definito nel ’92. La banca centrale (Banca Nazionale della Bulgaria) ha manifestato un certo grado di indipendenza portando dalla fine del ’94 il governo ad aumentare la quota di deficit finanziata attraverso l’emissione di titoli pubblici. Nel ’93 la Società per il Consolidamento delle Banche (BCC) è divenuta il solo detentore delle partecipazioni statali nel settore.

Nel ’94 le 66 banche pubbliche sono state fuse in 10 istituti nel quadro di un programma di ristrutturazione supportato dalla Banca Mondiale. A metà del ’95 nessun istituto pubblico era stato privatizzato o liquidato; vi erano due banche straniere e tre succursali di istituti esteri e 23 istituti privati rappresentavano il 18% delle attività bancarie. A novembre ’98, dopo la crisi del ’97 e l’inizio della ristrutturazione del sistema bancario, risultavano in attività 23 istituti di credito con licenza piena, 3 istituti di credito con licenza parziale o limitata, 7 succursali di istituti di credito esteri (l’ultima ad essere creata a giugno ’98 è stata la succursale della T.C. Ziraat Bank).

Un sistema di vigilanza si è sviluppato in modo lento e poco efficace. I criteri per l’adeguatezza del capitale e i coefficienti di liquidità introdotti nel ’93 non sono stati rispettati. Nell’ambito dell’operazione di ricapitalizzazione avviata nel dicembre del ’93 sono stati in un anno conferiti alle banche titoli pubblici (chiamati titoli Zunk) per un valore di 2,7 miliardi di dollari. L’introduzione di criteri per il prestito più vincolanti come i massimali nei confronti di aziende in forte perdita non sono risultati efficaci ed a fine ’95 il governo ha adottato un programma di stabilizzazione che si componeva di tre fasi principali: concentrazione del capitale attraverso la fusione di istituti pubblici e privati (la Banca Mondiale aveva individuato in 20, 15 privati e 5 pubblici, il numero ottimale di istituti di credito); cessione da parte della Società per il Consolidamento delle Banche (BCC) delle partecipazioni ad investitori nazionali e stranieri; avviamento delle procedure di liquidazione e fallimento per gli istituti inefficienti.

La crisi economica, iniziatasi a sviluppare a marzo ’96, ha impedito la messa in atto del programma; le descritte distorsioni strutturali e gestionali (sia finanziarie che organizzative) accumulatesi nel corso degli anni hanno infine spinto le istituzioni internazionali a condizionare l’erogazione dei prestiti ad un effettivo intervento di ristrutturazione ed il settore è andato incontro ad una vera e propria crisi sistemica che la tardiva introduzione di una serie di misure regolamentative e legislative (determinazione di nuovi coefficienti relativi alle riserve minime obbligatorie; emendamento ed integrazione della Legge sulle banche e l’attività creditizia; revisione dei parametri relativi all’adeguatezza di capitale; emanazione di una legge per la protezione dei depositi bancari) non ha potuto impedire. Le perdite registrate nel primo semestre del ’96 (in gran parte crediti dichiarati inesigibili) sono ammontate a 21,1 miliardi di lev (nel ’95 erano ammontate a 29,2 contro i 9,1 miliardi di lev del ’94) ed a fine ’96 il rapporto fra crediti inesigibili e capitale era del 214%. I risparmiatori (famiglie e imprese) hanno ritirato nei primi 6 mesi depositi in valuta per 512,4 milioni di dollari ed a fine anno il capitale ritirato è risultato pari a 1.007,3 milioni di dollari. Dopo l’avvio a maggio della procedura di fallimento per due istituti di credito (Mineral Bank e First Private Bank), a settembre la Banca Nazionale ha posto sotto "supervisione speciale" (un tentativo estremo di evitare la procedura di fallimento) altri 9 istituti di credito ed ai primi di novembre ha avviato la procedura di fallimento per 8 di essi; gli istituti falliti sono risultati a fine ’96 14 su 44 di cui 5 banche di stato. A settembre ’97 la banca centrale ha aperto la proceduta di fallimento per l’Elitbank, la Businessbank e la International Bank for Investments and Development. ed ad ottobre ’97 erano quindi 17 gli istituti di credito che avevano cessato l’attività dall’inizio della crisi mentre il mese successivo la banca centrale ritirava la licenza alla Capitalbank.

Nell’ambito dell’articolato programma economico concordato con il FMI nel maggio del ’97 le 6 banche di stato sopravvissute alla crisi (Bulbank, Express Bank, Hebros Bank, Biochim, United Bulgarian Bank, Postbank) dovevano essere privatizzate entro la fine del ’98 attraverso vendite dirette ad istituti esteri; la drammatica svalutazione della divisa nazionale nei confronti del dollaro ha favorito questi istituti in quanto una parte consistente dei titoli pubblici (Zunk Bond) da essi detenuti era denominata in dollari. Ad aprile ’97 si è realizzato il primo investimento straniero nel settore con la vendita del ’92% del pacchetto azionario della Compass Bank (ex Mollov Bank) alla compagnia d’investimento ceca Istrocapital e nel luglio è stata effettuata la prima privatizzazione con l’acquisto del 98% della United Bulgarian Bank da parte della BERS. A settembre la Raiffeisenbank Bulgaria e la Daewoo hanno sottoposto alla BCC offerte di acquisto della Expressbank; tenders sono stati annunciati dalla BCC nello stesso mese del ’97 anche per la privatizzazione di Post Bank ed Hebrosbank. A febbraio ’98 la BCC aveva selezionato tra le offerte di acquisto per la PostBank quelle della Nomura International, sussidiaria europea della giapponese Nomura Securities. Dopo l’inaspettato ritiro a luglio della Nomura agli inizi di agosto un ulteriore tender è stato vinto dal consorzio Eurofinance/American Life Insurance Company (ALICO) che ha firmato a metà agosto un contratto per l’acquisizione del 78,23% del capitale azionario della Post Bank per un controvalore di 38 milioni di dollari.

Per quanto riguarda la Expressbank le prime offerte sono state giudicate insufficienti e la BCC ha deciso che per la ricerca di un acquirente si sarebbe avvalsa di un consulente internazionale e la stessa strategia sarebbe stata utilizzata per Bulbank ed Hebros Bank. Per quest’ultima cinque istituti già nell’autunno ’97 avevano indicato il loro interesse fra cui la Banca Nazionale di Grecia; tra giugno e luglio ’98 un team della Barents ha effettuato una analisi finanziaria e gestionale per un tender da tenere a fine ’98 ma la BCC ha poi deciso per la Hebros di tentare la vendita diretta.. Per la Express Bank colloqui erano stati aperti a giugno del ’98 con potenziali investitori e ad agosto erano stati selezionate la HSBC Investment Bank e la Deloitte and Touche come consulenti nella vendita dell’68-80% del capitale azionario.

Proprio la Bulbank*2 è al momento l’istituto più appetibile in quanto con una politica degli impieghi rigorosa si è isolata dalla crisi ed ha così accentrato metà dei depositi in valuta estera; la CA IB InvestmentBank AG e il Credit Suisse First Boston-Arthur Andersen sono stati selezionati per effettuare una valutazione, delineare la strategia di vendita e selezionare uno o più investitori. La Biochim Bank invece necessita di una ristrutturazione radicale e la BCC ha ricercato un partner per un contratto di gestione; 11 società hanno espresso interesse per il contratto che doveva essere firmato a metà settembre dell’anno in corso. La Biochim dovrebbe essere pronta per la vendita alla fine del ’99.

Il FMI ha riconosciuto il potenziale calo di interesse degli investitori esteri, estendendo leggermente le scadenze concordate; il tender relativo alla Bulbank si svolgerà al fine marzo dell’anno corrente ed il tender relativo alla Expressbank alla fine di giugno e tutti e tre gli istituti di credito dovrebbero risultare privatizzati alla fine dell’anno in corso.

La cessazione della BBC, visto il protrarsi del processo di privatizzazione, è stata procrastinata al dicembre 2000.

Relativamente alle misure prese dall’inizio del ’97 per il risanamento finanziario degli istituti, il coefficiente di adeguatezza di capitale è stato portato prima al 6% e poi all’8% nell’ultimo trimestre del ’97. Tale valore del coefficiente è quello raccomandato dalla Banca dei Regolamenti Internazionali ma non è quello giudicato ottimale; il coefficiente è stato infatti portato al 12% a fine ’98 ma le condizioni per l’erogazione del credito sono tali che a fine settembre ’98 il coefficiente reale delle 24 banche commerciali era pari al 31,78%.Gli istituti verranno sottoposti annualmente ad audits secondo gli standards internazionali.

Ad aprile ’97 il sistema bancario presentava crediti in sofferenza pari al 70% degli impieghi totali. Gli emendamenti alla Legge sulla Banca Nazionale hanno introdotto il regime monetario detto currency board ed istituito tre dipartimenti all’interno della BNB, ognuno diretto da un vice-governatore: un Dipartimento per l’Emissione (authority valutaria indipendente), un Dipartimento per il Settore Bancario ed un Dipartimento di Supervisione. Il Dipartimento per l’Emissione ha come funzione principale quella di mantenere la piena copertura delle passività della Banca con le riserve valutarie internazionali, attraverso un efficace gestione delle sue attività in divise estere; il Dipartimento per il Settore Bancario può effettuare operazioni di risconto con gli istituti di credito ed agire come creditore di ultima istanza solo nell’eventualità in cui emerga un rischio di crisi sistemica del settore creditizio; il Dipartimento di Supervisione svolge le altre funzioni di vigilanza e controllo sugli istituti di credito. Tutti e tre i dipartimenti, pur operando all’interno della BNB sono formalmente indipendenti da essa; questa struttura ha ridotto le funzioni ed i poteri di banca centrale della BNB.

Questo insieme di misure ed altri provvedimenti legislativi successivi come la legge sulla garanzia dei depositi bancari (Decreto n.139; 27.4.98) stanno lentamente ricreando la fiducia nel sistema creditizio e già agli inizi di ottobre si è manifestata una tendenza all’aumento dei depositi bancari da parte di famiglie e imprese; la consistenza dei depositi a giugno ’98 è risultata infatti pari a 4.300 miliardi di lev con un incremento annuo del 34,4%. Tuttavia il regime di currency board costituisce un forte vincolo operativo per il sistema del credito: le riserve obbligatorie sono pari all’11% dei depositi e le riserve in eccesso sono in crescita a causa dell’avversità al rischio e dalla scarsa incentivazione a promuovere il credito verso il settore privato. Infatti il rapporto della Banca Nazionale relativo al primo semestre ’98 sottolinea l’incapacità del settore creditizio di espandere gli impieghi in modo sufficiente per coprire i bisogni del sistema economico; l’aumento degli impieghi è stato pari al 7% (la voce "Crediti verso le imprese private" sul report analitico per le Banche Commerciali e la Saving Bank mostrava un incremento del 3% tra gennaio e settembre del ’98).

La BNB ha inoltre aumentato il capitale minimo richiesto per effettuare attività di credito da 2,2 miliardi di lev a 10 miliardi; gli istituti di credito dovevano adeguarsi entro il 30 giugno ’98. A fine giugno tre istituti (Bulgarian Commercial and Industrial Bank; Bulgarian Investment Bank e Creditexpress) non erano riusciti ad aumentare il capitale minimo ed era stata concessa una proroga di due mesi; ai primi di settembre la Banca Nazionale ha appurato che tutti e tre gli istituti avevano impostato azioni in modo da rispettare il vincolo. A luglio le assemblee degli azionisti della BCIB hanno approvato il merger con Credti Bank, istituto di credito del gruppo Multigroup, prima operazione di merger tra istituti di credito privati in Bulgaria ma a metà gennaio ’99 la BNB ha ritirato la licenza alla Credit Bank.

Classificazione dei prestiti bancari (in % sul totale) 1995 1996
Gruppo I (7 grandi istituti pubblici)
Prestiti in sofferenza, inesigibili o non soggetti ad accantonamenti 48,35 56,33
Prestiti standard 51,65 43,67
Gruppo II (17 istituti di piccole e medie dimensioni)
Prestiti in sofferenza, inesigibili o non soggetti ad accantonamenti 47,66 66,59
Prestiti standard 52,34 33,41
Gruppo III (3 istituti e 4 succursali a capitale misto)
Prestiti in sofferenza, inesigibili o non soggetti ad accantonamenti 88,84 99,79
Prestiti standard 11,16 0,21


A fine settembre ’98 il governo ha recepito gli obblighi inerenti all’articolo VIII dell’Accordo di Associazione al FMI. Con tale iniziativa vengono eliminati i vincoli sussistenti alle operazioni in divise estere relative ad operazioni in conto corrente dal parte delle imprese. Le autorità si impegnano a non imporre vincoli ai trasferimenti di capitali (esempio: creazione di depositi presso istituti di credito esteri ed acquisto di titoli pubblici esteri) ed ai pagamenti relativi a transazioni internazionali.

Il lev, dal febbraio ’91 al giugno ’97, è stato sottoposto a regime di cambio flessibile ed è stato quindi libero di fluttuare. In seguito ad un memorandum firmato come membro del FMI, il lev sarebbe dovuto divenire convertibile alla fine del ’97; la Bulgaria infatti aveva già recepito gli obblighi relativi all’Articolo 14 e si era impegnata a non ricorrere a controlli valutari. L’introduzione dal 1° luglio ’97, in seguito agli accordi con il FMI, di un currency board nell’intento di stabilizzare il tasso di cambio della divisa nazionale, svalutatasi nel ’96 del 1.283,2% nei confronti del dollaro (v. D. Situazione economica), ha invece stabilito un regime di cambio caratterizzato da un cambio fissato a 1.000 lev (pegging) con il marco tedesco (la massima deviazione consentita rispetto al tasso ufficiale è dello 0,5%); si tratta quindi di un regime di cambi ibrido in quanto fisso per una valuta di riferimento e variabile per le altre. La scelta del marco tedesco come divisa di riferimento è stata motivata non solo da ragioni puramente economiche in quanto tale scelta avrebbe privilegiato il dollaro valuta in cui la Bulgaria effettua il 70% dell’interscambio commerciale. La stabilità del currency board è stata facilitata nel ’97 dalla caduta del marco nei confronti del dollaro; il ’98 al contrario ha visto il forte apprezzamento del marco e quindi del lev nei confronti della moneta statunitense. La probabile durata di questo regime di cambio non è per il momento ipotizzabile; molto dipenderà dall’andamento delle riforme e dal trend di apprezzamento del marco nei confronti del dollaro. Dal 1° gennaio dell’anno in corso è stato introdotto anche il pegging con l’EURO, ciò non comporterà nessuna variazione nel meccanismo del currency board; la Banca Nazionale Bulgara annuncerà ogni giorno alle 16.00 le parità centrali del lev nei confronti delle 11 monete dell’UME.

Il Consiglio sulla Politica Valutaria ai primi di agosto ha deciso che dal 1° luglio dell’anno in corso sarà introdotto un nuovo lev che starà nel rapporto 1:1.000 con l’attuale unità di conto; l’introduzione della nuova divisa nazionale sarà completata entro la fine dell’anno.

La promulgazione a giugno ’98 del nuovo Atto sulla Banca Nazionale Bulgara ("Legge sulla Banca Nazionale di Bulgaria", promulgata in base al Decreto n. 215 del 9.6.1997) ha regolato competenze e compiti della banca centrale portando ad un forte ridimensionamento della sua discrezionalità nell’uso degli strumenti di politica monetaria; le regole operative sono infatti state ridotte ad una: l’ammontare aggregato di monete, biglietti e depositi non deve superare l’equivalente in lev delle riserve valutarie internazionali lorde. Sono stati creati tre dipartimenti all’interno della BNB, ognuno diretto da un vice-governatore: un Dipartimento per l’Emissione, un Dipartimento per il Settore Bancario ed un Dipartimento di Supervisione.

Il tasso di sconto annuale nominale della banca centrale dal ’91 (anno in cui è stato fissato al 44%) è risultato spesso in un tasso reale negativo. I cambiamenti degli ultimi anni sono stati il determinati da interventi di controllo dell’inflazione e di difesa della divisa nazionale: all’aumento al 72% durante la crisi del ’94 è seguita una discesa fino al 34% di metà ’95 ed un’altra fase di rialzi tra il febbraio ed il settembre ’96, nel tentativo di fermare il deprezzamento del lev, quando il tasso è stato fissato al 300%. In base all’accordo del ’97 con il FMI la banca centrale ha dovuto fissare dei tassi base settimanali calcolati in base alla media ponderata dei rendimenti mensili dei titoli di stato a breve risultanti dalle aste indette dal Ministero delle Finanze negli ultimi 5 giorni consecutivi precedenti la data del fixing del tasso base.

Preoccupazione è stata espressa dalla BNB in merito a questa metodologia di calcolo del livello del tasso base di interesse, in quanto le vendite dei titoli di stato a breve sono piuttosto depresse e questo porta a sottostimare il livello del tasso di interesse. Infatti l’introduzione del currency board, dopo che il tasso base di interesse aveva fatto registrare a fine aprile ’97 una contrazione dell’84% rispetto al mese precedente, ha determinato la stabilizzazione dello stesso su un livello attorno al 6% e tutta la struttura dei tassi si è conseguentemente assestata; a metà ’97 il tasso di interesse reale è divenuto negativo. Mentre il tasso base di interesse è stato portato dal 5,16% al 5,12% a fine novembre dell’anno in corso un meccanismo automatico meno punitivo per la determinare il tasso di base potrebbe essere selezionato dopo le pressioni del governo per l’adozione di metodi che possano produrre tassi più alti di quelli correnti. La minore necessità di finanziamento da parte del settore pubblico dovrebbe comunque ridurre l’offerta di titoli del tesoro i cui rendimenti determinano il tasso base e portare ad un aumento dei rendimenti degli stessi.

Nel ’92 sono divenute operative 14 Borse Valori e un certo numero di Borse Merci non regolamentate e con volumi scambiati molto bassi; tuttavia gli scambi di titoli azionari sono risultati modesti a causa sia dei ritardi nella privatizzazione sia della concorrenza dei titoli di stato (dal 1993 la Banca Nazionale ha effettuato frequenti emissioni di Buoni del Tesoro a 3,6 e 9 mesi e di Buoni Poliennali ed a fine ’95 i titoli di stato emessi per il finanziamento del debito e non ancora maturati ammontavano a 154,8 miliardi di lev). Le contrattazioni giornaliere quindi non hanno superato in media nel triennio ‘92-’95 i 50 mila dollari così a dicembre ‘95 le meno importanti Borse Valori sono state fuse, tuttavia il valore delle transazioni è restato estremamente basso. Infatti il mercato dei capitali è ancora assai poco sviluppato; il turnover medio giornaliero è di 50 mila dollari. L’investimento di portafoglio estero in azioni è inferiore a 40 milioni di dollari.

L’approvazione a luglio ’95 dell’Atto sui titoli e la borsa e le società finanziarie, che doveva favorire la concentrazione ed il consolidamento delle Borse Valori, e la creazione della Commissione sui Titoli e la Borsa avevano rappresentato segnali positivi che però non hanno prodotto gli effetti sperati (tranne la già ricordata fusione a fine ’95 del First Bulgarian Stock Exchange con alcuni borsini regionali per formare il BSE) a causa della congiuntura particolarmente avversa dell’ultimo biennio. Il ’96 ha fatto registrare la performance peggiore degli ultimi sei anni, a causa soprattutto dell’evolversi della crisi nel settore bancario, e ad ottobre il trading è stato sospeso: il valore dei titoli azionari scambiati nell’anno ha subìto una contrazione del 98,4%, passando a 298,7 milioni di lev a 4,7 milioni, mentre il volume di titoli scambiati si è contratto del 93,8%. L’indice BSE si è contratto del 26,1% ed ha chiuso a 77,57 punti.

Un accordo tra la Borsa di Parigi ed il Bulgarian Stock Exchange era stato firmato ad aprile del ’96; esso prevedeva che entro la fine del ’97, grazie all’apporto francese nell’informatizzazione ed il ridisegno del sistema degli scambi, venissero raggiunti gli standards operativi europei. Ai primi di giugno del ’97 il BSE ed il Sofia Stock Exchange, chiusi alla fine del ’96 a seguito del collasso finanziario del paese, hanno firmato un accordo di fusione; la nuova borsa (Bulgarian Stock Exchange-Sofia Ltd) con un capitale di 300 milioni di lev è al 33,3% di proprietà del BSE, al 33% di proprietà pubblica ed al 6% di proprietà del Sofia Stock Exchange ed ha iniziato ad operare nell’ottobre 97. Il nuovo sistema della Borsa è entrato in attività in poco tempo grazie ai fondi di investimento ed ai risparmiatori privati che hanno venduto i vouchers della privatizzazione di massa a investitori stranieri che hanno potuto così acquisire partecipazioni con costi estremamente contenuti. I segmenti di mercato sono 4: tre del mercato (ufficiale, parallelo e provvisorio) ed un free market in cui fino a metà luglio dell’anno corrente erano stati ammessi titoli di un centinaio di società.

Le stime di osservatori nazionali parlano di investimenti per 200-250 milioni a breve nel mercato azionario bulgaro; anche lo scambio dei titoli del tesoro dovrebbe intensificarsi velocemente io quanto sotto un regime di currency board il collocamento di nuove emissioni di titoli del debito pubblico presso il mercato è l’unica modalità di finanziamento della spesa possibile. Nessuna transazione è stata conclusa nella prima giornata di attività della Stock Exchange e nei primi due mesi vi sono stati solo scambi di pacchetti azionari relativi alla privatizzazione di massa acquistati dai fondi d’investimento.

Nel ‘98 nell’ambito del processo di privatizzazione una parte delle azioni di alcune grandi imprese (la raffineria Neftochim, gli impianti metallurgici di Plovdiv, la Elkabel di Bourgas, la Polimeri di Devnya e l’istituto di credito Bulbank) doveva essere collocata nella Borsa. La crisi finanziaria internazionale anche se ha rallentato le privatizzazioni e ha diminuito solo in modo sensibile il turnover mensile nel secondo semestre (il turnover per i titoli quotati è passato da 2,846 miliardi di lev a 1,108 miliardi lev nel secondo semestre) ha influito solo in modo marginale sulla crescita di un mercato ancora nelle fasi iniziali del suo sviluppo. La capitalizzazione è così passata dai 19,15 miliardi di lev di gennaio ai 243,4 di dicembre ’98 mentre le azioni quotate sono passate da 1 a 19 grazie alle privatizzazioni (a giugno il listino principale era ancora composto da un solo titolo). Il numero di società i cui titoli sono stati ammessi alla contrattazione nei tre segmenti non ufficiali è passato da 195 a 979; sul terzo mercato sono state offerte le azioni di 1.041 compagnie incluse nel programma di privatizzazione di massa, sono state scambiate però solo le azioni relative a 490 società.

Il processo di costituzione dei Fondi di Investimento, istituiti nell’ambito dello schema relativo alla privatizzazione di massa, si è completato nel giugno ’96 ed alla fine i fondi che hanno preso parte alla prima fase del programma di privatizzazione sono risultati 81 (la licenza era stata concessa a 92 fondi). Tali fondi sono soggetti ad una regolamentazione più vincolante di quella ceca o russa; i fondi necessitano di due licenze e del nulla-osta della Commissione sui Titoli e la Borsa anteriormente e posteriormente all raccolta dei coupons. Inoltre un fondo non può detenere una quota del capitale azionario di una singola azienda superiore al 34%.

Le attività (contanti e titoli) degli 81 fondi erano detenute da 26 istituti di credito, sia nazionali che esteri: l’istituto di credito custode del maggior numero di fondi è risultato United Bulgarian Bank (12), seguito da Bulgarian Post Bank (8), Elitbank (7), Central Cooperative Bank e Unionbank (6), Commercial Bank Biochim ed Expressbank (5), Bulbank, Hebros Bank e Banque Internationale pour le Commerce et le Developpement (4). Nessuno di questi istituti, tranne la Elitebank, è stato oggetto delle misure di supervisione speciale intraprese nel ’96 dalla banca nazionale.

Relativamente agli altri istituti finanziari non bancari quelli costituiti sino al ’96 avevano operato in un vuoto legislativo che ha reso la loro posizione debole, tant’è che la crisi sistemica del sistema bancario del ’96 aveva colpito pesantemente gli intermediari finanziari ed a settembre ’96 la Banca Nazionale aveva annunciato la liquidazione di 22 di essi. A fine ottobre ’97 la Banca Nazionale ha concesso l’autorizzazione a compiere transazioni non valutarie in divise straniere a 15 istituti non bancari tra cui la First Financial Brokerage House, la Eurofinance e la Prima; 9 di questi nuovi istituti sono divenuti membri del Bulgarian Stock Exchange-Sofia.

La credibilità del nuovo corso politico e la percezione dell’efficacia e coerenza delle azioni politica economica intraprese a partire dal maggio ’97 si sono tradotti in un aumento del gradimento da parte degli investitori internazionali confermato a metà dicembre dello stesso anno dall’agenzia di rating Moody’s che ha aggiornato il credit rating per il paese portandolo da B3 (rating assegnato a metà ’96) a B2 ed a B2+ a maggio ’98. A fine novembre ’98 Standard & Poor’s ha portato il credit rating a B-.

[Fonte: Task Force Balcani - Ottobre 1999]


AGGIORNAMENTI

10.11.2017La BERS rivede in rialzo la crescita dell’economia bulgara
06.11.2017Importanti finanziamenti per lo sviluppo delle PMI
26.10.2017IDE in Bulgaria in drastico calo
28.09.2017Aziende indiane investono 55 milioni di dollari in Bulgaria
22.09.2017Rappresentanza BEI in Bulgaria
03.08.2017Bulgaria: cade la legge delle restrizioni sull'acquisto di terreni agricoli per gli stranieri
02.08.2017Record delle esportazioni bulgare nel 2016
07.07.2017In aumento il fatturato e il profitto delle aziende bulgare
11.06.2017Bulgaria: PIL +3,5% nel primo trimestre 2017 e rialzo rating
22.05.2017Bulgaria: crescita del 3,4% del PIL nel primo trimestre del 2017
19.04.2017Bulgaria: le aziende donano cibo senza pagare l'Iva
18.04.2017Cresce il numero delle aziende italiane registrate in Bulgaria
16.03.2017Padova: “Internazionalizzazione – le opportunità offerte dalla Bulgaria”
23.01.2017In calo gli investimenti esteri in Bulgaria
21.01.2017Sofia: conferenza “Piano Juncker – opportunità e risultati”
08.12.2016Bulgaria. Grandi progetti di investimento nel 2016
08.11.2016In crescita del 17% i prezzi degli immobili a Sofia
03.11.2016Doing business 2017: Bulgaria al 39° posto, perde due posizioni
05.10.2016Bulgaria: industria meccanica in crescita e nuovi investimenti stranieri nel campo dell’elettronica
02.10.2016Competitività globale: la Bulgaria migliora di 4 posizioni
27.09.2016Disattivazione nucleare, ancora in ritardo in Lituania, Bulgaria e Slovacchia
23.09.2016Bulgaria previsioni: PIL +3.2% 2016 e 3% 2017
12.09.2016Guida agli investimenti in Bulgaria 2016
10.09.2016La Bulgaria con un basso assorbimento dei fondi UE 2014-2020
05.09.2016Crescita del PIL bulgaro secondo trimestre 2016
23.08.2016Fondi Ue per la realizzazione di impianti di compostaggio in Bulgaria
29.07.2016Aumentano le esportazioni bulgare di merci ad altro valore aggiunto
14.06.2016Festival Italiano 2016: conferenza "Attrarre investimenti"
24.04.2016Commercio estero della Bulgaria 2015
22.04.2016Bulgaria: crediti alle PMI
19.04.2016Clima imprenditoriale primaverile in Bulgaria 2016
15.04.2016I Panama Papers visti da Est
20.03.2016Sofia tra le top 10 destinazioni per le start-up
18.03.2016Bulgaria: stime Banca Mondiale, rating Fitch e Standard&Poor’s
19.02.2016Bulgaria: aumento IDE
14.01.2016Intervista a Marco Conticelli, Ambasciatore d’Italia a Sofia
05.12.2015Bulgaria: libertà economica e previsione macroeconomica
30.11.2015Più bulgari lavorano all'estero che in Bulgaria
26.11.2015Bulgaria: dal 7 dicembre nuova moneta da 2 lev
23.11.2015Migliorano le prospettive per l’economia bulgara
18.11.2015Bulgaria: aggiornamento dati macroeconomici gennaio-settembre 2015
16.11.2015La Bulgaria limiterà i pagamenti in contanti e restringerà le norme sulle auto aziendali
13.11.2015Bulgaria: torna la deflazione mentre l’indice produzione industriale cresce
09.11.2015Plovdiv: Giornata tecnologica con incontri B2B macchine industria dei mobile
03.11.2015Il Ministro Gentiloni visita Sofia
23.10.2015La Bulgaria introdurrà una “tassa sul cibo spazzatura”, mira a 150 milioni di leva di entrate nel 2016
22.10.2015Forum economico e missione imprenditoriale, Sofia, 2 novembre 2015
21.10.2015Bulgaria: la ricerca dissanguata
27.09.2015Bulgaria: import-export
23.09.2015Aggiornamento sui dati macroeconomici ed il clima imprenditoriale in Bulgaria
13.09.2015Un’Europa per tutti, non per pochi, nuovo rapporto sulla disuguaglianza
10.09.2015In corso a Milano e Parma gli "ExpoBulgaria Days 2015"
15.07.2015Bulgaria: clima imprenditoriale maggio 2015
09.06.2015Bulgaria: previsioni economiche della Commissione europea
05.06.2015Bulgaria: dal primo luglio il salario minimo supererà la soglia di povertà
29.05.2015Bulgaria, la crisi approfondisce le differenze regionali
26.05.2015Investimenti bulgari all’estero 2004-2014: Italia al primo posto
18.05.2015Bulgaria: commercio estero, primo bimestre 2015
15.05.2015Bulgaria: previsioni macroeconomiche, inflazione e disoccupazione
12.05.2015Informatica: HP apre in Bulgaria il suo maggiore polo tecnologico europeo
24.04.2015La sfida dell’euro oltre l’ex cortina di ferro
22.04.2015Bulgaria: transazioni immobiliari e delocalizzazione in aumento
14.04.2015Bulgaria: Commercio estero, IDE, Deficit di bilancio e Debito estero lordo
13.04.2015Forum economico Italia-Bulgaria “Insieme per la crescita” Sofia 14 aprile
10.04.2015Bulgaria: fondi Ue e previsioni 2015
20.03.2015Bulgaria: PIL e produzione industriale nel quarto trimestre 2014
13.03.2015Bulgaria: investimenti diretti esteri 2014
17.02.2015Bulgaria: clima imprenditoriale gennaio 2015
09.02.2015Bulgaria: dati della bilancia commerciale ed investimenti diretti esteri 2014
02.02.2015Bulgaria verso l’adozione dell'Euro?
26.01.2015Bulgaria: commenti alla vittoria di SYRIZA in Grecia
21.01.2015Bulgaria: marcia indietro sui tagli al trasporto ferroviario
21.01.2015Kostandinka Kuneva intervistata dalla Radio Nazionale Bulgara sulle prossime elezioni in Grecia
20.01.2015Disuguaglianza, Oxfam avverte: tra un anno l’incubo del 99% sarà realtà
09.01.2015Dal 12 gennaio diminuirà il numero dei treni in circolazione in Bulgaria
07.01.2015Bulgaria: costo lavoro, disoccupazione e clima imprenditoriale
03.01.2015Giudizio delle agenzie sul rating della Bulgaria nel 2014
20.12.2014Previsioni sull'andamento dell'economia bulgara
15.12.2014Commercio estero della Bulgaria nei primi otto mesi del 2014
12.12.2014Aggiornamenti ICE Sofia sulla situazione macroeconomica bulgara nel 3° trimestre 2014
31.10.2014UniCredit apre a Sofia il primo hub per le imprese italiane che operano in Bulgaria
19.09.2014La situazione del settore idrico in Bulgaria
14.09.2014Commercio estero bulgaro nei primi mesi del 2014
12.09.2014Investimenti diretti esteri in Bulgaria per il primo semestre del 2014
09.09.2014Bulgaria: alcuni dati macroeconomici per la prima metà del 2014
25.08.2014Bulgaria e Turchia discutono la costruzione di un gasdotto comune
24.08.2014Recenti investimenti industriali in Bulgaria
14.08.2014Bulgaria: interscambio commerciale con l'estero nella prima parte del 2014
08.08.2014I dati dell'inflazione in Bulgaria a maggio 2014
06.08.2014La regione del grande Mar Nero - La Banca per il commercio e lo sviluppo (9)
29.07.2014Situazione del debito e IDE in Bulgaria nella prima parte del 2014
21.07.2014La regione del grande Mar Nero - La BSEC e il suo strumento finanziario (8)
18.07.2014Bulgaria, crisi bancaria e supervisione europea
12.07.2014Bulgaria: ingenti somme scomparse dalle casse della Corporate Commercial Bank
06.07.2014Dati su occupazione, retribuzioni e clima imprenditoriale nel Q1/2014 in Bulgaria
02.07.2014Crisi bancaria: intervista all’economista bulgaro Petar Ganev
29.06.2014Bulgaria: elezioni anticipate fissate per il 5 ottobre, mentre il sistema bancario trema
18.06.2014Aggiornamenti sulla situazione economica bulgara nel primo trimestre 2014
12.05.2014Un confronto fra Bulgaria e Italia, tracciato per mia figlia di 10 anni [2^ parte]
07.05.2014Un confronto fra Bulgaria e Italia, tracciato per mia figlia di 10 anni [1^ parte]
01.05.2014Finanziamenti alle PMI grazie ad accordi tra BEI e Unicredit Banca
29.04.2014Fondo d’investimento USA investe in società informatica bulgara
24.02.2014La rivolta per i beni comuni
23.02.2014Bulgaria: investimenti e PIL 2013
09.02.2014Riduzione delle tasse statali per iscrizione di società in Bulgaria
26.12.2013La Bulgaria approva legge per escludere società off-shore da settori vitali dell’economia
21.12.2013L'economia bulgara alla vigilia dell'anno nuovo
18.12.2013Bulgaria: centrale nucleare di Kozloduy
17.12.2013Bulgaria: IDE gennaio-ottobre 2013
11.12.2013Bulgaria: approvato bilancio 2014
05.12.2013Bulgaria: PIL ed Investimenti diretti esteri nel terzo trimestre 2013
02.12.2013Serbia: il costo politico del gas russo
26.11.2013Economia: Cina incontra Europa a Bucarest
16.10.2013Fondi UE e Bulgaria: presente e futuro
15.10.2013Bulgaria: riscossione IVA e dati sul PIL
14.10.2013Bulgaria nella classifica della libertà economica
07.10.2013BEI: 50 milioni di euro per il comune di Sofia
28.09.2013La grande crisi, i Balcani “in”
14.09.2013In forte aumento l’interscambio tra la Bulgaria e l’Italia
11.09.2013Graduatorie Competitività: buoni risultati per la Bulgaria
10.09.2013Investimenti diretti esteri in Bulgaria: dati flash secondo trimestre 2013
03.09.2013Bulgaria: finanziamenti per le PMI, efficienza energetica e risanamento rete stradale
30.08.2013Bulgaria: riduzione oneri amministrativi per le imprese
14.08.2013L’operatore mobile Globul passa di mano
09.08.2013Bulgaria: veto presidenziale sulla revisione del bilancio
29.06.2013Bulgaria: la BEI e la Société Générale Expressbank firmano una linea di credito a sostegno delle PMI
16.06.2013UE: caccia agli evasori
22.05.2013FMI e UE: previsioni di crescita economica della Bulgaria
22.05.2013Eurostat: rapporto Fisco - PIL
12.05.2013Bulgaria: commercio estero ed ide gennaio-febbraio 2013
21.04.2013La deindustrializzazione dei Balcani
29.03.2013Crisi economica: allarmante aumento di suicidi e malattie infettive
14.03.2013Periodo di programmazione 2014-2020: 15,2 miliardi di euro alla Bulgaria
11.03.2013Bulgaria: modifiche alla Legge promozione investimenti e Regolamento applicativo
11.03.2013Bulgaria: PIL 2012 in aumento dello 0,8%
08.03.2013Bulgaria: IDE 2012 in flessione
05.03.2013Riunito a Bruxelles il Comitato Esecutivo della CES
07.02.2013Serbia e Bulgaria sensibili all'introduzione dell'innovazione
28.01.2013Bulgaria, fallito referendum pro-nucleare: affluenza a poco più del 20%
22.01.2013Investimento bulgaro-cinese nella produzione di autobus elettrici per il mercato europeo
11.01.2013Bulgaria: 2013 all'insegna della stabilità con aspettative per investimenti favorevoli
17.12.2012Rapporto semestrale FMI e valutazioni S&P all'insegna della stabilità
10.12.2012Bulgaria continua ad attirare gli investitori stranieri
03.12.2012In Europa, una persona su quattro è a rischio povertà
02.12.2012Bulgaria: nuova legge per la promozione degli investimenti
19.11.2012Bulgaria: dati Pil terzo trimestre - stime "flash"
19.11.2012Bulgaria: definitiva approvazione della tassa sui depositi bancari
12.11.2012La UE “vede” la Bulgaria in crescita nel triennio 2012-2014
05.11.2012Bulgaria: approvata imposta del 10% sugli interessi dei depositi bancari
31.10.2012Banca centrale bulgara - dati su credito e risparmio
17.10.2012Bulgaria: aumento degli IDE e prossime modifiche alla legge sugli investimenti
08.10.2012Invito a presentare progetti nel quadro del Fondo nazionale per l’innovazione
28.09.2012Intanto a Est è già fuga dall’euro
24.09.2012Plovdiv: Fiera Tecnica Internazionale dal 24 al 29 settembre
24.09.2012Corruzione: all’Italia primato europeo, secondo posto per la Bulgaria
21.09.2012Bulgaria: proposta di modifica alla legge sulla promozione degli investimenti
19.09.2012L'economia grigia limita la ripresa economica dell'Europa orientale
19.09.2012La Svizzera e la Bulgaria firmano la riveduta Convenzione per evitare le doppie imposizioni
04.09.2012La Bulgaria rinvia l'adesione all'euro
23.08.2012Bulgaria: privatizzazione per costuzioni e produzione militare. In standby le ferrovie
22.08.2012Bulgaria: dati macroeconomici e prospettive di adozione dell’euro
10.08.2012Confermato da Fitch il rating della Bulgaria
09.08.2012Bulgaria: migliora la situazione dei "bad loans"
26.07.2012In fuga dall’est
13.07.2012Eurozona-BCE: la Bulgaria è sulla buona strada
05.07.2012Le conseguenze politiche della crisi economica
28.06.2012Un buon 1° quadrimestre per gli IDE in Bulgaria
23.06.2012Il mito dell’austerità espansiva e i falsi modelli
19.06.2012Migliorano i dati di bilancio della Bulgaria
13.06.2012Inaugurata a Sofia la mostra autonoma di gioielleria in Europa orientale
12.06.2012Aggiornamenti da ICE Sofia su politica, economia e società
07.06.2012Me ne vado a est: imprenditori italiani nei Balcani
15.05.2012ICE Sofia aggiorna sulla situazione economica bulgara
23.04.2012Annullata l'asta per la vendita della Technoexportstroy
11.04.2012Bulgaria, quando lavorare non paga
29.03.2012La Bulgaria abbandona il progetto nucleare di Belene
20.03.2012Bulgaria: Sopharma, il prezzo della salute
13.03.2012Scambi Italia-Bulgaria di nuovo oltre i 3 miliardi pre-crisi
12.03.2012L'economia bulgara complessivamente in crescita dell'1,7% nel 2011
29.01.2012Technip Italia, commessa in Bulgaria da Lukoil
11.01.2012L’UE mette sotto osservazione i siti Web di credito al consumo
27.12.2011Crisi economica e Balcani
10.12.2011Europa a più velocità, i Balcani arrancano
14.11.2011Europa orientale e crisi del debito europea
07.10.2011Un nuovo contenzioso Russia-Bulgaria
04.10.2011Visita ufficiale del Presidente del Brasile in Bulgaria
21.09.2011Crisi in Grecia, approdo bulgaro
14.09.2011Cagliari: un salto verso l’internazionalizzazione “Workshop dedicato alla Bulgaria”
13.09.2011Consorzio italo-bulgaro costruisce la discarica di Sofia
14.07.2011La crisi economica strozza la Grecia. E le imprese si registrano in Bulgaria
15.06.2011Effetto domino da Atene ai Balcani
10.06.2011Prodotti alimentari di serie B venduti nell'Est Europa
06.06.2011Bulgaria Air acquista sette Embraer 190
31.05.2011Migliorano i rating della Bulgaria
24.03.2011Nuovo impianto produttivo di MBM Metalwork a Ruse
21.03.2011Oms Saleri: nuovo investimento in Bulgaria
05.01.2011Bulgaria: serenate-gogna sotto casa di evasori fiscali
23.12.2010Ancona: individuato laboratorio clandestino dedito alla contraffazione di nota griffe internazionale
21.12.2010La Bulgaria redige gli standard nazionali per l'edilizia sostenibile
03.12.2010Informazione per tutti i connazionali titolari di una società in Bulgaria
01.12.2010Sofia: vertice Romani-Borisov su cooperazione
13.11.2010Putin a Sofia
11.11.2010Crisi: Bulgaria, ok a finanziaria 2011
23.09.2010Una banca per il sovrano
15.09.2010Scadenza termine di nuova registrazione delle società
07.09.2010Firmato accordo con Romania e Bulgaria
06.09.2010Gasdotto Nabucco: la Commissione si rallegra per il profondo impegno delle istituzioni finanziarie
17.07.2010Il “grande balzo” cinese nei Balcani
05.07.2010Bulgaria, la nazione reagisce con positività alla crisi
05.07.2010Usa made in Est, ecco il trucco per invadere il mercato europeo
11.06.2010Questione di conti
07.06.2010Sudan: la Commissione stanzia 46 milioni di euro per il Programma alimentare mondiale
21.05.2010Ammodernamento tecnologico delle PMI
12.04.2010Greci in fuga
31.03.2010AgustaWestland consegna AW109 a Bulgaria
29.03.2010Crisi: Bulgaria, mancano fondi per onorare contratti militari
19.03.2010Nominato il ministro dei fondi europei
16.03.2010Aperte due nuove procedure nell'ambito del Programma Operativo "Sviluppo regionale"
04.03.2010Edison, BEH e DEPA: intesa per costruzione gasdotto Grecia-Bulgaria (IGB)
25.02.2010Tre partecipanti italiani alla gara per la riabilitazione della linea ferroviaria Plovdiv-Burgas
18.02.2010L'uscita dalla crisi è a est
16.02.2010Una gallina per un cavallo
15.02.2010Influenza G: molto rumore per nulla?
11.02.2010A Verona per rilanciare i rapporti Italia-Balcani
24.12.2009Fondi occulti per distruggere i parchi bulgari
07.12.2009Aiuti per la coesione
27.11.2009Torre de’ Passeri: dalla Bulgaria oltre 33mila euro per la ricostruzione
27.11.2009Bulgaria: Foro economico a Sofia, crisi non superata
26.11.2009Potenziamento del risparmio energetico in Bulgaria
26.11.2009La Bulgaria riceve indietro gli aiuti congelati nell’ambito del programma PHARE
05.11.2009Cecily, per lo sviluppo locale dell'occupazione
05.11.2009Programma fonti di energia rinnovabili del comune di Sofia
31.10.2009I primi tre per evasione fiscale in Europa: Italia, Romania e Bulgaria
22.10.2009Dissesto Raumer, a Vicenza 42 indagati da Gdf per bancarotta
20.10.2009Settore moda-pelle: incontri B2B in Bulgaria
19.10.2009Crescita dell’interesse degli investitori verso le fonti rinnovabili
16.10.2009Dalla BERS 18 milioni per rinnovo parco filobus a Sofia
06.10.2009Premier: allarme da Bruxelles sui fondi UE
29.09.2009Partecipazione alla fiera tecnica autunnale di Plovdiv 2009
27.09.2009Bulgaria: la crisi è l'energia
24.09.2009Bulgaria: l'Italia alla fiera della meccanica di Plovdiv
22.09.2009Consumatori: una relazione della Commissione critica i costi bancari "opachi"
21.09.2009Contrordine (ex)compagni: pace energetica tra Bulgaria e Russia
14.09.2009UE: Tajani in Bulgaria, sostegno a modernizzazione trasporti
04.09.2009Avvio del bando per presentazione di proposte progettuali
26.08.2009Bulgaria, con l’Euro nel mirino
26.08.2009JCR conferma il rating della Bulgaria
26.08.2009Buone prospettive per il commercio elettronico
26.08.2009In calo le compravendite di immobili
29.07.2009Deflazione del -0,4% a giugno
23.07.2009Deficit al 5,8% del PIL. IDE per 1,1 miliardi di euro
23.07.2009Accordo Edison, BEH e DEPA per la costruzione del gasdotto tra Bulgaria e Grecia
14.07.2009Gas, accordo per il Nabucco
13.07.2009È nato ufficialmente il progetto Nabucco
25.06.2009Firmato in Russia l’accordo per Iujen Potok (South Stream)
24.06.2009Presentazione del primo progetto nell'ambito del programma operativo "Mar Nero"
12.06.2009Costruttori: da Campania piano per siti archeologici Bulgaria
10.06.2009Bulgaria, stanziati 2,8 milioni per progetti eco-sostenibili
10.06.2009Bulgaria: dati ufficiali attestano la recessione
25.05.2009Sofia: Perrault firma la Cittadella del Governo
19.05.2009Enel: Completata ristrutturazione centrale Maritza East 3
12.05.2009UE: linee guida sulla telefonia
10.05.2009Perché la crisi finanziaria sta portando al fallimento gli Stati dell’Europa centrale e orientale?
06.05.2009Accordo raggiunto per Iujen Potok/South Stream/
29.04.2009Gas: la Russia corteggia la Bulgaria per contrastare il progetto Nabucco
22.04.2009Studio Soros, anche in Bulgaria si sente crisi ma niente catastrofe
14.04.2009Aumento della capitalizzazione del sistema bancario del 3.9%
08.04.2009Il vento dell'Est sulle banche italiane
06.04.2009Visita di esperti della Consip per lo scambio di best practice nel public procurement
01.04.2009Stanishev chiede aiuto all’Unione Europea per la lotta alla corruzione
09.03.2009Stanishev: “Dietro le riforme della Bulgaria ci sono persone vere, che lavorano sodo”
06.03.2009Il sogno è diventato un incubo, l'Est naufraga nel «profondo rosso»
05.03.2009Bulgaria: Enel ha concluso il progetto di ammodernamento della Maritza East 3
04.03.2009Friuli, stipulato l'accordo per informatizzare le PA di Serbia e Bulgaria
04.03.2009Crisi: banche centrali Europa Est, su noi notizie fuorvianti
04.03.2009Bulgaria: UniCredit prevede crescita dello 0,2% nel 2009
02.03.2009Bulgaria: cresce il mercato dei personal computer
02.03.2009Bulgaria: aumenta il traffico passeggeri all'aeroporto di Sofia
27.02.2009Zona recessione
27.02.2009Periferie a rischio
26.02.2009Italia-Bulgaria: Berlusconi, vogliamo intensificare rapporti
26.02.2009Imprese: Confindustria, Bulgaria strategica per nostra economia
23.02.2009Energia: ministri Ue non trovano accordo su fondi per progetti chiave
23.02.2009Bulgaria: PIL cresce del 3,6% nel quarto trimestre 2008, IDE in calo nel 2008
20.02.2009Allargamento dell'UE Almunia: l’Europa dopo l’ultimo allargamento è più forte contro la crisi
16.02.2009Bulgaria: Investimenti per l’Energia eolica
16.02.2009Bulgaria: Entrate statali 14 miliardi di euro nel 2008
13.02.2009Una boccata d'ossigeno
06.02.2009La Bulgaria sul banco di prova degli svizzeri
02.02.2009Bulgaria: dal governo 265 mln euro per progetti infrastrutturali
31.01.2009Delocalizzazioni: quel che resta dell'industria tessile in Italia
30.01.2009Bulgaria: settore tessile, vendite per 1 mld di euro nel 2008
26.01.2009Bulgaria: aumentano le importazioni dall'Italia
19.01.2009Bulgaria: il dipartimento pesca della regione Sicilia incontra la NAFA
16.01.2009Un milione di morti a Est grazie alle riforme-shock
16.01.2009Bulgaria: UE nuove accuse irregolarità con fondi europei
16.01.2009Bulgaria: il governo istituirà l'agenzia bulgara per il commercio - Bultrade
14.01.2009Bulgaria: l'industria soffre per la crisi del gas russo
12.01.2009Bulgaria: finanziamenti per la promozione del turismo
11.01.2009Nuovo centro per il cinema sul Mar Nero
22.12.2008Bulgaria: finanziamenti statali per l'aeroporto di Plovdiv e per le ferrovie
19.12.2008Bulgaria: il PIL cresce del 6,8% nel terzo trimestre
17.12.2008Bulgaria: buoni risultati del settore bancario
17.12.2008Bulgaria: Agricoltori in piazza, chiedono pagamento sussidi
16.12.2008Energia: Bulgaria; accordo per parco eolico, maggiore paese
15.12.2008Bulgaria: scende il capitale minimo per registrazione di una società
12.12.2008Il Governo aumenta il capitale della Banca di sviluppo
01.12.2008Bulgaria: Bruxelles sospende 220 milioni di euro del programma PHARE
28.11.2008Bulgaria: terza nell'UE per crescita dell'edilizia
28.11.2008Bulgaria: crescita del 4,2% nel 2009 prevede UniCredit
25.11.2008La Bulgaria troppo corrotta per i fondi europei
13.11.2008Bulgaria: convegno a Sofia dedicato all'esperienza italiana nel partenariato pubblico-privato
07.11.2008Conto alla rovescia
07.11.2008Bulgaria: Standard&Poor's abbassa il rating
05.11.2008Bulgaria: credito anticrisi da 209 milioni Usd da Banca mondiale
24.10.2008Bulgaria: giù il mattone, su i tassi
09.10.2008Il vantaggio dell'arretratezza
06.10.2008Bulgaria: disoccupazione al 5,89% ad agosto
30.09.2008Bulgaria: presto la nuova holding energetica
29.09.2008Si apre oggi la Fiera Internazionale Tecnica di Plovdiv
26.09.2008Bulgaria: il PIL cresce del 7,1% nel secondo trimestre
22.09.2008Bulgaria: inflazione dello 0,1% nel mese di agosto
22.09.2008Bulgaria: cresce l'export italiano
18.09.2008Bulgaria: finanziamenti per la ricostruzione di strade a Sofia e Burgas
15.09.2008Bulgaria: cresce del 21% il mercato assicurativo
15.09.2008Bulgaria: al primo posto nel mondo per rincaro degli immobili
11.09.2008Bulgaria: IDE: 115,6 milioni di euro nel secondo trimestre dell'anno
04.09.2008Bulgaria: l'export cresce del 23%, l'import del 27%
01.09.2008Bulgaria: prossimi bandi per la competitività delle imprese
01.09.2008Bulgaria: Fitch conferma il rating del paese
25.08.2008Bulgaria: aperto il bando "sostegno al miglioramento dell'ambiente urbano"
03.08.2008Nuove acquisizioni sul mercato televisivo bulgaro
02.08.2008Bulgaria: prossima gara per il trasporto pubblico su ferrovia
30.07.2008Bulgaria: non passa sfiducia a governo dopo critiche UE
24.07.2008Bulgaria: mercato dei mutui ipotecari - crescita del 44,33%
24.07.2008Bulgaria: aumento del 12% dei prezzi degli immobili
15.07.2008Bulgaria: la Banca Nazionale Bulgara registra un surplus di 3 mld di euro
14.07.2008Bulgaria: lanciato nuovo progetto twinning tra Italia e Bulgaria
14.07.2008Bulgaria: finanziamenti per la realizzazione di tre autostrade
10.07.2008Bulgaria: IDE record per 6,1 miliardi e crescita economica del 6,2% nel 2007
10.07.2008Bulgaria: a settembre il 1° forum internazionale dell'imprenditoria femminile
07.07.2008Bulgaria: Sapard, sospesi altri 91,5 milioni di euro
07.07.2008Bulgaria: debito estero, raggiunti 30,7 miliardi di euro
04.07.2008Bulgaria: Enel e Ciccolella Group investiranno 150 milioni di euro nella coltivazione di rose
26.06.2008Bulgaria: seconda per crescita dell'edilizia
26.06.2008Bulgaria: governo pensa costruzione nuovi reattori nucleari
24.06.2008Bulgaria: l'industria registra un tasso di crescita dell'8,8%
31.05.2008Festival Italiano in Bulgaria
26.05.2008Il nucleare e il terremoto, dalla Cina alla Bulgaria, passando per Bnp Paribas
23.05.2008Italia-Bulgaria, Frattini ha incontrato ministro esteri Sofia
29.04.2008L'alta inflazione minaccia il reddito dei bulgari
29.04.2008Bulgaria: la Astaldi pronta a partire con i primi progetti di ammodernamento della rete ferroviaria
29.04.2008Bulgaria: approvata l'istituzione della banca bulgara di sviluppo. Supporterà le PMI
26.04.2008Rendimenti fino al 7% per chi acquista immobili a Sofia
16.04.2008Eurostat: inflazione in crescita
15.04.2008Bulgaria: Bando per la presentazione di progetti secondo il programma operativo ambiente
28.03.2008Bulgaria: primo bando per la presentazione di progetti secondo il programma operativo ambiente
28.03.2008Bulgaria: 300 milioni di euro per lo sviluppo delle tecnologie informatiche
25.03.2008Bulgaria e Fondi Strutturali
21.03.2008Bulgaria: primo paese al mondo per crescita del prezzo degli immobili secondo Knight Frank
05.03.2008Sondaggio sui sistemi fiscali in Est Europa
05.03.2008La Cina invade anche l'Europa neocomunitaria
05.03.2008Contributo all'allargamento alla Bulgaria e alla Romania
29.02.2008Bulgaria: il governo valuta modifiche legislative per favorire investimenti e PPP
27.02.2008Bulgaria: energia elettrica, discussioni sulla privatizzazione di Toploficatzia Sofia
20.02.2008Bulgaria: industriali e datori di lavoro investono nella ricerca
11.02.2008Bulgaria: Investimenti esteri aumentati del 20% nel 2007
07.02.2008Creazione registro consulenti per programma nazionale di sviluppo rurale
01.02.2008Veneto e Bulgaria coopereranno con progetto europeo
31.01.2008Bulgaria: credito BERS e finanziamenti a fondo perduto per l'efficienza energetica
22.01.2008Il ponte
19.01.2008Lettera Da Mosca: Lukascenko contro i negozianti
18.01.2008Eni: firma dell'accordo Bulgaria-Russia gasdotto South Stream
16.01.2008Bulgaria: UE - primo anno adesione record rincari, stampa
14.01.2008Bulgaria: approvato il programma di sviluppo rurale
10.01.2008Bulgaria: infrastrutture scolastiche, invito alla presentazione di progetti
04.01.2008Ricchi e poveri
04.01.2008Bulgaria: varato il nuovo registro delle imprese
02.01.2008Il "Consum-Attore": i casi di Bulgaria e Romania
21.12.2007Bulgaria: approvato il programma operativo UE pesca ed acquacoltura
28.11.2007Bulgaria-Iraq: cancella il debito
12.11.2007Bulgaria: bando programma operativo sviluppo regionale
25.10.2007Bulgaria: concluse le negoziazioni sul programma operativo "Trasporti"
16.10.2007Anche la Bulgaria rischia la bolla immobiliare
03.10.2007Bulgaria: approvati dalla commissione europea tre dei sette programmi operativi
12.09.2007Innovazione in Bulgaria: alcuni miglioramenti, ma la strada è ancora lunga
24.08.2007Economia, il caso Kalinel
21.08.2007Bulgaria: avviato il Programma Operativo "Sviluppo Risorse Umane"
03.08.2007La febbre della flat tax arriva in Bulgaria
02.08.2007Bulgaria: la città sul Mar Nero Ahtopol avrà un proprio porto per yacht
31.07.2007Bulgaria: imprenditoria al femminile
13.07.2007Bulgaria: nuova camera e registro degli operatori edili
13.07.2007Bulgaria: in sviluppo vari progetti di zone industriali
12.06.2007Bulgaria: Enel investe 286 milioni di euro
11.05.2007Sviluppo. Italia e Bulgaria discutono di tecnologie alimentari
05.05.2007Plovdiv: Fiera Internazionale delle merci di largo consumo e tecnologie
06.04.2007Bulgaria: secondo ponte sul Danubio tra Vidin e Calafat
03.04.2007Bulgaria: l'economia cresce del 6,1% nel 2006
30.03.2007Bulgaria: nuova data di avvio del registro elettronico delle imprese
23.03.2007Brescia: una delegazione bulgara alla fiera dell’industria meccanica
16.03.2007Bulgaria: crescono gli investimenti immobiliari nel 2006
09.03.2007Bulgaria: stabilite le regole per la selezione degli esecutori di progetti con fondi strutturali e Phare
05.03.2007Bulgaria: il governo approva i 7 programmi operativi 2007-13 e il programma di sviluppo aree rurali
01.03.2007Bulgaria: società italiana si aggiudica la gara in ambito ISPA
05.02.2007Bulgaria: scioperi negli stabilimenti del gruppo "Miroglio" per il rinnovo del contratto
18.01.2007Bulgaria: memorandum di intesa tra l'agenzia bulgara per la promozione delle PMI (BSMEPA) e l'ICE
16.01.2007Bulgaria: nuovi investimenti nel settore turistico-alberghiero
18.12.2006Bulgaria: tra un anno il via alla presentazione di progetti per il programma operativo di sviluppo regionale
13.12.2006Bulgaria: l'industria della pesca otterrà finanziamenti europei
05.12.2006Bulgaria: progetto di emendamento della legge per la promozione degli investimenti
08.11.2006Con tasse al 10% più facile delocalizzare in Bulgaria
20.10.2006CRBM: Unicredit e Deutsche Bank escono dal nucleare bulgaro
16.10.2006CRBM: no a finanziamento Unicredit a centrale nucleare bulgara
13.10.2006Bulgaria: illustrate le linee di sviluppo del gruppo Italcementi con nuovi investimenti
06.10.2006Bulgaria: firmato accordo con la BEI per finanziamento infrastrutture e trasporti
25.09.2006Oggi si è inaugurata la Fiera Tecnica Internazionale di Plovdiv
15.09.2006Bulgaria: interscambio commerciale deficitario nei primi 7 mesi del 2006
31.08.2006Bulgaria: crescita dell'indice del clima economico
24.08.2006Bulgaria: disoccupazione al livello più basso dal 1991
26.07.2006Bulgaria: l'antitrust approva la vendita dei Boyana Studios
17.07.2006Bulgaria: progetti infrastrutturali (fondi 2006-2015)
11.07.2006Generali entra in Bulgaria
02.05.2006Bulbank registra un profitto netto consolidato di 49 milioni di euro
14.04.2006Bulgaria: nuova tappa del partenariato con la Banca Mondiale per l’adesione alla UE
28.03.2006Bulgaria: le aziende non si registreranno più presso il tribunale
20.02.2006Bulgaria: l’attività creditizia si orienta verso il settore non-bancario
15.02.2006Bulgaria: mini-mutui per ristrutturazioni edilizie per il risparmio energetico
10.02.2006La Banca Mondiale favorevole all’adesione della Bulgaria alla UE nel 2007
10.02.2006Bulgaria: per BERS la priorità sono le infrastrutture
03.02.2006Bulgaria: pubblicato il secondo rapporto "convergenza e fondi europei"
28.01.2006Kenneth Roberts: “All'Est si fa business per necessità”
17.01.2006La Bulgaria semplificherà la procedura di registrazione delle imprese
17.01.2006Bulgaria: l’inflazione 2005 batte il record degli ultimi cinque anni
12.01.2006Bulgaria: il paese sarà il maggior beneficiario di fondi UE
05.01.2006Bulgaria: oltre 6 miliardi di nuovi investimenti
27.12.2005Bulgaria: nel 2006 previsti investimenti esteri per 2,3 mld di euro
14.12.2005Bulgaria: società di consulenza raccomanda di attrarre investimenti in tre settori prioritari
28.11.2005Bulgaria: Unicredito diventa azionista di Dzi Financial Group
11.11.2005Pubblicata la graduatoria delle top 100 società bulgare della Camera di Commercio
28.10.2005Standard & Poor's migliora il suo rating della Bulgaria
13.10.2005Bulgaria: interscambio, dati sul deficit commerciale a agosto
13.10.2005Balcani: la ricetta della flat tax
28.09.2005La partecipazione italiana alla Fiera Internazionale di Plovdiv
20.09.2005Bulgaria: crescita del PIL primi sei mesi 2005
16.09.2005Bulgaria: cambia la struttura degli investimenti esteri
23.08.2005Telekom Austria completa l'acquisizione di Mobiltel
20.08.2005Holding indiana acquista l’impianto siderurgico di Kremikovtzi
27.07.2005Bulgaria: per A.T. Kearney, un paese d' interesse per le grandi catene commerciali
22.07.2005Bulgaria: l'economia manda promettenti segnali di crescita
22.07.2005Bulgaria: la BERS elabora la nuova strategia paese
06.07.2005Bulgaria: si abbreviano i tempi per l' approvazione dei progetti PHARE
05.07.2005Bulgaria: probabile vendita del 46,41% della compagnia assicurativa MIC
25.05.2005Prospettive positive per i Paesi dell’Est
18.05.2005Bulgaria: 2 miliardi di investimenti nelle telecomunicazioni
02.05.2005Sofia pronta a tagliare l'imposta sui profitti delle aziende
28.04.2005Bulgaria: nel primo bimestre l'Italia si conferma primo acquirente di merci bulgare e terzo esportatore
22.04.2005Il Presidente Ciampi in Bulgaria: il punto sui rapporti economici bilaterali
15.04.2005Bulgaria, un piccolo Eldorado per l'Italia
30.03.2005L'italiana AMGA investe 2,3 milioni di euro per gasificazione città di Shumen
21.03.2005Bulgaria: il governo firma un nuovo accordo con il fondo monetario internazionale
16.03.2005Il deficit della bilancia commerciale bulgara aumenta del 30%
15.03.2005Il ministero dell'economia bulgaro lancia tre progetti per l'incoraggiamento all'impresa
11.03.2005Bulgaria: Phare fino a 50.000 euro a fondo perduto alle PMI per l'adeguamento alle norme europee
02.03.2005Bulgaria: obiettivo Europa
28.02.2005Compagnia austriaca costruisce secondo business center a Sofia
18.02.2005Bulgaria: cancellato divieto vendita terreni a stranieri
17.02.2005Bulgaria: le importazioni di inchiostri e macchine tipografiche cresce del 10-15% all'anno
02.02.2005Bulgaria: la più povera in Europa?
26.01.2005Cancella il debito? No grazie
26.01.2005Bulgaria: le commesse dei grandi stilisti italiani possono salvare l'industria tessile bulgara
26.01.2005Bulgaria: approvato piano nazionale di sviluppo sostenibile delle regioni bulgare
10.01.2005Bulgaria: in tre anni il rating di credito è stato aumentato 15 volte
24.12.2004Nel 2005 investimenti record nell'Europa dell'Est
22.12.2004Bulgaria: il deficit del commercio estero ha raggiunto i 2 miliardi di euro
26.11.2004Bulgaria-Iraq: cancella il debito? No grazie
24.11.2004Bulgaria: dal 2005 la tassa sull'utile scende al 15%
05.11.2004Bulgaria: il governo ha approvato la strategia per la privatizzazione del 70% della marina e delle navi da fiume
04.11.2004Bulgaria: grande vendita di beni immobili di proprietà statale imminente
02.11.2004L’economia bulgara cresce ma troppo lentamente
21.10.2004Bulgaria: 2,5 milioni di euro alle ditte private per l'acquisto di nuove tecnologie
14.10.2004Bulgaria: cresce la domanda di terreni industriali
13.10.2004Dal prossimo anno le imposte dirette in Bulgaria saranno fra le più basse d'Europa
11.10.2004Bulgaria: FMI potrebbe attenuare la sua politica monetaria restrittiva
06.10.2004Dopo le gomme anche i loden fuggono all’Est
01.10.2004Bulgaria: sarà abolita l'IVA sulle auto usate
24.09.2004Bulgaria: le vendite di auto nuove crescono del 45% in otto mesi
10.09.2004Bulgaria: finanziamento della la banca mondiale a comuni e imprenditori
09.09.2004Bulgaria: forte aumento del flusso degli investimenti diretti esteri
03.09.2004La ungherese Trigranit costruirà un centro di business e commercio a Sofia
03.09.2004Bulgaria: crescita delle esportazioni nel primo semestre del 2004
06.08.2004Bulgaria: l'interscambio commerciale nel periodo gennaio-maggio 2004
03.08.2004Bulgaria: l'Italia al primo posto per gli investimenti diretti
30.07.2004Bulgaria: in crescita le esportazioni italiane
29.07.2004Bulgaria: buoni risultati macroeconomici
24.06.2004Bulgaria: aumento rating creditizio a livello BBB
04.05.2004Bulgaria: Phare finanzierà dodici nuovi progetti
25.03.2004Bulgaria: aumentano gli investimenti esteri diretti
20.01.2004La politica economica neoliberista è dannosa per la Bulgaria
26.11.2003Bulgaria: legge finanziaria via e-mail
29.10.2003Bulgaria: sempre più dinamico il commercio estero
17.09.2003Sofia in disaccordo con FMI per deficit 2004
10.09.2003Sondaggio: 53% aziende bulgari versa tangenti per appalti
31.07.2003Amnistia sui capitali all’estero? Pareri discordanti
22.07.2003Bulgaria: milioni di euro nelle banche svizzere
11.06.2003Verranno privatizzate le società per la distribuzione elettrica
10.06.2003Bulgaria: scarso successo dell'esenzione dall'imposta sugli utili
31.05.2003Berlusconi vuole una televisione bulgara
26.05.2003Plovdiv: carta, fiera internazionale Printcom
22.05.2003Beretta spa studia joint-venture in Bulgaria
14.05.2003La banca ungherese OTP vince gara per acquisto DSK bulgara
08.05.2003All'asta 717 aziende bulgare
07.05.2003L'EBRD investirà 380 mln di euro in Bulgaria
28.04.2003Saranno investiti 27 milioni di euro nelle infrastrutture di Varna
17.04.2003Dal 5 al 10 maggio la Fiera Internazionale di Plovdiv
13.04.2003Il governo prepara un currency swap con la Banca Mondiale
13.04.2003CIR: dati economici 2002 deludenti
09.04.2003La Fiera di Plovdiv non vuole essere privatizzata
01.04.2003In Bulgaria tempi rapidi per l’avvio di un'attività
01.04.2003Crescono gli scambi commerciali con i paesi balcanici
27.03.2003Bulgaria: deficit commerciale 2002 pari a 1,6 mld dollari
25.03.2003Oltre 40 aziende dell'Italia settentrionale prevedono di investire in Bulgaria
19.03.2003Il PIL scenderà fino al 2,5% se la guerra in Iraq durerà fino a fine anno
12.03.2003Dimezzati nel 2002 gli investimenti stranieri in Bulgaria
04.03.2003Borsa di Sofia: ennesimo record storico per l'indice SOFIX
28.02.2003Bulgaria: contro la bancarotta le rimesse dall’estero
21.02.2003Veto presidente bulgaro a nuova procedura privatizzazioni
19.02.2003La Promec di Modena e la Camera di Commercio bulgara firmano un accordo
13.02.2003Bulgaria: agevolazioni IVA per progetti di investimento
11.02.2003FMI apprezza i dati macroeconomici della Bulgaria ma critica privatizzazioni
10.02.2003Bulgaria: FMI sblocca tranche da 33 mln prestito stand-by
07.02.2003Bulgaria: privatizzazioni, nuova procedura per 15 aziende
31.01.2003Calano nel 2002 gli investimenti esteri
30.01.2003Hyundai per ora non investirà in Bulgaria
28.01.2003Bulgaria: metà delle privatizzazioni non hanno successo
24.01.2003Bulgaria: AMIU di Genova punta ad Est attraverso Italeko
21.01.2003Più dell'80% delle PMI non é pronto per l'UE
30.12.2002HVB crea quarta banca bulgara tramite fusione
28.12.2002La stabilità macroeconomica della Bulgaria prosegue anche nel terzo trimestre
19.12.2002Parlamento bulgaro approva finanziaria 2003, crescita 4,8%
17.12.2002Corruzione e povertà sono i fattori più preoccupanti per gli investitori esteri
17.12.2002Le italiane Beretta e Benetton interessate a investire in Bulgaria
13.12.2002Privatizzazioni in Bulgaria: colpo di mano del governo?
12.12.2002Bulgaria: inflazione; a novembre +0,2% mensile, -2,5% annuo
11.12.2002L'italiana Marcegaglia intende acquistare il complesso metallurgico Kremikovci
10.12.2002Sofia punta su Roma come primo partner commerciale
10.12.2002Borsa di Sofia in calo nella scorsa settimana
09.12.2002Grandi aziende italiane interessate al mercato bulgaro
09.12.2002Bulgaria: BERS finanzia telefonia mobile
05.12.2002Bulgaria: al Ministero delle Finanze fondi preadesione UE
03.12.2002La Borsa di Sofia raggiunge un nuovo massimo storico
28.11.2002In Bulgaria un'impresa ogni 8 abitanti
28.11.2002Per il 2003 si prevede un deficit del commercio estero di 900 mln di USD
27.11.2002A Est calano gli ostacoli per il business straniero
26.11.2002Privatizzazione della Cassa di Risparmio bulgara (Dsk)
20.11.2002Bulgaria: 104-ma nel mondo per libertà economica, 62-ma per competitività
19.11.2002Il governo di Sofia invita la Renault-Citroen ad aprire uno stabilimento in Bulgaria
04.11.2002Bulgaria: Italia primo mercato di sbocco in primi 9 mesi
30.10.2002Privatizzazione difficile per due società bulgare
30.10.2002Giornata mondiale del risparmio: a Est poco da festeggiare
29.10.2002Bulgaria: a breve indette gare in ambito programma UE Phare
25.10.2002Balcani: la crescita più alta, la maggiore povertà
21.10.2002Il vento dell’Est farà “tremare” il Sud
21.10.2002Balcani, fare affari con un mercato emergente
19.10.2002Ospitava straniere in un tugurio, denunciato il padrone di casa
15.10.2002Bulgaria: la tedesca ILF collabora nel controllo di progetti infrastrutturali
09.10.2002Bulgaria: dal 2003 in vigore nuova legge su investimenti
07.10.2002Bruxelles: la Bulgaria nella UE nel 2007 e il rating creditizio si alza
01.10.2002Bulgaria: al via privatizzazione Cassa di Risparmio Bulgara
26.09.2002Convegno “Bulgaria: opportunità d’investimenti e di collaborazione”
24.09.2002UE/NATO: Sofia, Belgrado e Bucarest ribadiscono interesse
19.09.2002Benetton in Bulgaria
17.09.2002Programma Phare; banche, intesa Bulgaria,Francia, Olanda
11.09.2002Bulgaria: inflazione, -0,7% agosto, +0,6% da gennaio
30.08.2002Bulgaria: +13,4% export italiano in primo semestre
28.08.2002Forum regionale per gli investimenti a Panagjurishte
21.08.2002Bulgaria: il più povero anche nel 2001 tra candidati UE
06.08.2002Il FMI crede nelle prospettive di crescita in Bulgaria
23.07.2002I consigli della Banca Mondiale per la Bulgaria
22.07.2002Con i nuovi soldi dal FMI paghiamo i vecchi debiti verso il FMI
20.07.2002Ocse e UE: «Basta fondi pubblici, da oggi solo investimenti privati»
17.07.2002L’economista rivoltoso che ha fatto uscire dai gangheri pure il FMI
06.07.2002Principali indicatori economici della Bulgaria [06/2002]
26.06.2002UE blocca fondi Phare per Business Incubator in Bulgaria
26.06.2002Sofia utilizza la metà dei fondi comunitari
22.06.2002Acciaio: il gruppo Marcegaglia vuole la bulgara Kremikovtzi
19.06.2002Gli industriali trentini guardano con interesse alla Bulgaria
14.06.2002Acciaio: E. Marcegaglia, pronti ad acquisizione in Bulgaria
07.06.2002In dirittura d'arrivo privatizzazione banca Biochim
06.06.2002Cala l'import e l'export bulgaro nei primi 3 mesi del 2002
31.05.2002A Sofia forum degli investimenti nel mercato bulgaro
09.05.2002In Bulgaria meno tasse per le imprese
29.04.2002Avviata la procedura di privatizzazione della DSK
15.04.2002In vigore in Bulgaria la nuova legge per la privatizzazione
12.04.2002Il nuovo programma per l'industria sosterrà la crescita
28.03.2002Bulgaria: ad aprile procedure per privatizzare 10 compagnie
27.03.2002Dopo il veto presidenziale, il Parlamento approva la nuova legge sulla privatizzazione
20.03.2002Con l'allargamento a Est aumenterà la competizione
04.03.2002Approvata la nuova legge sulle privatizzazioni
28.02.2002Bulgaria: 300 mln di USD da FMI per riforme economiche
22.02.2002Il PIL bulgaro è cresciuto del 4% nel 2001
22.02.2002Bulgaria: nel 2001 l'export italiano cresce del 27,7%
21.02.2002Il gruppo Miroglio acquista il WTC a Sofia
12.02.2002Il debito estero bulgaro sfiora i 10 MLD di USD
07.02.2002Il vice-ministro Urso in visita a Sofia
30.01.2002Il debito estero bulgaro: nel 2001 pagati 127 milioni di USD al Club di Londra
08.01.2002La crisi argentina campanello d'allarme per Sofia
02.01.2002Bulgaria come Argentina?
27.12.2001BERS finanzia la ristrutturazione del settore elettrico in Bulgaria
05.12.2001I consiglieri di Kachakova nella vendita di Bulgartabak sono italiani
28.11.2001La Banca Centrale bulgara convertirà gratuitamente tutti i depositi in euro
27.11.2001Bulgaria ottiene un prestito di 30 milioni di euro per la viabilità
19.11.2001Il calo dei tassi spinge l’Est
19.11.2001Bulgaria: Italia terzo paese fornitore
17.11.2001Economia: i 100 giorni del ... FMI
08.11.2001Bulgaria: Standard & Poor's alza rating da B+ a BB-
01.11.2001I sindacati bulgari protestano contro la povertà e la disoccupazione
21.10.2001Dichiarazioni di Unicredito a proposito dell'affare Bulbank
17.09.2001Filchev esamina anche l'affare Bulbank
16.06.2001Miroglio fa il bis in Bulgaria
26.04.2001Unicredito vende una quota di minoranza di Bulbank a IFC
12.04.2001Economia: Bulgaria più vicina anche per Sace e Simest
26.03.2001Bulgaria: FMI concede ultima tranche di crediti (66m USD)
07.02.2001Un milione di bulgari disoccupati
11.01.2001Fondi Europei: parte il programma ISPA
27.12.2000Il 53% delle esportazioni 2000 assorbite dai Paesi dell'Unione Europea
27.12.2000Biochim Bank, Bulgaria estende termini per offerte
20.12.2000Bulgaria-UE: agricoltura, firmato accordo programma 'Sapard'
07.12.2000Bulgaria: nuove tariffe doganali in vigore da 1 gennaio 2001
29.11.2000Bulgaria: le Generali tra i potenziali acquirenti dell'istituto assicurazioni
25.11.2000Il business greco in Bulgaria: dieci anni dopo
06.11.2000Bulgaria: nel 2000 Italia primo investitore estero
25.10.2000Unicredito: siglato accordo con Simest
03.10.2000Unicredito: concluso l'acquisto di Bulbank per 700 mld lire
29.09.2000Bulgaria, si avvicina vendita Bulbank a Unicredito
21.09.2000Accellerano le economie di Bulgaria ed Ungheria
06.09.2000Alenia Marconi System, contratto 60 mld in Bulgaria
03.08.2000Si dovrà attendere ancora per la privatizzazione della bulgara BTK
13.07.2000Contributi europei per la Bulgaria
13.07.2000Bulgaria, accelera la ripresa economica
07.07.2000Unicredito Italiano e Allianz acquisiscono il controllo di Bulbank AD
29.06.2000Continua la saga Unicredito/Bulbank
28.06.2000Bulgaria: disoccupazione reale al 34%?
21.06.2000Economia: la situazione va precipitando
13.06.2000La strana tempistica degli investimenti italiani nei Balcani
09.06.2000UE: Bulgaria, strategia per entrare in new economy
08.06.2000Unicredito punta a espandersi nei Balcani
12.05.2000Unicredit/Allianz, proseguono contatti per Bulbank
04.05.2000La Unicredito e la Bulgaria
21.04.2000Bulgaria: tre pretendenti all'acquisto di di Bulbank
17.04.2000Bulgaria: un passo verso l'accordo da 600 milioni di dollari
30.03.2000Bulgaria: approvata carta sociale europea e prestito IBRD
28.03.2000Bulgaria: adesione a convenzione internazionale investimenti
17.02.2000UE: Bulgaria, bene mercato lavoro ma serve più efficienza
12.10.1999Bulgaria: Banca Centrale riduce tasso di sconto a 4,42%
01.10.1999Dal 19 al 20 ottobre forum su economia a Sofia
27.09.1999Domani a Sofia apre battenti Italbusiness '99
05.07.1999Bulgaria: moneta cambia nome, da oggi 'Leva pesante'
20.05.1999Privatizzazioni: non ancora raggiunto il 50% degli obiettivi
20.05.1999Fisco - Irpeg leggera per i “piccoli”
21.04.1999Crisi Balcani penalizza export per 1,5 mln dollari
06.04.1999Il FMI chiede alla Bulgaria di accelerare le riforme economiche
17.12.1998Dopo anni di stagnazione, nuovi progetti per rilanciare la crescita
28.05.1998Sofia vara tagli all'Irpeg e una riforma tributaria
30.11.1997Via alle privatizzazioni in grande stile
10.01.1990"Il mercato dell’est è fallito"
22.09.1988Italia - Bulgaria, ormai è pace fatta
13.05.1988Le due facce di Popoff il bulgaro
06.04.1988È Sofia il vero “test”dei sogni di Gorbaciov
30.01.1988Sofia si adegua a Gorbaciov “riforma economica subito”
01.02.1986Un sì con riserve della CEE al COMECON
24.01.1986CEE e COMECON verso negoziati
24.02.1985Sofia scatena i carri armati contro i turchi in rivolta
25.11.1984Il Veneto vende all’est scarpe, vestiti e impianti

ECONOMIA - Agricoltura | Banche e Finanza | Energia | Investimenti | Trasporti | Telecom


 Arte | Cinema | Cucina | Lingua | Letteratura | Musica | Politica | Storia | Sport | Turismo  

Home | Notizie | Forum | Club | Associazione | Annunci | Directory | Biblioteca | Meteo | Foto del giorno | Immagini | Parole famose | Cerca
Turismo | Hotel | Shop | Traduzioni | Appunti di Viaggio | Bulgari in Italia | Cartoline | Sondaggi | Dicono di noi | SocNet  Български English Русский Français Български (Автоматичен превод)
Contattaci Bulgaria-Italia